PLENILUNIO DI MARZO il suo significato

La Luna Piena sull'asse Vergine-Pesci di marzo 2014

Se seguiamo attentamente il dogma astrologico dovremmo sapere che la Luna Piena può essere particolarmente importante per il nostro tema, in quanto decide, o meglio consiglia, a saperne il senso e il significato corretti,  un particolare atteggiamento che ci aiuta a prepararci ad un possibile cambio di marcia, mette in chiara evidenza il problema da affrontare, da risolvere,  per continuare la strada intrapresa..verso la giusta consapevolezza individuale.  Pertanto lavorando dal punto di vista psicologico, se sentiamo che è possibile che una incipiente Luna Piena porti a conclusione, evidenzi  problemi personali ed emotivi, potremmo decidere di orientarci nel "seguire la corrente" e trovare un modo in cui i picchi emozionali possano essere sperimentati positivamente, o di disorientarci, andando controcorrente, evitando certi picchi istintuali che si ripresenteranno con maggiore dissonanza all’ultimo quarto calante.  Come lo facciamo dipenderà dalla posizione della nostra Luna personale e dal suo corso zodiacale di contatto con i pianeti che essa incontra in fase prenatale (dal segno e grado opposti alla luna radix: un esempio di una Luna radix a 15 gemelli vede la sua fase prenatale dal 16° Sagitario al 15° Gemelli) e con quelli che incontra appena nati (dal grado della nostra Luna radix fino a quello opposto: il percorso opposto al precedente). Mentalizzare è un consiglio però che potrebbe essere appropriato: quindi andare a vedere un'opera o una commedia altamente drammatica o prendersi un giorno di vacanza e andare al mare o fare una lunga passeggiata o fare un massaggio…per cercare una concentrazione che metta in evidenza la giusta connessione analogicamente valida da intraprendere. Usare l'energia lunare può significare che riusciamo ad evitare un litigio problematico e stressante a casa o una crisi sul lavoro che sembra improvvisamente scaturire dal nulla…soprattutto in questa Luna Piena di marzo che si configura nel Tema d’ingresso in prima casa opposta al sole in settima, quindi investe la problematica Io-l’Altro, la coppia, la società, il matrimonio.. Gli effetti della Luna Piena sono avvertiti di solito durante i due giorni precedenti e i due giorni successivi dal momento esatto in cui ha luogo la Luna Piena. I giorni precedenti possono mettere in discussione la nostra prospettiva convenzionale e causare rilasci di emozioni represse o energie in eccesso, mentre quelli che seguono servono allo scopo di integrare gradualmente ciò che è emerso nel momento culminante.  Lo scopo della Luna Piena è di portare equilibrio tra le aree dove si trovano il Sole e la Luna, attraverso un processo che implica riconoscimento, tensione, riconciliazione e guarigione. Con la dinamica Pesci-Vergine l’integrazione è tra servizio collettivo e individuale, trascendenza e manifestazione, libera intuizione e senso del dovere. I miti della Luna sono miti delle dee in tutta la loro varietà. Diversamente dal maschile che è singolo, chiaro e diretto, il femminile, il principio lunare è molteplice, complesso e mutevole, come le mutevoli fasi della Luna stessa. La Luna nuova nella sua fase crescente è rappresentata dalla cacciatrice Artemide o Diana, la dea vergine delle foreste, elusiva, misteriosa e fieramente indipendente, custode dei bambini e del parto. La dea della terra Demetra o Era rappresenta la fase matura della Luna piena della donna come madre, nutrice e protettrice. Questa è la fase socialmente riconosciuta del femminile, fertile e nutriente. La terza fase calante della Luna è rappresentata da Ecate, la donna saggia o la megera, le donne che hanno superato l'età fertile. Alla fine la Luna scompare del tutto nella fase più scura e terrificante del suo ciclo, personificata dalle dee che governano la vita e la morte stessa, come Lilith, distruttiva e vendicativa, o Persefone, che custodisce le chiavi delle porte dell'oltretomba e funge da guida alle anime dei morti.

