Astrologia e Politica

L'INESORABILE FINE DEL GOVERNO CONTE..

ANALIZZANDO AL MEGLIO I TRANSITI DI QUESTI GIORNI PESANTISSIMI DI FINE APRILE PER L'INTERA UMANITA'.., CORRELATI ALLA CARTA DEL CIELO RADIX DELLA "QUARTA ITALIA" LA DITTATURA, IL MIO ULTIMO ARTICOLO SUL VERO RIFERIMENTO ASTROLOGICO DELLA REALTA' DELLA NOSTRA NAZIONE (NON PIU’ REPUBBLICA MA DITTATURA..!), SI NOTA CON CHIAREZZA UN FORTE QUADRATO A T CHE COINVOLGE GRAN PARTE DEL MOTO PLANETARIO FORMATO DA DUE PICCOLI STELLIUM (modelli energetici importanti in quanto formati dalla congiunzione di più pianeti). e LA LUNA A 4° LEONE ENTRAMBI VIBRANDO SUI CARDINI DEL CIELO ITALIANO: LA DECIMA CASA o MEDIOCIELO CAPRICORNIANO E LA PRIMA CASA o ASCENDENTE. (27° FINE ARIETE) ESTESA PER TUTTO IL SEGNO DEL TORO.

1-LO STELLIUM RESIDUO A FINE CAPRICORNO FORMATO DA SATURNO, GIOVE E PLUTONE CHE HA INNESCATO TUTTO IL PROCESSO PSEUDO-VIRALE E PANDEMICO TRANSITANTE NELLA DECIMA DEL CIELO ITALIANO

2-LO STELLIUM, PRESENTE SULL'ASCENDENTE DEL CIELO ITALIANO, FORMATO DALLA CONGIUNZIONE AI PRIMI GRADI TORO DI URANO (ormai installatosi dal 2018), MERCURIO E SOLE

IN QUESTO DISEGNO CELESTE FORMANTE IL QUADRATO a T SUDDETTO SI STAGLIA COME PUNTO FOCALE LA LUNA-POPOLO A INIZIO LEONE CHE, DA UN VERSO, SI OPPONE AL PRIMO STELLIUM DI FINE CAPRICORNO E DALL'ALTRO QUADRA LO STELLIUM ALL'ASCENDENTE

E' DEL TUTTO EVIDENTE, NELLA TRADUZIONE DELL'ASTROLOGIA MUNDANA (o Mondiale), COME QUESTA ENERGETICA GENITURA ASPETTUALE, ESPRIMA IN QUESTO PERIODO UNA POTENTE VIBRAZIONE AI VALORI DELLA NOSTRA NAZIONE RIDOTTA IN DITTATURA DA UNA GOVERNANCE (Sole) GRILLINO-PIDDINA ILLEGITTIMA (per quanto considerata da questi indecenti governanti come legittima, retta solo da pseudo-leggi anticostituzionali create ad hoc per mantenere le poltrone al governo) CHE STA PORTANDO IL PROPRIO POPOLO (Luna) ALLA FAME, ALLA DISPERAZIONE..LASCIATO SOLO IN GRAN PARTE DEI SUOI COMPONENTI A COMBATTERE QUESTA BATTAGLIA PANDEMICA DI PAURA, ANSIA E TERRORE PER UN FUTURO TUTTO DA RICOSTRUIRE SENZA ALCUNA SICUREZZA DI BASE.

Leggi tutto: L'INESORABILE FINE DEL GOVERNO CONTE..

LA QUARTA ITALIA

La sua serenità nell’affrontare il buio della P2, il suo sorriso e anche la malinconia il giorno in cui, durante l’interrogatorio di Giulio Andreotti (Capricorno doc), era chiara a tutti i commissari la gravità delle menzogne di quell’uomo, il più potente fra i potenti, che negava ciò che era evidente a tutti, e cioè la sua conoscenza e assidua frequentazione di Licio Gelli (Ariete asc Capricorno cuspide Aquario), un fatto confermato dalle carte e dai processi di Perugia.

