Voyage

Il viaggio come rappresentazione

Il "viaggio”, parlando appunto di Astrologia, è rappresentato dalla nona casa,  fu battezzata con il termine di "peregrinationes", oltre a significare i lunghi viaggi, si identifica con la nostra evoluzione spirituale, con le nostre aspirazioni e si estende a tutte le dottrine dello scibile umano. Inclinata alla ricerca di significato e verità, all'esplorazione del nostro mondo, e non solo del nostro ma anche di altri mondi. Tutto si riduce alla comprensione di ciò che vediamo, sentiamo, sondiamo nella speranza di capire il vero significato e le sue rappresentazioni fisiche e mentali, e in questo si avrà una lente con cui vedere particolari luoghi di grande immaginazione. La luce che seguiremo sarà quello delle stelle, attraverso una loro determinata interpretazione Astrologica e Psicologica. E’ a questo punto che inizia il mio scrivere, il viaggio come l’itinerario ideale visto come movimento planetario, come condizione da cui non ci si può sottrarre, ma  anche come un’immaginario mitico, attraversando i tempi e i secoli. Troveremo orme sui nostri passi, orme che ricordano e hanno tracciato il pensiero di un popolo, legato alle condizioni di luogo, e di tempo, è un qualcosa che accade a livello del mondo empirico.
Affronteremo le dinamiche del “viaggiatore”, che incuriosito, è spinto a voler vedere altri luoghi, altri spazi, dove ogni spazio ha una sua storia, una sua cultura, un proprio colore, e così inizia un percorso, dove anche i luoghi più sperduti hanno un loro “segreto” da svelare, dove ogni natura e paesaggio accende i battiti, e riempe le vostri menti di sogni, dove la mente può creare castelli, dei più meravigliosi che abbiate mai visto, le vostre attese saranno colmate come la terra arida viene dissetata dalla grande portatrice di vita: l’acqua.

Sara Del Monte

UNA FORESTA OSCURA: HEI ZHY GOU.

Per chi nasce nel segno dello Scorpione, sicuramente ha un interesse speciale per il mistero, il paranormale, e soprattutto per il viaggio, come esperienza della vita. E quando si parla di misteri irrisolti e luoghi affascinanti, come “La foresta di Hei Zhy Gou”, situata nella provincia del Sichuan (Cina), si comprende quanto poco conosciamo il mondo, e i suoi meravigliosi segreti.

Questa foresta di bambù sembra uscita dalle avventure di Indiana Jones, chissà quale tesoro nasconde!!. Ricorda “il Triangolo delle Bermuda”, per le sue numerose e irrisolte sparizioni, le leggende narrano che si tratti della dimora del grande uccello, e alcuni testimoni “oculari” dicono di aver visto questa creatura, e che abbia le fattezze di un drago, ma con due teste. Si sa che nella mitologia asiatica il drago è un emblema davvero importante e non deve sembrare strano che costoro vi abbiano visto tale creature durante le apparizioni.                         “La foresta senza tempo” è chiamata, e non sempre ha concesso agli avventurieri di penetrare all’interno di essa…Incorniciata da una gola profonda, regolarmente assediata dalla nebbia, la terribile valle della morte dovrebbe riuscire a preservare i suoi misteri ancora a lungo, perchè pare che nessuno ne esca vivo da anni...

La ritroviamo nella classifica dei dieci posti più misteriosi al mondo, e su di essa si trovano davvero pochissime informazioni, in quanto nessuno mai è riuscito nell’impresa di provare a documentarne il fitto mistero che letteralmente la avvolge, o quantomeno a fornirne delle notizie… in quanto i pochi coraggiosi esploratori che vi sono entrati, non ne no sono mai più usciti vivi, e non sono mai stati ritrovati i loro corpi. Infatti chi ha tentato la loro

Leggi tutto: UNA FORESTA OSCURA: HEI ZHY GOU.

“LA PERLA DELLA RUSSIA”


Un luogo misterioso, Scorpionico, immerso nella regione siberiana, il lago Baikal famoso per la sua bellezza, ma non solo…è per estensione il più grande al mondo, e non di meno la sua profondità, antico per la sua nascita, secondo molteplici racconti e leggende sembra che la sua origine sia legata alla caduta di un’asteroide che in seguito al suo impatto  ha creato una grande voragine.

Molte sono le storie e leggende che raccontano questo paesaggio incantato, dal grande Ghengis Khan, al passaggio di Gesù Cristo. Un’altra storia interessante ma soprattutto avvolta nel mistero (come quella del lago di Loch Ness), narra le numerose testimonianze che il lago sia abitato da una creatura misteriosa, che di tanto in tanto regala l’onore della sua apparizione: il Pesce Drago. Un drago del mare che vivrebbe realmente sui fondali del mare, così raccontato dagli abitanti del luogo, ma il mistero non finisce qui, perché sono altre le “stranezze”, inconsuete  luci proverebbero dal fondo del lago, e non di meno avvistamenti ufo…un luogo da visitare, non soltanto per i suoi numerosi misteri, ma soprattutto per la sua bellezza antica e “glaciale”, interesse sicuramente per i nostri amici del Capricorno che hanno sempre uno sguardo accurato per le cose “antiche”.

