Astrologia e Politica

LA QUARTA ITALIA

La sua serenità nell’affrontare il buio della P2, il suo sorriso e anche la malinconia il giorno in cui, durante l’interrogatorio di Giulio Andreotti (Capricorno doc), era chiara a tutti i commissari la gravità delle menzogne di quell’uomo, il più potente fra i potenti, che negava ciò che era evidente a tutti, e cioè la sua conoscenza e assidua frequentazione di Licio Gelli (Ariete asc Capricorno cuspide Aquario), un fatto confermato dalle carte e dai processi di Perugia.

Lei soffriva, incalzava, ma poi non riusciva a sfondare quella maschera di menzogne. Registravo così, nel 1996, dice la giornalista Sandra Bonsanti, una mia lunga intervista a Tina Anselmi. Voglio ricordare per chi non la conosce che Tina Anselmi (Arietina doc), politica e partigiana italiana è stata la prima donna ad aver ricoperto la carica di ministro della Repubblica Italiana e, fu l’encomiabile Presidente della Commissione d’inchiesta sulla Loggia P2: e mai, dico mai, avrei pensato di poterne scrivere le lodi, non capendone, evidentemente, in quel tempo la grandezza istituzionale di quella politica italiana che davanti a questi imbonitori da strapazzo, oggi assisi sugli stessi scranni governativi, risulta essere, essa stessa, una istituzione vivente, non a caso più volte presa in considerazione da politici e società civile per la carica di Presidente della Repubblica.

Riletta oggi quell’intervista del 1996, dice ancora l’articolista, è fonte di spunti e di riflessioni. “La partita” disse l’Anselmi, cominciando a parlare come se da tempo mi stesse aspettando e si trattasse soltanto di riprendere un discorso che avevamo interrotto pochi anni prima “fu chiusa nel 1985. Fu chiaro in quell’anno che battersi contro la P2 non avrebbe portato a niente. Ho fatto quello che ho potuto, solo che le complicità erano tali da rendere impossibile andare oltre, completare il lavoro”….!!

Non credo debba spiegare oltre il senso e il significato di queste parole ormai incise, meglio scolpite, nell’antico marmo della storia d’Italia..: e questa, sia chiaro, è STORIA..VERA..!! Una parte della storia della politica italiana, che dire controversa è poca cosa rispetto al caos inestricabile cui ho potuto assistere, personalmente attivo e partecipativo in ambito universitario, generato, come in ogni parte del mondo occidentale, dai moti rivoluzionari agenti primari di un precciso cambiamento epocale, culminati nelle sommosse sessantottine, agite in ogni ambito del sociale, sia esso politico, artistico, economico, sindacale, letterario, teatrale, musicale, cinematografico ecc.ecc..perfettamente segnalati astrologicamente dall’esplosiva congiunzione in Vergine (le masse..) di Urano e Plutone, danzanti insieme una breakdance decisamente stravolgente in ogni ordine e grado del sociale..agitando le masse in ogni angolo del mondo occidentale alle rivoluzioni anche e soprattutto per una innovazione dei rapporti interpersonali tra uomini e donne fino a quei tempi sottomesse alle volontà patriarcali del maschio: inizia il femmnismo e passa il divorzio che, come provvedimenti ex-novo del sociale, solo fino a poco tempo prima, sarebbero stati impensabili, per non dire inaccetabili…!! Il mondo iniziò un cambiamento, probabilmente incompreso e incomprensibile nelle sue profonde motivazioni al punto che, guardando indietro da oggi, si capisce con chiarezza, come la fresca superficialità intuitiva di quelle spinte generazionali ne abbia offuscato le pericolosissime conseguenze.. che si stanno chiaramente palesando, in termini politici, ai nostri occhi in questi anni del terzo millennio inziato, è bene ricordarlo, con una potente eclisse totale di Sole per l’intera Europa centrale, quella dell’agosto 1999. In Italia l’Eclissi Totale di Sole dell’11 agosto fu visibile come eclissi parziale: solo una percentuale tra il 70 e l’90% circa del Sole rimase coperta. Una Eclisse  decisamente parlante in termini astrogici che si palesa, come sappiamo, quando la Luna e’ piu’ vicina, pertanto il suo corpo riesce a coprire interamente il Sole, e si produce il meraviglioso e rarissimo spettacolo dell’eclissi totale. Rarissimo, perche’ la regione terrestre da cui l’eclissi appare nella sua totalità e’ in genere ristretta ad una fascia di trecento chilometri al massimo. Il rapido moto di rotazione della Terra, combinato col moto della Luna, fanno si’ che una eclissi totale sia oltretutto molto breve, al massimo 7 minuti. Il fatto stesso che l’eclissi possa accadere e’ quasi un miracolo: solo la coincidenza che la piccola Luna sia cosi’ vicina alla Terra da apparire estesa quanto o poco piu’ dell’immensamente grande Sole, la rende possibile: ed ecco spiegatane la clamorosa importanza in termini della traduzione del poderoso simbolo cjhe la totatlità dell’Eclisse solare trasmette al mondo che viene segnato dal cono d’ombra lunare. L’eclissi dell’ 11 agosto sara’ totale in una fascia di circa cento chilometri che attraversera’ l’Europa centrale, e durera’ al massimo due minuti e 40 secondi. La fase parziale che precede e segue l’eclisse durera’ invece in tutto quasi tre ore. Il percorso dell’ombra della Luna iniziò nell’Oceano Atlantico e, prima di mezzogiorno, attraversò il sud del Regno Unito, il nord della Francia, il Belgio, il Lussemburgo, il sud della Germania, l’Italia del Centro-Nord, l’Austria, la Slovenia, la Croazia, l’Ungheria e il nord della ex-Jugoslavia. Il massimo avvenne alle ore 11:03:07 UTC a 45,1°N 24,3°E in Romania (nei pressi della città di Ocnele Mari vicino a Râmnicu Vâlcea) e durò 2 minuti e 22 secondi. Quindi continuò in tutta la Bulgaria, il Mar Nero, il Libano, la Turchia, la Siria, l’Iran, il sud del Pakistan, l’Afghanistan e l’India, per concludersi nel Golfo del Bengala.

Mi sembra del tutto chiaro che i paesi attraversati dal cono d’ombra poi sono stati al centro del grande cambiamento epocale “inaugurato” con il segno dell’oscuramento di quella Eclisse Totale: uno su tutti la formazione in essere della cosiddetta Unione Europea, (che unita non fu e non è…!!), e l’intera pesante realtà delle problematiche sorte per le innummerevoli guerre, financo goliardicamente definite di “pace”, nate dal successivo segnale drammatico del Crollo delle Torri Gemelle di New York dell’11 Settembre 2001: un altro 11 quindi, proposto alla realtà esotericamente convalidante il periodo pesante rappresentato da quel numero che si ripeterà in altre occasioni drammatiche durante questi venti anni del terzo millennio. Pertanto nella politica italiana, come avete potuto leggere nell’intervista all’Anselmi, era già presente il chiaro accertamento di un mondo sotterraneo, oscuro: un Potere nascosto che agiva alle spalle di quello ufficiale, all’epoca defintio Loggia P2 i cui membri erano rappresentanti di molte posizioni importanti del sociale, della politica, dell’economia, della finanza, della cultura, del giornalismo, dei media radiotelevisivi, dell’arte, tutti ben messi anche nelle alte sfere del governo. Un’Ombra così imponente, quella del sistema suddetto, parallelamente vigente a quello ufficiale, che in realtà prende forma e sostanza da ben altri lidi nel mondo, quello cioè correlato ai possedimenti inenarrabili degli uomini e delle famiglie più ricche della Terra , al punto di essere chiaramante denominato Deep State: uno stato nello stato ..!! A capo di questea organizzazione fraudolenta ci sono denominazioni che ne coprono il significato illegittimo come i cosiddetti “Illuminati” o ”portatori di luce”….nel senso più negativo del termine in considerazione che è la traduzione italiana di Lucifero..!! Essi appartengono a tredici delle più ricche famiglie del mondo e sono i personaggi che veramente controllano e comandano il mondo da dietro le quinte: sarà bene rendersene conto. Vengono, da molti, anche definiti la “Nobiltà Nera”. La loro caratteristica principale è quella di essere nascosti agli occhi della popolazione mondiale. Non a caso, chiaramente, Plutone, il pianeta governatore dell’Ade, il mondo sommerso dei morti, ne governa l’esistenza, come dio incontrastato del luciferismo, del demoniaco, preferendo alimentarsi dell’energia ctonia, nascosta, oscura, sotterranea e inaccessibile. l loro potere risiede nel controllo specie quello economico (gruppo Bilderberg ecc…),“il denaro crea potere” è la loro filosofia. Il controllo di questi loschi figur,i punta a possedere tutte le banche internazionali, il settore petrolifero e tutti i più potenti settori industriali e commerciali. Sono infiltrati nella politica e nella maggior parte dei governi e degli organi statali e parastatali. Inoltre negli organi internazionali primo fra tutti l’ONU e poi il Fondo Monetario Internazionale, il cui obiettivo dichiarato consiste nel creare un Nuovo Ordine Mondiale (NWO) con un governo mondiale, una banca centrale mondiale, un esercito globale e tutta una rete di controllo totale sulle masse..!! Sembra un film, come molti credono ancora essere, ma è realtà, una realtà assolutamente verificabile nella consistente rete d’incontri internazionali, resi inviolabili da chicchessia non appartenga alla ristretta cerchia di quella organizzazione apertamente “massonica”, come quelli, pubblicamente organizzati, dal gruppo pseudo-massonico del BIlderberg. Questo progetto, l’N.W.O.  va avanti, standoa certe informazioni più o meno verificabili, da millenni ma ebbe un’incremento nella prima metà del 1700 con l’incontro tra il “Gruppo dei Savi di Sion” e Mayer Amschel Rothschild, l’abile fondatore della famosa dinastia che ancora oggi controlla il Sistema Bancario Internazionale. L’incontro portò alla creazione di un famoso manifesto: “I Protocolli dei Savi di Sion”. Suddiviso in 24 paragrafi, in cui viene descritto come soggiogare e dominare il mondo con l’aiuto del sistema economico. Rothschild successivamente aiutò e finanziò l’ebreo, ex prete gesuita, Adam Weishaupt (che connubbio…!!), che a Francoforte creò il famigerato gruppo segreto dal nome “Gli Illuminati di Baviera”. Weishaupt prendendo spunto dai “ Protocolli dei Savi di Sion” elaborò verso il 1770 “Il Nuovo Testamento di Satana” un piano che porterà una piccola minoranza di persone al controllo globale. La sua strategia si basava sulla soppressione dei governi nazionali e alla concentrazione di tutti i poteri sotto unici organi da loro controllati. Quello che nei fatti si sta realizzando a tutti gli effetti lo si creda o meno..sotto i nostri occhi..! Un piano ben preciso che, come dice la famosa “storiella” della rana di Chomsky, portano avanti a piccoli passi, proprio per non destare alcun sospetto. Creare la divisione delle masse, è un passo fondamentale, in politica, nell’economia, negli aspetti sociali, con la religione, l’invenzione di razze ed etnie ecc…!! Scatenare conflitti tra stati, così da destabilizzare l’opinione pubblica sui governi, l’economia e incutere timore e mancanza di sicurezza nella popolazione. Corrompere con denaro facile, vantaggi e sesso, quindi rendere ricattabili i politici o chi ha una posizione di spicco all’interno di uno stato o di un’organo statale. Scegliere il futuro capo di stato tra quelli che sono servili e sottomessi incondizionatamente. Avere il controllo delle scuole: dalla scuola infantile all’Università per fare in modo che i giovani talenti siano indirizzati ad una cultura internazionale e diventino inconsciamente parte del complotto. Indottrinando la popolazione su come si può o non può vivere, su quali sono le regole da rispettare, gli usi e i costumi ecc… Infiltrarsi in ogni decisione importante (meglio a lungo termine) dei governi degli stati più potenti del mondo. Facendo coincidere queste decisioni con il progetto finale. Controllare la stampa e l’informazione in generale, creando false notizie, false emozioni, paura ed instabilità. Abituare le masse a vivere sulle apparenze ed a soddisfare solo il loro piacere ed il materialismo così da portare la società alla depravazione, stadio in cui l’uomo non ha più fede in nulla. Arrivare a creare un tale stato di degrado, di confusione e quindi di spossatezza, che le masse avrebbero dovuto reagire cercando un protettore o un benefattore al quale sottomettersi spontaneamente. Uno dei loro obbiettivi è cippare la popolazione così da manipolare il loro pensiero ed il loro comportamento, oltre che rendere molto facile la loro identificazione e localizzazione. Tutto questo con la scusante della sicurezza personale.

FORSE STATE COMINCIANDO A CAPIRE QUANTO LE COSIDDETTE LOGICHE PARTITICHE ALL’ITALIANA SIANO RIDICOLE E INADEGUATE SE SI CAPISSE CHE QUESTA DINAMICA MASSONICA, FRAUDOLENTA E ILLEGITTIMA, E’ LA VERA COSTANTE CHE CI GOVERNA.

