Blog

OGGI NASCEVA...FERDINAND PORSCHE

Un Colossal dell’automobilismo “a grandi velocità” il nostro Ferdinand Porsche (Vergine) nasce il 03/091875 a Maffersdorf, nella Boemia settentrionale, in una famiglia cattolica ma di costumi calvinisti. 

Frequenta la Staatsgewerbeschule, una scuola professionale di Liberec, nel 1898 si trasferisce nella Vienna della belle époque. Mentre frequenta la scuola, lavora per alcune aziende, come la "k.u.k-Hofwagenfabrik Jakob Lohner & Co." di Floridsdorf che produceva carrozze per la casa imperiale, oltre che per i reali di Norvegia, Svezia e Romania.

 

Mentre il mondo cambiava, il settore automobilistico stava attraversando una fase di grande modernizzazione, tanto che l’obiettivo volevo essere quello di diventare uno strumento della vita quotidiana. Grande occasione per Ferdinand Porsche fu l'Esposizione Universale di Parigi del 1900, dove venne presentata la "Semper Vivus Lohner-Porsche", primo veicolo ibrido nonché a trazione integrale della storia, dotato di un motore a combustione interna e di un motore elettrico su ciascuna ruota,  pensate che il nostro giovane genio (Urano in Leone) non aveva ancora nessun titolo universitario…!!!

Leggi tutto: OGGI NASCEVA...FERDINAND PORSCHE

OGGI NASCEVA...SANDRA MONDAINI

Una grandissima Sandra Mondaini nasce a Milano il giorno 1 settembre 1931 (Vergine), in una famiglia dove l’odore dell’arte e dell’umorismo aveva impregnato il suo mondo. La prima donna e soubrette che ha vestito il lato comico del varietà, “dimenticando” il lussuoso sfilare di mille vestiti e sorrisi del tempo.

Sandra impara le regole della professione e la disciplina ferrea del palcoscenico. La possibilità di recitare con Macario in una trilogia di riviste di Amendola e Maccari, gli permette di ottenere un successo straordinario: "L'uomo si conquista la domenica", 1955-56; "E tu biondina...", 1956-57; "Non sparate alla cicogna!", 1957-58.

Sandra Mondaini recita con grande semplicità e con un senso dell'umorismo notevole; parlando di una “nuova donna”, capace di essere, soprattutto un’attrice professionale, e tralasciando le convenzioni dello sfarzo e fascinoso mondo della “prima donna”.
L’incontro con il giovane Raimondo Vianello (nato a Roma il 7 maggio del 22: Toro) avviene nel 1958, il quale diventerà un inseparabile compagno di vita, non solo sentimentale, ma anche professionale.
Sandra e Raimondo, entrambi segni di Terra, a sfatare la solita diceria dell'impossibilità di avere relazioni durature con segni dello stesso elemento.., diventano la coppia illustre della televisione italiana, incarnando con geniale umorismo “la coppia italiana” nell’ambiente domestico e quotidiano del momento.



L'ultima comparsa televisiva è il film tv dal titolo "Crociera Vianello", del 2008. Alla fine dello stesso anno annuncia il suo ritiro dalle scene per problematiche di salute.

LA REDAZIONE ILNADIR
Sara Del Monte

OGGI NASCEVA...RICHARD GERE

Uno degli attori più affascinanti degli anni 80 è Richard Gere, un Vergine seducente, (Ascendente Capricorno), ancora oggi con i suoi 66 anni, nato a Filadelfia in Pennsylvania da genitori d'origine anglo-irlandesi: il padre, Homer George Gere, era un agente d'assicurazioni e la madre, Doris Ann Tiffany, era una casalinga. Si diploma alla North Syracuse Central High School, nel 1967 dove eccelleva in ginnastica e in musica (Luna in Sagittario), suonando la tromba.

Inizia un percorso di ricerca e studio alla facoltà di filosofia dell'Università del Massachusetts, ma lo abbandona per dedicarsi esclusivamente al teatro. Il teatro diventa per Richard Gere un lavoro a tempo pieno, offrendogli la possibilità di imparare tutte le regole del mestiere.

Nel 1980 raggiunge la popolarità internazionale, grazie al film “American Gigolò”, consacrandosi come il nuovo sex-symbol del cinema americano degli anni ottanta.

Un grande “attivista” dei diritti umani e religiosi, Richard Gere, infatti è un sostenitore persistente dei diritti umani in Tibet; è  cofondatore della Tibet House, il creatore della Fondazione Gere ed il presidente del Consiglio di Amministrazione per l'International Campaign for Tibet.

LA REDAZIONE IL NADIR
Sara Del Monte

OGGI NASCEVA…MICHAEL JACKSON, UN ARTISTA DELL’ETERNITA’.

