Dicembre 2012

 

Dicembre, mese nel tempo in cui la natura ricopre la terra spoglia di energia solare al minimo dei suoi valori: “Le temperature tendono ad abbassarsi notevolmente e iniziano ad apparire le prime nevi, si apre la stagione invernale“. La fase di trasformazione scorpionica d’autunno cede il passo al sonno invernale, è il tempo del riposo che prepara la terra spoglia alla sua rinascita, così come nello Zodiaco si entra nella dimensione della rinascita spirituale nel segno del Sagittario.

altSagittario
 

Il Sagittario è il terzo segno della triade dei segni di fuoco, facente parte della Croce dei Segni mobili. Nel segno del Sagittario emerge una grande ed innata fiducia, che lo spinge ad oltrepassare i confini del visibile, la sua percezione di una dimensione superiore lo rende insoddisfatto nel restarne al di sotto e accontentarsi. La sua “missione” è raggiungere la “conoscenza“, attraverso l’avventura collegata al viaggio, che non sempre è materiale o fisico, ma andando oltre anche al livello psicologico o mentale, nello spirituale

La capacità di avere una visione più ampia della vita, gli permette di confidare in una sorta di provvidenza che dà l’idea di non essere soli al mondo e vede la possibilità che oltre al corpo, alla mente, esiste anche una parte spirituale che andrà coltivata. Esige spazio, movimento e libertà d‘azione, per non sentirsi soffocare da limiti che lo renderebbero ansioso ed impaziente.
Nel segno del Sagittario oltre a fiducia, ottimismo, si possiedono: grande visione, intuizione, capacità d’astrazione, la mente si lega al pensiero analogico e simbolico con elevata capacità di sintetizzare e di elaborazione. Il Sagittario è l’immagine di colui che vuole esplorare ciò che ancora non si vede: portato ad allargare i confini, sia individuali che collettivi, sicuro e fiducioso che al di là ci sia sempre qualcosa di più, sia in senso geografico, sia filosofico e psicologico. Il suo elemento è fuoco, un fuoco generoso, impulsivo, dinamico e attivo, il più attivo della triade di fuoco, proprio per il suo grande impeto ad andare oltre tutto ciò che può farlo sentire frenato da limiti, che è fortissima e radicata in questo segno. Il progetto del segno è la ricerca della sua diversità, con la quale verrà in contatto all’inseguimento della sua vocazione: unica cosa che gli darà la direzione alla comprensione che la vita ha un senso, partendo dall’elaborazione del suo vissuto che lo dirigerà alla ricerca della sua personale filosofia di vita, che apprenderà nei viaggi che farà, come vuole il simbolo legato al segno. Dovrà guarire la sua ferita, derivante dalla comprensione che possiede una mente superiore, che vive dentro un corpo materico limitato e con il quale dovrà convivere.
Il segno si lega alla figura del guaritore nella mitologica di Chirone, che in virtù di aver compreso il suo dolore può guarire gli altri. Il segno si distingue per la sua maestria all’insegnamento, che non si limiterà all’indottrinamento o al dogma, ma bensì al passaggio della sua filosofia. Nel suo viaggio, troverà se stesso, la sua vocazione e il senso della sua vita, e come Ulisse, quando tornerà a casa sarà completamente trasformato.


