Astrologia e Politica

ELECTION-DAY 2020: UNA DATA EPOCALE

Ormai ci siamo: l’umanità intera in questa prossima notte elettorale, si sta giocando molto di più della vittoria del singolo presidente degli Stati Uniti d’America, seppur decisiva da sempre per gli equilibri mondiali. Umanità che in questo ventennio del terzo millennio, è stata lentamente, ma costantemente, coinvolta in una deriva liberticida di proporzioni bibliche.., proprio come ben recita la metafora della “Rana” di Chomsky, una deriva, tutta controllata a partire dal crollo delle Torri Gemelle, dai cosiddetti Dem americani e quelli occidentali (Germania, Francia, Italia, Spagna ecc.ecc..) che di democratico non hanno neanche il nome d’appartenenza..! Una deriva che si è palesata ad inizio 2019 nel suo orrendo piano mortifero per l’utilizzo di una pandemia virale, creata ad arte in Cina, dalle governance mondialiste denominata COVID-19 che da nome di un virus sconosciuto in pochissimo tempo si è trasformato in un vero e proprio programma di conquista egemonica..!! Una pandemia nei fatti inesistente, mai dichiarata ufficialmente dagli organismi preposti, creata di fatto artificialmente, da un forma virale progettata in vitro, come da molte confessioni fuoriuscite dalla Cina, organizzata a mestiere, per scardinare la libertà democratica e l’indipendenza dei popoli da orientare tutti verso un Nuovo Ordine Mondiale (N.W.O.). Una sigla e un significato questo che, di per se, letto in questo modo, cioè come nuovo ordine mondiale, non darebbe nessuna apertura a valenze dittatoriali, nessun sospetto di forme neonaziste, che, invece, in realtà nasconde dentro di se, nei suoi parametri illiberali che prevedono una perfetta sottomissione dei popoli: non riuscì ad Hitler 80 anni fa, ed oggi, non a caso, sono sempre i tedeschi, quelli affiliati alla Merkel, un ex militare del servizio segreto della DDR (il comunismo della Germania Est…prima dell’Unificazione dopo il crollo del Muro nel 1989), che ci riprovano a rompere gli equilibri, all’epoca in accordo col Giappone ed oggi con la Cina. Il tutto sempre sotto l’egida planetaria delle sommosse uraniane correlate al moto di Saturno e Plutone: allora per la seconda guerra mondiale, oggi per l’innesco della Terza.., forse, e sottolineo forse, agita senza armi dirette..!!  In questo meccanismo di sottomissione popolare si prevede, come peraltro già in atto alle nostre latitudini, una spoliazione e successiva decimazione della classe media, ben mascherata all’idea di una nuova economia del globalismo imperante, che ne copre la volontà imperialista di base..! In ogni caso, non vi è dubbio che l’attuale panico da coronavirus è progettato per aprire la strada al governo militare di emergenza e all’avvio di una repubblica mondiale…che sottometta le libertà sacrosante dei popoli. Ciò che le persone devono tenere a mente è che è tutto falsamente costruito, un vero e proprio truman show, per quanto le governance corrotte stanno cercando di convincerci del contrario.., per cui stanno barattando la salute di noi esseri umani con la libertà.., immettendo paura e terrore nella gente, bombardata dalla mattina alla sera da immagini, costruite opportunamente e subliminalmente, con sequenze continue e assillanti di scene ospedaliere ansiogene condite da conteggi di morti, di feriti, di infetti, sintomatici o asintomatici…: un carosello squallido che sta uccidendo psichicamente le persone tra le quali anche i nostri ragazzi che ne resteranno certamente colpiti psicologicamente. Persone impaurite e destrutturate fisicamente molte delle quali, la libera impresa, le partite iva, rese povere senza lavoro.., irrise dal aiuti economici mai dati, vicine ormai alle pesanti problematiche di sopravvivenza anche alimentare: insomma neanche durante la guerra, si potrebbe dire, ce la stavamo vedendo così male..!! Chi non ha ancora compreso che si tratta di un piano-complotto, congegnato a tavolino, sarebbe ora che si svegliasse…perchè nessun governo che si rispetti farebbe morire di indigenza, di fame, e di malasanità i suoi cittadini..!! Il problema in realtà è che questo tentativo di appropriazione indebita degli Stati Nazionali non sarà una meteora agita a caso: il mondo non sarà più come prima…se non ci sarà un vero risveglio dell’intera popolazione mondiale in quanto l’azione in sinergia dei “Pianeti del Cambiamento”, i cosiddetti transaturniani, Urano, Nettuno e Plutone sta stravolgendo ogni vecchio punto di riferimento, agendo in questi tempi le proprie straordinarie energie nelle sedi del loro governo: il che li rende motori principali del piano destrutturante le antiche impalcature governative non più consone al controllo della vita futura, decisamente robotizzata, che la congiunzione prossima di Giove e Saturno a 0°Aquario, definirà col dominio aerobico nei prossimi due secoli, stando per chiudersi quello concretamente materiale del dominio dei segni di Terra..: sarà bene quindi rendersi conto che nulla tornerà come prima.., aldilà delle solite chiacchiere che gli anchorman televisivi ci vengono a proporre invitando a resistere in questo periodo considerato solo passeggero..

IL MONDO E’ AD UN BIVIO EPOCALE PER UNA RINASCITA NELLA LIBERTA’ O PER UNA FINE DELLO STATO DI DIRITTO COSI’ DURAMENTE CONQUISTATO NEI SECOLI..

