UN MERCURIO PIENO D'ACQUA...

Mercurio in Scorpione … Il posizionamento di Mercurio nel tema natale indica il particolare stile di comunicazione in cui si eccelle e attraverso la quale si verificano la più grande abilità nel comunicare. Rivela come si pensa, processa, valuta, riconosce, impara, parla, scrive e studia. Come e cosa si percepisce è legata al modo e all'elemento in cui Mercurio è posto, così anche il modo in cui si filtrano le informazioni raccolte dal mondo esterno. Mercurio gioca un ruolo importante in quello che noi troviamo interessante e descrive la misura in cui siamo in grado di assimilare le informazioni e successivamente il grado di saper apprendere le nozioni, in una parola, come impariamo...Mercurio è entrato nel segno dello Scorpione, già dal 27 Settembre, alle 23:39:16 ora Greenwich (28 Settembre ora Italiana 00:39:16), al 10 Ottobre. Di moto diretto fino al 5 Ottobre, sul grado 2°18‘ del Segno, passa di moto divenendo retrogrado; il 10 di Ottobre retrocede nel Segno della Bilancia, e nell’ aspetto di congiunzione che formerà il giorno 18 Ottobre, s’incontrerà con Venere in transito nel Segno della Bilancia. Il 26 Ottobre al grado 16°46’della Bilancia, Mercurio rientra di moto diretto, permane in Bilancia fino al 9 Novembre e da questo giorno ritorna sui gradi del Segno dello Scorpione fino al 29 Novembre.
Mercurio in Scorpione, conferisce un’acuta intelligenza, formata di una capacità strategica eccellente, dotata di una forte percezione, in grado di captare cosa si nasconde dietro le apparenze, o dietro l’immagine di chi ha al suo cospetto. Mercurio in Scorpione dona facoltà mentali dotate di capacità d’analisi penetrante, che sa esplorare con ingegno nelle profondità della mente umana, con la grandissima capacità di cogliere ciò che non è visibile, capacità percettiva in grado di sentire perfettamente anche quando c’è “odore di imbroglio”, di inganno, o di intuire un pericolo

o una minaccia in determinate circostanze e situazioni. L’energia di Mercurio in Scorpione, negli scambi relazionali, dona la capacità di assumere un atteggiamento che non lascia trasparire il sentire delle emozioni, e che non permette agli altri di coglierle nel pensiero e profondità, si presenta in una comunicativa avvolta di mistero che esercita un grande fascino e rende attraenti mediante un intenso carisma.

Mercurio in Scorpione dal 29 Settembre al 10 Ottobre, sui gradi del Segno fino al 2°18‘, forma un aspetto di semisestile con Venere in Bilancia e un aspetto di trigono con Nettuno dai Pesci.
Aspetti che tenderanno ad esaltare e a valorizzare l’armonia relazionale, e che doneranno uno stato animo incline a un romanticismo che saprà esternarsi attraverso una comunicativa verbale amabile  e un linguaggio del corpo, espresso in movimenti sinuosi e di elegante sensualità. L’aspetto di trigono a Nettuno dai Pesci influisce un’energia che attiva la capacità di saper comprendere intuitivamente come incanalare le capacità intellettive, facilitando l’ingegnosità strategica di Mercurio in Scorpione.
Nei Segni Zodiacali la connessione con la posizione planetaria di Mercurio in Scorpione, influisce  sui gradi dei giorni di appartenenza planetaria ai nativi di ogni segno, le energie saranno chiaramente più sentite nei settori occupati dai campi individuali  del Tema Natale, in riferimento al proprio segno Ascendente, le valutazioni che seguono, assolutamente di natura aspecifica, relative ai Segni Zodiacali potranno trovare valenza in considerazione del proprio zodiacale Ascendente e negli aspetti che il transito forma con le posizioni dei propri pianeti natali, Maggiormente favoriti i segni appartenenti alla triade dei segni d'Acqua connessi a questa configurazione dalla congiunzione al pianeta, lo Scorpione e  dall'aspetto di trigono, i Pesci e il Granchio, seguiti dai segni che si pongono in aspetto di sestile, il Capricorno e la Vergine, e semisestile, il Sagittario e la Bilancia. Dinamici invece i segni che si pongono in aspetto d'opposizione, il Toro, e di quadratura l’Aquario e il Leone. Influssi minori saranno sentiti dai segni che si pongono in aspetto di quinconce, l’Ariete e i Gemelli.

