PRESENZE ALIENE: VERITA' ACCERTATA..

 

Come disse l'astrofisico Labeque al palazzo dell'UNESCO, durante il congresso mondiale del SETI di Parigi del Settembre 2008, " SOMETHING IS HERE", "Qualcosa è qui", e I TEMPI SONO MATURI per farsene una ragione. La CIA, l'FBI e la NSA, e non solo, lo hanno confermato!

E se gli alieni fossero tra noi? Lo dice uno studio britannico

Gli alieni sarebbero nelle nuvole. Una tesi affascinante che sta dividendo le comunità scientifiche britanniche, dopo lo studio pubblicato dalle Università di Sheffield e Buckingam. Tracce di vita extraterrestre sarebbero state riscontrate nell’atmosfera terrestre sopra il Peak Disctrict. Grazie all’uso di un pallone aerostatico, progettato per raccogliere campioni di stratosfera, sono stati individuati degli organismi microscopici sconosciuti alla scienza, all’altezza di 25 chilometri dal suolo terrestre.



Quelli ritratti nelle immagini pubblicate dai due istituti, sono i campioni di materiale ‘alieno’, che secondo il Journal of Cosmology, sarebbero un indizio a favore della teoria che sostiene l’esistenza di una razza aliena trasportata sulla Terra con i meteoriti...

UN CONGRUO EPISODIO, A PROVA DI QUESTA SENSAZIONALE SCOPERTA (o, per gli scettici incalliti ipotesi...), SI RIALACCIA al famoso e mai dimenticato RAPIMENTO ALIENO di Betty e Barney Hill (come peraltro quelli di tanti altri casi ormai venuti ala luce in questi anni "plutoniani"...) avvenuto nel 1961 che galvanizzò il mondo intero suscitando l’interesse del giornalismo (non solo di settore...)e della Scienza perché quell’evento, unico nel suo genere, fu il primo ad essere liberamente annunciato senza fronzoli, vista l’evidenza delle tracce fisiche rinvenute. Ancora oggi sussistono pochi dubbi in proposito, secondo gli eso-scienziati Friedman e Marden che si sono prodigati in anni di ricerche e di investigazioni senza fine. Non solo. A 52 anni di distanza da quei fatti, l’impressione che gli Alieni sulla Terra si diano tranquillamente molto da fare, arricchendo la loro Agenda scientifica con la cattura di alcune persone per fare esperimenti e collezionando campioni di fauna e flora terrestri, sembra ancora più concreta. E il sospetto che i governi democratici liberamente eletti ne siano a conoscenza, all’insaputa dei loro cittadini elettori, appare sempre più fondato. Ma la vera storia di Betty e Barney Hill non è ancora ben compresa in tutta la sua portata. Nei suoi 24 anni, ad essere precisi, di ricerche estenuanti, l’eso-scienziata Kathleen Marden unendo le informazioni in suo possesso raccolte dalla viva voce dei protagonisti e di molti altri “addotti”, è giunta alla conclusione che alcuni punti combaciano alla perfezione in tutte queste storie. I rapimenti alieni in corso, dei quali la Marden raccoglie le testimonianze, sembrano rivelare le vere intenzioni scientifiche, dichiaratamente non ostili, di alcune razze Extraterrestri presenti ancora oggi sulla Terra. Si tratta di specie ET in visita al nostro Mondo, accomunate dal medesimo modus operandi sperimentato da Betty e Barney Hill nel 1961.

BISOGNA ASSOLUTAMENTE COMPRENDERE che fino a quando non espanderemo la nostra attuale visione dell’Universo per scoprire e capire realmente le leggi fisiche in atto, non capiremo mai pienamente la tecnologia esistente, sia quella relativa al mondo alieno degli Ufo, che quella più generalmente riferita alle componenti fisiologico-universali che riguardano più da vicino noi umani. Concetto questo fondamentale che peraltro sostengo e conprovo da anni tramite gli studi e le ricerche da me affrontate in campo astrologico (tramite quello che ho definito "LASER Astrologico e la stretta connessione alle coordinate del Centro Galattico, Sagittarius A, di molti cosiddetti "addotti"..).  E' mia personale convinzione, come molti, tra coloro che mi seguono, sanno, che non sia frutto di un miracolo (ne di frode....) la diagnosi della mappa astrale individuale cioè quello che viene chiamato, in campo strettamente astrologico, TEMA NATALE o di Nascita. Con le sole coordinate spazio-temporali di un qualsiasi individuo, (realmente esistente...s'intende) un astrologo esperto e di comprovata professionalità, può estrapolare le uniche (e spesso inespresse: quello che Freud definì inconscio...) condizioni fisiologico-comportamentali e, più in generale, psicofisiche, della propria personalità. Evento che io ho spesso realizzato senza neanche conoscere il soggetto: sono in possesso delle sole coordinate di nascita. Numeri che sottendono una persona ...anzi, quella persona...!!! Esperienza questa che per anni ho potuto riscontrare, senza mai aver avuto un solo esito negativo (fatto salvo il periodo degli "inizi", come d'altronde serve per chiunque in qualsiasi apprendimento: da quando, perlomeno, mi posso considerare un astrologo di livello, cioè da circa 25/30 anni, studiando astrologia da 40anni suonati). E' bene rendersi conto che ESISTE INEVITABILMENTE UN ALTRO LINGUAGGIO che simultaneamente, si potrebbe dire quantisticamente parlando, in "entanglement", ci lega gli uni agli altri e al contempo all'Universo -verso l'Uno- in cui siamo interconnessi per risonanza: siamo tutti interconnessi sincronicisticamente nell'Universo che ci contiene: dai Numeri alla Persona..è proprio il caso di dire... Si tratti di alieni o di esseri umani, siamo immersi in questo meccanismo spazio-temporale in risonanza perfetta..certamente aldilà del "vecchio" limite imposto da Einstein della velocità della luce...!!! Non chiedetemi prove su questa affermazione del tutto personale,  perchè farei inorridire qualsiasi studente di liceo (ma anche quelli delle medie..!!) qualora approcciassi una qualsiasi spiegazione di orgine matematico-fisica, che non mi appartiene per ignoranza atavica e per "incostituzionalità" alla fredda dinamica matematica, ma vedrete che tra non molto, questa affermazione  sarà oggetto di prova scientifica (già realmente e di fatto esistente, solo che la Chiesa ne desse la libertà di espressione: vedere l'incresciosa questione dei neutrini....e del suo responsabile il fisico delle particelle prof. A. Ereditato !!!). La realtà è in noi e noi siamo in essa. 

           24/9/2013 © tutti i diritti riservati                                       Claudio Crespina

Naviga verso:

Logica Astrologica 

Monitoraggio Personale sul nadir