Nadir in Sagittario in sanscrito si dice DHANUS che significa arco. Il segno del Sagittario, è il passaggio dalla percezione dei sensi, del ragionamento, o l'intuizione, alla percezione "immediata" : la coscienza, qui, accede al piano delle cause. L'Entità superato lo Scorpione, vi penetra, ne conosce e ne padroneggia le Energie, quindi l'Entità entra definitivamente
nel campo della manifestazione non sensibile; percepisce l'astratto come piano della coscienza, considerando il piano della concretezza come un riflesso. Nel Sagittario, la coscienza si eleva al piano del centro metafisico attraverso le energie primordiali regolate dalle leggi di affinità alla vita di azione-reazione, e penetra sul piano dove si tesse il Destino di tutte le cose...
Questo piano sovrintende a leggi che sorpassano la logica solo razionale e concreta, che non possono essere affermate dal solo intelletto, poiché appartengono all'Ordine sovrarrazionale leggibile attraverso la percezione immediata che risulta dall'intuizione, generata però, non sul piano dei sensi, bensì da una catarsi della coscienza intellettuale-sensitiva iniziata a prodursi in Scorpione. Nei Gemelli, segno complementare, percepisce senza che la volontà sia chiamata in causa, e trova in Sagittario la comprensione alta di questa volontà. Esso non ha abbandonato la materia, la freccia sagittariana, comporta ancora la Croce, ma l'ha compresa e quindi conquistata per aprirsi ai confini più remoti e infiniti possibili a seconda della sua evoluzione. Il sagittario più evoluto, modifica le caratteristiche del segno tramite un sentimento che sgorga in lui naturalmente: l'altruismo, cercando la soluzione sul piano della partecipazione collettiva così da essere di aiuto agli altri. Sono questi personalità potenti e infaticabili, dotate di senso organizzativo e orientativo, da essere considerati dei capi o dei veri trascinatori. Magneticamente sanno attrarre ed è difficile resistergli. Hanno tutti un tratto comune: l'indipendenza di spirito e di azione che niente può piegare, mantenendo un'inflessibile perseveranza nella realizzazione delle loro idee.
  

 

Capricorno 1^ decade
 Il Capricorno è un segno cardinale, appartenente all’energia di terra, per questo il nativo, è contraddistinto da grandi capacità, legato alla disciplina, al metodo, alla programmazione. Chi appartiene a questo segno, è dotato di tenacia, resistenza, pazienza, costanza, ma anche alla grande capacità di saper fissare una meta da raggiungere che, avverrà solo attraverso la conquista degli strumenti necessari e che, porterà avanti con grande determinazione, fino alla fine, a prezzo d’enormi sacrifici, senza mollare mai.
Saturno il governatore del segno, rende al soggetto un forte senso del “dovere” , pronto a farsi carico di persone, cose o situazioni, a volte a scapito della propria persona.
Il segno corrisponde in natura al periodo invernale, la natura si riposa, è in attesa, in gestazione, si protegge in attesa di una nuova rinascita.; lo stesso senso di protezione che rende il nativo capace di assumersi qualsiasi responsabilità, nei confronti di quelli che considera bisognosi di protezione..

Movimenti Planetari di Dicembre
Dicembre, tempo del riposo che prepara la terra spoglia alla sua rinascita, tra i movimenti che i Pianeti ci hanno riservato, scopriamoli insieme e prepariamoci a viverli!


Effemeridi dei pianeti

Pianeti veloci che nel corso del mese cambiano di segno Zodiacale 
Sole in Sagittario (9°11’) fino al 21 Dicembre 2012, e in Capricorno per il resto del mese (fino a 9°42‘).
Mercurio in Scorpione (da 19°30’ a 30°’) fino al 11 Dicembre poi in Sagittario per restarvi fino a fine mese (fino a 29°6’)
Venere in Scorpione (da 11°5’ a 30°) fino al 16 Dicembre 2012, poi in Sagittario fino a fine mese (fino a 18°11)
Marte in Capricorno (da 10°35’ a 30°) moto diretto fino al 26 Dicembre, poi passa in Aquario fino a fine mese (3°54‘).

