ELECTION-DAY 2020: UNA DATA EPOCALE

Ormai ci siamo: l'umanità intera in questa prossima notte elettorale, si sta giocando molto di più della vittoria del singolo presidente degli Stati Uniti d'America, seppur decisiva da sempre per gli equilibri mondiali. Umanità che in questo ventennio del terzo millennio, è stata lentamente, ma costantemente, coinvolta in una deriva liberticida di proporzioni bibliche.., proprio come ben recita la metafora della "Rana" di Chomsky, una deriva, tutta controllata a partire dal crollo delle Torri Gemelle, dai cosiddetti Dem americani e quelli occidentali (Germania, Francia, Italia, Spagna ecc.ecc..) che di democratico non hanno neanche il nome d'appartenenza..! Una deriva che si è palesata ad inizio 2019 nel suo orrendo piano mortifero per l'utilizzo di una pandemia virale, creata ad arte in Cina, dalle governance mondialiste denominata COVID-19 che da nome di un virus sconosciuto in pochissimo tempo si è trasformato in un vero e proprio programma di conquista egemonica..!! Una pandemia nei fatti inesistente, creata artificialmente, da un forma virale progettata in vitro, come da molte confessioni fuoriuscite dalla Cina, organizzata a mestiere, per scardinare la libertà democratica e l'indipendenza dei popoli da orientare tutti verso un Nuovo Ordine Mondiale (N.W.O.). Una sigla questa che, di per se, letta in questo modo, non darebbe nessuna apertura a valenze dittatoriali, nessun sospetto di forme neonaziste, che, invece, in realtà nasconde dentro di se, nei suoi parametri illiberali che prevedono una perfetta sottomissione dei popoli (non riuscì ad Hitler 80 anni fa, ed oggi, non a caso, sono sempre i tedeschi, quelli affiliati alla Merkel, un ex DDR, che ci riprovano a rompere gli equilibri, all'epoca in accordo col Giappone ed oggi con la Cina). In questo meccanismo di sottomissione popolare si prevede, come peraltro già in atto alle nostre latitudini, una spoliazione e successiva decimazione della classe media, ben mascherata all'idea del globalismo imperante, che, abilmente, ne copre la volontà imperialista di base..In ogni caso, non vi è dubbio che l'attuale panico da coronavirus è progettato per aprire la strada al governo militare di emergenza e all'avvio di una repubblica mondiale. Ciò che le persone devono tenere a mente è che è tutto falso per quanto vi stanno convincendo del contrario immettendo paura e terrore nelle gente bombardata dalla mattina alla sera da immagini continue di morti, feriti, infetti, sintomatici o asintomatici...: un carosello squallido che sta uccidendo psichicamente le persone impaurite e fisicamente di fame quelle rese povere senza lavoro..Chi non ha ancora compreso che si tratta di un piano congegnato a tavoliono sarebbe ora che si svegliasse...!!

 

IL MONDO E' AD UN BIVIO EPOCALE PER UNA RINASCITA NELLA LIBERTA' O PER UNA FINE DELLO STATO DI DIRITTO COSI' DURAMENTE CONQUISTATO NEI SECOLI..

QUESTA DI DOMANI E' L'ELEZIONE DEL SECOLO, SENZA DUBBIO, UNA ELEZIONE CHE SANCIRA' LA VITTORIA TRA LO SPIRITO DEL PATRIOTTISMO E QUESTO ARTIFICIOSO GLOBALISMO CHE, GIOCANDO CON LE TERMINOLOGIE, NEI FATTI NE TRADISCE I PRINCIPI COSTIUENTI DI BASE: LA STRUTTURA DELLA CARTA COSTITUENTE DEI PADRI FONDATRORI DA UNA PARTE E QUESTA FORMA DI VILIPENDIO CONGETTURALE DALL'ALTRA...UNA ELEZIONE, QUESTA AMERICANA, CHE SUPERA NEI FATTI IL SIGNIFICATO DEL NUOVO PRESIDENTE CHE VINCESSE... ED ENTRA NELLA STORIA PER SIGNIFICARNE L'INIZIO O LA FINE DI UN MONDO LIBERO: LA LIBERTA', PRINCIPIO PRIMO DELL'ESSERE UMANO EVOLUTO, SE NON VE NE SIETE ACCORTI, C'E' STATA GRADUALMENTE TOLTA  NEL SILENZIO DEI POLITICANTI, TUTTI COLLUSI, IN QUESTO ULTIMO DECENNIO GESTITO, IN ITALIA, COME IN AMERICA, DAI COSIDDETTI DEM CHE DI DEMOCRATICO NON HANNO DIMOSTRATO NULLA.. AFFOSSANDO GRADATAMENTE TUTTI I DIRITTI ACQUISITI DELL'UOMO, CONSIDERATO INUTILE CON L'AVANZARE DELL'ETA'...!!  