QUESTA DI DOMANI E’ L’ELEZIONE DEL SECOLO, SENZA DUBBIO, UNA ELEZIONE CHE SANCIRA’ LA VITTORIA TRA LO SPIRITO DEL PATRIOTTISMO E QUESTO ARTIFICIOSO GLOBALISMO CHE, GIOCANDO CON LE TERMINOLOGIE, NEI FATTI NE TRADISCE I PRINCIPI COSTIUENTI DI BASE: LA STRUTTURA DELLA CARTA COSTITUENTE DEI PADRI FONDATRORI DA UNA PARTE E QUESTA FORMA DI VILIPENDIO CONGETTURALE DALL’ALTRA…UNA ELEZIONE, QUESTA AMERICANA, CHE SUPERA NEI FATTI IL SIGNIFICATO DEL NUOVO PRESIDENTE CHE VINCESSE… ED ENTRA NELLA STORIA PER SIGNIFICARNE L’INIZIO O LA FINE DI UN MONDO LIBERO: LA LIBERTA’, PRINCIPIO PRIMO DELL’ESSERE UMANO EVOLUTO, SE NON VE NE SIETE ACCORTI, C’E’ STATA GRADUALMENTE TOLTA  NEL SILENZIO DEI POLITICANTI, TUTTI COLLUSI, IN QUESTO ULTIMO DECENNIO GESTITO, IN ITALIA, COME IN AMERICA, DAI COSIDDETTI DEM CHE DI DEMOCRATICO NON HANNO DIMOSTRATO NULLA.. AFFOSSANDO GRADATAMENTE TUTTI I DIRITTI ACQUISITI DELL’UOMO, CONSIDERATO INUTILE CON L’AVANZARE DELL’ETA’…!!

NON SARA’ DI CERTO UNA ELEZIONE COME LE ALTRE DATA LA PESANTEZZA ENERGETICA DELLO SCHEMA PLANETARIO PRESENTE SUGLI SCHERMI CELESTI CHE CERTAMENTE NON PREVEDE PERIODI DI CALMA E DI TRANQUILLITA’ QUALSIASI SIA L’ESITO FINALE. DECISAMENTE DESTABILIZZANTE, NON A CASO HO SCRITTO SIN DA MARZO SCORSO CHE NON MI MERAVIGLIEREI DELL’UTILIZZO A FINE CONTEGGIO DELLA LEGGE MARZIALE DATA ANCHE LA FORTE PRESENZA INCOMBENTE DEL PIANETA, MARTE, IN LUNGO TRANSITO IN ARIETE, A SCANDIRE LE BELLICOSITA’ PERNICIOSE, PRONTE AD ESPLODERE IN OGNI MOMENTO.., DATE LE PIU’CHE PROBABILI STORTURE ELETTORALI CHE DURANTE LA NOTTE SI PALESERANNO IN RELAZIONE AI VOTI POSTALI AGITI CON FALSITA’ PREMEDITATA DAI DEMOCRATICI. (PERALTRO L’HUMUS SCORPIONICO TENDE A CORIRE LE NEFANDEZZE CHE SA ORGANIZZARE COME POCHI.).

DOVE POTRA’ ANDARE A FINIRE IL MONDO INTERO…? E, COME HO SCRITTO OVUNQUE DA MESI, INUTILE PENSARE CHE CI SIA UNA BACCHETTA MAGICA CHE RIMETTE TUTTO A POSTO: CI SARANNO DISORDINI, SE NON GUERRE VERE E PROPRIE OVUNQUE…PERCHE’ IL DEEP STATE, IL GOVERNO OMBRA AMERICANO, DA SEMPRE PRESENTE NELL’ORGANIGRAMMA MONDIALE, LA CIA, L’FBI, ED ALTRE SIGLE DELLO SPIONAGGIO MONDIALE, STA DISTRUGGENDO LA LORO STESSA PATRIA A FAVORE DELL’INTERVENTO CINESE.., COME STA ACCADENDO IN OGNI DOVE NEL MONDO OCCIDENTALE…CHE, SECONDO QUESTI FINTI DEMOCRATICI, SI DOVRA’ TRASFORMARE IN UN APPARATO FILOGOVERNATIVO CINESE: CIOE’ AFFOSSARE L’UMANITA’ IN UNA PIENA DITTATURA FILOCOMUNISTA CINESE.

IN QUESTA PESANTISSIMA ATMOSFERA CHI VINCERA’ TRA IL REPUBBLICANO TRUMP E IL DEM BIDEN..?

Domani Martedì 3 novembre i cittadini degli Stati Uniti voteranno per scegliere il Presidente che guiderà una delle nazioni più importanti del mondo dal 20 gennaio 2021 al gennaio del 2024. In realtà il 3 novembre sarà l’ultimo giorno utile per esprimere la propria preferenza, dato che era possibile farlo già molti giorni prima attraverso il voto postale e, udite udite, anche dopo il 3 novembre motivo per cui Trump si è opposto dichiaratamente a questo metodo illegale..!! Il motivo per cui si vota di martedì è decisamente originale e risale alle prime elezioni presidenziali americane. Il cosiddetto “giorno dell’elezione” è il martedì successivo al primo lunedì di novembre. Quindi la data è variabile e può cadere tra il giorno 2 e il giorno 8 del mese di novembre, periodo in cui i grandi proprietari terrieri erano più liberi dai loro impegni lavorativi nel settore dell’agricoltura. Considerato che votare la domenica avrebbe potuto interferire con l’attività religiosa, fu pensato al martedì per consentire a tutti di usare il lunedì per spostarsi verso i luoghi delle elezioni. Infine l’accorgimento di evitare il primo giorno del mese serviva e serve a non far sovrapporre le elezioni con la sentita festa di Ognissanti.