Ovviamente non potevano pensare di conseguire i loro obiettivi da soli, avevano ed hanno bisogno di una “struttura operativa”, composta da organizzazioni o persone che esercitando del potere ed operino più o meno consapevolmente nella stessa direzione. La loro strategia ha fatto leva su due precisi capisaldi: la forza del denaro, loro hanno costituito e controllano il sistema bancario internazionale; la disponibilità di persone fidate, ottenuta attraverso il controllo delle società segrete (o logge massoniche: tipo la nostra vecchia P2, oggi allargatasi a macchia d’olio..!). Gli Illuminati e chi con loro controlla queste società, inutile nasconderselo, sono nei fatti altresì Satanisti e praticano la magia nera e, senza tema di smentita, anche i sacrifici umani: Il loro dio, quindi, è Lucifero e attraverso pratiche e riti occulti manipolano e influenzano le masse…!! Inutile ricordarvi le mostruosità avvenute nelle cosiddette scellerate comunità di recupero come la “Forteto”, una struttura in provincia di Firenze, apparentemente travestita da cooperativa agricola, che accoglieva ragazzi in affidamento dal tribunale dei minori, guidata dal “Profeta” Rodolfo Fiesoli (condannato a oltre 15 anni di pena). In quel posto malsano, ufficialmente sono passati numerosi dirigenti del “nostro”centrosinistra i cui nomi li conoscete tutti. Per non parlare dello scandalo, ancor oggi sanguinolento, di Bibbiano e della bassa modenese, sugli abusi di minori (vedere mio articolo: “La Strage degli Innocenti”) tolti con la forza, abusivamente e illegalmente, alle patrie potestà e consegnati, dopo false diagnosi psichiatriche addomesticate, a famiglie gay, a satanisti benestanti..!! Inutile dirvi che queste scelleratezze sicommpionoa livello mondiale, non solo in Italia, come i begnamini della “Casa Bianca” i democratici come i Clinton, i Bush, gli Obama.., per citare solo ipiù recenti, certamente dimostrano nelle loro sataniche esistenze al punto che sono la causa prima delle violenze perpetrate ai deboli, ai bambini, ai poveri, usati come mezzi di scambio per qualsiasi rito tenebroso..: vedi la morte sospetta (per Trump fu indotta…), di un loro lacchè, J. Epstein: noto finanziere statunitense  (in particolare il suo compito ufficiale era quello di consigliare i clienti più ricchi sulle migliori strategie fiscali..da attuare..!!) arrestato con l’accusa pesante di traffico sessuale che si sarebbe ucciso in una cella del carcere di New York. date le compromettenti conoscenze politiche coi Clinton e Bush…

Ritornando agli “Illuminati” sono molti coloro che asseriscono che è anche da questa scienza di tipo occulto che questi iniziati hanno sviluppato la teoria sul controllo mentale delle masse…e, stando ai fatti, c’è proprio da crederci, per quanto ancora oggi c’è chi fa fatica a capirne la derivazione delittuosa, generatisi da secoli. Questo mio articolo va considerato come un approccio sintetico a questa realtà incontrovertibile , ma evidentemente c’e’ di piu’, vorrei dire, molto di più: c’e’ da mettere, infatti, in evidenza che esistono da millenni delle linee di sangue che hanno governato questo mondo fin dai tempi antichissimi (a partire dalla presenza biblica degli Elohim…per capirci..!) e che si sono certamente incrociate tra di loro fin ad arrivare ai giorni nostri: motivo per cui si può pensare con una certa convinzione, direi scientifica, che siamo progenia aliena o extraterrestre, come ormai ho detto e dichiarato in più parti, nei miei articoli, nelle mie conferenze, tramite i miei studi e le mie ricerche correlate alla nostra connessione al Centro Galattico.

LE TRE “NASCITE” DELL’ITALIA

La Prima Italia: Il tema natale dell’Unità d’Italia nata il 17.03.1861 a Torino in Pesci.

Da sottolineare la circostanza, tutt’altro che casuale, che sia il re, Vittorio Emanuele II, sia il primo ministro dell’Italia unita, Bettino Ricasoli, appartenessero al segno dei Pesci. Lo stesso segno, cioè, della neonata nazione italiana, proclamata con l’editto del 15 marzo 1861 ma ufficializzata il 17 (h. 00.00) con il Sole in Pesci congiunto a Mercurio e Nettuno e Ascendente a 3° Sagittario che ne segna l’anima della ricerca costante della conoscenza profonda oltre confine che apre all’incontrollato senso dell’esterofilia esagerata. Nettuno e Mercurio congiunti al Sole pescino sono pianeti correlati ai principi dell’Arte, degli ideali, alla comunicazione solidale, alle forze della creatività e dell’inventiva intuitiva. Nell’analisi attenta del cielo dell’Unità italiana si deve però evidenziare alcune caratteristiche che ancora sono presenti nel sangue degli italiani: mi sto riferendo alla Luna-Popolo in Toro congiunta a Marte e Plutone. Un Plutone che in Toro segna la specifica generazione nata fra il 1851 e il 1882, orientata verso l’edonismo, il benessere e l’espansione economica. Si trattava di persone piene di risorse ma anche molto materialiste, desiderose di accumulare denaro, e di immergersi nella natura, nella campagna ed anche desiderosi di cantare. di creare forti valori musicali. Certo però è che quel Plutone ha intaccato la dinamica economica-commerciale di quella Italia, inoltre al quadrato di Giove leonino, pianeta governatore dell’Ascendente Sagittario: un Plutone che nella Terra del Toro ne provoca, minandone alle fondamenta, la coesione necessaria per la creazione di un ideale comune utile alla formazione di una Nazione coesa, divisa, come sappiamo, originariamente in tanti stati e statarelli ognuno interessato al proprio orticello che certamente non rendeva facile lo sviluppo della nazione unica se non si fosse agita al meglio l’energia di quel piccolo, per modo dire, Stellium taurino che inevitabilmente, con la presenza di Marte congiunto alla Luna-popolo, ha innescato i numerosi scontri sanguinari che poi hanno consentito l’Unità d’Italia. Dalla caduta dell’Impero Romano (nell’anno 476) e fino a ben oltre la metà del XIX secolo (1800), l’Italia non è più stata unita, bensì divisa in tanti Stati piccoli o piccolissimi: il regno Lombardo-Veneto (in pratica due terzi delle regioni del nord, sottomesse all’Austria), il Regno di Sardegna (governato da re Vittorio Emanuele I, insieme al Piemonte), lo Stato della Chiesa (nell’Italia centrale, governato dal Papa), il Regno delle Due Sicilie (a Sud, governato dalla dinastia dei Borboni) e poi i ducati di Modena, di Massa e Carrara, di Lucca e di Parma, il Granducato di Toscana..:la Penisola era molto arretrata rispetto ai grandi Paesi europei. Ed ecco in funzione in quegli anni l’azione dinamitarda di Marte e Plutone sulla Luna-popolo che inaspriscono le tensioni: alcuni patrioti illuminati (in senso positivo) i Carbonari come Silvio Pellico, Giuseppe Mazzini che fondò l’organizzazione patriottica chiamata Giovine Italia e il cui scopo era un’Italia libera e indipendente sentirono la necessità di unire tutta la Nazione: l’esatto contrario di quello che sta accadendo oggi sul nostro territorio. Questi moti bellici diedero così inizio alla fase storica chiamata Risorgimento.  Non fu un caso che il nostro Paese conquistò l’indipendenza dopo una serie di moti rivoluzionari, che diventarono poi vere e proprie guerre contro gli occupanti stranieri. Per conquistare l’unità in Italia si combatterono tre Guerre d’Indipendenza. Nel 1860, un anno prima della proclamazione, accadde un altro famosissimo e fondamentale fatto che passò alla storia per l’Unità d’Italia: la spedizione dei Mille condotta da Giuseppe Garibaldi. 

Congiunzione energetica determinante, questo stellium taurino, che superato il momento bellico, ne segna indelebilmente una precisa e coerente fisionomia delle qualità, più o meno significative del nostro popolo: un miscellanea emozionale di attaccamento alla famiglia, alla buona cucina, preparata dalle mani esperte delle massaie (Sesta Casa), alla forza della sensualità espressa in ogni dove nell’arte, nella musica, nel canto così come negli scritti dei nostri poemi poderosi e negli straordinari capolavori pittorici al mondo. E, come se non bastasse per dare senso a questi valori ineludibili, c’è la presenza provvidenziale di Giove in Leone: disponibilità, generosità, fanatismo, megalomania ma anche tolleranza e amicizia. Alla brillantezza, in qualche modo esagerata del Giove leonino, corrisponde Saturno e il Mediocielo domificati in Vergine: realtà questa che segnala, al contrario, lo spirito italico alla profonda necessità del senso del dovere e soprattutto del risparmio. Valori questi che dovranno confrontarsi con una certa forza contro quei pianeti presenti in Pesci che si oppongono non poco serenamente alla soluzione della capacità di agire soprattutto il dovere, alimentando al contrario il senso del risparmio connesso anche alla Luna in Toro in Sesta Casa. Una curiosità che segnala una continuità tutt’altro che causale corrisponde al fatto che il Mediocielo del Tema della Repubblica, quella del 1946, si trova dove il tema dell’Unità d’Italia ha Saturno, il che significa che il passato e i suoi significati di Patria, di appartenenza al suolo natio, saprà essere presente anche nel futuro, lasciando un segno indelebile nelle nuove generazioni che difficilmente si scrolleranno di dosso certe abitudini ben presenti nel dna italico. Plutone in V^Casa certamente attiva una procedura legata alle ossessioni create dal Dio dell’Ade, congiunto a Marte-aggressività, istintualità e alla Luna-Popolo, che in questo caso possono essere permanenti e le catastrofi che può portare sono sicuramente irreversibili come la Storia ci insegnato legata a quei tempi. Certo, questo cambiamento epocale può portare a una trasformazione verso qualcosa di meglio, ma senza un impegno serio la cosa non si applicherebbe da sola miracolosamente, infatti non sembra necessario voler perdere ogni singolo pezzo del proprio potere solo per ricominciare una nuova vita da zero al buio.

N.B. Una Seconda Italia in trealtà fu quella relativa all’arrivo del Re a Roma proveniente da Torino, il 2 luglio 1871 (Sole in Granchio Asc. Bilancia). Giunse a Roma, nuova capitale d’Italia, tramite il treno alle h.12:30 come riportano le cronache (vedi interessante ricostruzione astrologica di Nicolas Champion)

La Seconda Italia: Il cielo di nascita della Dittatura fascista nata il 30.10. 1922

La Rivoluzione fascista è stata utilizzata da intellettuali ed esponenti politici del fascismo per definire gli anni della nascita e della presa del potere da parte del fascismo in Italia governato da Benito Mussolini (Leone di Prima Decade nato il 29 luglio 1883) e i progressivi mutamenti istituzionali che portarono da un regime liberale a quello totalitario. La presa ufficiale del potere da parte di Mussolini è segnata al 29 ottobre 1922, il 30, il giorno dopo, ne ufficializza l’inizio. Il tema di quella dittatura presenta molte analogie, in chiave astrologica s’intende, del momento attuale..!! Sole in Scorpione, quindi, segno governato da Plutone in Granchio, oggi in transito nel segno opposto del Capricorno. Anche Giove era in Scorpione (ora in Capricorno anch’esso), congiunto al Sole. Saturno in Bilancia, segno della sua esaltazione (ora sappiamo che sta transitando nello Stellium in Capricorno), segno del suo domicilio primario. Nettuno era in Leone, segno d’inefficenza energetica (“caduta” nella tradizione), mentre sappiamo che in questi anni è in Pesci, segno del suo domicilio primario, che certamente ha condizionato l’animo mussoliniano obnubilandone la coscienza coprendola con la smodatezza dell’orgoglio leonino..: Nettuno, la sua energia offuscante, ha una componente importante nella nascita del Fascismo, inteso come dittatura s’intende. Venere era in Sagittario alimentando l’intera filosofia del rinnovamento dittatoriale  aperto oltre i confini nazionali e Marte a fine Capricorno, ne quadra, spuriamente, il Sole scorpionico consentendo la deriva bellica sia essa mentale che fisica..espressa tramite la sistematica campagna fascista di distruzione dei centri di aggregazione socialista, popolare e sindacale di intimidazione e aggressione dei loro militanti, assieme alla contemporanea politica sotterranea condotta da Mussolini nei confronti dei partiti moderati e della destra: questo atteggiamento portò il socialismo a una crisi irreversibile, mentre parallelamente cresceva sia la forza numerica che il morale dei “Fasci di Combattimento”. Grandezza che si espresse con la crescita espansiva della violenza negli anni 1920-22 fino alla storica “marcia su Roma” nel 1922.  Il Fascismo non fu però solo distruzione, ma anche capacità di alte visioni per alimentare i nazionalismi del proprio popolo.. Ma il modello planetario che ne contraddistingue l’ascesa e la perdurante potenzialità costruttiva dell’intero periodo si riferisce al Grande Trigono d’Acqua domificato con la congiunzione Sole-Giove al Mediocielo in Scorpione, al trigono della congiunzione Luna-Urano in Pesci che a sua volta trigona il Plutone in Granchio, pianeta onnipresente nel tema. Grazie alla spinta del Grande Trigono, infatti, con l’arrivo al potere, Mussolini intraprese una politica di riassetto delle casse dello Stato, di liberalizzazioni e riduzioni della spesa pubblica (Sole congiunto a Giove al Mediocielo scorpionico). Venne riformata la scuola dietro impulso del filosofo Giovanni Gentile. D’altro canto diede seguito a una serie di rivendicazioni delle associazioni combattentistiche, e dei sindacati fascisti, garantendo le pensioni e le indennità ai reduci e ai mutilati e rendendo obbligatoria la giornata lavorativa di otto ore agli operai, prima inesistente (Luna congiunta ad Urano). Ma non vanno dimenticati le logiche di base per cui si dovranno considerare inevitabilmente i nefandi passaggi successivi con cui il governo Mussolini si trasformò in dittatura (Plutone in Granchio, quadrato al Saturno bilancino e soprattutto opposto all’ascendente capricorniano che ne offusca le doti di governo liberale). Plutone, quindi, risulta essere, direi inevitabilmente, il pianeta determinante nella dittatura fascista, ed è anche il governatore del Sole scorpionico e di quel Giove: come detto, alla nascita del fascismo era in Granchio, non ancora scoperto dalla scienza (1930). Ora, come ben sappiamo, in questi anni particolari del terzo millennio, quasi ironicamente, come vedremo, viaggia in Capricorno, il segno opposto della nascita-scoperta del pianeta scorpionico, assieme al transito di Saturno e, come se non bastasse a braccetto anche a Giove: Uno stellium potentissimo questo che appoggiatio sull’asse portante dell’energia esplosiva e stravolgente del binomio planetario saturno-plutonico, ora, appunto, presente sui gradi crescenti del Capricorno, inevitabilmente collega la specifica dinamica astrologica al movimento fascista di cui ne segna e ne definisce gli scopi certamente non pacifici.