Lo Scorpione legato all'aspetto di congiunzione, si sentirà  sintonizzato appieno sulla frequenza energetica degli influssi planetari di Mercurio in Scorpione, che pone in rilievo la sua penetrante capacità di analisi e le sue strategiche facoltà mentali, la percezione psichica istintiva, di cogliere ciò che non è visibile, accresce e acutizza l’ingegnosità cerebrale. Negli scambi relazionali comunicativi si accentua quel velo di mistero di cui amano celarsi e il fascino che proviene, si rivela in un carisma che esercita un’attrazione magnetica in rilievo e predominante.

I Pesci sono favoriti dall'aspetto di trigono, il loro mondo emotivo si arricchisce di immagini fantastiche incanalate dalla grande capacità intuitiva che permetterà loro di comprendere ogni cosa con una grande facilità, favoriti da energie che doneranno un’inclinazione a ponderare idee e pensieri valutandoli anche dal punto di vista razionale. Nelle relazioni interpersonali, gli scambi comunicativi si intensificano, l’energia degli influssi di Mercurio in Scorpione tenderà ad amplificare la natura socievole ed espansiva.

Il Granchio dall'aspetto di trigono, vedrà maggiormente attivata la sua ricettività intuitiva. La capacità di percezione accresce e l’attività  mentale si arricchisce di un’elevata creatività, indirizzata particolarmente nei rapporti relazionali di collaborazioni in campo lavorativo. Negli scambi relazionali comunicativi, gli influssi dell’energia di Mercurio in Scorpione, tenderanno ad alimentare il senso di protezione nei rapporti affettivi, l’espansività si rivela in un’accentuata tenerezza affettiva soprattutto verso le persone della famiglia e in particolar modo nei confronti dei figli.

Il Capricorno favorito dall'aspetto di sestile, assorbirà gli influssi di questo perspicace Mercurio in Scorpione, che unisce la percezione alla razionalità, in un perfetto equilibrio tra i due mondi: di ciò che è visibile e tangibile e ciò che si cela dietro l’apparenza. I Capricorno tenderanno a scoprirsi in una sensibilità che solitamente non si rivela e negli scambi comunicativi di relazione sapranno captare l’anima delle persone cui verranno in contatto, mostrando un’espansività comprensiva che esercita un’azione carismatica e un certo fascino dal punto di vista mentale e intellettuale, di cui sapranno avvalersi.

La Vergine, dall'aspetto di sestile sarà favorita da Mercurio in Scorpione, negli scambi comunicativi del rapporto di relazione, e nei dialoghi con le persone cui verrà in contatto, sarà in grado di captare i pensieri con una sensibilità che non si mostra, spronata a esplorarne il profondo sentire. Segno di terra dominato più dalla ragione, tenderà nel ragionamento razionale, in un'accurata analisi delle percezioni psichiche influite da Mercurio, che la porterà a raggiungere traguardi concreti costruiti su basi stabili, richiamata a non fantasticare su visioni troppo personali che potrebbero confondere la realtà di determinate situazioni, ed evitando reazioni insolitamente irriflessive, potrà raggiungere un giusto equilibrio tra azione e ragione.

Il Sagittario, dall'aspetto di semisestile riceverà influssi positivi, che potranno porsi in aiuto nelle risoluzioni di circostanze che appaiono poco chiare, comprese quelle relative ai rapporti di relazione. Tali soluzioni potranno presentarsi sotto forma di risposte improvvise, a seguito di ponderati ragionamenti protratti nella valutazione delle problematiche, e i risvolti positivi si riveleranno in una rinnovata atmosfera colorata di una sensibilità intuitiva, nel calore di un’espressione nella comunicativa che vuole mostrarsi armonicamente.

La Bilancia dall'aspetto di semisestile riceve influssi benefici che la spronano a valutare le proprie risorse e i punti di forza che vivificano l’intellettualità e la capacita di comunicativa relazionale legata agli aspetti e punti di vista in comune e condivisi. Dovrà porre la sua attenzione a evitare atteggiamenti che possono apparire superficiali e far sentire le persone cui viene in contatto come prevaricate nei rapporti comunicativi o irritarle per irriflessive mancanze nei loro confronti, che potrebbe portare a dissidi nel rapporti di relazione  Una più attenta partecipazione e considerazione degli altri potrà creare un'atmosfera avvolta nell’armonia.