UNA VOTAZIONE, QUELLA AMERICANA, DEL TUTTO ORIGINALE: LA LOGICA DEI GRANDI ELETTORI

Che si tratti di Donald Trump o del suo sfidante Joe Biden, il candidato presidenziale più popolare potrebbe in realtà finire per perdere come avvenne proprio alla Clinton nel 2016.
Questo perché – a differenza di molti altri paesi – le elezioni presidenziali negli Stati Uniti non sono decise da chi si aggiudica più voti.
Sono invece i collegi elettorali dei singoli Stati a determinare il risultato in un sistema controverso basato sul sistema “che vince prende tutto” (“winner-takes-all”).
Quando i Padri fondatori degli Stati Uniti scrissero la Costituzione nel 1787, si discusse su come scegliere il presidente e il vice presidente degli Stati Uniti. I fondatori erano preoccupati, dopo aver combattuto una guerra contro la monarchia britannica, che l’esecutivo potesse finire per avere troppo potere.
Stando a diversi storici pare che i fondatori nutrissero anche una certa diffidenza nei confronti della democrazia diretta, mentre altri erano preoccupati di bilanciare gli interessi dei singoli Stati. “Alcuni volevano che il Congresso scegliesse il presidente. Altri volevano che fosse indipendente dal Congresso – ha detto Redlawsk – la Convenzione di Filadelfia era vicina alla fine, i delegati erano stanchi. Alla fine hanno trovato un compromesso in base al quale sarebbe toccato agli Stati il compito di eleggere il presidente, e non al Congresso”.
Molti storici sostengono che il sistema affondi le sue radici anche nella tratta degli schiavi. Un altro compromesso raggiunto alla Convenzione permise infatti agli Stati del sud di aggiungere tre quinti della loro vasta popolazione di schiavi alla popolazione totale per ottenere un maggior numero di grandi elettori e più seggi al Congresso.

Il sistema utilizzato oggi ha preso definitivamente forma con il 12° emendamento alla costituzione, approvato nel 1804 per risolvere un difetto della costituzione originale emerso nelle elezioni del 1800, vinte dal partito Democratico-Repubblicano.
Fino a quel momento, infatti, i grandi elettori erano autorizzati a esprimere due preferenze per la carica di presidente: sia Thomas Jefferson che Aaron Burr, membri del partito Democratico-Repubblicano, ottennero lo stesso numero di voti (75).
Un pareggio inatteso, visto chei democratici-repubblicani avevano previsto che uno degli elettori si sarebbe astenuto dal votare Aaron Burr, in modo da garantire la vittoria Jefferson e lasciare la carica di vice presidente allo stesso Burr.
Il piano, tuttavia, non fu rispettato: tutti i grandi elettori espressero un voto congiunto Jefferson-Burr. Fu quindi necessario il voto della Camera dei Rappresentanti per sbloccare lo stallo e assegnare la presidenza a Jefferson.

Il 12° emendamento alla costituzione fu approvato per evitare il ripetersi di una situazione simile: prevede che i grandi elettori esprimano UNA preferenza per il presidente e per il vice-presidente, (non più due..) in modo che più candidati non possano ottenere lo stesso numero di voti. Ed esso fu approvato ed utilizzato per la prima volta nella elezione del 2 novembre 1804 e così rimase da allora, motivo per cui diviene il mio quadro di riferimento da utilizzare come seme primario del tema astrale dell’eletion day americano: la pista da seguire cioè nella valutazione previsionale astrologica dei contendenti al titolo di Presidente degli Stati Uniti d’America. La personalità vincente tra i due per ciò che riguarda la pista segnata dal Momento Seme elettorale americano ad oggi vigente: il SATUS TEMPUS COSMOGONICO (o S.T.C.) di quel momento elettorale, unico e irripetibile, frutto come referente esclusivo dell’espressione di quel preciso giorno relativo all’ora, al giorno, al mese, all’anno di due secoli orsono, riferito alle decisioni degli americani dell’epoca per eleggere il loro presidente: votazione epocale che ha lasciato una scia energetica luminosa e numinosa che fà da traccia indelebile per ogni rilevazione previsionale astrologica (S.T.C. appunto) che si riferisse alle successive espressioni di voto per l’elezione del Presidente degli States.

IL SATUS TEMPUS COSMOGONICO o S.T.C.

Quando si parla di previsione in campo astrologico molti si riferiscono ai Transiti, alle Direzioni, alle Progressioni, alle Rivoluzioni Solari, alle Armoniche ecc.. che, badate bene, sono tecniche indispensabili per capire le dinamiche del tempo che vogliamo analizzare: sono i mezzi per poter analizzare le particolarità del tempo che c’interessa scandagliare… Nelle mie ricerchè personali, però, di vari anni orsono ormai, ho estrapolato questo nuovo valore di base, il SATUS, l’anima del tempo cioè, che ne segna indelebilmente il senso e il significato partendo dal principio fondamentale che l’ASTROLOGIA, RAPPRESNTANDO LA SCIENZA DEGLI INIZI. DI TUTTI GLI INIZI, UNICA TRA LE SCIENZE UMANE E MATEMATICHE, SEGNA INDELEBILMENTE, IN QUEL PRECISO ISTANTE, L’IMPRONTA ZODIACALE DEL TEMPO DELL’EVENTO ANALIZZATO, MANTENENDONE INTATTA NEI SECOLI L’ENERGIA ORIGINARIA (fintanto che l’uomo non ne cambi i regolamenti originari e, con essi, le nuove coordinate spaziotemporali dell’evento elettorale). Una impronta, quindi, un vero INIZIO appunto, su cui si fonda questa analisi che è da considerare valida per qualsivoglia riferimento di evento di cui si conosca l’origine, la vera prima e unica origine: sia essa utile per “capire”, non tanto riferibile alla logica del tema del genetliaco di una persona e/o a qualsiasi altra realtà possa interessarci come la migliore valutazione elettiva (come l’acquisto di una Casa, di una macchina, di un animale domestico, dell’apertura di una Società, di un Matrimonio…ecc..), quanto sostanzialmente si deve riferire ad eventi umani che ne coinvolgano importanti interessi comuni, come appunto le elezioni di un popolo, la prima partenza sulla Luna…, il tocco del suolo lunare o di qualsiasi altro pianeta da parte dell’Uomo, l’accadimento di una rivoluzione.. e così via.. In quel primo trentesimo di cielo c’è quell’impronta indissolubilmente legata a quel principio che stiamo analizzando e che ho chiamato nella mia ricerca astrologica personale SATUS TEMPUS COSMOGONICO (o S.T.C.)  …cioè la SCIA, IL MOMENTO PRIMO, l’INIZIO, appunto il “SEME”.. CHE DARA’ NEL TEMPO IL SENSO E IL SIGNIFICATO DELL’EVENTO..Un evento, il primo, che una volta seminato, come ogni albero, ogni frutto, ogni pianta, dà inizio alla sua vita e, a seconda della qualità e quantità del terreno in cui nasce (configurazione planetaria del Satus..), darà il senso e il significato alle geniture future che nasceranno, come riferimento preciso a quel senso e a quel significato originale che esso rappresenta..in se, per qualsivoglia genere si tratti, tutto originato da quella radice fondamentale primaria: diciamo, le radici di un albero su cui, nel tempo, cresceranno i vari rami, tutti aderenti alla “famiglia-seme” originaria e solo a quella..!!