NON SARA' DI CERTO UNA ELEZIONE COME LE ALTRE DATA LA PESANTEZZA ENERGETICA DELLO SCHEMA PLANETARIO PRESENTE SUGLI SCHERMI CELESTI CHE CERTAMENTE NON PREVEDE PERIODI DI CALMA E DI TRANQUILLITA' QUALSIASI SIA L'ESITO FINALE. DECISAMENTE DESTABILIZZANTE, NON A CASO HO SCRITTO SIN DA MARZO SCORSO CHE NON MI MERAVIGLIEREI DELL'UTILIZZO A FINE CONTEGGIO DELLA LEGGE MARZIALE DATA ANCHE LA FORTE PRESENZA INCOMBENTE DEL PIANETA, MARTE, IN LUNGO TRANSITO IN ARIETE, A SCANDIRE LE BELLICOSITA' PERNICIOSE, PRONTE AD ESPLODERE IN OGNI MOMENTO.., DATE LE PIU'CHE PROBABILI STORTURE ELETTORALI CHE DURANTE LA NOTTE SI PALESERANNO IN RELAZIONE AI VOTI POSTALI AGITI CON FALSITA' PREMEDITATA DAI DEMOCRATICI. (PERALTRO L'HUMUS SCORPIONICO TENDE A CORIRE LE NEFANDEZZE CHE SA ORGANIZZARE COME POCHI.). 

DOVE POTRA' ANDARE A FINIRE IL MONDO INTERO...? E, COME HO SCRITTO OVUNQUE DA MESI, INUTILE PENSARE CHE CI SIA UNA BACCHETTA MAGICA CHE RIMETTE TUTTO A POSTO: CI SARANNO DISORDINI, SE NON GUERRE VERE E PROPRIE OVUNQUE...PERCHE' IL DEEP STATE, IL GOVERNO OMBRA AMERICANO, DA SEMPRE PRESENTE NELL'ORGANIGRAMMA MONDIALE, LA CIA, L'FBI, ED ALTRE SIGLE DELLO SPIONAGGIO MONDIALE, STA DISTRUGGENDO LA LORO STESSA PATRIA A FAVORE DELL'INTERVENTO CINESE.., COME STA ACCADENDO IN OGNI DOVE NEL MONDO OCCIDENTALE...CHE, SECONDO QUESTI FINTI DEMOCRATICI, SI DOVRA' TRASFORMARE IN UN APPARATO FILOGOVERNATIVO CINESE: CIOE' AFFOSSARE L'UMANITA' IN UNA PIENA DITTATURA FILOCOMUNISTA CINESE. 

IN QUESTA PESANTISSIMA ATMOSFERA CHI VINCERA' TRA IL REPUBBLICANO TRUMP E IL DEM BIDEN..?

Domani Martedì 3 novembre i cittadini degli Stati Uniti voteranno per scegliere il Presidente che guiderà una delle nazioni più importanti del mondo dal 20 gennaio 2021 al gennaio del 2024. In realtà il 3 novembre sarà l’ultimo giorno utile per esprimere la propria preferenza, dato che era possibile farlo già molti giorni prima attraverso il voto postale e, udite udite, anche dopo il 3 novembre motivo per cui Trump si è opposto dichiaratamente a questo metodo illegale..!! Il motivo per cui si vota di martedì è decisamente originale e risale alle prime elezioni presidenziali americane. Il cosiddetto “giorno dell’elezione” è il martedì successivo al primo lunedì di novembre. Quindi la data è variabile e può cadere tra il giorno 2 e il giorno 8 del mese di novembre, periodo in cui i grandi proprietari terrieri erano più liberi dai loro impegni lavorativi nel settore dell’agricoltura. Considerato che votare la domenica avrebbe potuto interferire con l’attività religiosa, fu pensato al martedì per consentire a tutti di usare il lunedì per spostarsi verso i luoghi delle elezioni. Infine l’accorgimento di evitare il primo giorno del mese serviva e serve a non far sovrapporre le elezioni con la sentita festa di Ognissanti.  

