Categoria - Artelogia

Artelogia: Art pour l’Art.Cercando di dare un significato al concetto di Arte, che occupa uno spazio troppo grande per essere spiegato, in questo l’arte viene elencata in categorie specifiche che creano comunque un problema di definizione. Questo tipo di arte non verrà analizzata nelle sue sembianze materiche  e superficiali, perchè il senso estetico non sembra definibile propriamente né come sapere, né come abilità, ma serve una lettura più profonda, che non cerca di ipotizzare tali comportamenti detti “a opera d’arte” ma porta fuori un disegno impregnato dalle esattezze dell’universo, che sono condizioni necessarie al mancato studio e interpretazione dell’arte stessa. Questo significa che la difficoltà è, prima ancora che “materica” e teorica, è di ordine Astrologica, in quanto riflette le difficoltà, la variabilità, le discrepanze, le contraddizioni di quella “cultura estetica” e solamente estetica che non permette spesso di leggere i profili delle varie personalità.
Ho usato “logia” accanto alla parola arte in quanto secondo il mio pensiero è incompleta, arte come ho già spiegato ha un significato “comune” e rimane all’ombra di ciò che voglio con la ragione e come divina ragione che, compenetrando di sé il mondo, lo anima e dirige secondo il suo perfetto movimento, l’idea del logos come potenza mediatrice tra il Divino e il mondo.  Essa è artefice di tutte le cose…esalazione della divina virtù, il logos è colui che colma l’abisso infinito che separa Dio e il mondo, è l’immagine di Dio, l’archetipo del mondo sensibile, la forza vitale che regge gli elementi, la via che permette all’uomo di elevarsi alla contemplazione di Dio.  REDAZIONE  ilN A D I R  Sara Del Monte   © tutti i diritti riservatiCiò che importa è liberare un’espressione apparentemente vietata come “ l’art pour l’art ” dalle pastoie in cui molti critici letterari l’hanno confinata..e noi vogliamo, tramite la sensibilità, la capacità di fare arte, di Sara Del Monte, la quale, attraverso le dinamiche planetarie, che “sentono” l’arte e la ritrasmettono in vibrazioni di frequenze a differenti altezze commisurate alla capacità di ognuno di recepirle, come se si volesse far accedere chiunque al mondo del sublime e dello stupore che in esse è racchiuso, saprà rendere la loro eleganza, la loro bellezza tramite la sua “cospicua” bravura.                                                                                                     Claudio Crespina 

Monitoraggio Personale