Tutto questo ragionamento, questa spiegazione, per dirvi come giungo ad una prima e decisiva valutazione che da anni mi sta aiutando al meglio per capire chi, fra i due contendenti, abbia i giusti connotati astrali per “vestirsi” adeguatamente dei panni di Presidente degli Stati Uniti rispettando i canoni di quel momento iniziale, seppur lontano nel tempo, ma ripetibile “quantisticamente”, come vuole la mia deduzione scolastica, ogni qual volta viene sollecitato dall’evento valutativo. ECCO IL SEME DELL’ELEZIONE AMERICANA che mette in evidenza con estrema chiarezza i maggiori valori astrologici di riferimento su cui agire la valutazione previsionale: Sole e Ascendente in Scorpione (10° e 14°): l’Elezione e l’anima dell’elezione. La Luna-il popolo americano  a 28°38′ in Ariete e il Mediocielo a 22°47′ in Leone, rappresenta il destino realizzativo dell’elezione e dell’eleggibile. In considerazione che il Mediocielo, come sede realizzativa dell’obiettivo da raggiungere, tra i punti salienti assume un significato preponderante, trattandosi del punto più alto del cielo seppur da non confondere mai con lo Zenit, vero punto più alto del tema tridimensionale. Il Mediocielo è il centro più in vista, quindi, più legato all’immagine pubblica, al modo in cui ci si propone al mondo, così da poter realizzare gli obiettivi della nazione che verrebbe rappresentata.. Non a caso ho specificato che si tratta  del “punto più alto” e conseguentemente il più visibile (per associazione di idee è il punto che rappresenta la cima più alta del nostro personale albero da cui si diramano i tanti possibili rami del nostro carattere: motivo questo per il quale, il Medio Cielo rappresenta anche la nostra carriera, l’espressione professionale, la reputazione, il successo. In una parola, rappresenta ciò che per cui siamo riconosciuti, ammirati, apprezzati.., pertanto è facilmente comprensibile come sia un punto decisivo in una valutazione elettorale..). In questa specifica valutazione il Sole, di solito al centro dell’energia terrestre, non possiede lo stesso valore che solitamente possiede nei calcoli personali, in quanto, trattandosi di una data fissa nei secoli del giorno e del mese, esso sarà sempre presente in Scorpione: seppur la data può cambiare di qualche giorno dal 2 all’8 novembre, comunque sempre Scorpione che ne segnala semmai la qualità del momento elettorale americano significato dal segno scorpionico per designare probabili giochini di Potere non proprio corretti o legittimi, comunque nascosti alla opinione pubblica. Proprio per questo specifico motivo mi convinsi della probabile sconfitta della Scorpione Hillary Clinton, data come impossibile da tutto il mainstream informativo, non solo americano ma mondiale, che ne magnificava apertamente il successo con valori percentuali fuori dal normale (la Clinton, nel 2016, era data vincente su Trump all’80% se ben ricordo…!). In questo senso valutai la vittoria elettorale di Trump, nel 2016 (animato com’era dalla congiunzione sinastrica in perfetta sintonia tra il suo Ascendente leonino e l’energia del Mediocielo leonino, quello del Satus americano) come altamente probabile, contro ogni parere della potente valutazione del mainstream americano (Sole, congiunto a  Mercurio-informazione in Dodicesima scorpione: falsità e scorrettezze) che, come detto, era tutta abbarbicata sulla vittoria della Clinton. Fui uno dei pochissimi astrologi che definì la corretta previsione, come testimonia ancora il mio articolo: “E se vincesse Trump”..? Il fatto, come tutti sappiamo, si verificò per mia fortuna e della mia previsione astrologica, ma anche dell’umanità intera che iniziò finalmente ad aprire gli occhi sull’intera realtà che la permea, addormentata, obnubilata dalle pesanti logiche del Deep State o Stato Ombra che ne condiziona libertà e dignità da secoli ormai..!

Ora i valori astrologici di Trump, penso che li conoscano tutti: Sole in Gemelli, Luna in Sagittario e Ascendente Leone (come detto praticamente congiunto al Mediocielo del Satus…) e Mediocielo in Toro che, seppur ne significa l’aperta dedizione ai valori patriottici (non è proprio ideale, data la quadratura al Mediocielo in leone del Satus.., per ripetere una vittoria). Quelli di Biden, quasi copia di quelli della Clinton, richiamano lo Scorpione e il suo Ascendente è ai primissimi gradi Sagittario creando una sesquiquadratura al Leone con cui non collabara adeguatamente senza dubbio, seppure, va detto, sposarsi bene al momento del seme scorpionico elettorale originario, con la presenza di uno stellium, scorpionico anch’esso, decisamente significativo come richiamo vincente, seppur tutto configurato in Dodicesima: la stessa Casa del Satus. Il Mediocielo in Vergine perde di peso come nobiltà per sapere di comando e la Luna ad 1°Toro ne consegna la popolazione patriottica al contrasto del suo Sole scorpionico.

UNA VALUTAZIONE VELOCE DI TRUMP (analisi grafica della straordinaria Anna Fulmiglieri)

Si è detto e scritto di tutto e di più su Trmp, probabilmente senza rendersi conto dello straordinario valore aggiunto che ne alimenta l’intera personalità sin dalla nascita. Un soggetto dall’ego inflazionato senza dubbio, ma innegabilmente un individuo  che sa come farsi strada nella vita; una persona dedicata alla professione, ma anche per il quale riveste un ruolo importante la famiglia; un conservatore nelle posizioni politiche ma in realtà una persona imprevedibile, un innovatore e distruttore di schemi pregressi; un personaggio molto diretto e poco diplomatico, ma comunque un grande comunicatore; una persona arrogante, esagerata, eccessiva, ma anche con un intuito molto spiccato.: insomma sicuramente un personaggio di alta qualità interpretativa del ruolo da leader, in chiaro contrasto con l’opacità silente di Biden, il rivale dem.

