LIPPI l'Ariete e la Confederations Cup 2009

 

                                     LIPPI L'ARIETE: Previsione per il risultato della confederation Cup 2009

In Astrologia quello che conta per una analisi  corretta è l'incipit, cioè il momento iniziale per qualunque cosa si voglia approfondre. M. Lippi, già comissario tecnico dela Nazionale Italiana di calcio per il mondiale 2006, vinto.... "trionfalmente", dopo una sosta da lui voluta, è stato riconfermato nel ruolo. La data della SECONDA NOMINA di M. LIPPI a commissario tecnico della nazionale Italiana di calcio, e quella su cui bisogna lavorare, secondo il mio parere,  (non sulla precedente) è il  26/6/2008 alle h 11,15  a Roma (devo dire, per una corretta informazione che l'orario non è completamente accertato, ma è verosimile perchè è stato preso dalle dichiarazioni del telegiornale della rai). 

COORDINATE ASTRALI di Marcello Lippi (Tema Natale): nato a Viareggio, 12 aprile 1948, segno zodiacale Ariete:Sole a 21°.alt  è stato già il commissario tecnico della nazionale italiana dal 2004 al 2006 (l'anno in cui condusse l'Italia alla vittoria del titolo di Campione del mondo nel Mondiale di Germania). Ascendente a 10° Sagittario, Nadir a 10° Pesci, Luna a 19° Toro. Il toro è il segno della nazionale italiana di calcio:la nazionale ebbe i suoi effettivi natali, appunto, nel segno del Toro, il 15 maggio 1910 contro la Francia -prima partita della nazionale-. L'indistruttibile e attendibile segno del Toro che,  maestro in attività difensiva del territorio, è senz'altro imbattibile e instancabile, in quanto sa attendere ed ha la capacità di non lasciarsi andare ad isterismi causali e inadeguati è certamente il chiaro sintomo del nostro tipo di gioco: il catenaccio, reso famoso proprio dall’Italia, e aspramente criticato da tutti gli avversari calcistici perché poco spettacolare e femmineo in quanto non organizzato per offendere ma per difendere. Il Toro è segno femminile.

Tornando a Lippi quindi abbiamo la sua Luna (popolo, popolarità..) in Toro, pertanto come dire affine alla nazionale e alla sua già importante popolarità. Questa collocazione ha avuto certamente la sua espletazione nella cavalcata vincente di Lippi al  mondiale 2006.   


Il 26 giugno del 2008, dopo l'allontanamento di Donadoni (Vergine), viene richiamato sulla panchina della nazionale per guidarla ai Mondiali di calcio 2010.

Analizzando astrologicamente la data della 2^nomina posso dire che avviene non in condizioni propizie, per Lippi perché ha l’Ascendente a 11° Vergine, congiunto a Saturno (4°) in 12^,la casa delle dure prove della vita, della solitudine,dei nemici nascosti, a sua volta congiunto a Marte (governatore dell’Ariete-Lippi) a fine leone. L’Ascendente della 2^nomina è chiaramente opposto al Nadir di Lippi a 10°Pesci e non depone bene, direi anzi, che sarà foriero di risultati poco soddisfacenti se addirittura destabilizzanti, anche perché nasce con l’opposizione piena di Marte a fine Leone con Nettuno in Aquario, pianeta governatore del Nadir di Lippi. Quindi la prossima manifestazione a cui parteciperà l’Italia come preparazione al mondiale 2010 in Sud-africa, la Confederations cup 2009, non sarà certamente convincente, anche se non sarà determinante.

