Astrologia Psicologia e Sessualità

La Rivoluzione Amorosa

Vorrei dire alcune parole per quelle persone che in questo momento si sentono un pò scoraggiate dalla situazione che ora permane in questo paese. Mi riferisco in particolare alle persone che mi scrivono e mi raccontano la propria storia, lettere di tristezza, di fallimento, rabbia, si sentono abbandonati questi Italiani, abbandonati nella loro stessa "casa". Non si può continuare a far finta di niente, come se fosse tutto bello, tutto colorato, e tutto in ordine. Questo governo, si è fatto portatore di carcasse, che irrompono le strade sfiancati dalle loro paure, dalle loro drammatiche situazioni. Questo non è un paese che si può chiamare "democratico", se già non lo era in passato, ora non sono rimaste neanche le briciole di questa bandita parola, usata da spalti pieni di ominidi con cravatte e sonnellini pomeridiani, che giustificano con la stanchezza del troppo "operare". In questi tempi così bui si dovrebbe parlare di "rivoluzione", di diritti che abbiamo calpestato troppo a lungo, ma soprattutto rivoluzione della diversità. Ci hanno divisi, e continuano a dividerci, altrimenti che valore avrebbe il proverbio: "l'unione fa la forza"? Siamo talmente distratti a capire cosa è meglio fare o comprare, che abbiamo completamente perso il senso del nostro coraggio. Il coraggio, parola che poco ci veste a noi italiani, che abbiamo sempre camminato a testa bassa per poterci rialzare ogni volta. Questa deve essere "La Rivoluzione contro il Capitale", l'idea del mondo che noi abbiamo è così diversa da come "è veramente", la «concezione del mondo» dotata di «un’etica conforme», che da un lato si distingue dalla religione (la religione rivelata),considerata «un elemento del disgregato senso comune», e dall’altro assolve una funzione analoga alle ideologie e alla politica: la creazione di una «volontà collettiva».
"Ma è l'amore la vera rivoluzione", parola di un grande filosofo, Alain Badiou, "L’amore non è un contratto fra due narcisisti;

Leggi tutto: La Rivoluzione Amorosa

Tradimento e Tradizione: Luna plutonizzata e Saturno bilancino

Leggevo tempo fa un articolo interessante sul concetto di tradimento ricollegato al significato di tradizione e devo dire che la cosa non è priva di significato anzi credo proprio che l'etimo dei due concetti aiuta a capire il nesso legato alla ferita psichica e o psicologica derivante dal tradimento (in astrologia può confermarsi con una Venere Plutonizzata nel radix o meglio ancora una Luna quadrata, anche trigona, se chi tradisce è un "guascone" caratterialmente parlando, a Plutone sull'asse prima-settima o quinta-undicesima).

 
Il verbo tradire (il latino tradere), porta con sé il significato di "consegnare" un ordine precostituito, un sistema preesistente, "in nome di una nuova "consegna", di un nuovo ordine, di un nuovo sistema. Esso sancisce dunque il dramma del passaggio dal vecchio al nuovo e quindi in sostanza l'eterno dramma del processo evolutivo. Il tradimento ha dunque sempre a che fare con l'abbandono da parte di un sistema di precedenti regole o configurazioni a favore della novità, quando la nuova regola o configurazione si afferma, il tradimento si trasforma in tradizione....

Leggi tutto: Tradimento e Tradizione: Luna plutonizzata e Saturno bilancino

Naviga verso:

banner-logica-cosmologica 

Monitoraggio Personale sul nadir