GLI ARCANI MINORI

GLI  ARCANI  MINORI

 

Significato degli Arcani Minori

La denominazione Arcano Minore proviene dal fatto che il loro valore simbolico era considerato di minor importanza rispetto alla ricchezza emblematica degli Arcani Maggiori. In determinate disposizioni e in combinazioni miste delle carte, gli Arcani Minori esprimono un valore previsionale, più diretto ed efficace, grazie anche all'influenza degli Arcani Maggiori. Le disposizioni miste si caratterizzano per l'impiego di tutte e 78 le carte dei Tarocchi.
Per intraprendere in modo serio ed esauriente lo studio e l'analisi delle carte che compongono gli Arcani Minori, è necessario prendere in considerazione sia la simbologia che concerne le figure, sia quella attinente alle carte numerate. Inoltre, bisogna tener presente che, ognuno dei semi degli Arcani Minori esercita la propria influenza su un determinato aspetto della vita:


- il seme di Denari
 si rapporta al denaro e alla ricchezza;
- il seme di Coppe corrisponde alla sfera del sentimento, dell'amore e della creatività;
- il seme di Spade influisce sulle leggi, la giustizia e il progresso;
- il seme di Bastoni esercita il suo ascendente sulla mente, sull'intelletto e sul pensiero.

Gli Arcani Minori si suddividono quindi in quattro gruppi: il seme di Coppe, il seme di Spade, il seme di Bastoni e quello di Denari o Pentacoli.
Ogni seme comprende le carte dall'Asso al 10 e le cosiddette carte di Corte, ovvero il Fante, il Cavaliere, il Re e la Regina.
In tutto abbiamo dunque 56 Arcani. Nonostante vengano definite 'minori' queste carte racchiudono tuttavia preziose indicazioni e consigli.
Normalmente, le carte dall'Asso al 10 simboleggiano eventi e situazioni, mentre le Carte di Corte rappresentano persone.

Secondo l'opinione degli studiosi dei Tarocchi, sia le carte numerate e sia le figure, esprimono una simbologia universalmente valida:

- figura del Fante: simboleggia la possibilità che qualcosa di molto importante riesca a concretizzarsi. Potrebbe essere la realizzazione di un progetto o il consolidamento di un'impresa già incominciata. Rappresenta inoltre la tendenza all'introspezione nonchè, stati di passività e tranquillità.
- figura del Cavallo: rappresenta il movimento e il dinamismo. L'azione preannunciata dei fanti viene realizzata dai cavalli.
- figura della Regina: indica la capacità razionale e simboleggia la preponderanza della saggezza sulla stupidità e questo consente di stabilire e mantenere un certo stato di equilibrio.
- figura del Re. è un simbolo della forza e del potere ed inoltre rappresenta il consolidamento definitivo dell'azione che era stata iniziata dai fanti e realizzata dai cavalli. Il Re appartiene al piano del potere e del dominio. Da un punto di vista esoterico e magico, il Re è considerato una minaccia per l'equilibrio e la moderazione della figura della Regina

Originariamente, gli "Arcani Minori" non apparivano insieme agli "Arcani Maggiori" e perciò il loro simbolismo è unico ed autonomo. La tradizione classica, al momento di valutare le diverse congiunzioni dei Tarocchi fra loro, fa corrispondere i significati emblematici delle quattro serie degli "Arcani Minori" con il simbolismo dei quattro elementi essenziali in chiave astrologica:

SEMI = ELEMENTO ESSENZIALE

Denari - Terra. I Denari rappresentano l’elemento terra. Sono il simbolo della bellezza materiale, del lavoro, dei soldi, ecc… In tutte le carte di Denari sarà la vegetazione a darci la chiave di lettura, che si tratti di cespugli, di campi, di fiori o di foreste.

Spade - Aria. Le Spade rappresentano l’elemento d’aria. Nell’esaminarle, bisogna fare attenzione al cielo, che indica l’atmosfera di ciascuna carta.

Bastoni - Fuoco. I Bastoni rappresentano l’elemento del fuoco, la vita, l’azione e il corpo. Non sono di legno stagionato, ma fatti con rami appena tagliati, ricchi di germogli, pieni di vitalità e di energia.