UNA VOTAZIONE, QUELLA AMERICANA, DEL TUTTO ORIGINALE: LA LOGICA DEI GRANDI ELETTORI

Che si tratti di Donald Trump o del suo sfidante Joe Biden, il candidato presidenziale più popolare potrebbe in realtà finire per perdere come avvenne proprio alla Clinton nel 2016.
Questo perché - a differenza di molti altri paesi - le elezioni presidenziali negli Stati Uniti non sono decise da chi si aggiudica più voti.
Sono invece i collegi elettorali dei singoli Stati a determinare il risultato in un sistema controverso basato sul sistema "che vince prende tutto" ("winner-takes-all").
Quando i Padri fondatori degli Stati Uniti scrissero la Costituzione nel 1787, si discusse su come scegliere il presidente e il vice presidente degli Stati Uniti. I fondatori erano preoccupati, dopo aver combattuto una guerra contro la monarchia britannica, che l'esecutivo potesse finire per avere troppo potere.
Stando a diversi storici pare che i fondatori nutrissero anche una certa diffidenza nei confronti della democrazia diretta, mentre altri erano preoccupati di bilanciare gli interessi dei singoli Stati. "Alcuni volevano che il Congresso scegliesse il presidente. Altri volevano che fosse indipendente dal Congresso - ha detto Redlawsk - la Convenzione di Filadelfia era vicina alla fine, i delegati erano stanchi. Alla fine hanno trovato un compromesso in base al quale sarebbe toccato agli Stati il compito di eleggere il presidente, e non al Congresso".
Molti storici sostengono che il sistema affondi le sue radici anche nella tratta degli schiavi. Un altro compromesso raggiunto alla Convenzione permise infatti agli Stati del sud di aggiungere tre quinti della loro vasta popolazione di schiavi alla popolazione totale per ottenere un maggior numero di grandi elettori e più seggi al Congresso.

Il sistema utilizzato oggi ha preso definitivamente forma con il 12° emendamento alla costituzione, approvato nel 1804 per risolvere un difetto della costituzione originale emerso nelle elezioni del 1800, vinte dal partito Democratico-Repubblicano.
Fino a quel momento, infatti, i grandi elettori erano autorizzati a esprimere due preferenze per la carica di presidente: sia Thomas Jefferson che Aaron Burr, membri del partito Democratico-Repubblicano, ottennero lo stesso numero di voti (75).
Un pareggio inatteso, visto chei democratici-repubblicani avevano previsto che uno degli elettori si sarebbe astenuto dal votare Aaron Burr, in modo da garantire la vittoria Jefferson e lasciare la carica di vice presidente allo stesso Burr.
Il piano, tuttavia, non fu rispettato: tutti i grandi elettori espressero un voto congiunto Jefferson-Burr. Fu quindi necessario il voto della Camera dei Rappresentanti per sbloccare lo stallo e assegnare la presidenza a Jefferson.

Il 12° emendamento alla costituzione fu approvato per evitare il ripetersi di una situazione simile: prevede che i grandi elettori esprimono UNA preferenza per il presidente e per il vice-presidente, (non più due..) in modo che più candidati non possano ottenere lo stesso numero di voti. Ed esso fu approvatoed utilizzato per la prima volta nella elezione del 2 novembre 1804 e così rimase da allora, motivo per cui diviene il mio tema astrale di riferimento per ciò che riguarda il Momento Seme elettorale americano ad oggi vigente: il SATUS TEMPUS COSMOGONICO di quel momento elettorale, unico e irripetibile frutto dell'espressione di quel giorno di due secoli orsono riferito alle decisioni degli americani per eleggere il loro presidente.  


IL SATUS TEMPUS COSMOGONICO o S.T.C.