LA REDAZIONE ILNADIR

Sara Del Monte

VOYAGE: UN "CASTELLO DI SABBIA" UN PO' STRAVAGANTE.

Sembrerebbe un castello di sabbia, fatto in riva al mare, quando in tenera età, l’acqua discioglieva e frastagliava le piccole sculture del mare…

In realtà è un piccolo “sogno ad occhi aperti” il Castello di Bishop, nel Colorado, dove la fantasia non può che indurre lo spettatore a ricordare le avventure del famoso Harry Potter, i castelli con tetti spioventi erano i custodi di mille eventi straordinari…o i racconti “dolci” ma malinconici del grande Tim Burton, con le sue meraviglie dallo stile “notturno” e bizzarro.
Questo castello, - ancora in costruzione, possiede delle vetrate colorate, un drago metallico, torri e trifore - appartiene a Jim Bishop che ha costruito il suo castello privato lavorandoci 37 anni e facendolo sorgere dalle pietre del Colorado. Tutto ebbe inizio quando Jim comprò, un terreno circondato per tre lati dalla San Isabel National Forest e cominciò a costruire la sua opera, che dai fitti pini della foresta viene custodita. L'opera iniziò come un cottage di legno tra i boschi dove andare a passare qualche giorno di relax. Poi Bishop si mise a pensare a qualcosa che rendesse l’abitazione stabile e non saltuaria. E così iniziò la costruzione di questo “pezzo” di grande valore artistico sempre in continua trasformazione (come la Sagrada Famìlia).

Una meta da non perdere soprattutto se siete dei sognatori, voi del segno dei Pesci e del Granchio

 

LA REDAZIONE ILNADIR

Sara Del Monte

UN FESTIVAL, NON SOLO ARTISTICO MA ANCHE "GHIACCIATO".

Uno degli spettacoli più magici da vedere è l'Harbin Ice Festival che si svolge in Cina, tutto questo nasce per rievocare un’antica tradizione invernale tanto cara alla dinastia Qing (1644-1911) in base alla quale i contadini e i pescatori del luogo creavano delle piccole lanterne di ghiaccio destinate a illuminare le loro abitazioni durante le festività tradizionali e a rendere più accogliente e piacevoli le strade della città. Oggi, quello a cui si assiste è davvero maestoso e le piccole lanterne diventano luminari di storie raccontate e tramandate da tempi passati.
Tante sono le città e le regione che ospitano questo evento, dalla Cina al Canada, dall’Olanda alla Svezia, dal Belgio all’Italia, si susseguono gli appuntamenti e le manifestazioni dedicati all’arte di trasformare il ghiaccio. E' un appuntamento fisso per artisti di tutto il mondo che, ogni anno, si ritrovano a dare forma a grandi masse di ghiaccio luccicanti, non semplici da modellare. Grandi edifici quelli scolpiti, dragoni che trainano carri, riproduzioni di antichi palazzi e nuovi edifici alti decine di metri, ridisegnano lo skyline della città in una chiave magica e sorprendente, sembra di stare in un film di fantasia, o in uno dei tanti sogni da noi fatti, ad occhi aperti.

Leggi tutto: UN FESTIVAL, NON SOLO ARTISTICO MA ANCHE "GHIACCIATO".

BLED, SLOVENIA: REALTA’ O UNA MERAVIGLIOSA FAVOLA?

La mente umana è abituata a sognare, a viaggiare, a volare in luoghi dove spesso il guardare scaturisce l’irrefrenabile voglia di partire per il meraviglioso mondo, dove spesso diventa una fuga dalla realtà vissuta quotidianamente, ma non solo, diventa una meta dove magari stabilirsi, ed ecco che una “sognatrice” come me non poteva che accorgersi di questo panorama unico, spero di donarvi la stessa emozione che io stessa ho avuto nel guardare il castello fatato della città di Bleda, dove tutto ricorda le favole che abbiamo visto tutti fin da bambini. In questo scenario immerso e circondato da acqua, e da misteriose leggende, si nasconde il castello di Bled, che pensandoci ricorda un po’ il segno del Cancro, che tende a rifugiarsi fra le sue cose familiari ed intime, ha una natura spesso nostalgica, malinconica, sentimentale, casalingo, attaccato alla famiglia, al focolare, spesso schivo e si nasconde come il granchio sotto alla roccia. E' un segno difficile ed a volte misterioso. Vive fra due mondi, quello esterno visto come pericoloso e temuto, e quello interno, pieno di memorie, di fantasia, di sentimenti, e questo specifico psichismo coincide con la struttura paesaggistica del maniero antico bagnato da questo lago suggestivo. Ed è in equilibrio stabile tra questi due mondi: quando la realtà si fa troppo sgradevole, si rifugia nel domani sperando che i suoi sogni possano divenire realtà.

Leggi tutto: BLED, SLOVENIA: REALTA’ O UNA MERAVIGLIOSA FAVOLA?

Naviga verso:

Logica Astrologica 

Monitoraggio Personale sul nadir