Una caratteristica tipica del suo segno zodiacale, l'Ariete, che possiamo riscontrare nell'allenatore è la "testardaggine", non a caso, in astrologia, si dice che il segno Ariete è collegato direttamente alla testa: con questo termine, intendiamo l'atteggiamento tipico di chi si ostina a fare sempre e solo di testa sua, senza mai accettare consigli e critiche. Ovviamente, questo significa che siamo in presenza di una grande personalità, soprattutto quando le cose vanno bene (vedi il mondiale 2006). E nel caso dell'Ariete è proprio il caso di dirlo.. o si ama o si odia, perché con lui non esistono le mezze misure. A ciò si aggiunge la Luna natale di Lippi nel segno zodiacale del Toro e Marte in Leone, posizioni che, quanto ad ostinazione, non sono da meno del Sole. Lippi ha fatto l’allenatore nella sua vita lavorativa evidenziando questa sua particolarità, direi spasmodicamente..!!

L’Ariete dice IO SONO IL PRIMO e Lippi, non è da meno. Sta accuratamente evitando di portarsi i grandi nomi, tra i calciatori a disposizione. che ne offuscherebbero la fama e l'eventuale gloria.. ovvero, ad ascoltare le sue dichiarazioni, deve, come fintamente altsostiene, fare di necessità virtù, “poverino”!! Il calcio italiano, dice Lippi, non propone novità calcistiche di valore, oltre a quelli che lui sta provando, in questi primi approcci alla manifestazione del prossimo anno (la Confederations Cup). Tutti antidivi, semisconosciuti, portatori di borse che per la loro natura dimessa non lo potranno offuscare minimamente così, se vincerà, sarà l’Italia di Lippi e non di qualche calciatore famoso che offuscherebbe la sua immagine arietina. Lo stesso Pirlo (Sole in Toro congiunto alla Luna di Lippi) unico vero fuoriclasse, è certamente un dimesso, un antidivo per eccellenza: per questo gioca con Lippi altrimenti non giocherebbe…ci posso scommettere, nonostante la comprovata abilità tecnica, sia dalle vittorie con la sua squadra Il Milan, che con la nazionale di Lippi appunto. Pirlo è un silenzioso comprimario, pur essendo un fuoriclasse ad alto livello, e questa caratteristica è quella che va bene a Lippi. Totti è già troppo personaggio, lo deve dosare altrimenti gli ruba il palcoscenico: mai sentita una dichiarazione di Lippi sulla mancata disponibilità di Totti, per i suoi continui infortuni. Lo si potrebbe scambiare per colui che non si piange addosso (altra forte caratteristica dell’Ariete: Denim l’uomo che non deve chiedere mai…!!!!), che non usa mai alcuna parola di conforto, aldilà delle dichiarazioni di facciata, nei confronti di un campione come Totti, nonostante gli infortuni pesanti che ha subito.. Lui, certamente dirà, come realmente dice, che i suoi sentimenti li esprimeva e, semmai li esprime, lo fa con la persona indicata, solo personalmente e sistematicamente in privato: questa è la sua difesa psicologica che lo ripara dalle lingue indiscrete in considerazione che la sua vera necessità di primeggiare su tutti rimane nascosta ai più..che tutt'al più si riferiscono alla sua grande professionalità..

Come, d'altronde, ad approfondire un pò, ha fatto al mondiale 2006, che l'Italia vinse clamorosamente, prendendosi meriti sportivi certamente importanti, grazie alla fortuna perenne che il suo Giove in Sagittario, radix, dignificato in 1^casa gli concede lungo l'arco di tutta la vita che inevitabilmente sarà fortunata (come accade a tutti i personaggi nati con un Giove in Sagittario, che ricordo essere il primo significatore della fortuna Major: basta controllare un data base bene impostato e si capirà quello che sostengo). La Fortuna nel mondiale 2006 si è fatta sentire eccome, sin dall'inizio, addirittura dai sorteggi decisamente favorevoli, estraendoci avversari di secondo piano sportivo, in relazione alla qualità calcistica, perché l’Australia e gli Stati Uniti (anche in 10 tra l'altro..), non si possono considerare forze calcistiche neanche di secondo livello. La stessa Germania, che ospitava il mondiale, non era in grado di mettere in campo una formazione valida per poter aspirare ad un risultato di prestigio, aldilà del fatto che parliamo sempre di una nazione pluricampione del mondo, che, appunto, organizzava il mondiale in casa, resta il fatto che non aveva giocatori di prestigio che le consentissero di giocarsi veramente la finale. Altra storia il Brasile, pieno come al solito di campioni, che solo la Francia di Domenech, (convinto astrologo…) assoluta outsider, ha tolto di mezzo dalla strada per la finale, rinforzando l'assistenza gioviana a quel Lippi arietino..Come tutti ricorderanno, vincemmo ai rigori con la Francia, appunto, vera sorpresa del mondiale tedesco: finale che Domenecq si giocò ai rigori come nuovo outsider,  non consultando appieno la legge astrologica che tanto lo aveva aiutato nelle scelte fino a quel momento, per sua stessa ammissione..!!