Quando si parla di previsione in campo astrologico molti si riferiscono ai Transiti, alle Direzioni, alle Progressioni, alle Rivoluzioni Solari, alle Armoniche ecc.. che, badate bene, sono tecniche indispensabili per capire le dinamiche del tempo che vogliamo analizzare: sono i mezzi per poter analizzare le particolarità del tempo che c'interessa scandagliare... Nelle mie ricerchè personali, però, di vari anni orsono ormai, ho estrapolato questo nuovo valore di base, il SATUS, l'anima del tempo cioè, che ne segna indelebilmente il senso e il significato partendo dal principio fondamentale che l'ASTROLOGIA RAPPRESNTA LA SCIENZA DEGLI INIZI. DI TUTTI GLI INIZI...: UNA IMPROMTA INDELEBILE NEL TEMPO. Una impronta, un vero PRINCIPIO su cui si fonda questa analisi (o meglio su cui si dovrebbe fondare...ineludibilmente!!!) valida per qualsivoglia riferimentosi conosca l'origine, la vera prima origine: sia essa utile per "capire" non tanto la logica di una persona e/o qualsiasi altra realtà possa interessarci come valutazione (acquisto macchina, animale domestico, apertura di una Società, un Matrimonio.....eccc...), ma sostanzialmente si riferisce ad eventi umani come appunto le elezioni di un popolo, la prima partenza sulla Luna..., e così via...In quel primo trenetesimo di cielo è legato indissolubilmente a quello principio che ho chiamato SATUS TEMPUS COSMOGONICO (o S.T.C.)  ...cioè il "SEME", IL MOMENTO PRIMO, l'INIZIO, appunto il SEME.. Un evento, il primo, che una volta seminato, inizia la sua vita e dà il senso e il significato alle generazioni future che verranno, come riferimento preciso per il senso e il significato che esso rappresenta..., per qualsivoglia genere si tratti, tutto originato da quella radice fondamentale: diciamo, le radici di un albero su cui, nel tempo, cresceranno i vari rami, tutti aderenti alla "famiglia-seme" originaria e solo quella..!!

Tutto qiesto ragionamento per dirvi come giungo ad una prima e decisiva valutazione che da anni mi sta aiutando al meglio per capire chi, fra i due contendenti, abbia i giusti connotati astrali per "vestirsi" adeguatamente dei panni di Presidente degli Stati Uniti rispettando i canoni di quel momento iniziale, seppur lontano nel tempo, ma ripetibile quantisticamente ogni qual volta viene sollecitato dall'evento valutativo. ECCO IL SEME DELL'ELEZIONE AMERICANA che mette in evidenza con estrema chiarezza i maggiori valori astrologici di riferimento su cui agire la valutazione previsionale: Sole e Ascendente in Scorpione (10° e 14°), la Luna a 28°38' in Ariete e il Mediocielo è a 22°47' in Leone , il destino realizzativo. In considerazione che il Mediocielo in questo caso assume un siognificato preponderante trattandosi del punto più alto del cielo seppur da non confondere mai con lo Zenit, vero punto più alto. Abbiamo detto che è il "punto più alto" e conseguentemente il più visibile, quindi –per associazione di idee– è il punto che rappresenta la cima più alta del nostro personale albero da cui si diramano i numerosi rami del nostro carattere. Il Mediocielo è il centro più in vista, più legato all’immagine pubblica, al modo in cui siamo visti all’esterno, soprattutto dalla comunità allargata (e quindi non tanto da familiari e amici più ristretti). Motivo questo per il quale, il Medio Cielo rappresenta anche la carriera, l’espressione professionale, la reputazione, il successo. In una parola, rappresenta ciò che per cui siamo riconosciuti, ammirati, apprezzati..e si comprende come sia decisivo in una valutazione elettorale.. In questa pecifica valutazione il Sole, di solito al centro dell'energia terrestre, non possiede lo stesso valore che solitamente possiede nei calcoli personali, in quanto, trattandosi di una data fissa nel giorno e del mese, sarà sempre presente in Scorpione: seppur la data può cambiare di qualche giorno dal 2 all'8 novembre, comunque sempre Scorpione. Pertanto, proprio per lo stesso motivo che mi convinse della vittoria su Hillary Clinton, data come impossibile, valutai l'Elezione di Trump nel 2016, come altamente probabile con il mio articolo: "E se vincesse Trump"..? Il fatto, come tutti sappiamo si verificò, per fortuna dell'umanità.