Il Toro in aspetto di opposizione a Mercurio potrà sentirsi in dissonanza, poiché la sua attenzione sarà richiamata a rivolgere lo sguardo all'importanza della qualità dell’espressione comunicativa relazionale, e al valore degli scambi comunicativi intellettuali nei suoi rapporti di relazione con le persone cui viene in contatto. I nativi saranno sensibili a influssi che donano una percezione cerebrale e intuitiva che si sprigiona negli scambi comunicativi relazionali, ponendo un equilibrio tra sensibilità emotiva e desiderio di soddisfare l’espressività intellettualmente, che potrà accrescere la relazione nei suoi valori più profondi. Gli influssi potranno accrescere il fascino taurino, di cui dovrà porre attenzione che non si riveli in un più alto senso di possessività.

L'Aquario in aspetto di quadratura, riceve energie dinamiche che possono influire disturbando l'atmosfera negli scambi comunicativi del rapporto di relazione con gli altri. I nativi tenderanno ad apparire distaccati, portati a concentrare l'attenzione nei campi realizzativi del settore professionale, in cui sentiranno un forte senso di responsabilità personale, il loro impegno psico-fisico sarà totalmente assorbito dall'ambiente lavorativo, proiettati ad acquisire posizioni che prospettano la realizzazione delle loro aspirazioni. L'aspetto dinamico di questi influssi planetari, indica che un eccessivo distacco dalla vita di relazione, potrebbe creare un'atmosfera carica di tensione con facili diatribe e dissidi con le altre persone, che trascurate in un’insolita ridotta affabilità, potrebbero sentirsi irritate.  

Il Leone in aspetto di quadratura, potrebbe assorbire influssi dinamici che rivelano dissonanza nei rapporti comunicativi relazionali dei legami familiari, a causa del temperamento dominante che potrebbe risultare eccessivo e creare dissidi e contrasti. I nativi tenderanno a rivelare un atteggiamento di un istintuale senso di comando che apparirà impulsivo e irriflessivo nel voler prevalere. Gli influssi dinamici richiamano a ponderare tale senso del dominio sulle persone a cui si è affettivamente legati, e a trasformarlo facendo prevalere il senso di protezione con espressioni che esteriormente si rivelino più armonicamente estesi in manifestazioni di atteggiamenti che rivelino la sentita affettività.

L'Ariete in aspetto di quinconce, potrà sentirsi sintonizzato sulla frequenza energetica degli influssi planetari di Mercurio in Scorpione, che influisce la percezione psichica e dona la capacità di captare ed esplorare le profondità della mente e dell'anima. I nativi tenderanno a vivere gli scambi comunicativi relazionali con una grande intensità, gli influssi di Mercurio in Scorpione doneranno un carisma, che nei loro rapporti di relazione esprimeranno attraverso l’intellettualità, in una sublimazione dell'energia. La percezione mentale si acutizza in una sensibilità magnetica proveniente da un carisma penetrante che si genera nelle comunicazioni relazionali nei suoi valori più profondi e la naturale tendenza all'iniziativa esalta un fascino che genera un' energia capace di dominarne la realizzazione delle aspirate prospettiva.

I Gemelli in aspetto di quinconce riceverà influssi che tenderanno a manifestarsi esternamente nell'ambiente, in una esplorazione profonda della mente umana, che apprende con capacità intuitiva la sensibilità dell'animo umano e di cogliere ciò che non è visibile, quasi telepaticamente. Questi influssi negli scambi comunicativi relazionali, doneranno ai nativi la capacità di trasformare i loro sensi in un elevata sensibilità nel riuscire a captare e comprendere facilmente le espressioni comunicativa sentite dalle persone con cui si rapporta nell’ambiente circostante, e assumere gli atteggiamenti più adeguati per un’armonia comunicativa della relazione. Le energie acquisite faranno sentire ai nativi una nuova forza interiore, che eleva la loro naturale capacità comunicativa.  (Redazione ilNadir A. Furmiglieri)