Il simbolismo della Luna si oppone esattamente, è complementare ed equilibra quello del Sole. Il Sole è tutto spirito, il principio maschile, e la Luna è tutta anima, il principio femminile. Il Sole governa l'individuo e la Luna governa il collettivo, le folle e in generale i gruppi di persone. Priva di luce propria, la Luna semplicemente riflette la luce del Sole. In questo senso, il Sole è il principio attivo, o principio Yang, e la Luna il principio passivo o principio Yin. Come satellite della terra, il ciclo mensile della Luna è intimamente connesso alle maree, al ciclo di crescita delle piante e a tutti i ritmi biologici ed emotivi. Con la Luna piena le emozioni sono più forti, sogniamo di più, consumiamo più alcool, prendiamo più droghe e persino perdiamo più sangue. Dal punto di vista fisico, la Luna governa i fluidi del corpo e il sistema linfatico, così come tutti i contenitori del corpo, come lo stomaco, l'utero, la vescica e i seni. La Luna governa il cibo, e lo stomaco e i seni sono connessi con l'essere nutriti e con il nutrire, il prendere e dare nutrimento. Guardando alla lista delle corrispondenze planetarie, la Luna è d'argento come il Sole è d'oro. La Luna governa i frutti acquosi e i vegetali pallidi e rotondi, come i cavolfiori. Governa le creature notturne, mentre il Sole governa le creature diurne. Per quanto riguarda persone e professioni, la Luna governa in generale le donne, chiunque sia coinvolto in professioni di cura: cuochi, ristoratori, albergatori, casalinghe, ostetriche, infermiere così come pescatori e altre professioni connesse con il mare. La Luna governa anche storici e genealogisti perché si riferisce al passato, alla storia, alle origini. Nella vita mondana governa orfanotrofi, ricoveri, barche e porti. Psicologicamente la Luna governa i nostri umori, che tendono ad avere una vita propria. Sono mutevoli. Gli umori sono più forti di notte, siamo generalmente molto più suggestionabili, molto più intuitivi di notte. La Notte è misteriosa e temibile. Molti di noi hanno avuto l'esperienza di svegliarsi nel cuore della notte pieni di paura, sopraffatti e confusi, e soltanto quando la luce ritorna all'alba le cose ritornano chiare e dirette. Questo potrebbe essere un esempio di sperimentare la differenza tra i principi solare e lunare opposti ma che si equilibrano reciprocamente.
Astrologicamente, la Luna governa il passato, la nostra infanzia e i nostri istinti e modi di comportamento fondamentali. La Luna descrive di che cosa abbiamo bisogno per sentirci sicuri, nutriti e protetti. La Luna in un tema natale descrive come abbiamo sperimentato nostra madre, come siamo stati nutriti, curati e alimentati. E certamente c'è una stretta connessione tra cibo e umore. Si sente abbastanza spesso qualcuno dire "ero così arrabbiato/sconvolto/depresso/solo che sono andato nel frigo e ho mangiato tutto quello c'era dentro". C'è una connessione lunare molto forte con i disturbi alimentari, che hanno a che fare con il non aver visto i appagati i nostri bisogni, con il sentirsi emotivamente affamati e vulnerabili. Questo genere di problemi sono molto complessi perché operano dalle profondità istintuali che ci guidano. Una Luna o principio lunare distorto si può manifestare in richieste infantili di attenzione o in tendenze e modi di comportamento regressivi e auto-distruttivi; o in una tendenza a sopraffare, un bisogno incontrollabile di vivere attraverso o per gli altri, e l'attivazione del "vampiro psichico" che lascia chiunque venga in contatto con quell'individuo prosciugato ed esaurito. Alla fine, ovviamente, tutti i bambini hanno la necessità di nutrire e consolidare la propria Luna. Solo allora siamo abbastanza sazi da fornire supporto emotivo agli altri. Sebbene questo sia un punto molto semplice, è abbastanza comune che ci affamiamo emotivamente in un modo o nell'altro, con il risultato di diventare emotivamente avidi, di auto-commiserarci ed essere pieni di risentimento. Ma la posizione della Luna nella nostra casa natale indica come possiamo imparare a nutrirci da soli per recuperare la nostra innata ricettività, apertura e sensibilità per noi stessi e per gli altri e trovare una un'amorevole e compassionevole riconnessione alla nostra natura istintiva e alle nostre anime. Ciò che ci fa sentire nutriti e sicuri dipende unicamente dal segno nel quale cade la Luna e che sarà molto diverso per persone diverse. (cfr. C. Martin). La dialettica tra Pesci e Vergine, essendo l’ultima interazione polare della stagione invernale, porta con sé il crescendo energetico dell’intero ciclo annuale. Il Pesci è il segno più mistico e senza confini dello zodiaco, si abbandona al flusso della vita e prospera in situazioni paradossali, confusione e perplessità, mentre la Vergine è tecnica, efficiente, scrupolosa, diligente e sistematica, interessata alla discriminazione e alla conservazione delle risorse. Il Pesci è romantico, imprevedibile, irrazionale, sfuggente, ispirato ed estatico, allineato con il regno dell’immaginario. La Vergine è efficiente, analitica, precisa, sensibile, selettiva e