E’ certamente una persona molto energica e combattiva, diretta e poco diplomatica,  nonchè un uomo desideroso di vincere ogni sfida personale e pertanto, come si può notare nel cielo di nascita è logico trovare il pianeta Marte (che simboleggia energia, aggressività, autodifesa, spirito competitivo) in una posizione importante, congiunto com’è all’ascendente leonino, per quanto in Dodicesima Casa. Non a caso una sua frase famosa, infatti, è questa “My whole life is about winning. I almost never lose” ovvero “La mia vita è focalizzata sulla vittoria. Non perdo quasi mai”: un un suo motto è “Always fight back” cioè “rispondi sempre agli attacchi combattendo”. Marte sappiamo bene come non consente exploit vincenti a livello importante, come una sfida presidenziale richiede, con il solo aiuto dell’aggressività verbale: semmai le attiva con l’uso della forza.., dell’aggressione becera, vera e propria, quella che non appartiene a Trump, perlomeno a questo Trump presidenziale.. che sa muoversi a quei livelli di Potere senza doversi inchinare per forza al più forte.., come invece sono abituati certi politicanti di mestiere: veri leccaculo universali…che in Italia conosciamo molto bene (mi sembra inutile ricordarne i nomi). Questo Marte, quindi, non arriva ad animare le potenzialità validanti il logos ma quelle più strettamente significanti l’uso della polemica, anche pesante…!! Trump non ha peli sulla lingua e dice con facilità quello che pensa quando si tratta di dover spianare un avversario politico, rimanendo però nella correttezza formale della tensione, mai trasformandolo in nemico seppur ci sarebbero i motivi…!! Questo Marte, seppur possente verbalmente, non è però il pianeta rappresentativo per Trump che gli potrebbe dare la forza del comando alto cui è demandato.. nel ruolo di Presidente degli Stati Uniti d’America: un altro astro, come vedremo, ne segna indelebilmente il potenziale del comando. Le indicazioni di una tendenza all’eccesso e all’esagerazione, ed allo stesso tempo ad una grande fiducia in se stesso, appartengono all’attivazione di quel Marte congiunto all’Ascendente leonino di Trump: non a caso un altro suo motto popolare è “Think big”, ovvero “pensa in grande” e tutto nella sua vita è orientato allo sfoggio e all’eccesso, basti vedere i suoi appartamenti, le sue Tramp Towers sparse per gli USA, il suo yacht (non più suo ora.., ma era uno yacht di oltre 90 metri: il 3° più grande del mondo, con 4 ponti e tanto di piscina e forno a legna,  precedentemente appartenuto al sultano del Brunei) nonchè alla convinzione (spesso realistica) di farcela in ogni situazione. Per chi sa qualcosa di astrologia questi sono significati connessi alla fase leonina e all’ottimismo esasperato, a volte ingenuo, del Sagittario, all’energia di Giove in Bilancia (in trigono al Sole gemellino di Trump). E, guarda caso, nel solco dei valori Sagittario, di cui Giove ne è il governatore, che parlano di sviluppo, grandezza, fiducia, eccesso.., possiamo anche collegare il claim della campagna elettorale “Make America great again: peraltro in Sagittario Trump ha la Luna che ne sostiene l’incrollabile fiducia.. nella capacità di conquista del mondo intero che sente appartenergli.., forse un po’ troppo ingenuamente..!! La presenza nei valori Granchio di Mercurio, Saturno e Venere, ne segnala, tra l’altro, il forte valore legato all’importanza per lui della famiglia così come della Patria di cui è un fervente militante: peraltro come sappiamo si è sposato numerose volte ed ha avuto molti figli, nel rispetto della valenza leonina.., ma, non tanto apparentemente, quanto concretamente, il fatto di avere una famiglia è per lui una necessità centrale, utile ad alimentare il suo benessere emotivo che ha trasportato, tout court, sull’intera valutazione dello stato americano, inteso come una grandissima famiglia anche in riferimento a tutti coloro, siano essi democratici e/o repubblicani che in quanto cittadini americani comunque appartengono alla nazione americana.

Ma non sono tutte rose e fiori per Trump a causa di quelle energie planetarie che invece si accaniscono contro la sua realizzazione personale, come la consanguinea presenza nel radix di Plutone e di Marte, entrambi in dodicesima, la Casa comunemente definita, data l’analogia pescina, come la Casa dell’Inconscio. Sappiamo che lo stato inconscio può aiutarci ad ottenere successi, così come a gestire i nostri fallimenti… Plutone, re incontrastato dell’inconscio e Marte, il belligerante, seppur non congiunti tra loro,  con questa presenza segnalano apertamente problematiche non indifferenti, individuando possibili controversie anche in ordine salutistico e incidentale, ma soprattutto segnalando la presenza di nemici nascosti: come detto per questa potenzialità inconscia, questa Casa governa anche le prigioni, siano fisiche che mentali, gli ospedali, le istituzioni, gli asili ed ogni spazio che priva della libertà. Una maggior oscurità nella Dodicesima, presente nel tema di Trump così come in quello di Biden, si mostra nella forma del pericolo da affrontare, dei nemici segreti e nascosti e conseguentemente degli affari clandestini. E’ anche la casa dell’imprenditoria (regno incontrastato di Trump per tanti anni, prima di entrare in politica..), opposta com’è alla Sesta che governa il lavoro dipendente. E ben si sa che Trump, invidiato da sempre per il suo successo economico e politico ha inevitabilmente coltivato di certo numerosi avversari che lo hanno di certo tradito proprio per l’invidia del suo successo..!! Tradito, come quel Plutone vuole, non solo dai suoi avversari, siano essi economici o politici, ma dai suoi stessi sostenitori e consanguinei repubblicani (sarà bene che impari a soppesare la corretta valutazione di certi politici, platealmente corrotti, falsamente appartenenti alla casa repubblicana: personalmente consiglierei di controllare il comportamento “doppio” del suo stesso vicepresidente, il Gemelli Mike Pence…un gemelli diverso dall’archetipo trumpiano..!). Ora, dato il transito di quei due pianeti, Marte e Plutone, presenti entrambi in Dodicesima nel radix di Trump, che transitando l’uno, Marte, al trigono in ariete, attivante l’energia della Ottava casa, animando così azioni fraudolente, azioni nefaste che saranno subite da Trump, perpetrate nascostamente dai suoi stessi senatori repubblicani, preparate subdolamente contro la leadership trumpiana, proprio da coloro che invece dovrebbero tutelarne il successo e l’altro, Plutone, in Quinta in Capricorno, incidendo sulle dinamiche dei figli stessi non proprio tutti allineati a suo favore.