In generale si tende a vedere Mercurio in termini di velocità di velocità orbitale - veloce, tagliente e incisivo. Tuttavia questo non è propriamente vero. Ci sono momenti in cui il nostro processo di pensiero è più riflessivo e interno e c'è chi è nato senza un forte desiderio di esternare il proprio processo di pensiero, preferendo ascoltare la propria vibrante voce interiore. ll moto RETROGRADO di Mercurio è parte di un continuum ciclico di retrogradazioni che si svolgono ogni 116 giorni o giù di lì, in gran parte a causa del fatto che Mercurio non è mai troppo lontano dal Sole e quindi 'danza' spesso intorno al nostro Sostenitore di Vita. Alternando in intervalli tra due diversi tipi di congiunzione di 6 e 10 settimane, rispettivamente, Mercurio fa la sua massima elongazione sopra l'orizzonte, la sera nel cielo occidentale circa una settimana prima di girare in retrogrado. Mentre scompare nei raggi del sole, scomparendo alla vista, Mercurio alla fine passa sopra la faccia del sole (o per lo meno torna allo stesso grado zodiacale del Sole) confluendo sinergicamente con essa in quanto costituisce una congiunzione inferiore. Mercurio si sposta davanti al Sole e alla fine fa la sua prima apparizione visiva (in levata eliaca) nel cielo del mattino orientale (cfr. Andrew Smith). Questo è seguito da un altro giro di direzione (questa volta diretta), e data la sua apparenta velocità con cui incontra il Sole, alcuni giorni dopo questa svolta Mercurio è di nuovo alla sua più lontana distanza dal sole. Questa configurazione avviene quando appare nel suo punto più alto sopra l'orizzonte nei cieli del mattino. A parte il nostro individuale orologio interiore che indica quando dovremmo prendere tempo, vi è anche un lasso di tempo generico nel quale la MENTE del Sistema Solare ha bisogno anche di riposo o di 'pausa': questo è il senso più profondo della retrogradazione. Il termine retrogrado significa essenzialmente "indietro", o verso l'interno e, pertanto, in un tale periodo di tempo il nostro processo di pensiero è naturalmente rallentato, interiorizzato e diventa più riflessivo, una contraddizione naturale dal trambusto normale e dalla frenesia della vita quotidiana. Psicologi, psicoterapeuti, analisti tendono a incoraggiare i loro clienti a fare una pausa riflessiva ogni paio d'ore, in modo che la mente e la concentrazione possono rimanere chiare come se sembrasse impossibile andare avanti senza una pausa occasionale. Ansia sulle clausole di documenti firmati, perdere le chiavi, contrattempi e ritardi di comunicazione, le tecnologie che creano confusione e frustrazione: fatti contrastanti il normale corso delle cose molto di più che in un giorno "normale" perché Mercurio è retrogrado..e piuttosto che concentrarsi su eventi che potrebbero accadere a ognuno di noi, vorrei meglio analizzare così che ne possiate meglio prendere atto che cosa stia effettivamente avvenendo nella Coscienza durante un periodo di retrogradazione, in modo che si possa capire specificatamente quale processo viene richiamato durante un ciclo di Mercurio retrogrado. Mercurio nel mito, non ruba solo le mucche ad Apollo, che è suo fratello, ma ruba, in seguito, un pezzo ad ogni Dio dell’Olimpo, ovvero ad Afrodite, a Zeus, ecc. e poi, in ultimo, decide di fare un omaggio a tutti gli Dei, compreso, ovviamente, sé stesso. Questo chiarisce il discorso dell’adattamento di Mercurio a tutti i vari dei, cioè a tutti gli altri pianeti, anche perché la percezione, simbolo principe di Mercurio in astrologia, e l’adattamento intellettivo non possono prescindere da questo e devono essere sempre presenti. Il mito, con questo simbolismo, spiega chiaramente questa potenzialità del dio, così come mette in risalto, via via, le sue qualità ben superiori tra cui quella di messaggero, che permette a Zeus il raggiungimento della saggezza grazie alla visione dettagliata e possibile in tutti i regni, quella di accompagnatore di Eroi, che è la sua funzione più grande… quella di coscienza, che può penetrare all’interno dell’inconscio, far luce e poi portare questa percezione al Sole: ciò che fa in Scorpione (cfr.www.convivioastrologico.it/studi_collettivi/mercurio.htm).
Mercurio, infatti, è il pianeta che più di tutti conosce l’animo umano e le sue contraddizioni, e per questo può scendere agli inferi e essere il dio classico della mediazione (non a caso si esalta in Scorpione con la vicinanza di Plutone..), il messaggero, colui che annuncia con tatto le brutte notizie e che riesce anche a convincere e a far accettare il volere di Giove, che non sempre è imparziale. Basta pensare all’Iliade e all’Odissea, oppure al mito di Prometeo, per rendersi conto delle terribili gelosie di Giove! Al pianeta in Scorpione si ricollega, inoltre, il Mercurio itifallico, quello che mostrava trasgressivamente un’erezione abnorme nelle statue spesso presenti lungo le strade del mondo antico. Essendo Mercurio il primo pianeta che ruota intorno al sole, si può affermare che esprima la prima differenziazione dell’indifferenziata energia solare che si irradia attraverso lo spazio. Nel suo ruolo concernente gli effetti del vivere personale e sociale, il pianeta è complementare a Giove e dovrebbe tendere all’integrazione personale e al mantenimento ed arricchimento dell’intera personalità. E’ meglio distinguere tra il tipo di adattamento all’ambiente corrispondente alla funzione Luna e quello che porta con sé i tratti di Mercurio. Il primo adatta la personalità all’ambiente secondo i confini di quel particolare corpo ed ego, ma non può andare oltre. Corrisponde al genere di adattamento “primitivo” alla vita ed ha un carattere conservatore, tradizionale e possessivo. Il secondo comporta il significato di espansione ed accrescimento, con Giove, e può divenire la vera base per lo sviluppo della personalità portandola ad un livello superiore di evoluzione. Per ottenere questo risultato occorre, però, ampliare la propria sfera di consapevolezza, quindi il proprio potere di agire in uno spazio dell’essere ancora più esteso, e ciò può essere conseguito solo aumentando la propria disponibilità ai rapporti. La genialità mercuriana, in tal senso, si esprime nel costruire ponti di comunicazione e mezzi di contatto tramite attività di dare ed avere, accontentando, possibilmente, tutte le parti coinvolte. I mercuriali sono spesso abilissimi nel cogliere sincronicamente fatti che sembrerebbero scollegati tra di loro: i due Dei di Aria Mercurio e Urano infatti, specialmente quando si trovano insieme, possono dare il massimo, rispetto alla capacità di vedere le opportunità.