Uno dei più grandi artisti di tutti i tempi, irripetibile e unico nel suo genere: Michael Joseph Jackson nato il  29 agosto 1958 è stato un cantautore, ballerino, coreografo, compositore, attore, imprenditore e filantropo statunitense. Un professionista “a tutto tondo”, e un “perfezionista” (Sole in Vergine).
“Incredibile artista poliedrico, è stato l’unico capace di fondere nella musica, la magia del cinema e del ballo. Ricordando l’articolo del dr. Claudio Crespina “Michael Jackson: Una Vergine Persefone” .

"Parlando della sua “fotografia di nascita” esiste un gran dubbio sull'ora di nascita che gli conferisce due tipi d'Ascendente, uno in Leone e dire che il palcoscenico per lui sia stato tutto è il minimo, l'altro in Bilancia.
Giove, poi, anch'esso congiunto sia all'Ascendente che al Nodo nord è in prima, sottolineando la forza dirompente a raggiungere la fama e i soldi, che non sono mai mancati. In aggiunta c'è Nettuno a inizio Scorpione, in ulteriore congiunzione con la configurazione Ascendente- Nodo-Giove , che amplifica il significato sia di successo che di arte, ma anche, e lo sottolineerò in seguito, la forte (in 1^casa) sensibilità obnubilata dai tremendi blocchi educativi e di crescita che il bambino Michael ha subito e mai, probabilmente metabolizzato (opposizione Sole congiunto a Plutone-Luna). Anche il Nadir è parlante a 25° del Capricorno non fosse altro perchè, vedendo i transiti al momento della morte, abbiamo Lilith a 21° Capricorno e il Nodo nord ad inizio Aquario -ricordo che il nodo viaggia retrogrado rispetto al moto dei pianeti- quindi congiunti, come significatori di definizione, di stravolgimento destinico, sul punto medio, esattamente al Nadir in Capricorno, vera essenza di Michael: potere, ambizione e sucesso illimitati, comunque da perseguire a tutti i costi…"

Le voci sulla sua vita privata, negli ultimi anni avevano cancellato dalla mente di molti, la sua importanza nel panorama musicale. La sua tragica morte, ha risvegliato la memoria di quegli stessi (che si beffavano delle sue sventure) ora in grado, di riconoscere la sua individualità nel mondo dello showbiz”.

Michael Jackson, non è stato solo “Jacko Wacko” (Jacko lo strampalato, terribile soprannome affibbiatogli negli anni ’90, dai media inglesi) ma un genio, che a soli 23 anni cambiava il mondo della discografia mondiale, a cominciare da quegli stessi video musicali, visti con diffidenza da produttori musicali ben più navigati. Considerato The King of Pop (il Re del Pop) e spesso indicato come MJ, è entrato nel Guinness dei Primati per essere l'artista di maggior successo di tutti i tempi, con oltre un miliardo di dischi venduti. Ha iniziato la sua carriera a soli cinque anni come leader del gruppo di famiglia, i Jackson Five, fino a diventare una figura dominante nella cultura popolare per 45 anni, grazie al suo contributo nella musica, nella danza, nello spettacolo e nella moda. I videoclip delle sue canzoni hanno rivoluzionato il modo di concepire la musica trasformandoli in una forma d'arte e la sua popolarità ha portato al successo la nascente rete musicale MTV.
Un grande rivoluzionario che si è reso eterno, nell’eternità, con la sua musica che ha lasciato in ogni angolo del mondo cuori che lo ascoltano e lo ricordano, e continueranno a ricordarlo nella storia dell’umanità…

LA REDAZIONE IL NADIR

Sara Del Monte

OGGI NASCEVA…

UN'INQUIETO DALL'ANIMO FANCIULLO: TIM BURTON

« …Certo, non avevo molti amici; ma potevo farne a meno, perché in giro c'erano abbastanza film interessanti e ogni giorno era possibile vedere qualcosa di nuovo, qualcosa che in qualche modo mi parlava... »

Timothy Walter Burton, meglio noto come Tim Burton (Burbank, 25 agosto 1958), è un regista, sceneggiatore, produttore cinematografico, animatore e disegnatore statunitense, noto per essere il regista di riferimento di un cinema dalle ambientazioni fiabesche e gotiche.

Un diverso tra gli uguali, una mente contro la materia, è questo Tim Burton, un'animo dal carattere inquieto, che con dolcezza silenziosa osserva... (Luna in Capricorno) con occhi di un fanciullo, cercando di capire il mondo, scavando gli ambiti della morte, dell’oscuro, del nascosto, del mistero, dell’occultismo (Giove e Nettuno in Scorpione) “vestendo” i suoi personaggi di una bellezza particolare (Venere in Leone in III casa), ricercata, minuziosa (Sole in Vergine) ma soprattutto originale.

La REDAZIONE ILNADIR

Sara Del Monte

Naviga verso:

Logica Astrologica 

Ultime dal Blog

Monitoraggio Personale sul nadir