focalizzata sugli aspetti normali e mondani della vita.. Questa combinazione esemplifica la dinamica tra mistero esteriore e interiore, la conformità al dogma e alla dottrina religiosa e la connessione diretta con lo spirito, l'identificazione con ruoli e contenuti della coscienza e la coscienza stessa. Il tema è quello della disidentificazione selettiva. Attivando il potere di discriminazione della Vergine, possiamo liberarci dall'identificazione con ruoli, condizioni fisiche, professioni, partner, luoghi, emozioni, pensieri, idee, riconoscendo che tutto questo ha i giorni contati e inevitabilmente finirà. L'intento è di dare spazio a quanto in noi permane immutato, che non dipende da condizioni esterne, che è allineato pienamente con la Luce. Domani 16 marzo 2014 lo Zodiaco vede una bella Luna Piena splendere nel Segno della Vergine. Il Plenilunio si forma esattamente al 26°01’50’’ grado del secondo Segno di Terra: un grado di "scortesia" secondo l'Astrologia tradizionale che Rudhyar, nella sua ricomposizione dei gradi Sabiani, invece ricompone con questa frase legata così alla visione del 26° della Vergine: UN GRUPPO DI SIGNORE ARISTOCRATICHE S’INCONTRANO CON GRANDE CERIMONIA AD UNA FUNZIONE DI CORTE, la cui chiave di lettura si esplica nella capacità di portare avanti una tradizione venerata allo scopo di perpetuare modelli di prestigio. A livello femminile, quello che c’interessa come riferimento della Luna piena, (senza però confondere, come spesso accade,  le significanze generali della Luna, in quanto il femminile è presente anche negli uomini, non solo nelle donne) essere un’aristocratica vuol dire essere capace di agire efficacemente nei numerosi rituali di una cultura: dignità, eleganza e rispetto delle regole formali sono essenziali. Nel simbolismo di questo grado c’è un richiamo chiaro al mantenimento integro della “regola” che può essere sentita anche come obsoleta e superata, ma in questo caso quando si cessa di osservarla, è inevitabile il crollo della cultura, quindi per analogia del matrimonio, della coppia, della società…Il richiamo della rigidità della Vergine serve a prenderci sul serio mantenedo integre le formalità delle regole non alterandole a seconda delle nostre insipienti coscienze..  Il Plenilunio del mese di marzo 2014 mette l'accento sulle problematiche per le coppie consolidate investendo in pieno la dinamica dell’asse I^casa-7^casa. Il tema di Luna Piena concentra la sua attenzione su tutto quello che riguarda le associazioni, a partire dal contratto matrimoniale fino a quelli lavorativi. L'opposizione Sole-Luna si forma proprio tra la Prima e la Settima Casa, come detto e come se questo non bastasse, abbiamo anche la posizione di un iracondo Urano in Settima, sempre costantemente quadrato a quel Plutone distruttivo dello status quo in quarta e gonfiato dall’altra impaziente quadratura con Giove che dalla decima dove risiede rende tutto molto aulico..rende tutto tronfio: crediamo di poter fare a meno delle regole..e probabilmente ne pagheremo il conto.. Non dimentichiamo inoltre che in questo periodo Marte, fortunatamente scollato per un po dalla Croce d’inizio anno, si trova in moto retrogrado, quindi ancora di più punzecchierà la pazienza uraniana che di solito è sempre ai minimi livelli. Tradotto: molte coppie, di fatto o tradizionali, correranno il rischio di vivere un periodo molto critico e trovarsi di fronte al pericolo di una rottura improvvisa…o ad una cura restrittiva che sembrerà una prigionia senza speranza.. La Luna in Vergine, peraltro, pur essendo identificata come una Luna "sedata..", in realtà è molto più agile sia mentalmente che nelle azioni concrete. Non dimentichiamo che è guidata da Mercurio, un pianeta che, come Urano, può produrre effetti rapidi. L'unica nota positiva è che non mancheranno le occasioni per poter "spiegare": Mercurio si trova in un buon aspetto con Marte e Saturno in Terza Casa appoggia la Luna. Questa Luna tenderà a sottolineare ogni problematica e non lascerà che tutto si svolga senza conseguenze: i nodi devono prima o poi arrivare al pettine. Durante la Luna Piena l’energia raggiunge il culmine, rendendo l’intero corpo una vasta e vibrante zona ansiosa di esprimersi ed agire. Questa è una delle ragioni per cui la Luna Piena è sempre stata vista come il momento migliore per rituali dinamici di gruppo e gli stati meditativi e di trance ipnotica. La Luna Piena è un periodo fortificante che rivela gli arcani meccanismi dell’interazione tra polarità. Il ciclo lunare, iniziato con la Luna Nuova, raggiunge il culmine con la Luna Piena. Il segno dove la Luna si trova nel momento della Luna Nuova, che in questo caso è il segno dei Pesci, definisce l’Intento di base. Quindi l’attuale ciclo lunare basato sui Pesci rappresenta temi quali: compassione, servizio, amore incondizionato, immaginazione, arte, teatro sacro, empatia, trascendenza e stati di trance. Con la Luna Piena tutto ciò che è stato concepito durante la Luna Nuova, richiede diretta espressione e compimento. Ora possiamo confrontarci con le implicazioni pragmatiche del nostro Intento.

