SOLSTIZIO D'INVERNO 2016

Solstizio d’Inverno

21 Dicembre 2017 alle 10.44

Il 21 di Dicembre alle 10.44 ora UTC, inizia ufficialmente l’inverno astronomico, è il Solstizio d’Inverno che corrisponde in astrologia al momento in cui il Sole entra nel segno del Capricorno.

Il Solstizio, in astronomia, è definito come il momento in cui il Sole raggiunge, nel suo moto apparente lungo l'eclittica, il punto di declinazione massima o minima.

Il Sole raggiunge il valore massimo di declinazione positiva nel mese di giugno in occasione del solstizio di estate boreale, mentre raggiunge il massimo valore di declinazione negativa in dicembre, in occasione del solstizio di inverno boreale, corrispondente all'estate nell'emisfero australe.

Il Solstizio d’Inverno è l’inizio dell’Inverno Astronomico, l’istante in cui il Sole nel suo moto apparente raggiunge il punto di declinazione minima, con il giorno più corto dell’anno e la notte più lunga, momento in cui la declinazione del Sole ricomincia a salire e la luce del giorno inizia a prolungarsi fino a raggiungere il punto di declinazione massima del Sole nel giorno del Solstizio d’Estate con il giorno più lungo e la notte più corta dell’anno. L’inverno astronomico che inizia col Solstizio d’Inverno, termina con l’Equinozio di Primavera.

Nel giorno del Solstizio d’Inverno il Sole entra nel segno del Capricorno…

Solstizio d’Inverno, Sole nel segno del Capricorno

Il Capricorno è un segno cardinale, appartenente alla triade di Terra, contraddistinto da tenacia, resistenza, pazienza e costanza, caratteristiche legate all’inclinazione al metodo di programmazione, che si distinguono nello sviluppo della capacità di saper fissare una meta da raggiungere, attraverso la conquista di un obiettivo da porterà avanti con grande determinazione, tenacia e perseveranza escludendo senza indugio tutto ciò che possa distogliere o ostacolare. Saturno il governatore del segno, rende un forte senso del “dovere”, e a farsi carico di ogni situazione con la capacità di sapersi assumere tutte le responsabilità.

“Chi appartiene a questo segno, porta in sé ciò che ha insidiato nel suo animo una profonda ferita: di non aver mai potuto dipendere da qualcuno su cui poter contare, motivo per cui il suo sentire del peso eccessivo per la troppa e precoce responsabilità, ha determinato a creare una sorta di corazza, capace di proteggerlo nelle sue personali esigenze, rendendolo indenne dal ricorrere all’eventuale dell’aiuto di qualcuno e che lo anestetizza dai desideri, bisogni, affetti, sentimenti. Di contro la difficoltà è la fatica a riconoscere di aver bisogno d’aiuto in determinate circostanze, ma anche le emozioni, che teme moltissimo forte della corazza che ha costruito tanto tenacemente e da cui si sente protetto, ma che lo rende nel contempo quasi imprigionato, per questo nel seguire il suo progetto, nel percorso del suo cammino, dovrà imparare a ritrovare, dare ascolto e nutrire quelle emozioni che ha tenuto nel profondo di se stesso, che non riconosce ma che invece esistono.”

Nel segno del Capricorno appare freddezza e distacco controllato nelle emozioni, che crea come una corazza a difesa di quella parte sensibile molto più fragile di quello che si possa comprendere.

Il progetto alla ricerca dell’autonomia e dell’indipendenza, vuole che la struttura dovrà essere flessibile, non rigida, permettendo alle emozioni di penetrare. La grande resistenza dovrà essere trasformata in forza, ricontattare e imparare a soddisfare le proprie esigenze, impegnandosi non solo verso il senso di protezione che rende capaci di assumersi le responsabilità per dovere, ma anche verso il diritto di decidere per scelta. Il senso del dovere dovrà diventare anche senso del riconoscere il proprio valore, le proprie risorse, contrabbandate dal “dover fare” qualcosa, e a ritrovare il lato emotivo, calpestato e nemmeno riconosciuto.

Il Solstizio d’Inverno con l’entrata del Sole in Capricorno, è caratterizzato quest’anno dalla presenza di Plutone in Capricorno in congiunzione con Mercurio, questa è una configurazione potenziale per tutto ciò che è in procinto di essere costruito meticolosamente con pazienza e costanza. La presenza del Sole nel segno in Capricorno, apporta elevate energie ai significati della configurazione, tutti i progetti rimasti finora celati, per l’azione di Plutone, in attesa di un sicuro sviluppo e riuscita, acquisiscono con la presenza di Mercurio in Capricorno una elevata probabilità di essere realizzati nella direzione che si vuole seguire, poiché conferisce la facoltà di acquisire una comprensione intellettiva che nasce da una mente con potenzialità di perspicacia e agisce con intelligenza machiavellica dotata di strategia. La mente realizza la scelta dei i passi da muovere nel percorso che porterà alla meta prefissa, spronata anche dalla dinamicità dell’aspetto di quadratura con Urano dall’Ariete che spinge all’azione, ma di cui saprà tenere a bada gli effetti che tendono a direzionare le decisioni verso un’impulsività, elevata all’azione, ma tendenzialmente irriflessiva.

Venere in Aquario in aspetto di trigono con Giove in Bilancia, uniscono le loro energie, legandole armonicamente tra loro in una melodia artistica, molto favorevole alla creatività e ad ogni cosa richiami la bellezza e l’armonia fusa ai sensi emozionali che possono infondere, come vere e proprie opere d’arte. Venere dal canto suo nella sua sensibilità d’attrazione all’emozioni, si esalta in una maggior consapevolezza alla sua emotivà, e accresce la sua stessa attrattiva proiettata verso l’affidabilità relazionale, responsabile e costruttiva.


© Anna Furmiglieri
Redazioneil NADIR
Pavia 21 12 2016

Naviga verso:

banner-logica-cosmologica 

Monitoraggio Personale sul nadir