Pianeti lenti che persistono nello stesso segno durante tutto il mese:
Giove in Gemelli di moto retrogrado (da 11°35' a 7°52)
Saturno in Scorpione di moto diretto (da 6°36' a 9°28')
Urano in Ariete di moto retrogrado fino al 13 Dicembre poi diretto(da 4°41' a 4°45')
Nettuno in Pesci di moto diretto (da 0°28 a 1°3')
Plutone in Capricorno, si muove di moto diretto ( da 8°15’ a 9°17‘)
 

Eventi rilevanti del mese

Il giorno 11 Dicembre Mercurio con passo diretto ritorna nel segno del Sagittario, il 13 si formerà la Luna Nuova nello stesso segno del Sagittario, seguirà Venere che dal 16 entrerà nel segno del Sagittario. Il 21 di dicembre il Sole passa nel segno del Capricorno, e lo stesso giorno il giorno 21 di Dicembre è il Solstizio d’Inverno, inizia ufficialmente l’inverno astronomico, Marte il 26 procede nel segno dell’Aquario. 
Il mese si apre con un piccolo Stellium nel segno dello Scorpione, formato da Saturno Venere e Mercurio, mentre ci sarà ancora attiva la congiunzione di Marte con Plutone nel segno del Capricorno. Dal giorno 11 col passaggio di Mercurio nel Sagittario avremo la presenza di due elementi anche in questo segno, e da questo giorno con questi passaggi di pianeti veloci, la concentrazione Planetaria quindi avverrà suddivisa nei segni dello Scorpione con Saturno e Venere, il Sagittario con Sole e Mercurio e il Capricorno con Marte e Plutone già presenti dal mese precedente. Il 13 Dicembre la Luna Nuova nel segno del Sagittario ….. Il 16 l’entrata di Venere in Sagittario andrà a formare un piccolo Stellium nel segno del Sagittario, formato dal Sole, Mercurio e Venere. Dal giorno 21 il Sole in Capricorno sposterà il piccolo Stellium nel segno del Capricorno con Sole, Marte e Plutone che sfumerà il giorno 26 col passaggio di Marte in Aquario

La Luna Nuova in Sagittario rivolge l’attenzione e apre le porte a una rinascita spirituale, da cui saranno generati i germogli dei progetti futuri, in una visione di esistenza di vita umana più completa, per entrare in sincronia con energie che elevano un contatto evolutivo

Il Solstizio d’Inverno sarà caratterizzato quest’anno dall’entrata del sole in Capricorno che andrà a formare un aspetto di sestile con Nettuno nel segno dei Pesci, mentre si mantiene la quadratura di Plutone in Capricorno con Urano in Ariete e il sestile di Plutone in Capricorno con Saturno in Scorpione, Giove in Gemelli si pone in aspetto di sestile con Urano in Ariete. Giove in Gemelli inoltre andrà a formare due aspetti di quinconce con Plutone dal Capricorno e Saturno dallo Scorpione, queste ultime configurazioni daranno forma a uno Yod o “Dito di Dio”. Configurazione che amplifica con la presenza di Giove i grandi cambiamenti segnati da Plutone in Capricorno e Saturno in Scorpione. Inoltre Giove In Gemelli andrà a formare un aspetto di opposizione con Venere in Sagittario.

Lo Stellium Saturno Venere Mercurio in Scorpione apre il mese di Dicembre regnandovi nei primo dieci giorni, insieme alla congiunzione Marte e Plutone in Capricorno: queste configurazioni si legheranno armonicamente tra loro in una sintonia di armonici sestili. L’armonia creata da Venere tra la razionalità di Saturno e le capacità intellettive di Mercurio, nello strategico Scorpione, si pone in ottimo aspetto con la congiunzione Marte Plutone in Capricorno, apportatrice di forza di volontà nel trasformare in azione qualsiasi iniziativa si voglia intraprendere, per costruire su basi potenzialmente stabili ogni situazione già in fase di trasformazione o che si voglia trasformare, per essere costruita in una direzione migliore e proficua. Questo vicendevole scambio di energie si legherà in sincronia, col risultato di realizzare una potenziale stabilità a ciò che è stato creato 

