IL PARANORMALE

 

La definizione ufficiale di "paranormale" è usata strettamente nella parapsicologia: sono così definiti i presunti fenomeni psichici o psicofisici dei quali essa si occupa (per es., la precognizione, la levitazione), in quanto non spiegabili con le normali leggi scientifiche. Conoscenza paranormale è quella che si otterrebbe per vie diverse dalla percezione sensoriale (per es., nella chiaroveggenza, nella telepatia, ecc.); analogamente, le capacità, le facoltà psichiche attribuite ai medium. Letteralmente 'paranormale' deriva da para (gr. parà 'oltre') e normale, quindi sta ad indicare qualcosa che va oltre la consuetudine, oltre la normalità. Tutto ciò che la scienza non sa spiegare è paranormale, quindi gli UFO, certa magia, la telepatia, la telecinesi ecc.. ma anche conseguentemente lo dovrebbero essere tutte le religioni...!!! L'argomento può affascinare le persone a cui piace seguire l'ignoto, il mistero, la fede, il piacere del credere in qualcosa...
Aldilà della definizione meramente enciclopedica, non esiste una condivisione assoluta sulla definizione del termine paranormale. Per alcuni la definizione di paranormale ha un significato che è ristretto alle cosiddette ESP (Extra-Sensory Perception), le percezioni extrasensoriali (chiaroveggenza, precognizione, telepatia) e ad altre manifestazioni che insieme a queste sono indagate dalla parapsicologia. Altri attribuiscono al termine paranormale significati molto più ampi includendovi per esempio tutta una serie di fenomeni non spiegati scientificamente o che la scienza non ritiene attendibili come per esempio le cosiddette esperienze extracorporee (dette anche O.O.B.E., out of body experience -che sviluppiamo nel sito-), ovvero quelle esperienze in cui un soggetto afferma di fluttuare esternamente al proprio corpo fisico, percependo quest'ultimo da un punto esterno a esso. 
Secondo la definizione del Journal of Parapsychology il termine paranormale va riferito a tutti quei fenomeni che, in uno o più dei loro aspetti, superano i limiti di ciò che viene considerato fisicamente possibile relativamente a quelle che sono le assunzioni scientifiche del momento.
Se molti sono i cultori e gli appassionati del paranormale, certo non mancano gli scettici che, troppo spesso pregiudizievolmente, contestano i fenomeni paranormali con la banale, ma efficace per loro, constatazione che non esistono prove certe e oggettive in grado di sostenere la loro veridicità. La pretesa quindi da parte della parapsicologia di essere considerata come scienza appare secondo questi cosiddetti "scienziati" come un'assoluta forzatura.

Io penso che nel paranormale ci sono tutte quelle cose naturali che l'uomo non si sa spiegare.... tutto quello che non si conosce e può sembrare non normale inizialmente è paranormale, anche la visione di qualcosa se è diversa dal normale diventa paranormale. Durante il corso dell'evoluzione del uomo tante cose erano paranormali ma ora sono diventate normali cioè accettate come riconosciute, quindi non più sconosciute alla nostra intelligenza: per anni ho ripetuto costantemente la convinzione che i nostri cellulari odierni e la tecnologia che li sottende, erano presenti in "natura".., se mi si lascia passare il parallelismo, solo che nel 500, nel 600 saremmo stati denunciati come eretici e bruciati vivi dalla Santa Inquisizione..come adulatori del demonio..!!! Credete voi che le cose oggi siano cambiate...?? In conclusione il paranormale è tutto quello che l'uomo non si sa spiegare, è tutto il non-conosciuto..In realtà chi è l'uomo per definire cio che realmente è paranormale? Ciò che non conosciamo non vuol dire che sia necessariamente paranormale: un fantasma può o non può essere paranormale, perchè, se diventa dimostrabile, esiste e se esiste diventa normale..., perde cioè la sua paranormalità.. Paranormale secondo me è una parola coniata, inventata dall'uomo, in riferimento a tutto ciò che non sa spiegarsi concretamente, a tutto ciò che non riesce a definire: più che normale, direi reale...

Dr. Claudio Crespina IlNadir

Naviga verso:

Logica Astrologica 

Ultime dal Blog

Monitoraggio Personale sul nadir