UNA VENERE ARIETINA quella che entra IN TORO ...

Venere il 29 Maggio alle 3.45 entra nel segno del Toro, di  moto diretto da 0° a 30° fino al 23 Giugno.

Venere in Toro, il giorno 29 si trova in aspetto di sestile con Mercurio in Granchio, il giorno 4  forma un aspetto di sestile con Nettuno dai Pesci, il 6 un aspetto di quinconce con Marte dalla Bilancia e il giorno 9 un aspetto di trigono con Plutone dal Capricorno, il giorno 11 si troverà in aspetto di semisestile con Urano dall’Ariete, il 18 forma un aspetto di sestile con Giove dal Granchio, e il 27 si troverà in aspetto di opposizione con Saturno dallo Scorpione. (Potete leggere l'articolo su Venere nel sito: http://www.ilnadir.com/logica-astrologica/73-astro-news/tecnica-astrologica/276-venere-in-capricorno-una-venere-infuocata.html)

Venere in Toro…, l’essenza di Venere, dal giorno 29 con la sua entrata nel segno del Toro Venere si  trova in una delle sue migliori posizioni, in quanto domicilio secondario quale co-governatrice del segno insieme ad X-Proserpina in domicilio primario. Venere in Toro è l’amante dei piaceri della vita e di tutto ciò che è legato ai sensi, esprime la sensualità in una Venere carnale che apprezza il godimento dei piaceri della vita,

proiettata, alla conquista, di tutto ciò che soddisfa i sensi e di tutto ciò di cui i sensi parlano. poiché vede nella soddisfazione dell’atto carnale in fusione al possesso, la realizzazione del suo senso d’amore che dirige come una melodia che lo porta a generare la sua armonia spirituale. Venere in Toro è la potenza dell'attrazione tipica del magnetismo "animale": d’indole prevalentemente tendente all'istinto e al desiderio sensuale, rivela se stessa in una sensibilità magnetica e in un’attrazione del desiderio che mostra la sua parte migliore quando è stimolata da energie in affinità con la sua, guidata da una spinta che emana dal profondo della sua essenza, che agisce per sensitività con un contatto percettibile psichicamente. Venere in Toro è la Venere che attira richiamando il suo senso del dominio quando la sensualità richiama la sua attenzione, padrona dei suoi sensi forte del suo magnetismo attraente. Venere in Toro prospetta incontri d’amore con partner che gratificano e sostengono il senso d’amore, e che elargiscono i loro sentimenti con generosità nei valori di stabilità e solidità del rapporto.

Venere in Toro, esprime la sensualità carnalmente, una Venere che non pensa troppo all'armonia bilancina anzi manifesta la ricerca della relazione sentimentale, sempre guidata dalla spinta all’impulso sessuale e alla sua soddisfazione. Le relazioni sentimentali con Venere in Toro, nascono da una fortissima attrazione fisica, come agente fondamentale in amore, di cui l’intesa sessuale diviene essenziale. L’attrattiva al forte senso della bellezza e dell’armonia segnano la scelta del partner, e si dirige verso persone che realizzino esigenze sessuali e che soddisfino nella realizzazione di esigenze pratiche strettamente legate all’amore, che se sostenute dal partner li fanno divenire compagni eccellenti. L’amore, con Venere in  Toro, diviene un aspetto della vita irrinunciabile, si lega con estremo senso di possesso che sembra manifestarsi più come una “grande madre” che come amante. Vulnerabile però questa Venere fissa, troppo legata com'è alla necessità della sicurezza e della partecipazione affettiva con il proprio partner che la sappia gratificare e sostenere. Una Venere questa che elargisce sentimenti con generosità, che nei valori in Toro, esigono, per essere espressi, di stabilità e solidità del rapporto. Il carattere di buongustaio del Toro, portato dall'influsso di Venere, tende a prevalere sulla frugalità spartana dell'Ariete e non di rado il nativo tende a mangiare cibi di ottima qualità ma in quantità tali da causare ripercussioni sulla sua salute, in particolare sulla circolazione arteriosa, che può rappresentare un punto debole dell'organismo dei nati nel segno dell'Ariete con ascendente in Toro. (Redazione del ilNadir A. Furmiglieri)

L'Incipit Cosmogonico Planetario (o I.C.P.) di questa Venere in Toro su Greenwich è a 6°51' Ariete in I^Casa