Un Mercurio retrogrado non significa in alcun modo una mente debole, ottusa o pigra; indica, in generale, che la mente opera intrinsecamente in contrappunto alla natura istintiva e al flusso della forza vitale. L’elemento importante da considerare è il rapporto base stabilito nella personalità fra, da una parte, la coscienza e i suoi meccanismi di consapevolezza o intelligenza (Mercurio, con l’apporto di altri pianeti), e dall’altra, gli impulsi vitali dell’organismo o la determinazione esistenziale (Sole). Anche se la visione astrologica è necessariamente geocentrica e pertanto una retrogradazione è pur sempre una retrogradazione, non vanno mai dimenticate le reali posizioni dei corpi celesti per estrapolarne, come in questo caso, interessanti concetti simbolici. Il fatto che Mercurio sia un cosiddetto “pianeta interno”, con un’orbita più piccola e breve di quella terrestre implica, in sostanza, un maggior numero di congiunzioni con il sole di quante non possano mai averne gli altri pianeti. La stessa cosa, in misura appena minore, vale per Venere. Si dovrebbe riflettere su questo fatto: le relazioni solari sono strette, come anche i miti classici insegnano. Inoltre Mercurio e Venere sono gli unici pianeti che possono produrre con il Sole due tipi diversi di congiunzione: infatti, visti dalla Terra, possono trovarsi oltre il Sole,
cioè più distanti, come fanno tutti gli altri pianeti, ma anche fra il Sole e la Terra. In questo caso, quando le inclinazioni delle orbite lo consentono e in base alla latitudine dell’osservatore, si formano “eclissi” analoghe a quelle formate dalla Luna Nuova (tra l'altro visibili a breve..) anche se non così evidenti.

L'INCIPIT COSMOGONICO PLANETARIO di MERCURIO IN SCORPIONE è a 16°19' del Granchio in V^Casa in trigono con Nettuno in Pesci.