Ora i valori astrologici di Trump, penso che li conoscano tutti: Sole in Gemelli e ascendente Leone, praticamente congiunto al Mediocielo del Satus...Quelli di Biden, comme quelli della Clinton, richiamano lo Scorpione e il suo Ascendente è ai primissimi gradi Sagittario creando una sesquiquadratura al Leone con cui non collobara adeguatamente....senza dubbio.    

UNA VALUTAZIONE VELOCE DI TRUMP (analisi grafica della straordinaria Anna Fulmiglieri)

Si è detto e scritto di tutto e di più su Trmp, probabilmente senza rendersi conto dello straordinario valore aggiunto che ne alimenta l'intera personalità sin dalla nascita. Un soggetto dall'ego inflazionato senza dubbio, ma innegabilmente un individuo  che sa come farsi strada nella vita; una persona dedicata alla professione, ma anche per il quale riveste un ruolo importante la famiglia; un conservatore nelle posizioni politiche ma in realtà una persona imprevedibile, un innovatore e distruttore di schemi pregressi; un personaggio molto diretto e poco diplomatico, ma comunque un grande comunicatore; una persona arrogante, esagerata, eccessiva, ma anche con un intuito molto spiccato...insomma... sicuramente un personaggio di alta qualità.

E' certamente una persona molto energica e combattiva, diretta e poco diplomatica,  nonchè un uomo desideroso di vincere ogni sfida personale e pertanto, come si può notare nel cielo di nascita è logico trovare il pianeta Marte (che simboleggia energia, aggressività, autodifesa, spirito competitivo) in una posizione importante, congiunto com'è all'ascendente leonino, per quanto in Dodicesima Casa: Una sua frase famosa infatti è "My whole life is about winning. I almost never lose" ovvero "La mia vita è focalizzata sulla vittoria. Non perdo quasi mai" un un suo motto è "Always fight back" cioè "rispondi sempre agli attacchi combattendo". Marte sappiamo bene come non consente exploit vincenti a livello importante: semmai le attiva con l'uso della forza.., dell'aggressione becera, che non appartiene a Trump. Questo Marte non anima le pptenzialità validanti il logos ma quelle più strettamente significanti l'uso della polemica, anche pesante...!! Non è però il pianeta che gli darebbe la forza del comando alto cui è demandato..nel ruolo di Presidente degli Sati Uniti d'America. Le indicazioni di una tendenza all'eccesso e all'esagerazione, ed allo stesso tempo ad una grande fiducia in se stesso, non a caso un altro suo motto popolare è "Think big", ovvero "pensa in grande" e tutto nella sua vita è orientato allo sfoggio e all'eccesso, basti vedere i suoi appartamenti, le sue Tramp Towers sparse per gli USA, il suo yacht (non più suo ora ma era uno yacht di oltre 90 metri: il 3° più grande del mondo, con 4 ponti e tanto di pscina e forno a legna,  precedentemente appartenuto al sultano del Brunei) nonchè alla convinzione (spesso realistica) di farcela in ogni situazione. Per chi sa qualcosa di astrologia questi sono significati connessi al Sagittario ed a Giove. E, guarda caso, nel solco dei valori Sagittario e Giove che parlano di sviluppo, grandezza, fiducia, eccesso possiamo anche collegare il claim della campagna elettorale "Make America great again: peraltro in Sagittario Trump ha la Luna che ne sostiene l'incrollabile fiducia..Ne segna, tra l'altro, il valore legato all'importanza per lui della famiglia così come della Patria cui è un fervente ammiratore: petraltro come sappiamo si è sposato numerose volte ed ha avuto molti figli da bravo ascendente leone..qual'è. non tanto apparentemente, quanto concfretamente, il fatto di avere una famiglia è per lui una necessità centrale per il suo benessere emotivo che ha trasformato sull'intera valutazione delllo stato americano. Il segno però che ne fa un vincente assoluto nella vita è quella sua congiunzione ascendenziale alla potentissima Stella Fissa REGULUS, la Stella dei REGNANTI UNIVERSALI..

Questa congiunzione decisivca per chi è destinato a comndare sul mondo intero...: non a caso è stata la molla evolvente per presentarsi in politica...dopo una vita di successi e di ricchezze ma anche di dolori e di sacrifici...