Coppe - Acqua. Dopo le dolorose esperienze delle Spade e il dinamismo dei Bastoni, arriviamo alla ricettività delle Coppe. Le Coppe sono il simbolo delle emozioni, della pace, della gentilezza e dell’amicizia. Rappresentano l’acqua, il principio femminile che dona agli altri per sovrabbondanza.

In un certo senso, gli ARCANI MINORI, smembrano l'Archetipo e lo analizzano da punti di vista elementari e circoscritti, mostrando come vengono tendenzialmente affrontati.  Vanno dall’1 al 10 più le carte di corte, cioè le figure (Re, Regine, Cavalieri e Paggi, che corrispondono rispettivamente ai numeri 14, 13, 12 e 11). 
Oltre ai semi, già visti, in ogni carta troviamo altri simboli, tra cui i numeri e i colori. L’assemblaggio e composizione dei diversi simboli danno tono e significato a ciascuna carta. 

Sinteticamente:  I NUMERI ELEMENTARI

Generalmente, i numeri DISPARI indicano azione e movimento. I PARI ricettività, riflessione e resistenza

1 - l'unità, è il principio, il punto di partenza, l’Idea

2 - la dualità, l'opposto, il simmetrico

3 - lo scambio fra 1 e 2 che genera un nuovo punto di partenza

4 - il solido che concretizza e dà stabilità. Pausa o staticità

5 - inserisce un nuovo elemento che "incrina la tranquillità" del quattro, la agita

6 - è il confronto con la nuova realtà, l'analisi e meditazione

7 – il risultato dell'elaborazione che rimette in movimento

8 – la trasformazione, che distrugge e ricostruisce. E’ il ciclo infinito.

9 - è comprensione, ampliamento, ricerca

per giungere al compimento nel 10.

LE CARTE DI CORTE (immagini dal Mazzo Rider Waite)
possono rappresentare delle persone, delle funzioni o la fase in cui ci si trova : 

Il Fante è un “servitore” che si offre e offre; persona giovane o, anche, immatura.
E' ideazione, proposito; fase iniziale. In corrispondenza al n. 11 : il processo di individuazione in atto che mette di fronte all'altro alla pari

Il Cavaliere, che possiede una cavalcatura (cioè qualcosa su cui poggiare), è più concreto del fante; non più solo intenzione, ma in movimento o in pausa riflessiva nell’azione. E’ la fase intermedia.
In corrispondenza al n. 12 : è il Cavalier Cortese che si mette al servizio della Dama, cioè l'aprirsi a un ideale. E' l'accettazione del legame fra se e l'altro. 

La Regina simboleggia la fioritura e il raggiungimento. La fase di maturazione, che in corrispondenza al n. 13 porta a una trasformazione. E' gestazione e generazione di un nuovo equilibrio. 

Il Re il compimento e l’assestamento. La fase di raccolto, che in corrispondenza al n. 14 implica la necessità di un rallentamento per riamalgamare gli elementi. E' manifestazione del concretizzato.

N.B. Re e Regina posso anche rappresentare, rispettivamente, un uomo o una donna, con le qualità del seme a cui appartengono. 

i Colori

Il Bianco rappresenta la purezza, l'inizio, l'indefinito

Il Rosa o ocra rosato, cioè la pelle, identifica ciò che è umano

Il Marrone, colore sensoriale, ciò che è terreno

Il Rosso, la forza interiore, la passione in senso lato che riscalda, stimola, accende o brucia, distrugge.

Il Blu, la quiete, ma anche la lontananza, che placa e raffredda. In analogia al cielo suggerisce la serenità, il pensiero che può essere adombrato dalla presenza di nuvole. Al mare o all'acqua, sorgente di vita, purificazione ma anche viaggio e lontananza ... annegamento

L'Azzurro l'infinito, l'immateriale fino al vuoto.

Il Giallo, ambivalente, richiama la terra o il sole, la sicurezza o l'oro-illuminazione. Può raggiungere tonalità stridenti che lo pervertono in presunzione, invidia, tradimento .. e gelosia.

Il Verde, il colore del fertile regno vegetale, è espansione, proliferazione .. che se eccessiva diventa invasiva

 

Naviga verso:

banner-logica-cosmologica 

Monitoraggio Personale sul nadir