L’I.C.P. del Tema del plenilunio di Greenwich per le sorti del mondo è a 16°49’ della Vergine, posizionando il suo governatore Mercurio nella Sesta casa, le masse, i sindacati, il lavoro dipendente, in quinconce esatto alla Luna-popolo quindi esprimendo anche un motivo di attrito tra la logica politica della massa con la volontà di un popolo di essere riconosciuto primo attore (Luna in prima). C’è tendenza con questo Mercurio a prestare molta attenzione al dettaglio e alle tecnologie che impieghiamo nel nostro lavoro. Vogliamo che tutto risulti perfetto. Perciò programmiamo e svisceriamo i problemi sotto tutti i punti di vista prima di metterli in esecuzione; guai se il lavoro non è fatto a puntino. Diciamo che sono avvantaggiati i tedeschi. Esaminiamo ora il significato della salute, collegata alla sesta, che può non essere eccessivamente buona: salute fisica e mentale che al plenilunio sente le problematiche maggiormente. Può esservi grande nervosismo e senso di ansia che tende a dilagare in atteggiamenti poco comprensivi..: mens sana in corpore sano assennato proverbio che vuole, come vergine docet, il primato dell'igiene mentale che obligatoriamente deve essere accompagnata dall'igiene fisica..sia del corpo che della mente ma con grande attenzione alla profondità della psiche e dei suoi meccanismi che la Vergine gestisce a volte creandone i blocchi più difficili da risolvere e da sciogliere.. perchè l'igiene è in perfetta analogia  con il principio Vergine. Il significato di questo segno è magnificamente espresso dalla figura di Maria, che da umile serva diviene la madre di Cristo e sale al cielo liberandosi della forma. Il segno della Vergine rappresenta la matrice, la materia, colei che custodisce l’anima, il Cristo in noi, fino a che l’uomo è pronto a nascere una seconda volta, e potere così manifestare il Cristo che alberga nel suo cuore (non fuori da lui...). Ecco perché la Vergine Madre, nella nostra tradizione religiosa, viene rappresentata avvolta nella luce del Sole, con una corona di 12 stelle, e con la Luna e il serpente posti sotto ai suoi piedi. La forma, rappresentata dalla Luna, è sottomessa, Satana, rappresentato dal serpente, è sconfitto, e finalmente viene sancita la vittoria dell’anima sulla materia. In questo plenilunio il serpente è molto potente, e questa potenza è ben rappresentata dalla posizione del Sole sopra l'orizzonte. Il Male, oggi, su questa terra, distende i suoi tentacoli tramite uomini malvagi, che accecati dall’odio, vogliono annientare la verità e la giustizia, residenti tutti nella setima casa configurata appunto dalla presenza del Sole in Pesci.