Quindi dicevo, come analisi psicologica, Lippi vero accentratore, vero Ariete: il gruppo lo fa in quanto possiede una Luna in toro e la logica taurina l’ho già spiegata in funzione della nazionale-toro: quindi collegata alla linea astrale della Nazionale. Ha creato il dramma-toro in modo che esplodesse l’ira-arietina, per la sua vittoria personale: bisogna cercare di capire che Lippi, secondo la mia analisi astrologica, NON VUOLE I CAMPIONI, i cosiddetti pedi buoni, come quelli di Baggio (con cui litiga..peantemente), di del Piero (che non impiega inspiegabilmente nella finale di Coppa Campioni che perde..), dello stesso Totti (che infortunatosi prima del mondiale non ha creato il problema dell'impiego..che certamente avrebbe centellinato..). Non li vuole perché lui ne rimarrebbe offuscato (Sole in 4^in Ariete trigono allo stellium in 8^in Leone di Marte, Saturno, Plutone è già lui, non un… “campione”, ma IL CAMPIONE..!!). E’ un vanaglorioso e un accentratore: dispotico e indisponente, fa vedere che ascolta con calma e serenità (Nadir in Pesci: le dichiarazioni post Donadoni, tutte incentrate ipocritamente sul buon lavoro del suo predecessore ad interim) poi se ne frega e va per la sua strada (Mercurio in Ariete), che, seguendo i transiti della confederations cup, lo porterà alla più che probabile sconfitta, seppur non decisiva. Ma, anche in considerazione dei transiti prossimi, ho paura inoltre, nel dover prevedere che rischia decisamente la totale debacle nel prossimo mondiale 2010, nonostante la sua fortuna di nascita legata al suo Giove natale, seppur fortunatissimo, vive una quadratura larga al Nadir, che ne alimenta i sintomi di snobismo e di fanatismo all'ennesima potenza: quindi con ogni probabilità stavolta non lo aiuterà a superare i suoi avversari calcistici, impedendogli di saper vedere oltre le limitazioni di cui soffre, come invece dovrebbe chi veramente sa essere grande o davvero lo deve diventare…!!!).alt