Una VENERE IN TORO DECISAMENTE ARIETINA questa che stanotte è appena entrata nel segno del Toro stando anche alla considerazione della cosignificanza arietina alla prima casa. Si sa che Venere è il pianeta dell’attrazione, dell’amore, della bellezza, dell’eleganza, dell’armonia, della relazione, ma anche dei litigi e soprattutto dei sotterfugi, magari amorosi, ma sempre sotterfugi. In Ariete, si legge, che essa rappresenta l'avventura d'amore: forte rappresentazione di sè, grande capacità di entusiasmarsi e impetuosa, in parte solo breve, passionalità. L'affetto viene espresso in modo spontaneo, diretto ed impulsivo. Le problematiche più eclatanti di questa Venere istintuale in esilio ne conferiscono l'amore egoistico, l’Incapacità di legarsi, l’esagerata egocentricità, l’ impossibilità di donarsi, l’Amore esigente… ! Venere che giace nel segno solare dell'Ariete darà una notevole impulsivita' negli affari di cuore. Questo condiziona il soggetto nel senso che ricevera' una notevole grinta ed una particolare veemenza nei rapporti con il proprio partner. I suoi flirts, le sue relazioni fugaci e stabili che siano, appariranno sempre solari, semplici e schietti, senza infingimenti ne' elusivita' voluta perche' in amore non si nascondera' mai dietro il dito. Quando i rapporti subiranno involuzioni tendera' a tagliare corto e ad abbandonare il suo partner senza inutili arzigogolamenti ne' problemi di insofferenza. Questa Venere, difatti, e' una Venere semplice e primaria, com'e' semplice e primario il segno dell'Ariete, ma e' anche traboccante di energia: puo' quindi dimostrarsi a tratti travolgente ed impetuosa e portarla rapidamente ad affetti ed amori passionali e forti, ove giocare il tutto e per tutto con il partner. Quindi il mantello di questa Venere taurina è arietino (Terra-Fuoco), sottolinerei decisamente arietino inoltre, perchè l'azione si svolge nella prima casa appunto cosignificante dell'Ariete. Tra le tante cose che si leggono sul "genericismo" astrologico dilagante, consentitemi il lessico dispregiativo, si deve dire anche che:"..tra il Toro e l'Ariete divampa spesso un'attrazione sessuale fortissima, di quelle fatte di carne e fuoco, assolutamente non basate su sottigliezze e giochetti ma su un'azione diretta a cogliere l'attimo della forza sessuale. Ottimo per l'avventura di una notte o anche qualcosa di più, meno per una relazione stabile e duratura. Il Toro è lento per l'ariete, l'Ariete è troppo rumoroso e a volte volgare per il toro. Sesso pesante, puro e duro..: l'Ariete non va per il sottile e al Toro piace..."..C'è anche verità in queste parole che potrebbero descrivere la potente libido in atto con questa tipologia venerea...che lascia poco spazio alla consuetudine lenta e amorosamente sensuale della Venere taurina. Ecco la reale importanza della mia scoperta.., l'I.C.P. , che consente di definire la dinamica esatta del pianeta e il suo tono di fondo..: con l'Ariete come Incipit Cosmogonico non c'è il tempo di pensare amore..., si agisce il sesso aggressivo (ma anche la forza del , contro certamente alle volontà voluttuosam specifiche di una venere taurina che viene violata sin dalle sue fondamenta agendo energie del tutto inaspetate per l'irruenza e l'istintualità che al Toro non appartengono..Quindi questa Venere non sarà legata al piacere della sensualità gaudente e della compiacenza della vista-bellezza, questa Venere aggredisce l'attimo e lo trasforma in sessualità pura. Questa combinazione Toro-Ariete, come spesso accade per le combinazioni tra i segni di fuoco e di terra, fornisce comunque un miglior equilibrio a entrambe le componenti. Così l'impulsività marziana dell'Ariete, pure limitata dall'apporto taurino, permette tuttavia alla dinamica venerea di esprimere la sua vitalità in termini sufficientemente dinamici, evitando quell'impressione di concretezza esasperata e talvolta deprimente che affligge i nativi del Toro e dei Segni di Terra in generale...Una Venere questa quindi legata indissolubilmente a Marte quindi "mascolinizzata"..per tutto ciò che può significare questa unione..anche a livello politico. Chi tra di voi è Toro, o Ariete od ha uno Stellium in Toro od anche solo in Prima Casa, (con la Venere nello Stellium magari..), chi ha uma congiunzione in Toro o in Ariete del duo Venere-Marte, significatore principe delle sembianze dell'amore nelle sue più ampie sfaccettature è e sarà dominato in questo transito da questi significatori dell'emozioni e delle passioni: Marte e Venere infonderanno un maggior coraggio e sensualità alla sua personalità. Connubio questo che rilascia  un temperamento vigoroso e una potente vitalità, ma anche un certo autoritarismo e ostinazione. Aunemta la voglia di combattere, esprimendo il suo meglio anche nel campo del lavoro, arricchito dalla nuova positività che stai immagazzinando grazie alle forti esperienze del cuore. C’è ben poco che possa spaventare nella vita, pronti come saranno i toro-ariete, ad affrontare le difficoltà con la sicurezza di riuscire a risolverle, nel più breve tempo possibile: vale sopratutto nei rapporti internazionali di paesi come Israele o la Germania certamente al centro di questa Venere arietina. In amore una tale congiunzione planetaria porta a scegliere partner anche difficili, senza temere di perderli. Questa posizione di Venere nella PRIMA CASA è tipica di personalità la cui autosicurezza e autosoddisfazione lasciano a desiderare, in quanto appaiono viziate da incertezze, da perenni indecisionì, da frammentarietà degli stimoli ad agire e ad approfondire le ragioni dell’esistenza. Questa Venere taurina vestita di forza eccessivamente arietina tratta per lo più di persone che nel proposito di dominare gli altri non conoscono scrupoli: mi riferisco anche alla Germania...!! Ma la pronunciata impulsività, la mancanza di freni inibitori e l’impazienza ne fanno pessimi strateghi nelle necessarie relazioni diplomatiche tra capi di governo, incapaci di nascondere, proprio quando maggiormente occorre farlo, i propri intenti. Corrono quindi il pericolo di veder fallire le proprie aspirazioni, soprattutto se si trovano ad affrontare avversari capaci di autodominarsi e di calcolare freddamente le esigenze di una situazione. Si nota inoltre mancanza di costanza nelle azioni, sicché nonostante slanci di entusiasmo, i risultati conseguiti rimangono problematici. Questi individui hanno spesso l’aria di essere felici, ma in realtà non possono dirsi soddisfatti della propria vita...