La Terza Italia: Il cielo di nascita della Repubblica Italiana nata il 18.06.1946

La Terza Italia nasce il 18 Giugno 1946, alle ore 18, quando fu dichiarata ufficialmente Repubblica in seguito all’esito del referendum effettuato di un paio di giorni prima nello stesso mese di giugno. Un Cielo studiato e ristudiato da tutti gli astrologi questo della nostra Repubblica che presenta un Sole in Gemelli, un Ascendente Scorpione, Luna in Scorpione, e un potente Stellium planetario espanso energeticamente su due segni e due case specifici: il Gemelli e il Granchio domificati nell’VIII^Casa preponderante, e nella IX^, appena accennata. Stellium importante, dicevo, formato da Urano, Sole e Nodo Nord in Gemelli in VIII^Casa; Mercurio, Venere in Granchio ancora in Ottava Casa; Saturno in Granchio in Nona Casa (non a caso, purtroppo, ci sono stati molti rappresentanti di spicco, politici e non, del Granchio che ne hanno infangato la memoria e la Costituzione ) che termina in Leone con Plutone e Marte spesso uniti nel segno, se non congiunti, a vedere le diverse valutazioni astrali della nostra Terra. Inutile sottolineare l’evidenza del forte carattere scorpionico di questo Cielo sottolineato dalla espansiva potenzialità plutonica essendo Plutone il pianeta governatore dell’Ascendente e della Luna scorpionici e in esaltazione in Gemelli segno del Sole della nostra Repubblica..Non ci sono dubbi di sorta. La fusione della potenzialità energetica di questo poderoso Stellium, allenta la presa scorpionica di fondo, e si traduce evidentemente  tramite tutti gli elementi presenti, dedotti dalla traduzione classica del simbolo che mettono in risalto una fervida passionalità della popolazione correlata ineludibilmente ad una sua grande capacità creativa ed espressiva in cui spesso viene meno la consapevolezza di gestire le forti emozioni derivate dall’incapacità del saper amministrare anche le sconfitte. Plutone, per quanto ammansito dallo stellium gemelli-cancerino, inutile illudersi, in qualche modo comunque ci governa senza freni inibitori: motivo per cui in quell’Italia sono all’ordine del giorno le azioni fraudolente degli stessi governanti, per non parlare del giro Mafioso (peraltro, spesso, braccio armato della governance al Potere…!!). Il problema di Plutone, consiste nel fatto che oltre ad avere aspetti molto forti (quadra Luna e Ascendente..!), aperti a soluzioni certamente poco rispettose delle regole del buon vivere, nasconde, come vuole l’incipit del pianeta delle tenebre, dei profondi lati oscuri e torbidi, che non sempre si riescono a definire come si dovrebbe data la potenzialità della necessità dell’intrigo di questo pianeta. Uno dei lati pesanti si palesa nell’incapacità di controllare, in modo razionale, gli istinti, le emozioni, la forza seduzione, la volontà di manipolare gli eventi a proprio favore, delle volte, se non spesso, soprattutto nelle alte sfere, anche legittimando scorciatoie poco chiare, pur di raggiungere gli obiettivi. Come detto, in questo seno, basta guardare, la pesante corruzione che da sempre affolla il nostro parlamento, le istituzioni stesse, animando forti sviluppi nell’incontrollata economia sommersa. Bisogna riferirsi a Plutone, quindi, per capire il dinamismo della nostra risposta come cittadini, ma anche come genitori, come autorità. La parte significativa dello Stellium gemellino garantisce però una ricostruzione maggiormente ammorbita, veloce se si vuole, nella nostra tendenza alla comunicazione, al commercio, agli affari: motivo per cui siamo di certo dei bravi comunicatori, strateghi di primaria importanza, commercianti capaci di vendere frigoriferi in Antartide, adattabili alle più svariate situazioni pronti sempre a trarne il meglio anche quando per molti la situazione sembra disperata: non a caso primeggiamo nel mondo in vari settori. Il Sole in ottava casa congiunto con Urano (può considerarsi espressione del cambiamento improvviso, tipico del governatore aquariano: un cambiamento popolare, forse inatteso, ma anche contrastato, dovuto all’esito del Referendum del 46′) e sestile a Giove in undicesima casa, ci consente grandi capacità di attirare simpatie, e fortune improvvise da incontri inaspettati ma non proprio, però, ci aiuta a gestire il nostro denaro e le nostre qualità fino in fondo..dove spesso perdiamo il controllo.. incapaci come siamo a dominare le emozioni, controllati dall’altra parte dello Stellium in Granchio che limita nei fatti, insieme ai pianeti gemellini, l’irruenza del dinamismo plutonico certamente significativo in questo Tema dell’Italia Repubblicana. Potrei scrivere per un’altra ora ma il motivo di questo articolo non si riferisce alla valutazione di tutti i Cieli di nascita della nostra nazione dandone una veloce e sintetica rivisitazione.

La  QUARTA ITALIA: Il cielo di nascita dell’Italia nata il 18.11.2011

Sono giunto, quindi, al momento clou del mio articolo, quello cioè in cui dovrò spiegarne adeguatamente il titolo che potrebbe sembrare un tentativo di confondere la già stentata conoscenza deo fatti storici per come ci sono stati raccontati considerando che tutti gli astrologi italiani, così come i politici e tutti gli italiani stessi, quando si riferiscono alla nascita dell’Italia lo fanno in funzione della data della nascita della nostra Repubblica, quella che ho definito la “Terza Italia”, quella nata cioè il 10.06.1946 poco sopra descritta e brevemente analizzata. Ora dobbiamo prendere atto che quell’Italia repubblicana non c’è più: l’Italia libera e democratica non esiste più anche se tutti gli italiani (in realtà non proprio tutti..fortunatamente..!) sono convinti che vivono ancora in democrazia.., ma le cose non stanno più così dal 2011.

L’ITALIA DEMOCRATICA VIENE SPODESTATA DA UN GOLPE POLITICO-FINANZIARIO CONSUMATO SULLE SPALLE DI TUTTI GLI ITALIANI A SPESE DEL GOVERNO ALLORA IN CARICA, IL IV° GOVERNO BERLUSCONI, L’ULTIMO GOVERNO ITALIANO ELETTO DEMOCRATICAMENTE FINO AI NOSTRI GIORNI..

IL GOLPE NAPOLITANO-MONTI

Mario Monti (Pesci), il premier tecnico del governo dei disastri, l’uomo che secondo molte ricostruzioni politico investigative, fu portato a Palazzo Chigi da un’Europa che non voleva più Silvio Berlusconi, abbattuto artatamente a colpi di spread. Nel 2011, ha spiegò lo stesso Monti, “l’Europa era attivissima nell’appoggio dell’Italia, un appoggio concreto e quotidiano in denaro, attraverso il programma di acquisti di titoli di Stato”. Ma nonostante ciò, continuò Monti, “ci fu la fortissima salita dello spread” della cui conoscenza tecnico-finanziaria in Italia nessuno sapeva il benche minimo significato. Una fortissima salita inspiegabile, che, anche in questo caso secondo molte ricostruzioni, fu innescata proprio dall’azione di quell’Europa che Monti, uomo in prima linea della Banca d’Affari Goldman Sachs, ha difeso e difende a spada tratta. Quell’Europa che, a detta di Monti, ci avrebbe aiutato, non sfasciato..come invece è accaduto..!! in tal senso, sulla stessa lunghezza d’onda, si esprimeva anche il suo compare di merende, Romano Prodi (Leone), l’incantatore di serpenti dell’inaugurazione dell’Euro a spese della Lira e degli Italiani..Prodi confessò apertamente con parole chiarissime che ammettevano implicitamente un golpe: “Chi ha fatto fuori Berlusconi e perché” richiamando alla memoria la lettera inviata dalla Banca Centrale Europea il 5 agosto 2011 all’Italia di Berlusconi. Una lettera in cui si indicava al Belpaese quale strada seguire obbligatoriamente, quella cioè delle misure draconiane, della tempesta di tasse, per capirci, e che fu, guarda caso, un crocevia fondamentale, un preciso espediente per l’ascesa di Monti a Palazzo Chigi. Fu lo stesso Monti a confermare de facto il Golpe quando dichiarò, neanche fosse un ingenuo alle prime armi, come quel suo governo fosse stata una completa invenzione del Granchio Giorgio Napolitano. Monti, quasi a deresponsabilizzarsi dalle sue competenze, confermò ai giornalisti come il suo esecutivo governativo fosse stato pensato, pressochè integralmente, dal presidente Napolitano, promuovendo non una persona in quanto tecnica, ma in quanto non ce ne erano molte in quel momento disponibili che non avessero mai fatto politica, né dalla parte di chi era entrato in difficoltà né dalla parte contrapposta e che avesse, riteneva Napolitano, dimestichezza e credenziali in Europa per un aggancio solido dell’Italia. Forse vi è più chiaro cosa accadde nel nostro paese agitato proprio dal rappresentante più importante di ogni nazione: il presidente della Repubblica che all’epoca era quel personaggio infido di G. Napolitano. L’ex Presidente della Repubblica, oggi sostituito da Mattarella, certamente scelto per la stessa linea politica antidemocratica europeista, organizzò interamente il golpe, come ormai ampiamente risaputo da più parti (ammesso financo da Bersani..!!)..: un golpe, viscido e insidioso, quello che costrinse Silvio Berlusconi alle dimissioni da presidente del Consiglio e che ha portato l’Italia all’attuale allo sfascio economico e finanziario consentito ed alimentato dal governo tecnico voluto da Napolitano e guidato da Mario Monti, presentato agli italiani come esimio rettore della prestigiosa universita commerciale “Bocconi” di Milano, nascondendone le ben più signmificative cariche legate alle commistioni internazionali tutte correlate ai potentati massonici del gruppo Bilderberg.