Il segno, come detto, però che ne fa un vincente assoluto nella vita è quella sua potentissima congiunzione ascendenziale alla straordinaria energia della Stella Fissa REGULUS, la Stella dei REGNANTI UNIVERSALI..

Questa congiunzione è decisiva per chi è destinato a comandare sul mondo intero…cosa questa che si è già realizzata in questa sua leadership quadriennale da Presidente degli Stati Uniti, l’uomo più importane del mondo (almeno in apparenza…!!): non a caso è stata la molla evolvente per presentarsi in politica…e vincere le precedenti elezioni, dopo una vita di successi e di ricchezze in campo imprenditoriale ma, come spiegato, anche precisa fonte di dolori e di sacrifici…per fallimenti e tradimenti cui il merito è quello di sapersi rialzare, come vuole l’energia inesauribile dell’araba fenice, sempre più forte di prima, come governa la sfavillante protezione di Regulus.

REGULUS Alfa Leonis / α Leonis / α Leo) è una stella appartenente alla costellazione del Leone. Avendo, in chiave astronomica, magnitudine apparente +1,40, essa è la stella più brillante della costellazione nonché la ventunesima stella più luminosa del cielo notturno terrestre: circa un’ora dopo il tramonto, infatti, c’è la stella più luminosa del cielo notturno, Regulus, appunto.. E’ la stella di prima grandezza, uno dei principali nella nostra galassia: non a caso  si trova nella costellazione del Leone (che non corrisponde al Segno). Se guardate la mappa celeste, si può vedere che Regulus è proprio nel centro della costellazione, per cui è chiamata anche “il cuore di un leone”. Regulus è la stella che dà fortuna alimentando le persone che comunque devono possedere idee di classe mondiale, difficilmente accontentabili: ne alimenta l’approccio aperto e innovativo utile veramente per risolvere i problemi del proprio popolo consegnandone un comandante vincente.

UNA VALUTAZIONE VELOCE DI BIDEN (analisi grafica della straordinaria Anna Fulmiglieri)

Rimasto l’unico candidato dei Dems, dopo il ritiro di Sanders e Bloomberg dalle primarie, ha seminato una scia di consensi, stando alle fuorvianti considerazioni per una larga vittoria anticipata rilasciate dai soliti corrotti e inaffidabili media mainstream americani (come quelle, catastroficamente inesatte, rilasciate a favore di Hillary Clinton, data, erroneamente come vincente a mani basse..nelle scorse elezioni !!), specialmente riferendosi alle pulsioni elettorali degli stati del sud, nei quali Biden sembra aver avuto un certo successo nelle comunità afroamericane. Non più un giovanotto, e perfino qualche anno più vecchio di Trump, è rimasto l’unico candidato dei democratici per la corsa alle presidenziali di novembre..e la cosa di per se dovrebbe già significare qualche problema. Biden non è un personaggio nuovo al pubblico in quanto è stato vicepresidente di Obama e, in questo senso, non credo possa essere un Presidente libero di agire sulle decisioni da prendere, qualora vincesse le Elezioni.. Dal canto suo Biden ha un futuro segnato da transiti difficili sul suo stellium in Scorpione tutto domificato in Dodicesima Casa, in analogia pescina: la casa dei nemici giurati, seppur nascosti nell’ombra, delle malattie croniche, delle ospedalizzazioni (e degli ospizi), della solitudine al punto che, qualora vincesse Biden, potrei chiedervi se la sua vice, Kamala Harris (Bilancia cuspide Scorpione con Mercurio in Scorpione) si potrebbe trovare nel bel mezzo del mandato, a governare al suo posto..? Un’altro inconveniente per Biden è quello che, essendo problematici i suoi prossimi transiti futuri, è molto probabile che qualche nuovo scheletro riesca a sgusciare fuori dal ben fornito armadio del suo litigioso e invidioso entourage politico, rappresentato da quel suo Plutone in Ottava (governatore del suo Sole scorpionico) bersagliato in opposizione da Urano in Toro, e dal 2021 prossimo, dalla pressante quadratura del piccolo stellium aquariano formato da Giove, Saturno e Mercurio.. mettendolo, come si vedrà, non poco nei guai… Ad accomunare i due duellanti presidenziali, in apparenza così diversi, non ci sono solo i transiti non di certo positivi, ma anche un aspetto di nascita, piuttosto raro, che è il trigono di Giove, pianeta della fortuna, al rispettivo Sole, nucleo della personalità. Solo che in Trump, quel trigono fortunato si verifica tra le case del benessere, del successo personale e della visibilità per eccellenza, la Seconda e la Decima, case di Terra, concrete e solide come i suoi palazzi; mentre per Biden si verifica tra due case d’Acqua, l’Ottava e la Dodicesima, che parlano di misteri, di segreti, di scandali, sessuali ma anche finanziari, e, come se non bastasse, quando c’è di mezzo l’Ottava Casa, sono inevitabili, come detto, i classici scheletri nell’armadio che, come sappiamo, agli americani, popolo schietto per antonomasia, come a qualsiasi altro popolo del mondo, in realtà, queste “qualità” non sono certamente di gradimento.