Mercurio prosegue il suo passo nel segno dello Scorpione in modo diretto da 19°30’ a 30°’ fino al 11 Dicembre poi passa in Sagittario fino ai 29°6’del segno a fine mese.
Formerà un aspetto di congiunzione seppure larga con Venere a inizio mese nel segno dello Scorpione, col suo passaggio nel segno del Sagittario andrà a formare un aspetto di quadratura con Nettuno in Pesci, di trigono con Urano dal segno dell’Ariete e di opposizione con Giove nei Gemelli, verso il Solstizio d’Inverno andrà a perdere la quadratura con Nettuno in Pesci e di trigono con Urano dal segno dell’Ariete per mantenere l’opposizione a Giove, e la congiunzione con Venere fino a fine mese. 
A inizio mese quindi Mercurio si distingue nel segno dello Scorpione elargendo un’intelligenza strategica e percettiva, che andrà ad attingere ulteriore energia diretta all’intelletto, energia con cui nutrirà la mente e che genera idee proiettate verso “nuovi orizzonti” con l’entrata in Sagittario. Il trigono con Urano darà energia innovativa all’attività di Mercurio, e propizio a una rapidità mentale nelle decisioni che si trasformeranno velocemente in azioni, si dovrà però fare attenzione a Nettuno che con la quadratura dal segno dei Pesci tende a far nascere anche idee da immagini confuse e illusorie, aspetto da non sottovalutare. L’opposizione a Giove amplificherà ogni forma generata da queste configurazioni.


Venere in moto diretto da 11°5 dello Scorpione procede nel segno fino al 16, quando si sposterà in Sagittario e prosegue fino ai 18°11del segno a fine mese 
Venere in Scorpione di inizio mese si trova in congiunzione a Saturno e Mercurio, e in aspetto di sestile alla congiunzione Marte Plutone, in seguito alla sua entrata nel segno del Sagittario si porrà in trigono con Urano in Ariete, ma in aspetto di quadratura a Nettuno in Pesci e di opposizione con Giove in Gemelli. Venere in Sagittario accompagnata da Mercurio nello stesso segno, manterrà tali configurazioni fino all’ultima decane del mese chiudendo Dicembre col solo aspetto di opposizione a Giove in Gemelli.
Venere armonica nelle sue configurazioni planetarie, congiunta in Scorpione a Mercurio e sestile a Marte e Plutone: quale significante di valori affettivi, emozioni e amore, completa se stessa in quel sestile al suo amato Marte che a sua volta in congiunzione a Plutone, attinge ulteriori energie alla sua potenza. Mercurio dal canto suo la favorisce con dono di una mente sensitiva e Venere diviene più percettiva al suo senso d’amore e al risveglio dei sensi, mentre con Plutone cerebrale sa entrare nella mente e nell’anima dell’amato. Col passaggio in Sagittario seguita da Mercurio, Venere eleva i sensi attratta ai valori spirituali, mentre dal trigono di Urano in Ariete acquisisce la capacità d’iniziativa dalla perspicacia immediata, nell’orientamento di questi ultimi nuovi orizzonti. La quadratura a Nettuno dai Pesci la pone in uno stato sognante da cui dovrà guardarsi, affinché i suoi sogni d’amore non oltrepassino la soglia entrando in intuizioni che possano invece rivelarsi immaginazioni illusorie. L’opposizione a Giove dal segno dei Gemelli completa amplificando l’emozioni degli amori creati, siano essi sentiti e stabili e quindi esaltandoli, siano effimeri e passeggeri e in questi ampliando il senso di scoramento.

Lo Stellium Sole, Mercurio e Venere in Sagittario che andrà a formarsi con l’entrata di Venere in Sagittario apporta una carica energetica elevata sia ai significati di Mercurio nel segno, sia a quelli di Venere, mettendo in risalto la percezione mentale e intuitiva, sensibile alle emozioni e ai sentimenti legati ai valori spirituali.