Gianfranco Fini (Capricorno), allora presidente della Camera, presidente di AN, alleato col Pdl di Berlusconi, decidendo di lasciare il Pdl, dà il via al tradimento per la fine di quel governo, “convinto”, come dichiararono più volte alcuni deputati di Forza Italia, dalla forte pressione di Napolitano: “Vi dovete rendere conto che Napolitano è della partita, vi rendete conto che c’è un’intesa con il Capo dello Stato..? Queste le parole, più volte riportate dai forzisti, rilasciate da Fini per convincere i suoi adepti a lasciare il governo Berlusconi, ormai costretto a cadere dalle spinte europeiste che dell’ Europa unita non sapevano cosa farsene in realtà..!! Quindi bisogna procedere all’eliminazione politica di Berlusconi e del suo governo..!!”. Questa frase, come il resto, secondo quei deputati forzisti, sarebbe stata pronunciata da Fini che, peraltro, vero o meno che sia questa frase a lui riferita (ma è trascritta sugli atti ufficiali di un processo sul lucro del riciclaggio, in cui Fini fu successivamente incriminato..!), è scomparso dalla scena politica italiana da quel momento e per un politico di professione, Presidente della Camera, capo politico delle destre italiane da anni, sembra proprio una debacle che nulla avrebbe a che fare con altre scelte personali, se non fosse che è imploso, come ogni traditore della Patria, in una vera crisi di coscienza, seppur strapagata economicamente, ovvero escluso dal voto minimo di sbarramento come puntualmente avvenne..al momento della composizione del nuovo esecutivo Monti promosso proprio dal suo iniziale tradimento: chi di spada ferisce di spada perisce..!! Per dare valore a queste rivelazioni, considerabili ancora da qualcuno come semplici “insinuazioni”, si evince, appunto, la totale responsabilità del leader di AN, da un verbale relativo agli atti d’inchiesta per ricliclaggio che vide coinvolti, a vario titolo, Fini, Elisabetta e Gianfranco Tulliani, parenti stretti di Fini, insieme a Francesco Corallo, imprenditore nell’ambito dei videogiochi, rivelato dal Fatto Quotidiano, giornale certamente non di parte..! In quel verbale emerge chiaramente il racconto-confessione che Laboccetta, uno dei deputati forzisti presenti al discorso che fece G. Fini sull’intervento di Napolitano, relativo al crollo imminente del governo Berlusconi. Secondo il deputato di Fi, alcune settimane prima della mozione di sfiducia presentata contro il governo del Cavaliere, Fini avrebbe cercato in tutti i modi di portare deputati dalla sua parte per far cadere l’esecutivo. “L’ operazione” secondo il deputato sarebbe stata messa in atto “su suggerimento del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Questo me lo raccontava Fini nei vari colloqui“. “Lui (Fini, ndr) ha tentato più volte di convincere me ed altri – ha detto ancora Laboccetta – io invece ho convinto quasi dieci deputati, portandoli da Berlusconi, a non condividere il progetto Fini, e quando 14 dicembre del 2010 alla Camera si è votata la mozione di sfiducia non è passata per tre voti. Probabilmente se io non avessi portato quei deputati da Berlusconi sarebbe caduto il 14 dicembre, anzi non probabilmente, sicuramente“. Questa dichirazione è riportata ufficialmente sugli atti del processo sunnominato e non lascia dubbi interpretativi sugli accadimenti interpretattivi di quel periodo. Napolitano, Presidente della Repubblica Italiana, organizzò il golpe contro il Governo Berlusconi, eletto democraticamente dagli italiani di cui lui era il Presidente. Nel sistema politico italiano, è il Capo dello Stato italiano, garante della Costituzione e rappresentante dell’unità nazionale. Inoltre egli non è a capo di un potere particolare (legislatio, esecutivo o giudiziario), ma li coordina tutti e tre; ovvero compie atti che riguardano ciascuno dei tre poteri, come stabilito dalla Costituzione italiana. Mi sono spiegato o devo ripetere gli onori e gli oneri che appartengono ad un Capo dello Stato in Italia…? Ora è bene sapere che al fine di garantire la sua autonomia e libertà, la costituzione prevede, come si dovrebbe sapere, al presidente della Repubblica la non-responsabilità per qualsiasi atto compiuto nell’esercizio delle sue funzioni. Le uniche eccezioni a questo principio si configurano nel caso che abbia commesso due reati esplicitamente stabiliti dalla Costituzione: l’alto tradimento (cioè l’intesa con Stati nemici) o l’attentato alla Costituzione (cioè una violazione delle norme costituzionali tale da stravolgere i caratteri essenziali dell’ordinamento al fine di sovvertirlo con metodi non consentiti dalla Costituzione). Con quell’atto sovversivo Napolitano è andato contro i suoi doveri e soprattutto ha violato i principi costituzionali senza alcun dubbio, organizzando abusivamente e colpevolmente tutta l’intera operazione, in accordo con stati stranieri, per consentire la caduta di un governo, il IV°Berlusconi, regolarmente eletto dagli italiani: si chiama Alto Tradimento. 

PERTANTO LA REPUBBLICA ITALIANA (LA TERZA ITALIA) IN QUEL MOMENTO E’ CADUTA.., E’ VENUTA MENO CIOE’ LA PRIMA CARATTERISTICA DI UN GOVERNO DEMOCRATICO: LA SUA LIBERTA’ E INDIPENDENZA A QUALSIASI LIVELLO POLITICO, SOCIALE E LEGALE. AL SUO POSTO, E’ STATO FATTO NASCERE, SENZA ELEZIONI DEMOCRATICHE, UN NUOVO ORGANIGRAMMA POLITICO: NASCE UNA NUOVA DITTATURA, DOPO QUELLA FASCISTA, MA STAVOLTA, A DIFFERENZA DI QUELLA APERTAMENTE DICHIARATA, NASCE UNA DITTATURA ‘ “MASCHERATA” DA DEMOCRAZIA..

LA QUARTA ITALIA: LA DITTATRURA MASCHERATA E’ NATA IL 18 NOVEMBRE 2011 alle h,15,25

Come ho sempre detto nei miei studi astrologici per nascita di un governo mi riferisco non al momento del Giuramento (avvenuto il 16 novembre 2011), che è similabile al concepimento, ma non garantisce ancora l’operatività dell’esecutivo. La vera nascita si manifesta solo subito dopo la fiducia ottenuta prima dal Senato e poi dalla Camera dei deputati Italiani che è l’ultimo passaggio per dare il via all’operosità attiva, in questo caso, di un nuovo governo: nei fatti questo è il momento della nascita, altrimenti impossibile qualora le due Camere non ne consentissero la fiducia operativa con un voto contrario: non a caso, per rimanere nell’argomento della tecnica astrologica, nella Finanza borsistica conta il calcolo del primo giorno di attività della Società, correlato strettamente al primo giorno di avvenuta quotazione in Borsa e non al giorno della sua costituzione davanti ad un notaio. Da quel golpe organizzato da Napolitano con l’accordo del suo partito di appartenenza il PD, nasce il governo Monti che sarebbe stato, secondo l’uffcializzazione democratica, ormai decaduta, il sessantunesimo esecutivo della Repubblica Italiana (il secondo e ultimo della XVI legislatura. Per comprendere a fondo questa mia gravosa affermazione, una vera e propria denuncia, sulla veridicità ineludibile del compimentoe dell’attivazione di un Golpe istituzionale e governativo, che è atto criminoso senza pari, per qualsiasi istituzione democratica, legata indissolubilmente al voto libero del suo popolo, voglio, per chi avesse ancora dubbi sugli accadimenti nefandi di quegli anni, pubblicare, tra le innumerevoli denuncie del fatto criminoso, proprio quelle esposte dai principali attori, i capi politici del PD, che ne resero possibile l’evento, evidentemente desiderosi di conquistare il Potere a tutti i costi, quand’anche fosse antidemocraticamente. Probabilmente scossi nella loro “dignità” ideologica nell’aver contribuito a tradire soprattutto la loro filosofia politica scritta in anni e anni di storia valorosa, e con essa tradendo e svendendo tutti gli italiani,consegnati indebitamente in mano ai veri nemici dell’Italia nella fraudolenta costruzione di un falsa Europa solo monetaria, qualcuno di quei Capi piddini, ad un certo punto del loro indegno percorso politico, decisero di pulirsi le colpe della loro coscienza infangata.., anche per far capire a chi mi legge che questa mia denuncia (tra l’altro espressa direttamente in quegli anni con tanti miei articoli..fruibili liberamente nelle pagine del mio sito astrologico) non è frutto di qualche falsa congettura antipiddina per screditarne la valenza politica: purtroppo sono proprio le loro stesse testimonianze, riilasciate a posteriori, a confermarne l’illecito comportamento antidemocratico..che causò quell’odioso golpe…!!

Pierluigi Bersani stesso, in una clamorosa intervista di qualche anno fa confermò l’attuazione del golpe, criticandone pesantemente la decisone: Bersani riconobbe tutto l’affair golpista, affermando che ci fu un’ “ubriacatura europeista”. Così chiamò la deriva globalista del suo partito. Rimane negli annali della politica italiana questa frase di Bersani: “Le vittime dell’austerity? –disse appunto Bersani–  Berlusconi e il sottoscritto…”…!! Direi un po’ troppo comodamente per Bersani che  confrontandosi al dramma politico di un leader, Silvio Berlusconi, legalmente eletto dal popolo, costretto a dimissioni pesantemente disonorevoli..(molti ricorderanno i canti e i balli degli italioti piddini raccoltisi in piazza a strillar vittoria che più insanguinata non si potè pensare..!!. Berlusconi fu l’unico politico in quel periodo a difendere l’Italia e la sua Costituzione dagli attacchi di Bruxelles, mantenendo alto il suo valore e la sua dignità ed è difficile mettere in parallelo una tiratina d’orecchi subita da Bersani dagli organi del suo partito, causa l’obbigo di accettare accordi sotterranei criminosi proposti dai suoi consanguinei politici, a suo dire indigesti, al pesante schiaffo, umano e politico, subito illegalmente da Berlusconi che verrà attaccato come il peggiore nemico della Patria e distrutto politicamente da falsificati atti accusatori di una magistratura svenduta e arrogantemente violata al suo interno…!! Molti si ubriacarono di retorica europeista..in quel tempo malsano: così Bersani si limitò a definìre quella illegale deriva comunista..!! Nel proseguio della sua intervista, raccontò l’ex segretario del Pd come fu messo di fronte a un ”aut aut” dagli organi principali del Partito piddino. “Ricordo, disse, ancora la direzione in cui posi i dirigenti del partito di fronte all’opzione governo Monti o elezioni. Mi trovai di fronte un fuoco di sbarramento di sei interventi di esponenti di primo piano che consideravano Monti una scelta obbligata”…Addio democrazia..!! E su tutti, incombeva presente la volontà imprescindibile di Napolitano…che voleva Monti a tutti i costi..Più chiaro di così che si vuole..Il vero dovere di Bersani però, se fosse stato un italiano autentico, sarebbe stato quello di denunciare allora quell’atto illegale: confessarlo anni dopo non lo scioglie minimamente dalla sua responsabilità di importante uomo politico italiano che ha portato il disastro in cuisiamo immersi al dunque un altro finto comunista pentito..col senno del poi..!! Un altro pezzo da novanta, D’Alema, facendo finta di nulla della situazione politica agita dall’Europa contro Berlusconi e descrisse in un video del 2015 Era il 2015, come la Germania, grazie all’euro, riuscisse in buona sostanza ad arricchirsi “sulle spalle di altri Stati europei come la Grecia, distrutta, l’Italia messa a terra e vassallata dalla prepotente Germania. Video in cui descrisse perfettamente come l’Unione Europea fosse organizzata e distribuita contro i sistemi più deboli.., dimentico però di dire che lui stesso insieme a Prodi, fu uno dei firmatari di quei trattati che hanno inchiodato l’Italia nelle secche della povertà, arricchendo solo le componenti teutoniche dell’Europeismo correlati alle massonerie sioniste, arricchendo vieppiù i collusi, i faccendieri del partito piddino.., ma neanche lui, da bravo piddino, ne ha impedito l’attuazione..!! Chissà perchè,,?

Il PRIMO GOVERNO DELLA NUOVA DITTATURA..E’ IL GOVERNO MONTI

Il Primo Governo della Dittatura della Quarta Italia ottenne la fiducia al Senato dell’ex-Repubblica il 17 novembre 2011 con 281 voti favorevoli, 25 contrari e nessun astenuto. Il giorno dopo, il 18 novembre, la ottenne anche alla Camera dei deputati con 556 voti favorevoli, 61 contrari e nessun astenuto. Alle ore 15:25 il presidente della Camera ne dichiarò l’operatività, che per i miei calcoli ne significa la nascita. A ogni modo essendo stato formato da personalità scelte al di fuori della politica attiva, il governo Monti è stato il secondo governo cosiddetto “tecnico” nella storia repubblicana, dopo il governo Dini. L’esecutivo Monti fu giudicato un “governo tecnico d’emergenza” dalla stampa internazionale, nell’ambito della forte crisi economica che dal 2008 avvolgeva l’Italia e gli altri paesi dell’eurozona: un nome di copertura per non parlare di vera e propria dittatura.

Pertanto le coordinate spazio-temporali riferite al Cielo di nascita di questo Primo Governo dittatoriale o governo Monti, la QUARTA ITALIA, mai eletto dagli italiani, ma solo nominato illegalmente e abusivamente dal tradimento consapevole del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, nasce evidentemente col Sole a 25° Scorpione (governato da Plutone) e, udite udite, con l’Ascendente a 27° Ariete (governato da Marte) e il Mediocielo a 14°Capricorno (governato da Saturno). PLUTONE, MARTE E SATURNO AI VERTICI DELL’ESECUTIVO MONTI DELLA “QUARTA ITALIA”: SEGNO INDELEBILE ED INEQUIVOCABILE DI UNA DITTATURA. I tre pianeti considerati “malefici” dalla tradizione scolastica astrologica. In tal senso si spiega vieppiù la domificazione della Luna-Popolo a 25° Leone (governata dal Sole, seppur non è in realtà il governatore del Leone come risulta dai miei studi sui quali potrete approfondire meglio la questione negli articoli del mio sito www.ilnadir.com. Una Luna, questa leonina, inconsapevole nella sua regalità del peso che dovrà sopportare e supportare. Un Luna-popolo che ne esalta la dignità e la forza regale del patriottismo di un popolo, quello italiano, legato alle antiche glorie di una Roma imperiale invincibile mai arresosi all’invasore..non a caso domificata in Quinta Casa, anch’essa ulteriormente in analogia leonina, congiunta a Marte..dio imperituro della guerra !!

L’ITALIA E’ IN DITTATURA DAL NOVEMBRE 2011.

Tre sono i modelli planetari che ne designano la potenzialità energetica che anima l’intero cielo:

1- Quadrato a “T” sui segni Fissi che coinvolge il Sole in VII^Casa a 25° Scorpione, come pianeta focale del Modello che quadra in separazione la congiunzione Luna-Marte a 25° Leone (Marte è 3° Vergine); quadra in applicazione Nettuno congiunto a kirone (0°Pesci) a 28°Aquario; in Opposizione tra loro tra la V^Casa e la XI^Casa.