L’I.C.P. del Tema del plenilunio di Roma per l’Italia è a 25°07’ della Vergine, posizionando il suo governatore Mercurio nella Quinta casa, la creatività, la vita, l’esistere, esperienza che proviamo tutti ogni giorno: troviamo appunto l’istinto di vita. Si tratta di un istinto puro, non filtrato da ragionamenti e sovrastrutture, delinea anche l’atteggiamento che ognuno di noi ha nei confronti della sessualità, sfera del vivere che anche il più morigerato studioso della psiche riconosce come istinto primario dell’Io: la sfera libidica specifica della sessualità. Insomma l’Italia si orienta maggiormente sul nostro istinto alla creatività, all’inventare vita dal nulla. Astrologicamente, sottolinea molto opportunamente M. Michelini, l’Io-Sole si duplica e si rende in qualche modo eterno grazie a Y, il secondo pianeta transplutoniano che ha la principale funzione di fissare, rendere stabile. Tanto che, sempre nella quinta, è indicato anche un atto senza il quale l’Io e la società che lo circonda non potrebbero riprodurre e tramandare i propri schemi prestabiliti, ossia l’educazione. Alla quinta casa spetta l’educazione primaria, quella che dà l’imprinting, l’impronta, l’inquadramento strutturale che stando alla mentalizzazione del grado sabiano sarebbe bene mantenere integra. Per la sua tendenza all’esuberanza vitalistica, talora sfrenata, la casa indica i giochi, i luoghi di divertimento, l’azzardo e l’atteggiamento del singolo nei confronti della vita notturna…Gli italiani mettono in gioco la loro esuberanza giocosa nonostante i tempi duri in cui sono immersi e questo è un dichiarato pericolo di sottovalutazione del momento..che si vede con estrema chiarezza dall’opposizione soli-lunare perfettamente appoggiata sulla linea ascendente Vergine-Pesci come un muro, una linea precisa di demarcazione oltre la quale a seconda di come ci si muove c’è la luce del giorno o la terribile notte dei tempi…Con Mercurio in quinta siamo portati a pensare molto ai divertimenti, a leggere, a scrivere qualcosa, e dedicarci a giochi che richiedono agilità mentale. Il problema è che ci sentiamo spinti a proiettare le nostre energie interiori all’esterno anziché lasciare che le energie ci vengano dagli altri. Perciò siamo piuttosto insensibili verso gli altri e tutto quello che è coppia ne risentirà profondamente dal rapporto matrimoniale alla società, dalla relazione extraconiugale alle dinamiche lavorative… Da un punto di vista politico, legato all'astrologia mondana, il tema del plenilunio, che chiaramnente vede l'opposizione esatta dei luminari, in posizione strettamente angolare per l'Italia,  bisogna legare la Luna al suo significato di Popolo e Il Sole a quello di Governo: il confronto tra ascendente e discendente lascia intravedere un preciso distacco tra i bisogni reali dalle affermazioni utopiche comunque scollegate alla realtà urgentemente improcrastinabile per la stragrande maggioranza dei nostri concittadini stanchi e stravolti da questi anni decisamente bui e violenti che ne hanno causato spesso motivi di forte depressione se non di morte. L'aggravante certamente non trascurabile, per l'Italia, di quell'Urano in settima che, legato al quadrato a T, disporrà della dinamica politica, delle leggi, dei nemici evidenti e dei patti tra alleati e non con una modalità iruente e poco diplomatica. Pur volendo sorvolare sull'ennesimo cambiamento di governo, deciso non dal "basso"-popolo, ma dall'alto-PD (senza passare appunto per elezioni democratiche che grida vergogna anche solo il nome dell'ex partito della sinistra italiana..: a meno che le primarie del PD siano sostitutive delle elezioni democratiche rivolte notoriamente a tutta la popolazione votante) non si può non temere l'ulteriore figuraccia che deriverebbe da un nuovo crollo di questo governo comunque precario.