REGULUS Alfa Leonis / α Leonis / α Leo) è una stella appartenente alla costellazione del Leone. Avendo, in chiave astronomica, magnitudine apparente +1,40, essa è la stella più brillante della costellazione nonché la ventunesima stella più luminosa del cielo notturno terrestre. Circa un'ora dopo il tramonto v'è la stella più luminosa del cielo notturno: Regulus, appunto.. E 'la stella di prima grandezza, uno dei principali nella nostra galassia. Si trova nella costellazione del Leone. Se guardate la mappa celeste, si può vedere che è proprio nel centro della costellazione, così è chiamato anche "il cuore di un leone." Regulus è la stella che dà fortuna per le persone con idee di classe mondiale: ne alimenta l'approccio aperto e innovativo utile veramente per risolvere i problemi del proprio popolo.

 

UNA VALUTAZIONE VELOCE DI BIDEN (analisi grafica della straordinaria Anna Fulmiglieri)

Rimasto l’unico candidato dei Dems, dopo il ritiro di Sanders e Bloomberg dalle primarie, ha seminato una scia di consensi, stando alle fuorvianti considerazioni dei media mainstream (esattamente come quelle catastrofiche descritte contro Hillary Clinton, data vicente a mani basse..!!) specialmente negli stati del sud nei quali sembra aver avuto un certo successo nelle comunità afroamericane. Non più un giovanotto, e perfino qualche anno più vecchio di Trump, è rimasto l’unico candidato dei democratici per la corsa alle presidenziali di novembre..e la cosa di per se dovrebbe già significare qualche problema.  Biden non è un personaggio nuovo al pubblico in quanto è stato vicepresidente di Obama e in questo senso non credo possa essere libero di agire sulle decisioni da prendere qualora vincesse le Elezioni.. Dal canto suo Biden ha un futuro segnato da transiti difficili sul suo stellium in Scorpione e Dodicesima Casa, manco a dirlo la casa degli ospedali (e degli ospizi). Che la sua vice, Kamala Harris, si troverà nel bel mezzo del mandato, a governare al suo posto? Un’altro inconveniente è quello che stando così i transiti, è molto probabile che qualche nuovo scheletro riesca a sgusciare fuori dal ben fornito armadio di Biden, con quel suo Plutone in Ottava bersagliato da Urano e, nei prossimi anni, anche da Saturno, mettendolo non poco nei guai. Ad accomunare i due, in apparenza così diversi, non ci sono solo i transiti, ma anche un aspetto di nascita, piuttosto raro, che è il trigono di Giove, pianeta della fortuna, al Sole, nucleo della personalità. Solo che in Trump si verifica tra le case del benessere, del successo personale e della visibilità per eccellenza, la Seconda e la Decima, case di Terra, concrete e solide come i suoi palazzi; mentre per Biden si verifica tra due case d’Acqua, l’Ottava e la Dodicesima, che parlano di misteri, segreti, scandali, sessuali ma anche finanziari, e scheletri nell’armadio che, come sappiamo, agli americani, come a qualsiasi altro popolo del mondo, non sono certamente gradite. 

REGULUS PERALTRO CONTRASTA BIDEN NON FACILTANDONE IL SUCCESSO, QUADRANDONE IL SOLE E L'ASCENDENTE SCORPIONE, ENERGIA CHE INVECE ALIMENTA TRUMP, COME DETTO, CHE CONSIDERO DI NUOVO IL VERO PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI D'AMERICA.. MA NULLA SARA' ECISO DOMANI NOTTE...!!

D'ORA IN POI INIZIERANNO AD ESPLODERE TUTTI I MOTI BELLICI CHE I DEM METTERANNO IN ATTO PER VINCERE ILLEGALMENTE E STA ALLA GENTE COMPRENDERE COME SIANO VERGOGNOSI QUESTI DEM...ALDILA' DELLA STESSA APPARTENENZA POLITICA..!! PER CUI NONOSTANTE LA CERTA VITTORIA DI TRUMP CI SARANNO STRASCICHI PENOSI E VIOLENTI CHE QUESTI SIGNOROTTI OMBRA SIINVENTERANNO PER NON CEDERE IL COMANDO..SAPENDO CHE PER LORO SAREBBE LA FINE IN OGNI SENSO..

P.S. C'E' UN INTERO CAPITOLO SU QUESTA ELEZIONE RIMASTO INEVASO CHE COL TEMPO AVRETE MODO DI VEDERE...

 

Naviga verso:

banner-logica-cosmologica 

THE CLUB

Monitoraggio Personale sul nadir