Un Incipit quindi "pieno d'acqua" se mi si consente la sottolineatura anche se si tratta di "acque" diverse che portano concetti archetipi differenti tra loro ma unite però dalla grande capacità di trasmisione empatica. L’ascendente in qualche modo si può dire che mostra, fra le altre cose, l’approccio alla vita, mentre il Sole, come sappiamo, si dice che mostra la vita stessa..! L’Ascendente deve servire gli scopi, i valori e le mete creative del Sole perché l’individuofunzioni felicemente e pienamente: l’Ascendente modifica l’espressione dell’energia solare.  Indispensabile nell’interpretazione del tema, rivela in sostanza il biglietto da visita, quello che gli altri vedono in primis senza una conoscenza approfondita…: mentre la posizione del Sole indica l’intima essenza dell’obiettivo complessivo da realizzare, l’ascendente descrive il modo in cui ci si presenta al mondo la gestualità l’apparenza l’immagine… L’I.C.P. non è l’ascendente, non ha in se la logica individuale dell’ascendente, come a prima vista può sembrare, bensì è un tono, un mantello, una colorazione di fondo che investe la dinamica del pianeta, in questo caso Mercurio,  su cui si applica sia in fase zodiacale (segno di appartenenza: Granchio) che in quella mundana (la Casa in cui si applica in mundo: la quinta). Questo I.C.P. in Granchio sente e consente empaticamente le emozioni a qualsiasi espressione del livello mentale si riferisse (Mercurio..), amplificandole con una certa forza e immediatezza. Un Incipit molto riservato, che ridisegna la fredda dinamica mercuriale, per viverla  profondamente in se stesso. Pertanto questo Mercurio, e soprattutto chi lo ha nel tema come dominante o come governatore del Sole (Gemelli e Vergine), consegnerà intuiti che facilmente saranno influenzati dall’ambiente e dalle altre persone del proprio entourage: sensibile, lunatico, circospetto per via di un forte senso di vulnerabilità e di probabilità di essere ferito... È protettivo verso se stesso ma anche verso le persone di cui ha cura. In questo senso si acuisce la profonda divisione che spesso viene fraintesa tra l'enfasi della comunicazione mercuriale, che diversamente dall’informazione, va oltre. Mentre con l’informazione c’è solo la trasmissione di una notizia, la comunicazione ha sempre una verifica, un’aspettativa conscia o inconscia, un feedback da parte dell’emittente. Chi vuole ottenere qualcosa, comunicherà in modo da conseguirla (Mercurio in Scorpione) anche subdolamente, certamente intuitivamente..(Incipit in Granchio). Qualsiasi comunicazione presuppone, quindi, una risposta attesa, a volte palese, conosciuta, che tiene conto del motivo per cui entriamo in rapporto con l’altro, a volte nascosta, inconscia, come per esempio essere apprezzati, conquistare piacere al nostro interlocutore. Comunque..la sottile capacità di comunicare è una delle componenti più importanti per realizzarsi nella vita e nel lavoro..! 

I segni favoriti da questo incipit sono quelli d'Acqua con il Granchio in testa, (lo Scorpione viene per secondo..), tutti e tre motivati da una forte creatività (casa V^) sia intellettuale sia fisica che li aiuterà a vedere oltre le precedenti barriere che sono sembrate invalicabili...!! Mercurio è anche un pianeta furbetto e quando si trova ad agire nella quinta casa ci può spingere a combinarne una delle nostre, a creare scherzi anche pesanti.. Il problema è che ci sentiamo spinti a proiettare le nostre energie interiori all’esterno anziché lasciare che le energie ci vengano dagli altri. Perciò siamo piuttosto insensibili verso gli altri. Cerchiamo di non esagerare e di non tirare scherzi pesanti e spiacevoli alle altre persone. D’altra parte perseguire attività mentali, quale leggere o scrivere, è di gran aiuto per allargare la mente e la cultura. Anche se non è
nella nostra intenzione farlo, non in questo momento perlomeno. La quinta casa, dove questo incipit mercuriale opererà e distribuirà la sua energia, è una casa fissa  in quanto è simbolicamente collegata al segno del Leone, che viene definito fisso in quanto è attraversato dal Sole in un periodo in cui la stagione è conclamata, quindi stabile. Per questa ragione una buona quinta casa nel tema dona una certa stabilità caratteriale, un colore ben definito, decisionista. E’ una casa che appartiene all’elemento fuoco e che si adatta bene nei segni di questo elemento (Ariete, Leone, Sagittario). La quinta casa  rappresenta  il cuore del soggetto, la vita sessuale, il sesso, la possibilità di procreare e per estensione il rapporto con i figli, la creatività, la gioia di vivere, la disponibilità al gioco, i flirts, gli sports, il teatro e tutto il mondo dello spettacolo. La parola d’ordine di questa casa è “creazione”, ecco quindi perché indica la potenzialità dell’individuo di lasciare nel mondo un segno tangibile di sé: questa è la ragione per cui è una casa importante per gli artisti, gli sportivi e in genere per i creativi di ogni mestiere. Mercurio pertanto fa sentire la sua vibrazione in quinta agendo la sua potenzialità su quelle persone gioiose, piena di voglia di vivere, luminose, solari, che di solito hanno anche un bel rapporto con i bambini e con i propri figli. La forza, la sensualità sana e giocosa.