Lei soffriva, incalzava, ma poi non riusciva a sfondare quella maschera di menzogne. Registravo così, nel 1996, dice la giornalista Sandra Bonsanti, una mia lunga intervista a Tina Anselmi. Voglio ricordare per chi non la conosce che Tina Anselmi (Arietina doc), politica e partigiana italiana è stata la prima donna ad aver ricoperto la carica di ministro della Repubblica Italiana e, fu l'encomiabile Presidente della Commissione d'inchiesta sulla Loggia P2: e mai, dico mai, avrei pensato di poterne scrivere le lodi, non capendone, evidentemente, in quel tempo la grandezza istituzionale di quella politica italiana che davanti a questi imbonitori da strapazzo, oggi assisi sugli stessi scranni governativi, risulta essere, essa stessa, una istituzione vivente, non a caso più volte presa in considerazione da politici e società civile per la carica di Presidente della Repubblica. 

Riletta oggi quell’intervista del 1996, dice ancora l'articolista, è fonte di spunti e di riflessioni. “La partita” disse l'Anselmi, cominciando a parlare come se da tempo mi stesse aspettando e si trattasse soltanto di riprendere un discorso che avevamo interrotto pochi anni prima “fu chiusa nel 1985. Fu chiaro in quell’anno che battersi contro la P2 non avrebbe portato a niente. Ho fatto quello che ho potuto, solo che le complicità erano tali da rendere impossibile andare oltre, completare il lavoro"....!!

Leggi tutto: LA QUARTA ITALIA

PUTIN E TRUMP: ALLEATI O NEMICI..?

..."Se arriveranno i missili in Europa, poi l’Occidente non squittisca se reagiremo..." QUESTE SONO LE CHIARE ed INEQUIVOCABILI PAROLE CHE PUTIN IERI, 20.12.2018, HA RILASCIATO ALLA STAMPA (ben 1700 giornalisti accreditati di tutto il mondo) IN RELAZIONE DEL POSIZIONAMENTO DELLE INNUMEREVOLI BASI MISSILISTICHE PRESENTI IN EUROPA CHE CHIARAMENTE MINACCIANO LA SICUREZZA DEI RUSSI...!!

IL BILANCIA PUTIN NON SI ALLINEA, COME PERALTRO GIA' DESCRISSI NELL'ANALISI DEL SUO TEMA, ALLO STEREOTIPO DEL SEGNO DI VENERE, TUTTO ESPOSTO (IN REALTA' NON DEL TUTTO..!!) ALLA DINAMICA RELAZIONALE DEL BELLO, DELL'ARMONIA, ATTORNO A SE, AGENDO L'ARMA INTUITIVA E PROFICUA DELLA  DIPLOMAZIA...DI CUI DISPONE COME NESSUNO, MA RISPONDE, MOLTO DI PIU', ALLA PRESENZA DI SATURNO IN ESALTAZIONE NEL SEGNO: FERMEZZA E GIUSTIZIA NEI SUOI MODI E NELLE SUE PAROLE.., COMUNQUE SEMPRE MISURATE, NONOSTANTE CERTE VECCHIE DECISIONI CHE NE HANNO FATTO DISCUTERE NEGLI ANNI LA SUA APERTURA DEMOCRATICA..!!

Leggi tutto: PUTIN E TRUMP: ALLEATI O NEMICI..?

NAPOLITANO e IL "VACCINO" PLUTONICO

NAPOLITANO RICOVERATO D'URGENZA IN OSPEDALE PER UN PROBLEMA CARDIACO. Ricoverato al San Camillo nel reparto di cardiologia diretto dal professor Francesco Musumeci, Napolitano, 93 anni a giugno prossimo, ha subito una delicatissima operazione all'aorta.

