TENDENZE PRIMAVERA ESTATE 2017 NELLO STILE ARIETINO

Kenzo chiude il "fashion month" per la Primavera Estate 2017 con il rosso negli occhi: quel barlume, quella tonalità è sfumata e protagonista negli abiti, negli accessori e nel make up dell'anno 2017.

Il trucco è particolarmente protagonista, e vuole lanciare un messaggio chiaro: "Io Sono", infatti questa collezione ha un carattere deciso, non solo per i tessutI usati, ma anche per il tipo di capo, che si avvicina anche  ad un carattere quasi militare, Lynsey Alexander Key Artist del team Pro MAC Cosmetics ha diffuso sui visi candidi, e sulle labbra un'aria decisa tipica Arietina, impetuosa, di un rosso intenso e lucido, ma allo stesso tempo mascolino, soprattutto delineate da Maxi Caban e pendenti coulisse che donano all'abbigliamento un tocco sportivo, ma allo stesso tempo elegante e appariscente come gli accessori, e in particolare gli orecchini, che brillano come fossero fili di luce ottica, cambiano la loro tonalità muovendosi, determinando, e seguendo la forma della femminilità, e del glamour.



Per quanto riguarda il make up "Successivamente è stata applicata una lip tint completamente opaca. Le guance sono ravvivate dal rosso delle palette labbra in crema. L'effetto bagnato è voluto ed enfatizzato sino alle palpebre. Il tocco finale? Il gloss vinilico.Non è stata una semplice sfilata quella di Kenzo ma un vera e propria performance. Il team MAC sotto la direzione artistica di Debbie Finnegan si è occupato di creare il giusto mix di body painting per l'effetto "pietra" sui corpi dei performer".


DAL SITO DI VOGUE:

Mood/stile:
le atmosfere dello Studio 54 e lo spirito libero e ribelle da sempre nel DNA di Kenzo vengono celebrati con questa collezione primavera-estate 17. Carol Lim e Huberto Leon, direttori creativi della Maison ci portano in un viaggio nel tempo e nello spazio facendoci rivivere le atmosfere della New York di fine anni 70, di Grace Jones e Jerry Hall, di Antonio Lopez e Jean Paul Goude e di quando Kenzo Takada, allora enfant prodige, sfilava nello storico Studio 54. Un'epoca storica che ha segnato la moda di quegli anni e che ritorna in questa collezione fatta di tubini dorati, slip dress di paillettes, gonne a matita, abiti t-shirt e maxi tute
 
Lunghezze:
corto
 
Colori:
verde, bianco, oro, nero, rosso, blu, kaki 
 
Materiali:
nylon, cotone, paillettes, seta, vernice, lurex, maglia, denim
 
Forme: 
abiti brevi si indossano con maxi caban; le camicie maschili si portano con ampi pantaloni; le t-shirt sono abbinate a longuette di vernice; i vestiti sono fluidi e trattenuti da coulisse 
 
Accessori:
sandali alti dal tacco scultura. Piccole borse con tracolla in maglia di metallo

FONTE: VOGUE / GRAZIA

LA REDAZIONE IL NADIR

Sara Del Monte


Naviga verso:

Logica Astrologica 

Monitoraggio Personale sul nadir