2- Grande Trigono di Terra che coinvolge Giove a 2° Toro, congiunto all’Ascendente Arietin,o al Trigono separante con Plutone ia 5°Capricorno e al Trigono applicante con Marte a 3°Vergine (come detto congiunto alla Luna).

3- Grande Trigono di Fuoco che coinvolge l’Ascendente a27°Ariete (congiunto a Giove) al Trigono separante con la Luna a 25°Leone e al Trigono applicante con Venere a 20°Sagittario congiunta a Mercurio e al Centro Galattico.

In questo nuovo Cielo Italiano, quello vero che va considerato se vogliamo analizzare astrologicamente l’Italia attuale e il suo governo   decisamente pieno di energie, risalta, come sempre accade, il pianeta Plutone, governatore del Sole Scorpione del governo, per la sua domificazione in congiunzione al Mediocielo a 14°46′ Capricorno il cui governatore, Saturno, è domificato al tramonto occidentale. Un Saturno a fine Bilancia, decisamente interessante, impegnato com’è da grandi livelli energetici, domificato in VI^Casa appena sotto la linea dell’Orizzonte Occidentale, al sestile esatto della Luna e al semisestile col Sole, devo dire non proprio benevolo, essendo sia quadrato, seppur largo, del Mediocielo capricorniano che ne alimenta le difficoltà di durata dell’esecutivo che opposto all’Ascendente arietino congiunto a Giove, promettendo grosse difficoltà e grosse limitazioni economiche alla popolazione italiana che sarà costretta a prove economiche maggiormente burocratizzate più di quello che già stanno infliggendo da anni a chi vorrebbe lavorare seriamente (Saturno in VI^Casa). E’ bene sapere come in astrologia mundana un Saturno domificato entro i 6° gradi dal Discendente, motivo per cui inevitabilmente la sua energia limitante, stringente, si oppone all’Ascendente, segnala decisamente problematiche importanti per la stabilità della salute, aumentandone l’enfasi nel vivere quotidiano della popolazione italiana. Un Saturno a fine Bilancia, che ordina agli attenti la Luna-popolo in sestile, consentendone prove che ne impegnano la vita seriamente per raggiungere gli obiettivi altrimenti irraggiungibili: il popolo verrà strozzato da pressioni insopportabili che l’opposizione con Giove e la quadratura con il Mediocielo Capricorniano sottolineano clamorosamente. Anni pesanti per la popolazione saranno al centro di questa Dittatura, nata dall’inganno e ben rappresentata come detto da quel Plutone al Mediocielo pianeta focale del Grande Trigono di fuoco che non a caso trigona la Luna e la congiunzione Giove-Ascendente smuovendo a suo piacimento le logiche popolari chi, tra loro, ingannato e tramortito e chi favorito nelle false cariche tra i collusi.

LA TRADUZIONE “MUNDANA” (o Mondiale) DEL SIMOBOLO ASTROLOGICO. Come sempre quando si valuta un governo, una società o qualsiasi altro organigramma, fosse oggetto o fosse valore, l’analisi astrologica non si riferisce agli schemi degli studi sul genetliaco (quelli cioè delle nascite degli individui) ma traduce i simboli planetari tramite schemi valutativi differenti, più aderenti cioè ai valori di nascite non riferibili ad esseri umani, come sono soliti conoscere le numerose persone che si interessano superficialmente a quell’astrologia da salotto che poco ha a che vedere con le funzioni applicate dalla vera astrologia. Pertanto per capirne bene il peso ed interpretarne al meglio il significato, sarà bene comprendere il ruolo specifico della configurazione planetaria in essere nel dinamismo di questa Dittatura governativa. Plutone nella traduzione del significato precipuo del calcolo “mundano” diviene la politica occulta, i movimenti sovversivi e misteriosi, i tradimenti, gli stravolgenti e impensabili mutamenti mentali e fisici, ivi comprese pericolose “mutazioni”, capovolgimenti di logiche partitiche, e in certi casi, quelli più drammatici, financo, di morte..!! Come dico da sempre, però, il ciclo di Plutone è la morte della Morte cioè la Resurrezione..pertanto tutto quello che il pianeta dell’Ade distrugge e stravolge, in qualche modo rinascerà, risorgerà in altra forma manifestativa, alimentata dalle ceneri del passato ormai superato. Il trigono di Plutone con Giove taurino all’Ascendente coinvolge tutta la logica del Potere sia esso politico che finanziario: Giove in astrologia mundana, aldilà dell’essere genericamente il pianeta della Fortuna major e in generale del nostro stato di benessere rappresenta, così ne comprendete al meglio il funzionamento, anche la magistratura e i suoi militanti, i rappresentanti  principali di una religione e la borghesia illuminata, ma anche l’uso, più o meno adeguato della morale e dell’etica professionale. Inoltre, domificato com’è in Toro, in Prima Casa congiunto all’Ascendente arietino, segna indelebilmente la finanza mondiale, i soldi, gli immobili, le propietà posseduti sia essi in termini strettamente immobiliari che, in senso lato, come assoggettamento di Stati, di Nazioni subordinate al principio eversivo del Nuovo Ordine Mondiale. Questa posizione di Giove in Toro, nel radix della Dittatura, porta con sè il forte bisogno di sentirsi materialmente e potenzialmente sicuri, per matenere saldi iprincipi di fedeltà, di stabilità, di dipendenza, da un lato verso coloro, l’UE, che ne hanno consentito l’ascesa ai massimi scranni governativi, dall’altro imponendo gli stessi criteri al popolo soggetto legandolo, si vorrebbe credere, agli stessi principi di lealtà, di fiducia e di onestà, di cui loro stessi difettano non essendo stati eletti democraticamente: questa di Giove, correlato al dinamismo di un Potere, non è di certo la posizione di chi ama il rischio, l’azzardo, ma di chi preferisce muoversi con la massima accortezza, mantendo al sicuro le leve che gli servono per tenersiil Potere in mano, limitando eventuali scelte governative innovative, tenute al guizaglio del controllo esasperantemente burocratizzato..che ne impedisce artatamente l’attivazione..mantenendo in essere il benessere raggiunto dello stus quo di chi comanda a spese di chi deve obbedire. aldilà che sia meritato o meno..!! Quindi la presa demoniaca di quel Plutone, seppur in trigono (motivo per cui, come sostengo da sempre, gli aspetti planetari di un ciclo non hanno alcun senso se li leggiamo separati dal ciclo stesso che ne forma, lui si, il significato: definiti non professionalmente per grandezza geometrica, aprioristicamente e ingenuamente, come buoni e cattivi, positivi o negativi..!!) ne stravolge dal di dentro i significati dell’etica comportamentale, ed essendo in trigono, lo realizza “facilmente” e senza veri ostacoli, demonizzando quei valori finanziari, il controllo della magistratura, la spoliazione della borghesia e della classe media, ormai scomparsa e rovinata dalla tassazione iniqua e persecutoria, agita come mannaia spaventapasseri robespierriana, per eliminare i rivali politici ossequiosi al libero mercato dell’economia reale, falcidiata con ogni mezzo punitivo. Mezzi questi agiti sostanzialmente per scopi illeciti e non corretti che ne segnano gli obiettivi dell’ambizioso Mediocielo in Capricorno, governato da Saturno, che l’energia del Sole in Scorpione del Governo dittatoriale di Monti, definisce ed alimenta alla perfezione, attingendo ai significati mundani dei valori scorpionici traducibili ai dinamismi della finanza occulta, della violenza malefica, delle usurpazioni illecite, delle associazioni segrete, quelle cioè organizzate criminalmente. Il Sole scorpionico in mundana si traduce non solo tramite la denuncia dei movimenti sovversivi, dei disastri, e dei crimini micidiali ma anche, così capirete meglio quello che sta accadendo, con le emergenze sanitarie, direi quelle più gravi, come quelle che combattono il dilagare inarrestabile dei problemi oncologici, e quelle, udite udite, che si riferiscono alle pandemie..virali..!! Un governo dittatoriale, questo di Monti, espresso, direi fedelmente, dal segno dell’intrigo scorpionico..ben rappresentato dal suo dio plutonico (non a caso congiunto al Mediocielo), che ha designato ineludibilmente, lo si accetti o meno, in quel freddo novembre 2011, il crollo della democrazia della ex Repubblica italiana, tradita e vilipesa dal comportamento illecito di alcuni componenti dell’arco istituzionale, tutti appartenenti a quella pseudo-sinistra vendutasi al miglior offerente, nella perversa corsa all’europeismo sfegatato, divenuta nuova religione di Stato (mutazione plutonica), per sopravvivere illegalmente alle spalle dell’avversario politico, regolarmente eletto democraticamente, il centro-destra, sempre primario nelle elezioni susseguenti, trasformato da avversario in vero e proprio nemico politico, proprio come insegna la legge plutonica che ha definito la nuova configurazione astrologica dell’Italia in cui, è del tutto evidente, la base fondante della logica scorpionica, da non confondere, però, con la medesima potenzialità scorpionica espressa da quel Plutone, seppur importante della Terza Italia, quello della ex-Repubblica caduta sotto i colpi della dittatura piddina, intriso e controllato dal potente Stellium configurato nei due segni contingui dei Gemelli e del Granchio in cui sono espressi la maggior parte dei pianeti “repubblicani”. Pertanto in quella Repubblica, nata nel 46′, seppur centrata sulla deriva plutonica, questo pianeta non ebbe la medesima pressione destrutturante la configurazione etica e morale della vecchia legislatura, come invece si sta esprimendo delinquenzialmente questo Plutone, altamente scorpionicizzato, se mi si consente la distinzione quantificata, applicato straordinariamente in questa dittatura vergognosa, come nessuna persona di buon senso, può mettere in discussione..date le derive esistenziali in cui sono stati sottoposti in questi anni tutti gli italiani, strangolati nei loro principi primari come la libertà e l’indipendenza dei diritti fondamentali consolidati, tutti rimessi in discussione, alimentandone artatamente la perdita lenta e progressiva delle prerogative essenziali, inserendo l’intera popolazione in un ingabbiamento mortale ben rappresentato dall’energia di quel Plutone congiunto al Mediocielo in Capricorno. Mediocielo di Terra, in Capricorno: quindi, concreto e determinato, come vuole il suo governatore primario, Saturno. Pianeta simbolo di restrizione, di limitazione che in certi casi, non tutti evidentemente, può tuttavia aiutare a concretizzare le idee inizialmente astratte, garantendo la maturità necessaria per vivere una vita appagante e soddisfacente: Saturno, però, non regala nulla. Sotto l’influenza di Saturno, per dirla genetliacamante, i valori Capricorno sono più razionali, sono capaci di risparmiare e lavorano sodo per raggiungere i propri obiettivi, il che relazionandolo alla traduzione mundana sta a significare la forte ambiziosa razionalità di questo governo dittatoriale, concentrato a raggiungere con la massima pervicacia l’obiettivo per cui è stato istituito, aldilà della volontà popolare. In questo senso col Capricorno al Mediocielo viene alimentato il controllo sulla società e sul comportamento collettivo che diventa una priorità assillante della attuale governance per stabilirne il pieno potere. Il Governo, ossequioso alla politica europeista globale cui risponde aldilà del volere dei popoli sottomessi, ha provveduto ad introdurre nuovi sistemi di amministrazione per gestire le masse costringendole a vere e proprie limitazioni di diritti e di libertà già acquisite (vedi blocco pensionistico..: revisione dell’articolo 18). Limitazioni ed esasperazioni della tassazione insopportabile che il mondo del lavoro indipendente, rappresentato dal Capricorno, soprattutto al Mediocielo, ha subito fino all’estremo limite della perdita della vita, tramite il suicidio (Plutone) di molti piccoli e medi imprenditori costretti, senza alcun pudore, all’esito ultimo, dalla volutamente “cieca” formalità burocratizzata, tutta impegnata a distruggere la precedente struttura del sociale, completamente disintegrata nei valori d’impegno e di lavoro della classe piccola e media, formata in Italia da uomini coraggiosi e creativi, come sono sempre stati gli imprenditori italiani, vero perno della ricchezza del nostro paese. Un Saturno, come già visto poco sopra, a 24° Bilancia, azione della magistratura come organo di controllo, opposto all’Ascendente arietino del Governo, congiunto a Giove (pertanto anch’esso colpito dall’opposizione saturniana), nella traduzione mundana tende a sottolineare, direi non a caso, le crisi, la verve politica, i partiti, l’austerity che mette in evidenza l’attività legislativa conservatrice, con le restrizioni delle libertà conseguite proprio come abbiamo segnalato precedentemente. Un Saturno tra l’altro in sestle alla Luna ne sottolinea la pressione sul popolo. L’Ascendente arietino del Primo governo della Dittatura, segnala il suo governatore, Marte, domificato in V^Casa a 3° Vergine è l’ultimo pianeta dei “malefici”, in azione stravolgente in questo Cielo, decisamente molto “aspettato”, essendo configurato al trigono “spurio” con l’Ascendente in Ariete e diretto con Giove in Toro, congiunto alla Luna, quadrato al Sole e semiquadrato al Mediocielo in Capricorno e, per fnire, opposto alla congiunzione Nettuno-Kirone. Il linguaggio scientifico usa il termine “marziale” come aggettivo corrispondente al concetto di “ferro”, il metallo di Marte. Marte rappresenta la sorgente di ogni attività nel mondo, lo si consulta nel tema natale per valutare l’energia, il coraggio, le attività in genere, la potenzialità della propria libido: la forza marziana è una delle più preziose e più potenti nell’opera mondiale e nella riuscita individuale, e proprio per questo se questa forza sfugge al controllo e da sottoposta all’uomo ne diventa padrona, il suo potere di violenza e di devastazione porta rovina e calamità. Marte rappresenta il fuoco divorante che si trasforma in desideri e passioni, in ciò che possiamo chiamare emozioni, diciamo, inferiori, istintuali, in esso si anima il focolaio convergente della vita solare latente nell’azione umana. Nella traduzione “mundana”, un siffatto coacervo di

potenzialità esplosive, irrazionali, si trasforma nelle forze armate in genere e in quelle di polizia. Marte è presente in tutte le iniziative in corso di una Nazione come le azioni violente, le rivolte, le stesse decisioni dittatoriali, e i colpi di stato. In questa logica è facile comprendere come la sua configurazione planetaria, così aspettata, nel cielo del governo dittatoriale sia presente in ogni azione, sia essa apparente nella politica del governo, sia essa nascosta e sottaciuta nelle logiche eversive che ogni dittatura propone ai propri adepti: le forze armate in primis.