CONCLUSIONI

REGULUS, STELLA DI PRIMA GRANDEZZA, PERALTRO CONTRASTA BIDEN NON FACILTANDONE IL SUCCESSO, QUADRANDONE IL SOLE E L’ASCENDENTE SCORPIONE, ENERGIA CHE INVECE ALIMENTA TRUMP, COME GIA’ DETTO, IO CONSIDERO DI NUOVO IL VERO PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI D’AMERICA..: TRUMP SARA’ IL VINCENTE DOMANI NOTTE MA, SARA’ ANCHE BENE CAPIRE, DATE LE PRESENZE PLANETARIE INCERTE, CHE NULLA SARA’ DECISO DOMANI NOTTE..ALLA FINE DEI CONTEGGI ELETTORALI. NULLA SARA’ DEFINITO DOMANI NOTTE IN QUANTO PROPRIO LA SUPERIORE POTENZIALITA’ ENERGETICA DI QUELLO STELLIUM PLANETARIO DI QUATTRO ASTRI RACCOLTI IN SCORPIONE IN DODICESIMA PER BIDEN, CHE SONO CORRELATI IN FOTOCOPIA AL SATUS ELETTORALE STATUNITENSE, CONSENTE UNA VALUTAZIONE, IN APPARENZA FAVOREVOLE PER I DEM, BEN DESCRITTI DAL MAGNETISMO SCORPIONICO, CAPACE, COME BEN SAPPIAMO, DI OGNI AZIONE NEFANDA DA UTILIZZARE PER SODDISFARE I PROPRI OBIETTIVI, CERTAMENTE POCO EDIFICANTI ED ETICAMENTE INADEGUATI, ABITUATI COME SONO AD AGIRE LE PEGGIORI E PERVERSE SOLUZIONI DI PROGRAMMA. L’AZIONE SCORPIONICA COSI’ IN EVIDENZA SEGNALA COMPORTAMENTI CERTAMENTE POCO EDIFICANTI NELLA DINAMICA ELETTORALE: BIDEN E I SUOI ACCOLITI SI METTERANNO DI TRAVERSO ALLA VITTORIA DI TRUMP, AGENDO UNA PROBABILE FRODE, BELLA E BUONA, CON LA COMPLICITA’ DELLE FORZE CONGRESSUALI APERTAMENTE CORROTTE..PERALTRO TRUMP NON STA IN REALTA’ CERCANDO DI VINCERE UNA ELEZIONE, MA DI COMBATTERE CON LE FORZE OSCURE PRESENTI IN OGNI ANGOLO DEL MONDO..DA MILLENNI (forze oscure che esistono davvero anche se molti non si rendono conto della loro presenza nei luoghi chiavi del Potere..), E LA COSA CERTAMENTE NON E’ SEMPLICE NEANCHE PER UNO COME TRUMP, E SAREBBE DA INGENUI PENSARE CHE TUTTO POSSA FILARE LISCIO PERCHE’ IN AMERICA LA LEGALITA’ E’ CONTROLLATA DA  PERSONALITA’ SERIE E COMPETENTI..: TUTTO E TUTTI SONO CORRUTTUBILI IN QUALSIASI NAZIONE, AMERICA COMPRESA, LA PATRIA STORICA DELLA DEMOCRAZIA..!!

INSOMMA, SECONDO IL MIO CALCOLO ASTROLOGICO IL VINCENTE SARA’ TRUMP SENZA DUBBIO (SCHIACCIANTE NEL RISULTATO ELETTORALE): REGULUS LA STELLA DEI REGNANTI PARLA CHIARO..,  MA, COME SEGNALATO, DOVRA’ VEDERSELA CON LA SUA OMBRA E CON L’OMBRA DEL SOTTOGOVERNO IMPERANTE IL SIGILLO MONDIALISTA CON LA COMPLICITA’ DELLE RELIGIONI VATICANENSI..IN MANO AI GESUITI. NON MI MERAVIGLIEREI, DATA LA FORTE PRESENZA SCORPIONICA, CHE TUTTO SI DILUNGASSE IN QUESTIONI REGOLATE DA AZIONI E VOTI ILLEGITTIMI, COME GIA’, PERALTRO, SI VOCIFERA DA MESI PROPRIO IN RELAZIONE DEI CONTEGGI DI QUEI VOTI POSTALI FACILMENTE ALTERABILI..(come lo stesso Trump ha più volte già paventato come pratica possibile..!!), SOPRATTUTTO DA COLORO CHE I GIOCHI DI POTERE LI CONOSCONO MOLTO BENE, AVENDO DIRETTO DA TEMPO IMMEMORE LA LOGICA POLITICA DEL GLOBALISMO LIBERISTA FILOCINESE IN CHIARA COMMISTIONE CON LE GOVERNANCE GESUITE (NETTUNO-SPIRITUALITA’ AL TRIGONO DEI FORTI VALORI ACQUEI DI BIDEN).

PERTANTO E’ FACILE PENSARE COME D’ORA IN POI, ALL’INDOMANI DEL CONTEGGIO ELETTORALE,  INIZIERANNO AD ESPLODERE TUTTI I MOTI BELLICI (MARTE TRANSITANTE NELL’ OTTAVA DI TRUMP E IN QUINTA DI BIDEN…!!) CHE I DEM METTERANNO IN ATTO PER VINCERE QUESTE ELEZIONI AD OGNI COSTO (come insegna la forza segretamente sotterranea dello Scorpione, che, come visto, ne segna indelebilmente il rappresentante democratico) ED IN QUALSIASI MODO, LEGALE O ILLEGALE, EVIDENZIANDO CON MAGGIOR VALENZA LA POSSIBILE FRODE ELETTORALE. PERTANTO STA ALLA GENTE NON CANTARE VITTORIA SENZA UNA GIUSTA RIFLESSIONE SULLA STRAORDINARIA FORZA DEL NEMICO DA ABBATTERE, QUEL DEEP STATE TANTE VOLTE SEGNALATO DA TRUMP, E, QUINDI, COMPRENDERNE LE ASTUTE MOSSE, NASCOSTE DIETRO LE QUINTE, DI CERTO POCO EDIFICANTI, CHE I DEM MONDIALISTI, ABILITATI DA SECOLI DI NEFANDEZZE, HANNO GIA’ MESSO IN ATTO IN QUESTE PASSATE SETTIMANE DI PREPARATIVI PRECEDENTI IL GIORNO UFFICIALE DI QUESTE ELEZIONI AMERICANE, ANCHE IN CONSIDERAZIONE DELLE COCENTI POLEMICHE CHE TRUMP HA INNESCATO SUI PROBABILI ILLECITI DEL VOTO POSTALE (già iniziato da 20 giorni..!) E, SOPRATTUTTO CAPIRE COME SIANO REALMENTE LAIDI E VISCIDI QUESTI DEM…, FALSAMENTE DEMOCRATICI, ALDILA’ CHIARAMENTE DELLA STESSA APPARTENENZA POLITICA..!!