A suffragare la mia tesi psicologica, i giornalisti sportivi hanno già innescato la polemica su le mancate convocazioni di giocatori come Cassano e Balotelli senza che Lippi, l'Ariete, li abbia sostituiti coerentemente con altri di pari livello. Cassano, un piedi buoni del Granchio, non a caso uno dei tre segni d’Acqua che contraddistinguono i più forti e prolifici giocatori di calcio come ho potuto dimostrare da una mia ricerca: Messi, Platini, Maradona, Pelè, VanBasten, Riva, Mazzola, B.Conti, Del Piero ecc…., la lista è lunga e per la cronaca, posso aggiungere che il segno più rappresentativo per l’assist man, il rifinitore, il play-maker è la Bilancia e Totti ne è un validissimo rappresentante, come Falcao, Liedholm, Adriano e Ibrahimovich…ecc). Cassano, un campione vero nostrano, forse unico piede di qualità, in questo "momento di fermo"per Totti, falcidiato da continui infortuni (Sole ai primi gradi della bilancia, come Berlusconi, vivrà anni delicatissimi e certamente sacrificati, anche se Giove in Aquario nel 2009 sarà un toccosana….per i segni d’aria), Cassano non si può considerare un gran trascinatore, non è proprio quel fuoriclasse che fa la differenza e quando è in giornata cambia gli esiti delle partite che gioca spesso da solo con le sue giocate magiche proprio in riferimento ad un torneo come un Mondiale. Balotelli (Leone) giovanissimo, inesperto, nervoso attore di un grande palcoscenico come uno stadio di calcio è l'unica punta di valore che possiede l'Italia. A testimonianza della mia tesi, a vedere bene, attentamente, già nel mondiale 2006, il nostro egista "condottiero", usò Totti e  Del Piero, unici autentici campioni di gioco, col contagocce, spesso inserendoli a partita iniziata per qualche spezzone di partita...: non c'erano spiegazioni possibili e plausibili per escluderne le qualità superiori di entrambi..Così, come già detto, tanto per approfondire l'intera dinamica di Lippi, rimase famosa la sua violenta polemica contro un campione vero come R. Baggio, con cui ebbe a litigare pesantemente, senza un vero motivo se non quello che gli avrebbe tolto, con la sua presenza in squadra, i meriti delle eventuali vittorie: un folle egoico che solo l'archetipo arietino può spiegare.. in considerazione dei tantissimi comportamenti inadeguati che questo personaggio ha applicato nella sua carriera..!!

          A N A L I S I     A S T R O L O G I C A:

Il tema Natale della 2^nomina denota chiaramente, come già descritto sopra, una configurazione negativa con quel Saturno, congiunto a Marte di fine Leone,  in 12^ in Vergine congiunto all’Ascendente a 11° Vergine, tutti e tre opposti (Marte largamente) come fosse uno stellium, al Nadir natale di Lippi che è a 10° Pesci. Come dire che l’essenza intrinseca pescina (governata Da Nettuno), che vuole l’empatia addirittura, con l’universo, cozza clamorosamente con l’uomo Lippi, egoico ed egoista (governato da Marte): anch’essi nel tema di nomina sono in opposizione esatta. La Confederations Cup, torneo premondiale cui l'Italia parteciperà, non sarà all'altezza delle aspettative per un allenatore Campione del Mondo: affermazione la mia che posso descrivere al meglio anche senza fare i transiti, tanto sono sicuro del malessere che quel personaggio porta dentro di se..!! Secondo il mio parere, dati i convocati, non andrà bene: peraltro anche astrologicamente è troppo pesante la configurazione contraria. Nulla di grave s’intende, trattandosi diun torneo di allenamento, seppur di livello mondiale, ma, il mio consiglio è quello eventualmente di prendere, come segnali importanti, se la mia previsione sarà corretta, come campanello d’allarme, come ausilio per “capire” le migliori scelte da effettuare per i prossimi mondiali 2010, che, astrologicamente, andranno comunque confrontati col tema di entrata in seconda nomina di Lippi: e se le attuali connotazioni mi autorizzano a prevedere una sconfitta nel torneo della Confederazione da giocare in Sud-Africa, dove si giocherà, del resto, anche il prossimo mondiale…, non vedo, fermo restando Lippi come allenatore unico della nazionale, neanche per quella ben più importante manifestazione, un grande risultato, se non proprio il peggiore dati i transiti di Lippi e della nazionale per il 2010..: tutto più che plausibile date le pessime caratteristiche del nostro selezianotore, a meno che il Lippi uomo, quindi l’allenatore, dismetta il suo Marte per capire il suo Nettuno…: ma, come dice la gente, noi astrologi ..vendiamo solo fumo...!!

Ne vedremo delle belle miei cari amici...! 


                                  Roma 10/6/2008                              Claudio Crespina

 


                                                    

Naviga verso:

banner-logica-cosmologica 

Monitoraggio Personale sul nadir