Un capitolo a parte spetta ai due restanti pianeti lenti, quelli che la tradizione antica non considera miopemente, seppur legittimamente come scelta: Nettuno e Urano. Il pianeta che zitto, zitto, controlla l’intero tema ed è, o davvero potrebbe, la probabile zattera di salvezza per gli italiani se il popolo-Luna realmente riuscirà a svincolarsi dal suo magma obnubilante e ipnotizzante le loro menti traviate da anni d’indigenza non solo economica ma anche culturale: sto parlano di Nettuno, il dio degli abissi, configurato a fine Aquario in Casa Undicesima, congiunto a kirone, il guaritore ferito, che ne alimenta il peso e l’importanza, se non bastasse l’energia degli aspetti, inconsiderazione del fatto che la congiunzione tra i due ha luogo vicino al Grado di scoperta del pianeta Nettuno, a 25 gradi Acquario, superato da qualche grado. Questo sarà il primo “ritorno” planetario di Nettuno dalla sua posizione di scoperta. Se Urano (l’unico pianeta moderno che abbia fatto “ritorni” al suo punto di scoperta) è una forte indicazione, un ritorno sui gradi di scoperta rappresenta sempre una chiara intensificazione dell’influenza archetipa del pianeta, in questo caso di Nettuno che con la sua congiunzione a Chirone non fa che aumentare questa importanza, già ben “aspettata” nel Cielo della Dittatura. Il planetoide rappresenta i poteri di insegnamento e di guarigione che  si ottengono con qualche grado di dolore o difficoltà. Però Chirone sta anche per l’integrazione fra mente e corpo, la connessione dei centri cerebrali della conoscenza mentale con la saggezza dell’intelligenza incarnata. Chirone al dunque può essere considerato come una chiave (o un portale..) verso altri regni di esperienza o conoscenza. Chirone, per intenderci, rappresenta qualcosa come un viaggiatore o messaggero capace, per qualche scopo veramente benefico, di far da ponte verso quelle dimensioni “alterne” o “alternative” di rintracciarle o creare l’occasione per potervi accedere: questo è il senso della migliore traduzione kironica da applicare al Cielo della Dittatura che gli italiani, rappresentati da quella Luna-popolo opposta a fine Leone, dovranno saper comprendere per realizzare finalmente la loro rivoluzione che la congiunzione Nettuno-kironica tradiuce come dei possibili stati di coscienza alterati emotivamente (virus pandemici..) attivanti lo scopo della propria salvezza..(guarigione). Dato che l’energia di Chirone “rivela” la consapevolezza superiore di Nettuno, in stretta connessione spirituale, è probabile che alcune convinzioni e informazioni che saranno prodotte inevitabilmente dalla pressione di questa dittatura, creino forti ansie e pesanti preoccupazioni a livello sociale e collettivo che dovranno superate o affrontate al momento dei transiti planetari dei pianeti forti che si stanno presentando in questi malsani di questi primmi mesi del 2020. Congiunzione questa determinante in questo cielo, quasi a voler significare che la libertà e l’indipendenza sociale siano frutto di una prossima scelta dei cittadini italiani..: una scelta congelata da questa falsata pandemia veicolata dai quei poteri forti (Nettuno al quadrato del Sole scorpionico)..!! Il governatore dei Pesci è un altro pianeta, oltre Marte, se non il più energizzato, decisamente aspettato nel Cielo della dittatura: opposto alla congiunzione Luna-Marte; sestile all’Ascendente a fine Ariete, a Giove inizio Toro e al Centro Galattico quasi a collegarsi con la natura extraterrestre; Trigono a saturno e Quadrato al Sole scorpionico. Penso proprio che basti per comprendere come l’ipnosi nettuniana sia stata attivata contro le logiche di un popolo per renderlo inoffensivo nelle scelte.. Non è un caso che nella traduzione mundana i suoi significati diventano leggibili come  il controllo dei vari monopoli e il monipolio in genere, le congiure e i complotti, e i “giochi” di spionaggio politico e commerciale. Si apre ad una maggiore lettura comprendendo nelle sue spire abissali molti dei vizi umani, ai quali si deve comprendere anche il gioco d’azzardo. La sua legge comprende inoltre la logica del caos, e la fede, sia essa quella spiritualmente validante sia esse quellapiù umanamente riscontrabile come quella esasperata di un fans sportivo-calcistico o quella drogata di un fans dei rockerband musicali. Ora nel cielo del Governo l’opposizione piena di Nettuno alla Luna-popolo e a Marte ne offusca nei fatti e nei metodi di reazione, la visione della realtà, ben coperta, vieppiù, dalla quadratura contemporanea al Sole scorpionico che non consentirà di agire la pratica elettiva mantenendo alta l’invisibilità delle azioni illecite coperte dalla finzione di un comportamento falsamente democratico: sta al popolo comprendere proprio la soporifera dinamica nettuniana e aprire gli occhi proprio grazie all’energia di quella opposizione che va agita, no subita solamente, come propongo, nelle mie analisi, perchè quell’aspetto segnala la chiara visione della realtà per quanto obnubilata possa essere: serve aprire gli occhi..!! Urano, il colpo improvviso, primo pianeta dei lenti, in quel giorno del cielo del 2011 stava entrando a 0°Ariete in Dodicesima Casa, anch’esso molto motivato significativamente nella configurazione astrale correlato com’è in aspetto di trigono al Sole, di biquintile alla Luna, di quinconce a Marte; ai quali va aggiunto la potente quadratura separante a Plutone in Capricorno, pronto in questa forte  modalità aspettuale di attivarne l’intera potenzialità disgregante nata alla loro congiunzione in Vergine del 1964 che diede il via ai moti rivoluzionari in ogni parte del mondo per tutti gli schemi del sociale: moti che disgregarono le modalità di vita consolidate in ogni nazione del mondo. E per finire, Urano quadra anche il Centro Galattico, attivando certamente la realtà extraterrestre che potrebbe essere rivelata al mondo come peraltro dimostrano le recenti ammissioni, peraltro incredibili come avvento, della Nasa sulle intercettazioni dei piloti militari di oggetti non identificati: mi ha lasciato perplesso, devodire, il successivo silenzio sull’argomento che avrebbe dovuto suscitare nel mondo un vespaio inenarrabile di domande, di curiosità.., per non dire di altre emozioni come la paura, il panico sull’incertezza di questa nuova realtà per l’umanità intera che non ha mai affrontato il concetto della esistenza degli alieni..se non come convinzioni fantascientifiche difilm o di narrazioni fumettistiche: ora questa realtà extraterrestre viene dichiarata ufficiale e nessuno ne parla come si dovrebbe fare..!! La cosa fa pensare..o almeno dovrebbe ! In mundana Urano rappresenta ogni movimento anticonformista correlato com’è ai moti rivoluzionari (come i Colpi di Stato..) che agita all’improvviso senza dare alcun segnale anticipatore, come il trigono al Sole della Dittatura segnala inequivocabilmente. Evento, il colpo di stato, avvenuto improvvisamente senza dare tropppi avvertimenti al punto che la popolazione neanche se n’è accorta (opposizione di Nettuno..), ancora in parte completamente addormentata, nonostante la sconcertante demolizione del nostro stato ormai ridotto alle ultime possibilità per una rinascita tutta da riorganizzare.. uscendo dalle grinfie della governance europea, tutta in mano alla dittatura tedesca, ancora e sempre correlata a forme di espansionismo delirante (l’ombra di Hitler ritorna continuamente nelle menti della storia..e sarebbe bene non dimenticarlo mai !!). Urano inoltre sta a significare le scoperte tecnico-scientifiche, l’aviazione, e la dinamica industriale edin ultimo, ma non ultima l’energiauraniana sottende l’intero schema astrologico, non a caso, denominato URANIA.

In questa luce valutativa, sinteticamente abbreviata, rispetto ad una analisi completa come solitamente sono abituato a fare alle persone che mi contattano privatamente, si evidenzia la pesantissima logica della valenza planetaria di quei tre pianeti, già ampiamente descritti, Plutone, Saturno e Marte, i cosiddetti “malefici”, presenti energeticamente, come attori principali,  nell’intera configurazione, coadiuvati, vieppiù, dalla forte dinamica solare in Scorpione, su cui fa leva l’intera intelaiatura del Primo governo dittatoriale, quello di M. Monti. Dittatura governativa che, tra l’altro, ha subito in questi 9 anni dalla sua nascita numerose varianti di comando negli altri esecutivi successivi, tutti comunque e sempre in mano al controllo egemone dei cattocomunisti del centrosinistra: nessuna variante governativa, tra l’altro, rispettosa della scadenza naturale dei termini quinquennali legittimamente utili per un governo, prima di nuove elezioni, che, come sappiamo, non furono mai indette, come sarebbe stato obbligo, subito dopo la caduta di Berlusconi. consentendo l’avvento della Dittatura. E al momento delle elezioni, organizzate obbligatoriamente secondo scadenze quinquennali, alla vittoria indiscussa del centro-destra di questo ultimo decennio, è sistematicamente intervenuto il Presidente della Repubblica (sempre e solo appartenente alla sinistre, immesse, come lui, sotto il controllo del potere europeista..!!) a cambiare le carte in tavola, consentendo solo governi non rispondenti alla volontà elettorale del popolo, di cui è solo il rappresentante, come carta costituzionale obbliga, ammettendo di fatto un esecutivo dittatoriale non votato dal Popolo che è Sovrano: esecutivo che è sistemicamente controllato in Italia dal duo Monti-Napolitano, rappresentanti di quella massoneria europea che sta uccidendo il mondo, i due originari fondatori del Primo Governo dittatoriale o QUARTA ITALIA.

Questa è la ricostruzione storica dei governi eletti dalla nascita della Dittatura.

LA LISTA DEI SEI GOVERNI CATTOCOMUNISTI DITTATORIALI (nominati, non eletti, dai due Presidenti della Repubblica in questi 9 anni: Napolitano e Mattarella certamente ossequioso alla pressione massonica del primo)

Il Primo Governo Dittatoriale (non eletto): Governo Monti è durato dal 16 novembre 2011 al 27 aprile 2013..

appartenente alla XVI^ Legislatura repubblicana (dal 29 aprile 2008 al 23 dicembre 2012)

 

Il Secondo Governo Dittatoriale (non eletto): Governo Letta, durato dal 28 aprile 2013 al 21 febbraio 2014.

Il Terzo Governo Dittatoriale (non eletto): Governo Renzi durato dal 22 febbraio 2014 al 12 dicembre 2016.

Il Quarto Governo Dittatoriale (non eletto): Governo Gentiloni dal 12 dicembre 2016 al 1 giugno 2018.

appartenenti alla XVII^ Legislatura repubblicana (dal 15 marzo 2013 al 22 marzo 2018)

 

Il Quinnto Governo Dittatoriale (non eletto): Governo Conte (dal 1 giugno 2018 al 4 settembre 2019)

Il Sesto Governo Dittatoriale (non eletto): Governo Conte II (dal 5 settembre 2019 – in corso..)

appartenenti alla XVIII^ Legislatura repubblicana (dal 23 marzo 2018)

Quindi ben sei sottogoverni dal 2011 per distruggere l’intera intelaiatura del nostro magico paese ormai allo stremo, tutti controllati dalla volontà dittatoriale di Mario Monti, che lontano dall’essere un “semplice” rettore dell’Università commerciale la “Bocconi” di Milano, come ci fu presentato, è il vero rappresentante invece di quella massoneria europeista che sta distruggendo artatamente ogni libertà, ogni indipendenza di tutte le popolazioni del mondo, rese così schiave solamente al mantenimento degli obblighi e non dei diritti, peraltro acquisiti, alimentando il costante arricchimento fraudolento ed illegale, oltrechè illegittimo, di questa rea progenie che fa capo alla egemonia tedesca consolidata nel potere del Rothschildt e dei loro soci di merende. Monti, sappiatelo, per quanto caduto come Primo governo, è sempre rimasto presente sul controllo degli andamenti dei governi succedutesi al suo che evidentemente, insieme al 94enne Napolitano, ancora vivo, grazie alla sua congiunzione di nascita col deliro dei demoni: Stelluim pesantissimo in Granchio dove il Sole è congiunto esatto a Plutone, per cui lo definii nell’analisi astrologica come un “plutonizzato”.