QUINDI, NONOSTANTE LA CERTA VITTORIA DI TRUMP, SECONDO LA MIA PREVISIONE ASTROLOGICA, STANDO AL CONTROLLO DEL CALCOLO DEI VOTI RICEVUTI (favore esponenziale di Marte), BISOGNA COMPRENDERE CHE SI TRATTERA’ DI UNA ELEZIONE AD EGIDA SCORPIONICA..CIOE’ UNA FORMA ELETTORALE SUBDOLAMENTE PREPARATA..: E’ FACILE PRESUPPORRE, DATI I TANTI PROBLEMI GIA’ EMERSI, CHE CI SARANNO STRASCICHI INEVITABILI, PENOSI E VIOLENTI, CHE QUESTI SIGNOROTTI VISSUTI DA SEMPRE NELL’OMBRA SI INDUSTRIERANNO ALACREMENTE AD ORGANIZZARE, INCOLPANDO COME D’ABITUDINE LA PARTE AVVERSA, QUELLA RAPPRESENTATA DAI REPUBBLICANI, PER NON CEDERE IL COMANDO.., BEN SAPENDO CHE PER LORO SAREBBE LA FINE IN OGNI SENSO E IN OGNI PARTE DEL MONDO, SE TRUMP TRIONFASSE ANCORA PER I PROSSIMI QUATTRO ANNI..!! QUINDI QUESTA CONSTATAZIONE INEQUIVOCABILE, ANCHE ALDILA’ DELLA STESSA VALUTAZIONE ASTROLOGICA, CHE LA SOTTOLINEA NELLA FRAUDOLENTA AZIONE SCORPIONICA CHE SEGNA, DIREI INDELEBILMENTE BIDEN, NEL SUO TEMA RADIX, CORRELANDOLO, INOLTRE, AL SATUS TEMPUS COSMOGONICO DEL VOTO ELETTORALE AMERICANO: MOTIVO QUESTO PER CUI I DEM IN GENERALE E BIDEN IN PARTICOLARE, LORO DEGNO RAPPRESENTANTE, SARANNO PRONTI A FARE CARTE FALSE PUR DI VINCERE QUESTE ELEZIONI. QUINDI BISOGNA ASPETTARSI..QUESTE PROBABILI CONSEGUENZE..!! E, PROPRIO IN RIFERIMENTO AL RICHIAMO ASSILLANTE ALLA VALENZA DELLA DODICESIMA CASA, BEN PRESENTE, COME DETTO, SIA NEL SATUS, SIA NEL TEMA DI BIDEN MA ANCHE IN QUELLO DI TRUMP (con Plutone e Marte),  POCHI SANNO CHE QUESTA CASA, NONOSTANTE CERTE AFFLIZIONI RICONOSCIUTE, POSSIEDE IN SE NELLE SUE RIME, ANCHE, E DIREI SOPRATTUTTO, DATO IL GOVERNO INDISCUSSO DI NETTUNO, IL DOMINIO INCONTRASTATO DEL PRINCIPIO DI TRASFORMAZIONE: IL VINCENTE APPARENTE., QUINDI, SARA’ “TRASFORMATO” NEL PERDENTE ACCERTATO.., CONSENTENDO ALLA GIUSTIZIA GIUSTA DI TRIONFARE SULLE FALSITA’ DEGLI UOMINI CORROTTI.., ALLORQUANDO SARA’  MATURATO IL TEMPO DEL PROSSIMO TRANSITO DI SATURNO E DI GIOVE CHE TRA POCO PIU’ DI UN MESE SI CONGIUNGERANNO A 0° AQUARIO, SOLLECITANTI DISARMONICAMENTE I VALORI MORTALI DELLA ENERGIA SCORPIONICA…! A BUON INTENDITOR…!!

VINCE TRUMP…NEL SEGGIO E NEL CUORE DELLA GENTE…: IL TEMPO NE SARA’ TESTIMONE..

Roma 02.11.2020                                        Claudio Crespina © tutti i diritti riservati

P.S. LA REDAZIONE DE’ilNADIR AVVISA CHE SI POTRA’ LEGGERE IL RESOCONTO INTEGRALE DELLA INTERA VALUTAZIONE ASTROLOGICA SU QUESTA ELEZIONE, RIMASTO INEVASO IN QUESTO ARTICOLO, CHE SI POTRA’CONOSCERE..QUALORA CI SI ABBONASSE AD “ALCHIMIE”, IL MAGAZINE DEL NADIR, IN CUI SI POTRA’ APPROFONDIRE TUTTA L’INTEREZZA DELL’INDAGINE ASTRALE PRESENTE NELLA VALUTAZIONE DELL’ARTICOLO, SU QUESTA ELEZIONE CERTAMENTE COMPLICATA DA DESCRIVERE CON DOVIZIA DI PARTICOLARI COME LA CORRELAZIONE AL SATUS DICHIARA CHIARAMENTE.

 

Riguardo L'autore

Redazione Il Nadir

Il dr. Claudio Crespina, astrologo, filosofo, counselor psicologico-comportamentale e ricercatore nasce sotto il segno del Capricorno a Roma, una città così significativa e simbolicamente attraente, per i suoi continui richiami storici ed esoterici che credo superfluo e inutilmente ripetitivo spiegarne la grandezza e l’importanza.

1 Commento

Clicca qui per lasciare un commento