Astro News Astrologia Psicologia e Sessualità Blog Glamour News Cosmologiche

VENERE IN GRANCHIO: TRA AMORE PASSIONALE E LOGICA

 

Una Venere innamorata dell’amore e della Logica

 

Il pianeta Venere simboleggia l’attrazione, l’amore, la passionalità, il segno in cui si trova ci racconta da cosa siamo attratti e questo ci consente di dare o ricevere amore e affetto, bellezza e felicità. 

Venere entra nel segno del Granchio il 2 giugno, sentimentale, premurosa, soprattutto verso la famiglia, ma attenzione alla grande sensibilità che la rende particolarmente vulnerabile a poche attenzioni e superficialità. Passionale, sensibile e a volte ossessiva tende a voler essere ascoltata e protetta. Sente il bisogno di stare con qualcuno e ha bisogno di molta dolcezza, sensibilità e tenerezza. Ritiene fondamentale il rapporto con il proprio partner che difende e dove impegna al massimo il suo cuore. A volte l’insicurezza pervade la mente di questa Venere che può essere ferita facilmente anche da piccole variazione del tono delle parole. In alcuni casi può essere indice di immaturità affettiva, pigrizia e dell’incapacità di comportarsi in maniera responsabile. L’amore per la famiglia e i figli sono il principio del significato del Granchio. Infatti ci sarà sempre un grande amore verso la madre, che sarà un punto di riferimento per l’intera vita.

L’entrata di Venere in Granchio avviene alle ore 13:19 del 2 giugno, orario che ci spiega che “vestito” avrà questa venere, ovvero l’I.C.P. o Incipit Cosmologico Planetario (scoperta del Dr. Claudio Crespina che potrete approfondire al seguente link: https://www.ilnadir.com/astro-news/tecnica-astrologica/le-coordinate-dell-anima-l-ascendente-e-l-incipit-cosmologico-2parte/) , “questo momento, aderisce più particolarmente a tutte le dinamiche planetarie, a tutte le evoluzioni aspettuali dei pianeti in termini astrologici; pianeta al momento preciso del suo ingresso in un segno, come quello relativo alla congiunzione con un altro pianeta…Momenti fondamentali che servono a chiarire, ancora di più, ovvero ad approfondire alcuni aspetti dei pianeti, letti troppo rigidamente dalla antica visione delle regole della astrologia classica, per certi versi troppo aderente alla visione matematico-geofisica, se mi si consente, dei propri postulati, peraltro estremamente significativi, s’intende, trascurando però, a piè pari quella psicologico-deduttiva, se non proprio intuitiva, altrettanto determinante se si parte dal presupposto fondante che ogni organismo nell’universo è vivo, pianeti compresi”.

Come l’Uomo ha una sua precisa nascita, inizio di riferimento “ascendenziale” così il Pianeta, l’evento cosmologico ne ha una “incipiziale”.

In questo caso l’I.C.P. di questa Venere è in Vergine, analisi e critica accompagnano questa Venere. Ci sarà l’interesse per la cura del corpo e della salute. Attenzione all’ossessione per la pulizia, la precisione e la perfezione, non solo verso noi stessi ma anche verso gli altri.

Solitamente si è riflessivi, timidi, metodici, forse ci sarà troppa razionalità, lasciarsi andare permette di perdere il controllo voluto sempre dalla Vergine (che a volte può salvarci). Complessi inibitori freneranno la voglia d’amore del Granchio, bisognerà bilanciare bene i due aspetti per arrivare ad una corretta equilibratura dell’anima. Sapere quando usare la razionalità della Vergine e il suo controllo, e invece quando capire che la situazione che abbiamo davanti ai nostri occhi può essere colmata con l’amore e basta, niente controlli, nulla di logico, perchè l’amore si sa…non ha nessuna logicità.

La Redazione Il Nadir    Sara Del Monte

Riguardo L'autore

Redazione Il Nadir

Il dr. Claudio Crespina, astrologo, filosofo, counselor psicologico-comportamentale e ricercatore nasce sotto il segno del Capricorno a Roma, una città così significativa e simbolicamente attraente, per i suoi continui richiami storici ed esoterici che credo superfluo e inutilmente ripetitivo spiegarne la grandezza e l’importanza.

Aggiungi un commento

Clicca qui per lasciare un commento