"Non ci si deve stupire che un Granchio, e nel caso di Napolitano si tratta di un Granchio doc, possa essere a capo di una nazione..", così esordivo tanti anni fa, infatti dobbiamo ben comprendere che in astrologia mondiale o mondana, la Luna Nuova, vera governatrice del segno (la Luna Piena governa il Leone e non il Sole, messo perifericamente a "correre" pateticamente nel ciclo manifestativo, quando è lui il datore di luce, il centro energetico dispensatore di luce per tutti i 12 segni all'unisono che la Luna, vera ancella energetica, trasforma a seconda della sua posizione oroscopica, motivo per cui il Sole non può governare in domicilio il Leone appunto, e in esaltazione l'Ariete, come la didattica antica, ma anche la moderna, continuano ad insegnarci erroneamente, commettendo  un clamoroso errore di valutazione, anche in considerazione del significato analogico, che prende spunto dall'errata dimensione psicologica del Se, corrispondente al valore del Sole: vedi le nuove regole dell'Astrologia Qualistica) presenta in essere come simbologie precise la Patria, la Nazione, da intendere come concetto estensivo del focolare domestico.., delle proprie radici originarie (vedi significato analogico con la IV^Casa). Bisogna ben comprendere, come descrissi una ventina d'anni fa, l'autentico valore del segno del Granchio troppo spesso considerato molle, debole, indeciso e soprattutto sognante..., senza mai rendersi conto della sua sostanza proiettiva zodiacale, tutta riferita ai restanti 3 segni Cardinali (Ariete, Bilancia e soprattutto Capricorno) che ne imprimono un'accelerazione straordinaria di forza e di volontà che le descrizioni, troppo "effeminate" di certa astrologia, non hanno saputo rendere..(neanche quando si fosse riferito all'animo femminile.., mi piace aggiungere..!), dimentiche della "corazza" da carroarmato che si porta sulle spalle, motivo per cui ho insistito da sempre al cambio della sua dicitura originaria da  Cancro, la malattia maligna, assolutamente inadeguata a descriverne l'anima e l'animus zodiacale, a Granchio, il mollusco, a cui il glifo zodiacale, che ne descrive il Primo Segno d'Acqua, si rifà e la sua dinamica psicologica ne corrisponde in pieno il significato profondo tutt'altro che riferentesi ad un archetipo debole..!! Quindi il Granchio, il Segno archetipico zodiacale cioè, e non l'essere umano del segno, aldilà di una certa visione romantica e romanticizzata, è segno ben corazzato in tutti i sensi, sarà bene prendere atto...!

Leggi tutto: NAPOLITANO e IL "VACCINO" PLUTONICO

E' MORTO FIDEL CASTRO

E' MORTO Fidel Castro (LEONE), aveva 90 anni. La notizia della scomparsa del leader cubano arriva dalla Tv nazionale dell'isola dal fratello, Raul Castro. L'uomo che entra trionfalmente all'Avana l'8 gennaio del 1959 in piedi su una jeep è un giovanotto di 32 anni, alto 1.90, molto miope, con una lunga barba e una divisa militare verde oliva. Nato sotto il segno del Leone il 13 agosto del 1926, è laureato in legge. Si è già sposato e ha divorziato. Ha tre figli: Fidelito, nato dal matrimonio con Mirta Diaz Balart; Jorge Angel e Alina, frutto di due relazioni extraconiugali.

E' già stato in carcere per aver guidato, sei anni prima, un disastroso assalto di ribelli al cuartel Moncada, una caserma dell'esercito vicino a Santiago, la seconda città dell'isola. Arrestato e condannato a 15 anni, ne sconterà poco più di uno. E' stato in esilio diciotto mesi, fra Messico e Stati Uniti. E il 2 dicembre del '56, è tornato clandestinamente con un piccolo yacht, il "Granma", e 88 compagni. La maggior parte moriranno subito dopo lo sbarco ma, insieme a lui, una quindicina - dodici come gli apostoli secondo la leggenda - riusciranno a raggiungere le montagne, la Sierra Maestra, per dare inizio alla guerriglia vittoriosa. Quell'8 gennaio Fidel Castro è già il capo indiscusso di una rivoluzione che allora nessuno sa dove andrà ma che ha appena liberato Cuba, l'isola più grande dei Caraibi, da un dittatore, Fulgencio Batista, legato alla Mafia italo-americana e a Lucky Luciano, che nella notte di Capodanno del '59 è volato via con 100 milioni di dollari e pochi fedelissimi per rifugiarsi nella Repubblica Dominicana. L'impatto mondiale del trionfo dei "barbudos", non più di 800 guerriglieri in tutto, è immenso. Uno squarcio nello scacchiere della Guerra Fredda. Il primo viaggio all'estero di Fidel Castro è negli Stati Uniti, nell'aprile del '59, su invito della Società degli editori di giornali. Nei suoi discorsi americani Castro sosterrà che la sua rivoluzione è "umanista", prometterà di convocare libere elezioni e di difendere la proprietà privata.

Leggi tutto: E' MORTO FIDEL CASTRO

Naviga verso:

banner-logica-cosmologica 

THE CLUB

Monitoraggio Personale sul nadir