ASPETTI

L’aspetto di semisestile con Mercurio dal Granchio, unisce la percettività psichica, all’armonia di una dolce Venere carnale desiderosa di dare e ricevere amore e devozione nel legame affettivo e sentimentale. Una sorta di facoltà percettive che elevano la sensibilità in una visione di perfezione idilliaca d’intesa, nella fusione tra senso di affettività protettiva e materialmente, con desiderio di manifestazione fisica di una sensualità carnale.

Dall’aspetto di sestile a Nettuno dal segno dei Pesci acquisisce una sensibilità sensitiva al richiamo di una sensualità magnetica, che unisce il senso del desiderio sensuale fisico, all’empatia e al romanticismo verso chi suscita la sua attrattiva d’amore.

L’aspetto di quinconce con Marte dalla Bilancia, nel segno della Venere amante dell’armonia, è legato al senso estetico, che sostiene con raffinatezza, il perseguire un ideale di perfezione, e segue un’ indole tendente alla ricerca dell’equilibrio emozionale, attraverso l‘armonia relazionale, affettiva e sentimentale.

L’aspetto di trigono con Plutone dal segno del Capricorno sprona a potenziare la sensualità con facoltà percettive psichiche e col coinvolgimento di un sentimento cerebralmente sentito, proiettato a costruire relazioni solide e di stabilità duratura.

L’ aspetto di semisestile con Urano dall’Ariete può rivelarsi nel portare a prendere decisioni affrettate e impulsive, dietro la spinta di innamoramenti fulminei, nati da un attrazione inaspettata che genera: il desiderio d’amore sensuale e di esternarlo attraverso il piacere dei sensi dell’amore fisico e carnale, e potrebbe rivelarsi un’energia che si presenta in eventi inaspettati che colgono improvvisamente.

L’opposizione a Saturno dal segno dello Scorpione, la frena dall’espandere la sua energia fine a se stessa e la richiama a potenziare la sua essenza principale vibrante in una forma creatrice.

Il segnale del semisestile con Giove dal segno dei Gemelli, indica che le energie acquisite, incanalate in una direzione costruttiva le apriranno la strada per attingere a nuove risorse

 
Nei Segni Zodiacali la connessione con la posizione planetaria di Mercurio in Toro influisce sui gradi dei giorni di appartenenza planetaria ai nativi della terza decade di ogni segno, le energie saranno chiaramente più sentite nei settori occupati dai campi individuali del Tema Natale. Maggiormente favoriti i segni appartenenti alla triade dei segni di Terra connessi a questa configurazione dall’aspetto congiunzione, Il Toro, e dall'aspetto di trigono, la Vergine e il Capricorno, seguiti dai segni che si pongono in aspetto di sestile, il Granchio e i Pesci, e di semisestile i Gemelli e l’Ariete.  Dinamici invece i segni che si pongono in aspetto d'opposizione, lo Scorpione, e di quadratura, il Leone e l’Aquario. Influssi minori saranno sentiti dai segni che si pongono in aspetto di quinconce, la Bilancia e il Sagittario.

  Roma 01.06. 2014                         Redazione del ilNadir

Naviga verso:

banner-logica-cosmologica 

Monitoraggio Personale sul nadir