LA VALUTAZIONE DEI TRANSITI STRAVOLGENTI DELLO STELLIUM 2020 IN CAPRICORNO

Quindi dopo questa analisi del Tema astrologico della QUARTA ITALIA, certamente diventa più logico comprendere come e perchè il nostro paese sia stato invaso dal dilagare della pandemia virale del COVID-19, innanzitutto per primo in Europa, secondo solo nel mondo alla scintilla cinese (che ne “subisce-provoca” il transito, anch’essa, sulla nascita in Bilancia in perfetta quadratura..allo Stellium capricorniano..!), dove l’Italia del Nord è stata messa in ginocchio sin dalla fine di gennaio 2020 causando, ad oggi che scrivo, una vera e propria strage di esseri umani, date le continue informazioni delittuose dei media, sia tra i malati infettati, che tra i medici e i sanitari in genere: virus peraltro circolante evidentemente sin dalle feste natalizie, inaugurate dall’ingresso di Saturno nella terza decade Capricorno in congiunzione con Plutone (sul 21°esimo grado): entrambi passati, e ripassati (varie retrogradazioni..), nei due anni precedenti, sia sul Mediocielo della Dittatura ma anche e soprattutto in semiquadratura perfetta alla congiunzione radix Nettuno-kironica di chiara rilevanza virale, come spiegherò più avanti. ponendo le basi della futura, attuale oggi che scrivo, disgregazione pandemica.., esplosa capillarmente sin dal principio in Italia del Nord e dagli inizi di marzo in atto su scala mondiale.!! Ora è bene comprendere come i pianeti raccolti nel poderoso e violento Stellium formatosi in Capricorno agli inizi del 2020, da Plutone, Saturno, Giove e Marte (stellium di cui tutti gli astrologi del mondo stanno parlando, valutandone gli effetti), corrispondono a quelli centrali del Tema di questa Dittatura come si evice nell’analisi. Plutone governatore dello Scorpione, è appunto al governo del Sole della “Quarta Italia” in IX^Casa in piena zona Gauqueline congiunto al Mediocielo e viaggia in questo fine marzo 2020, congiunto a Giove, al sestile esatto del Sole scorpionico, iniziando al contempo però una pesante quadratura pluriennale (4 anni) all’Ascendente arietino della Dittatura (valori del Governo in mundana), che ne rimarrà sravolta. Saturno, governatore del Capricorno, nel radix controlla il Mediocielo della Dittatura, domificato in VI^Casa, la salute e le masse, congiounto al discendente (valori dell’Opposizione in Mundana), sta viaggiando, col suo ritmo diretto e retrogrado, in questi giorni d’inizio primavera, come Plutone, anch’esso al Sestile del Sole, e, come Plutone, ne martorizza l’Ascendente arietino fino a fine 2020, animando un quinconce istrionico con la Luna leonina (popolo) congiunta a Marte.  Giove, il benefico per eccellenza, domificato in Prima Casa, poco prima dell’Alba, nel radix della Dittatura, come meglio non si potrebbe per chiunque volesse ottenere una “benedizione” protrettrice, se non avesse l’esasperante e assiduo controllo di Saturno al Duiscendente nel radix (in mundana rappresentante la parte oppositiva al governo: aggiungo fortunatamente per il Popolo, altrimenti senza speranze..), viaggia anch’esso in Capricorno dagli inizi di dicembre arrivando velocemente a congiungersi con Plutone (più tardi con Saturno..) alimentando nergeticamente gli schemi del potere, messi a dura prova, agendo il sestile al Sole da un verso e dall’altro la potente quadratura al suo ascendente, resa pesante dalla congiunzione plutonica in primis e saturniana dopo. Giove quindi espande le difficoltà dell’azione governativa che con l’incontro di Saturno saranno messe allo scoperto. Marte, il quarto pianeta dello Stellium, il terzo tra i “malefici”, governatore dell’Ariete, assiste lstoricamente ‘Ascendente arietino, cui è congiunto Giove nel radix, e in questo 2020, entrando anch’esso in Capricorno il 17 febbraio 2020, muovendosi, in 40 giorni scarsi, più rapidamente degli altri pianeti transeundi in Capricorno, agenti moti più lentamente la loro orbita, attraverserà il segno fino a fine marzo circa: il suo movimento energetico farà da relais, da miccia, per il ribbollio in essere, già pronto all’innesco del triplice fermento rivoluzionario preparato dall’iniziale moto gioviamo, plutonico-saturniano, inseminato a dovere nei gangli dell’intero sistema italiano che sarà messo severamente a dura prova tra la fine dell’inverno e gli inizi della primavera, dalle dinamiche coinvolgenti del vortice furioso delle contingenti energie planetarie suddette (Plutone, Saturno, Giove e Marte), presenti nell’ambito governativo, che ne subirà, come tutti gli italiani, un tracollo vertiginoso: l’immagine politica (Ascendente della Dittatura a 27°Ariete), già lesa nei mesi autunnali del 2019 e, ancor di più in quelli invernali d’inizio 2020 dagli strali congiunti di Saturno e Plutone, sarà intaccata inesorabilmente, resistente solo grazie al sestile solare in scorpione, grazie alle “moine” di facciata del falsificante Conte, capo, “estratto a sorte, mai eletto dal popolo, di un governo appunto dittatoriale che fa capo sistematicamente al duo Napolitano-Monti in rappresentanza isterica della vera dittatura teutonica a capo dell’EU, animando una serie di azioni belligeranti, vere e proprie “guerre” aldifuori della portata del controllo governativo, che ne rimarrà spiazzato politicamente, alterando, senza un adeguato controllo, gli equilibri del popolo, già precari, e della sua stessa maggioranza.., attaccata a tutto campo dalle opposizioni. Marte, quindi, nel transito capricorniano tra febbraio e marzo, sarà l’iniziale miccia di un processo disgregativo di ogni forma sociale, economica, politica, culturale, religiosa, artistica, preesistente, agitando al massimo i suoi poteri di piena aggressività istintuale, abbattendo ogni possibile forma di pace, di serenità, di equilibrio fra la popolazione e innescando la peggiore lotta, inizialmente sotterranea, tra il governo-Dittatura di centro-sinistra e l’Opposizione politica di centro-destra (rappresentata nel radix del Tema, dal segno opposto al 27°grado bilancino). Una forza energetica incontrollabile nella frequenza dell’impatto, non solo in Italia, ma nel mondo, quella dei quattro cavalieri dell’apocalisse ivi descritta, che si aggancia inesorabilmente al moto Nettuniano navigante a casa sua in Pesci, quindi al massimo delle sue potenzialità frequenziali. Ricordando che la valenza del Nettuno radix porta con se la presenza di kirone in congiunzione, è facilmente riconducibile all’attuale destrutturazione apocalittica una valenza pandemica che proprio quel kirone, la cura “malata”, congiunto a Nettuno nel tema del governo, fa pensare “veicolata” ad arte.. come sopra spiegato. Peraltro in questi giorni Kirone sta transitando in congiunzione sull’Urano inizio Ariete del Cielo radix, il che produce l’intera configurazione uraniana con il contatto in quadratura con Plutone.., il trigono al Sole e il quinconce lunare che ne arma di significati importanti tutto il moto coinvolgente, appunto, tutti i valori del Cielo radix: il cambiamento distruttivo della Terra così come la conosciamo sembra proprio al culmine…, di certo il governo dittatoriale ne esce con le ossa rotte, seppur protetto dalle ignobili firme di un tradimento originale del prpprio popolo.

Iniziale periodo di belligeranza che avrà il suo picco infuocato nel transito di Marte in Ariete, durante la prossima estate 2020, rimanendo per 7 mesi nel segno del suo governo in “sosta” fino a gennaio 2021, inevitabilmente provocando probabili sfasci istituzionali e governativi non indifferenti che stravolgeranno la vita degli italiani già ampiamente alterata dai disagi e dalle ingiuste diseguaglianze relazionali, impoverita vieppiù da questa potentissima deriva marziale che attivato, nella sua massima potenzialità zodiacale, darà al mondo e all’Italia, la peggiore energia distruttiva correlata alle sue tipiche caratteristiche belliche: non credo proprio che sarà un periodo tranquillo di ripresa il prossimo semestre estivo, dove una buona speranza si può ricollegare al trigono di Marte in Ariete alla Luna-popolo in Leone che, seppur quadrando in separazione crescente, potentemente le posizioni planetarie suddette, rappresentanti la leadership governativa, dei pianeti restanti agli ultimi gradi del Capricorno, potrebbe, al contempo, essere il segno di una probabile rinascita del popolo italiano.., chiaramente di quello che ne rimarrebbe, dopo questi lunghi mesi di estenunanti paure, in cui la vita stessa delle persone sarà messa in serio pericolo. Questi segnalati, Sole, Ascendente e Mediocielo, sono i punti seme centrali di qualsiasi tema astrologico. All’appello mancherebbe solo la Luna che in “mundana” rappresenta il popolo: una Luna, quella della dittatura, configurata a 25° Leone, sottoposta così, come descritto, al pesante quadrato esatto del Sole a 25°Scorpione, che ne definisce perfettamente la logica dell’asservimento indiscussi al Potere Illegittimo. Insieme aspettuale, la Quadratura Soli-lunare, energiticamente coercitivo che la dice lunga sull’assoggettamento del popolo italiano ai principi dittatoriali di questo governo, nato, lo voglio ancora ricordare, illegittimamente da un colpo di Stato, e di quelli successivi, nati tutti sotto il vessillo primario della Dittatura. Spiegato quindi come le precedenti analisi astrologiche sui valori della Repubblica non arrivano a dare questa spiegazione così puntuale, in quanto, come detto, seppur presente un Ascendente Scorpione (che non pesa come il Sole quando ci si riferisce ad una valutazione oggettuale come può essere appunto quella di un governo, di una società di affari, di un a pertura di un negozio ecc.. dove il Sole, cioè l’oggetto da studiare, è il centro energetico della valutazione). il Sole Gemelli, dove peraltro Plutone si esalta, ne alleggerisce sensibilmente la pesantezza fraudolenta, l’illegalità governativa, couadiuvato in questa “leggerezza” dal forte Stellium planetario domificato tra i Gemelli e il Granchio che ne contiene tutto il processo di decadimento (ben presente invece nel tema della attuale Dittatura mascherata..), anche se ne sottolinea, comunque, la tendenza alla crescita commerciale e comunicativa (gemelli) raggirante, nascosta, losca (scorpione). Un Plutone senza dubbio presente anche nel tema della Repubblica ma decisamente sfumato, non severo, come quello presente nello schema planetario della QUARTA ITALIA, dittatoriale..! Italia che ha subito (e sta subendo oggi che scrivo), sul nevralgico punto del suo Mediocielo a 14/15° Capricorno il transito congiunto di quei pianeti dello Stellium, palesatesi, seppur separatamente, tutti e quattro uno dopo l’altro, in tempi e mesi diversi, dopo essere tutti transitati, anni addietro, sul Centro Galattico a fine Sagittario (Segno questo antecedente il Capricorno: come ogni ciclo planetario dimostra), quindi perfettamente carichi, se così si può dire, della loro energia specifica che dati i pianeti in oggetto e il loro raggruppamento in divenire, non poteva essere benevola verso l’umanità intera, rappresentando essi i cosiddetti “malefici” della storia astrologica, che seppur non si volesse prendere alla lettera il senso anticato del valore, si tratta sempre e comunque di forti emanazioni di energia propulsiva ed esplosiva, ognuno esprimendo la sua corrente specifica, correlata alla dinamica quantistica del principio della massa critica che ne ha consegnato lo specifico valore nei secoli, una volta che quell’energia, entanglizzzata, si fosse impiantata definitivamente nel simbolo planetario ad eterna memoria..cosicchè ogni pianeta porta con se l’imprimatur ricevuto dalla stimmata galattica al momento del suo primo contatto, avvenuto milioni di secoli addietro ovvero organizzato dal potere extraterrestre presente al centro della galassia che ne è espressione diretta del linguaggio astrologico secondo i miei studi sul C.G. appunto. Energia ribollente quindi che Plutone, Satuirno e Marte, ognuno a suo modo e suo tempo, hanno a loro disposizione.., a maggior ragione se uniti insieme nel segno ambizioso del Capricorno, il segno del Potere costituito. E se a questi aggiungiamo la presenza di Giove, anch’esso transitante sul Mediocielo della Dittatura, insieme agli altri, il tutto diviene ancora, se possibile, più esplosivo, Giove, tra l’altro, per costituzione primaria espandendo le energie..in essere..