L' I.C.P. del Mercurio RETROGRADO si sposta a 13°22' dell'Ariete in VII^Casa trigono a Nettuno.

Pertanto la lunga retrogradazione mercuriale ha come mantello protettivo l'Ariete, quindi fuoco, non più l'emotiva acqua bensì l'energetico fuoco inciso nella dinamica della retrogradazione di Mercurio. Questo incipit arietino consente di esprimere la forza della mente mercuriale, contratta nella retrogradazione, agendo le discussioni e le competizioni in modo energetico. Può esprimere favorendola una natura irritabile, insieme ad un temperamento caldo: una mente impaziente di natura, tende ad essere impulsiva e a non pensare prima di agire o prendere una decisione. Preferisce decidere ma, retrogrado com'è, impara ad accettare la decisione. La mente è molto attiva, e questo Mercurio può alimentare problemi a concentrarsi o calmarsi. La mente (Mercurio..), con l'Incipit in Ariete, spesso corre fra un pensiero e l'altro, pensando anche cose diverse nello stesso momento: dona capacità creative ossia originali. Assertivo a parole, e spesso cioè tenderà a dire ciò che pensa o prova senza curarsi delle conseguenze. L' Ariete all'incipit dà agilità, velocità manuale, destrezza ed atletica: non ama le letture e le maniere di apprendere lunghe e prolisse. Va dritto al punto, cerca la via più breve...Il campo su cui si esibisce in questa retrogradazione autunnale è il SETTIMO che è in analogia con il segno della Bilancia, favorisce la ricerca dell’equilibrio tra le parti in causa. Come si sa la setima casa  è connessa al matrimonio, alle associazioni, ai rapporti con gli altri, anche alle cause legali: nascere con il Sole in settima casa (che vuol dire nascere poco prima del tramonto) significa avere caratteri Bilancia, essere persone armoniose, disponibili, che preferiscono la collaborazione all’individualismo. La mente profonda in settima consente a che la realizzazione personale avvenga grazie al partner, di qualsiasi partner si tratti, garantisce la capacità di relazionare con gli altri, di agire nei processi e nelle cause legali e dona una buona predisposizione alla carriera giuridica. La settima casa appartiene all’elemento aria, che è congeniale al massimo a Mercurio: per questo anima i segni
di questo elemento, quindi in Bilancia, sua sede naturale, oppure in Gemelli e in Aquario. Grazie a questo Mercurio in settima saranno sotto i riflettori della sua camminata retrograda anche i segni d'aria, oltre a quelli di fuoco, connessi all'incipit arietino, che potranno capire più facilmente come può essere la propria anima gemella, cosa cercare dal rapporto con gli altri, l'attitudine a collaborare con gli altri nel mondo del lavoro..

      Roma 02.10.2014                                        Claudio Crespina

 Articoli su Mercurio del ilNadir

-(http://www.ilnadir.com/esplorazione-zodiacale/327-mercurio-in-gemelli.html)

-( http://www.ilnadir.com/esplorazione-zodiacale/332-mercurio-up-and-down-tra-gemelli-e-granchio.html)

Naviga verso:

banner-logica-cosmologica 

Monitoraggio Personale sul nadir