Da un punto di vista astrologico, Luna Nuova significa che Sole e Luna sono nello stesso zodiacale e allo stesso grado. Luna Piena significa che Sole e Luna si sono allontanati fino a trovarsi nel segno opposto l'uno all'altra. Questo ci ricorda che la natura non è mai duale, e che ogni aspetto racchiude anche il suo opposto. Infatti Sole e Luna, primavera e autunno, maschile e femminile, conscio e inconscio, luce e ombra si rispecchiano l'un l'altra e ci ricordano la necessità di trovare un equilibrio tra energie diverse che vanno integrate. La Luna Piena Vergine-Pesci ci invita a ri-trovare e coltivare il nostro centro, a riconoscere con umiltà i nostri bisogni, a creare uno spazio di rigenerazione nel rispetto di noi stessi, del nostro corpo e delle sue memorie. Solo così, centrati e connessi al nostro fuoco e alla nostra verità, potremo andare verso l'altro con saggezza, compassione e capacità di aiutare. I Segni che si potranno trovare nella situazione più delicata sono tutte le terze decadi della Vergine, dei Pesci. L'Ariete e la Bilancia coinvolti nella dinamica dialetica prima-settima che è la base infuocata e centrante di quiesto plenulunio.  I Gemelli e il Sagittario dovranno fare attenzione alla loro salute nervosa. E' in arrivo un periodo di grande lavoro, di impegno intenso, quindi dovrebbero cercare di limitarsi nello spreco di energia, in particolare questo è valido per i Gemelli che restano il Segno più "fragile" da un punto di vista del benessere psico-fisico sempre riferito ale terze decadi. Resta inteso che saranno sotto tiro non solo i nati,ma anche gli ascendenti, i Nadir, gli Stellium, e tuti i pianeti presenti nei gradi delle terze decadi di questi segni, Così come saranno favorite le terze decadi dei Capricorno e del Toro, rafforzatissime sia dal sestile del Sole che dal trigono della Luna. Così anche le decadi finali del Granchio e dello Scorpione. Leone e Acquario osservano questa Luna da lontano, ma possono contare su quell'Urano così stimolato e stimolante: cambiamento è la parola d'ordine. E quanto più sarà un cambiamento improvviso, tanto più lo riterranno fortunato e lo accetteranno senza problemi.
Questa Luna Piena veniva chiamata con una grande varietà di nomi, come Luna della Neve (perché in certe zone ha luogo quando cade la neve più abbondante), Luna della Fame (per la scarsità di cibo e provviste), Luna del Verme (il terreno tende ad ammorbidirsi e gli  escrementi dei lombrichi riappaiono), Luna della Cornacchia (quando il gracchiare delle cornacchie annuncia la fine dell’inverno), Luna della Linfa (segnala il momento di incidere gli aceri) e Luna della Crosta (la neve formava delle croste sciogliendosi di giorno e gelando durante la notte). Nella tradizione astrosciamanica si tratta della Luna Piena di Manas (lago puro), grande forza di guarigione incondizionata. Il giorno della Luna Piena in Vergine è quindi assai propizio per portare a compimento intenti di guarigione e qualunque impresa di espansione della coscienza…Occasione da non perdere quindi per chiunque senta un bisogno di consapevolizzarsi dismettendo il proprio ego per alimentare l’Io. L’errore comune che facciamo tutti è di identificarci con qualche contenuto della nostra coscienza, piuttosto che con la coscienza stessa. Alcune persone si identificano con i loro sentimenti, altri con i loro pensieri, altri ancora con i loro ruoli sociali. Ma questa identificazione con una parte della personalità distrugge la libertà che deriva dall’esperienza dell’Io puro... Spesso una crisi nella vita di una persona la depriva della funzione o del ruolo con il quale si era identificata: il corpo di un atleta è mutilato, un’amata se ne va con un poeta vagabondo, un lavoratore assiduo si deve ritirare (cfr. F. Santoro). Allora il processo di disidentificazione avviene forzatamente e ci può essere una soluzione solo dopo un processo di morte e rinascita nel quale la persona entra in una identità più ampia, ma questo processo può avvenire coscientemente. Con l’esercizio della disidentificazione e identificazione si tratta di praticare la consapevolezza ed affermare: Ho un corpo, ma non sono il mio corpo. Ho emozioni, ma non sono le mie emozioni. Ho un lavoro, ma non sono il mio lavoro. I segni dei Pesci e della Vergine appartengono alla croce mobile, la croce dell’aspirante, che agendo sull’uomo, produce tutti quei mutamenti necessari all’evoluzione della coscienza.

Tra le celebrità nate con la Luna Piena in Vergine figurano: Rudolf Steiner, Arthur Schopenhauer, Lou Reed, Peter Fonda, Jack Kerouac, Giulietta Masina,Ted Kennedy, Roberto Assagioli, Douglas Adams, John Irving, Irving Wallace, James Redfield.

Roma 16.03.2014                                                                               Claudio Crespina

 

Naviga verso:

banner-logica-cosmologica 

Monitoraggio Personale sul nadir