Pertanto, visto l’impatto decisamente più efficace in chiave astrologica, di questo nuovo Cielo di Nascita italiano, legato al colpo di stato del novembre 2011, mai uffcializzato peraltro come tale: un cielo, proprio per questo, certamente non inventato dal nulla da mie elucubrazioni di parte, ma coerentemente leggittimato dai criminosi eventi accaduti una decina d’anni orsono, che hanno consentito la destituzione illegale e fraudolenta di un governo perfettamente legittimo della Repubblica (IV°Governo Berlusconi). Quindi un Ciielo, questo della Quarta Italia, che sarà bene prendere come preciso referente dei valori italiani al posto del precedente (la Terza Italia: il cielo della Repubblica del 10 giugno 46) ormai superato, agito, quindi, come base valiutativa, non solo dei potentissimi transiti in atto da gennaio 2020, che oltre ai pianeti dello Stellium,  (transiti planetari unici e irripetibili nei secoli, dato che quei 4 pianeti, insieme congiunti, non sono mai apparsi sulla scena planetaria mondiale negli ultimi 1500/2000 anni almeno..presenti in Capricorno..), ma anche e soprattutto analizzando la domificazione nel Tema dei due restanti piameti lenti, Urano e Nettuno che, come già spiegato, sono attori principali, veri promotori energetici, degli accadimenti attuali, agendo in contatto costante con la mobilità dello Stellium capricorniano. Urano, presente in Toro dal 2018, come relazionato dal mio poderoso articolo in tre parti, nella cui ultima, la Terza, ho previsto ampiamente gli accadimenti che si sarebbero presentati, pesantemente attivati, alla realtà del mondo un anno e mezzo dopo..circa (vedi link dell’articolo: http://www.ilnadir.com/esplorazione-zodiacale/619-urano-e-marte-un-tango-insanguinato-3%5Eparte.html) si porta dietro i valori, poco sopra espressi, correlato com’è al Sole in trigono, a Plutone quadrato, alla Luna in Biquintile, a Marte in quinconce, ha oltrepassato da poco l’Ascendente arietino della Quarta Italia congiungendosi a Giove, stravolgendone evidentemente i significati conosciuti legati alla ricchezza, al denaro e, udite udite, ai meccanismi della finanza mondiale che al contempo opponendosi inizialmente, qualche anno fa, al Discendente bilancino dove è domificato Saturno (tra l’altro in esaltazione..) ne subisce il processo destabilizzante: il progresso uraniano contro il conservatorismo saturnino (esplosione inizialmente vincente del programma del Movimento 5 Stelle, gestita dal duo machiavellico, Grillo-Casaleggio, fondatori del M5S nato in Bilancia). Non a caso, da tempo, quell’Urano, prima dell’ingresso nel 2018 in Toro, era anche in trigono propositivo alla Luna-popolo (2016..), agganciata in sestile anche a quel Saturno (che ha favorito la crescita delle destre..sovraniste) inteso come fonte di ribellione primaria alla dittatura, ritenuta opprimente tutte le libertà acquisite, ma anche, animando, una forte protesta popolare in ogni dove contro l’inarrestabile invasione dell’immigrazione clandestina, che stava, e sta ancora, destrutturando il tessuto dell’equilibrio sociale in Italia. Ma se da un verso il moto di ribellione uraniano ha attivato l’agitazione popolare della luna, dando peso alla forte crescita delle destre italiane, rette dal sestile di quel Saturno (pericolo massimo per la sopravvivenza della Dittatura), dall’altro ha iniziato anche a dare fuoco alle polveri di Marte e di Plutone, anch’essi in trigono, consentendo così di cominciare a comprendere tutti i raggiri possibili ed immaginabili che sono stati agiti per arginare e confondere le menti di un popolo, quello italiano, portato lentamente, ma costantemente alla deriva: la maschera indecente del Joker Grillo che al dunque, tradendo il suo popolo, ha mostrato il suo vero volto tutto dedito al Potere piddino ed europeista, arrivando impunemente a consegnare i voti popolari per la libertà promessa, al suo fintamente odiato nemico politico, quel PD denunciato a più riprese solo a “teatro” (Plutone docet..!). L’indecente PD contro cui, spergiurando, più volte ha dichiarato e in centinai di video-youtube rappresentato,, il Grillo sparlante e i suoi soci di merende, Di Maio e Di Battista, eroi da strapazzo, che non avrebbero mai potuto governare insieme (come tutti sanno sono al governo dell’Italia da settembre 2019 circa, governato da un altro mai eletto: quel Conte, primo ministro di nessuno, che fu estratto dall’urna gesuita.!). Un PD, dicevano, forti dei loro voti, che date le infamità e le frodi compiute dai suoi rappresentanti, capi storici, tutti compiacentemente venduti alla Finanza globalista, non era presentabile neanche come semplice accompagnatore di partito. Un Urano double face, non a caso anche significante lo spirito extraterrestre, quel ponte dal limite umano saturniano al salto quantico verso l’infinito, di cui non spiego il significato in questa sede, seppur, come detto, in chiaro richiamo epocale. Un Urano double face, quindi, che, se da un verso dinamizza una speranza di riscossa popolare (trigono lunare), dall’altro ne sperona le possibilità applicative alla nascita (trigono Marte e Plutone) come quell’assurdo attracco della Capitana tedesca contro la nave della finanza italiana..: un chiaro schiaffo alla sovranità di un popolo e di un paese..venduto allo straniero che può evidentemente agire indisturbato financo alterandone le leggi..vigenti..!! Non bisogna mai dimanticare, che Urano, tra le sue numerose fonti energetiche, porta in se la dote unica e insostituibile dell’opportunismo: a buon intenditor poche parole bastano…!!

Nettuno, come detto nell’analisi, diviene un cardine centrale, seppur apparentemente defilato, del Cielo di nascita dittatoriale, agendo, più di tutti gli altri, gli aspetti con i maggiori valori del Tema: opposto esatto alla Luna e spurio a Marte, Quadrato al Sole, Trigono a Saturno, sestile all’Ascendente arietino congiunto a Giove. Un cardine che attualmente è transitante in Pesci, casa sua cioè, in quanto Nettuno governa il segno dei Pesci, viaggiando vieppiù in Casa Dodicesima analogicamente assegnata ai valori pescini, quindi un Nettuno maggiormente amplificato sulle sue frequenze spesso obnubilanti la realtà circostante, aldilà delle convinzioni che sembrano mostrarci alri significati e valori dai fatti che crediamo di saper valiutare coi nostri sensi, senza capire, ed è questa la forza dell’energia nettuniana, come invece l’intervento sottile di un Nettuno così potente sia in grado di alterare le forme e le sotanze della nostra realtà circostante. Un Nettuno decisivo che se amplifica la visione fantastica della realtà da un verso, è altrettanto importante comprendere come ne deforma le distanze dall’altro, ingrandendo o rimpiccolendo, quindi alterando, le verità che ci vengono propste dai falsi media di regime, agganciato com’è allo Stellium capricorniano tramite il sestile esatto al Mediocielo della Dittatura. Un Nettuno, così importante, viggiando in Dodicesima crea le distanze, la solitudine, le inquietudini e le incertezze del Popolo, richiamando in se la Luna perfettamente in opposizione nel Cielo della Quarta Italia. Un Nettuno però che portando con se anche e soprattuutto la quadratura secca al Sole del governo, denunciandone gli illeciti, le usurpazioni, le nefandezze di una dittatura globalizzata che dovrà essere distrutta (G.E.S.A.R.A. o N.E.S.A.R.A.) ne pretende, ovvero pretenderebbe, la fine anticipata se nelle sue onde maestose riuscisse ad affogare non solo i poveri morti di un popolo inerme e maggiormente stravolto con l’azione di un virus, volutamente pandemico, veicolato ad arte dagli ultimi colpi di coda di una maestranza massonica, ormai soccombente, intrisa di violenza e stupri, di scorrettezze e dolori, di sopraffazioni e furti, alimentati con sfregio e intolleranza del valore delle genti, schiavizzate all’uso smodato del principio egoico che la dominava, rese sempre più povere e dimesse in questi ultimi venti anni di atroci sofferenze, di guerre provocate, inventate ad arte, ma anche riuscire a soffocare senza pietà, in quelle onde stravolgenti, animate dall’immenso dolore versato, coloro le cui pesanti nefandezze del Potere, ne hanno ineludibilmente provocato il cataclisma. Colpo di coda, quindi, di una Elite demoniaca, gli “illuminati”, nel senso dispregiativo del termine, che presi al collo (quadratura del Sole del Governo dittatoriale..) da chi non li ha mai seguiti nei loro sporchi giochi (la massoneria bianca: Enlil, il dio dei Sumeri. Enlil era considerato come una divinità benevola e paterna, che vegliava sull’umanità e si prendeva  cura del loro benessere. Era considerato così glorioso che perfino gli altri dei non potevano guardarlo. Si pensava che, senza Enlil, la civiltà non potesse esistere…Poi arrivò la..Chiesa -Enki– con le sue violenze, coperte da bontà, produsse il demone e tutto cambiò..!!), seppero reagire con forza, e ancora oggi lo stanno facendo, ad ogni sorta di soprusi, di artifici ingannatori, utilizzati sistematicamente dai Potenti, acchè non ne rivelassero l’appartenenza luciferina, che, a ben conoscere certi linguaggi, l’esoterico messaggio rosacrociano, coprendone il significato perverso, ne diffonde da sempre i valori oscuranti l’anima umana. Scoperti e attaccati dalla loro stessa ombra, quella parte della massoneria che non ha mai condiviso certe ideologie sacrificali l’anima umana, i padroni dell’Elite mondialista, non si sono fatti da parte, ma la loro pesante risposta a chi ne voleva, e ancora vuole, la fine e la distruzione del loro impero del male, fu preparata agli inizi del terzo millennio col sanguinoso crollo delle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001 (significate astrologicamente dall’Eclissi Totale di Sole dell’11 agosto 1999: l’Eclisse di Sole designa la fine di qualcosa di importante.. qualche regime, qualche potenza..che i rosacroce seppero bene interpretare evidentemente..!!) dove morirono 3000 persone e fu colpita la centrale operativa del “Gesara”. A meno che siamo ancora disposti a credere che quell’eccidio di proporzioni bibliche fosse veramente organizzato dall’attacco sconsiderato di uno emerito sconosciuto Bin Laden, fondamentalista islamico sunnita, considerato pretestuosamente come un terrorista saudita, fondatore e leader di Al-Qāʿi; uno sceicco arabo, Bin Laden, plurimiliardario che scelse di usare il suo imponente patrimonio per combattere il “Grande Satana” statunitense..!  Vogliamo credere alle storielle o decidiamo di aprire gli occhi..? Nettuno a questo punto lascia la partita e passa la mano a quel Plutone, vero deus ex machina dell’intero Cielo, governatore del Sole scorpionico, al cogoverno dell’Ascendente, e in presenza al Mediocielo, per non perdere una partita ormai al tramonto..!! La pandemia è l’ultimo espediente usato daila disperazione dell’oscura perversità dei banchieri, della finanza globalista: Elite mondiale che dovrà essere eliminata per le frodi e le violenze perpetrate contro l’umanità intera. L’umanità, quindi, è giunta al crocevia della “scelta”, non più procrastinabile, tra la pesante schiavitù imposta dalle lobby del Nuovo Ordine Mondiale e riprendersi la sua antica libertà perduta..!! Lo si capisca o meno, questo è il vero problema che è in ballo cui partecipa, sarà bene chiarirlo, la stessa Cina, travestita da agnello, che agnello non è…!!  Ma ben sappiamo che Plutone distrugge ma unicamente per risorgere, per ricostruire creando le fonti della nuova ricchezza (Pluto plutonis in latino..) quindi non si allea con chi conosce solo l’arma della distruzione, seppur ne forgia le perverse intenzioni, agendo appieno le sue strutture poderose. Plutone, gestore indiscusso di un regno, l’oscurità profonda, conosce la resurrezione: nella sua immagine risplende nel buio il significato unico e irripetibile della morte della Morte per dimorare nella luce della nuova Vita: un Plutone anitimaterico, destrutturante l’intera realtà circostante, ne bianca, ne nera, (mi verrebbe da dire “gialla” per aprivi le menti sulla intera dinamica cinese..che l’intero stellium sta ristrutturando, quadrato Bilancia-Capricorno, per divenire potenza plenipotenziaria..agita con la furbizia del suo Capo Xi Jinping, un Gemelli, come Trump, segretario generale del Partito Comunista Cinese…dal 15 novembre 2012 : altra dittatura scorpionica..non solo umana..!!) ma solamente utile alla spinta vorticosa per una innovazione restauratrice cui concorrono all’unisono le varie forze planetarie, asservite tutte a quello scopo ultimo per la costruzione di un mondo nuovo o di un nuovo mondo: e, tutti noi sappiamo, o davvero dovremmo, che Plutone, governatore dello regno inaccessibile dello Scorpione, il dio invisibile dell’Ade, con la morte ci va a braccetto …!!

  

Roma 31.03.2020                                                             Claudio Crespina

 

BIBLIOGRAFIA E SITOGRAFIA

– Carla Babudri naturagiusta.it uno-sguardo-al-tema-natale-dellitali

– Nicholas Campion.The Book of World Horoscopes

– Ugomarisaweb.forumcommunity.net (fonte sconosciuta)

– Francesco Faraoni. Astrologia Mondiale

– Nettuno e Kirone. Astro-noetics.com/planetary_cycles

Riguardo L'autore

Redazione Il Nadir

Il dr. Claudio Crespina, astrologo, filosofo, counselor psicologico-comportamentale e ricercatore nasce sotto il segno del Capricorno a Roma, una città così significativa e simbolicamente attraente, per i suoi continui richiami storici ed esoterici che credo superfluo e inutilmente ripetitivo spiegarne la grandezza e l’importanza.

Aggiungi un commento

Clicca qui per lasciare un commento

Monitoraggio Personale