Marte da 10°35’ del Capricorno in moto diretto resta nel segno fino al a 26 Dicembre, poi passa nel segno dell’ Aquario, a fine mese si trova 3°54‘.
Marte apre il mese mantenendo la congiunzione con Plutone nel segno del Capricorno, mentre contemporaneamente forma un aspetto di sestile con Venere e Saturno in Scorpione, configurazioni destinate a sfumare già entro la prima decade del mese, per non formare aspetti rilevanti fino a fine mese quando: con l’entrata in Aquario, si porrà in aspetto di trigono con Giove in Gemelli, di sestile con Urano in Ariete e in procinto di quadratura con Saturno in Scorpione.

Le potenti energie, delle configurazioni planetarie esplosive di Marte, formatesi lo scorso mese di Novembre quindi: si protrarranno alla prima decade di questo mese di Dicembre. In seguito la presenza di Marte in Capricorno continuerà senza aspetti di configurazioni particolarmente rilevanti come assopita, fino alla sua entrata nel segno dell’Aquario quando con un aspetto di trigono con Giove in Gemelli amplificherà le sue energie, mentre con l’aspetto di sestile a Urano dall’Ariete, andrà ad attingere nuove energie di cui si nutrirà con la stessa particolarità degli aspetti precedenti descritti di Marte in Capricorno: ancora una volta Marte in Aquario nel suo sestile a Urano in Ariete, attinge e rilascia energie in una sorta di scambio reciproco di forze, in quanto Marte e Urano sono governatori uno dell’altro di primo domicilio, configurazione altrettanto consistente. Urano innovativo e Marte combattivo legati in stretta alleanza.

Lo Stellium Sole, Marte e Plutone in Capricorno che andrà a formarsi con l’entrata del Sole in Capricorno apporterà una carica energetica ulteriore alle già potenti energie di Plutone radicato nel segno.

BUON FINE ANNO ....MAYA PERMETTENDO...!!!

                                                                                   LA REDAZIONE,  ILNADIR     (A. Furmiglieri)

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

MARTE IN CAPRICORNO ...l'Inizio della fine..

altTutto è organizzato dai preliminari e l’impulso non viene dato se non quando l’obbiettivo è certo, di questo Marte in Capricorno.  Mai nessuna stanchezza fa appassire il coraggio e la perseveranza accordata da questa influenza che non fa più indietreggiare davanti a nessun ostacolo, poiché è stato previsto. La forza del carattere è dunque invincibile; è quella dei pionieri che inducono rispetto e timore e non rifuggono nessuna responsabilità; queste persone occupano un rango invidiabile tra le persone e lo sanno conservare. Il Capricorno è il luogo di esaltazione (anche se le mie valutazioni nel tempo e nell'esperienza personale, hanno corretto alcune posizioni consolidate, secondo l'astrolgia morpurghiana, peraltro di grande valore diagnostico...concordando con l'accorta analisi di P.Foglia) di Marte che si colloca e si radia bene in questo segno. Marte simboleggia l’energia, l’iniziativa, l’edificazione, l’ambizione; Saturno la continuità, la stabilità, la tenacia; il Capricorno lui stesso riflette le caratteristiche saturnine. L’insieme significa sinteticamente la potenza sostenuta. Le capacità di lavoro sono dunque immense, l’autorità ed il comando in azione. Il nascituro è dotato di una prudenza sufficiente per non impegnarsi in una avventura sconsiderata.
Occorrono loro pieni poteri o “carta bianca” allo scopo di poter eliminare i deboli o i timidi che mescolandosi ai loro progetti li ostacolerebbero e li farebbero soccombere. Si accorda loro fiducia facilmente e con ragione, poiché la buona influenza di Marte mescolata a quella di Saturno non potrebbe che essere favorevole. Le vibrazioni esaltate o entusiaste di Marte sono tali che nessuna caduta o sconfitta possono essere registrate. Questo pianeta, ben sostenuto da Saturno e da buoni aspetti è sempre uguale a sé stesso. Esso sa lottare con accanimento contro forze superiori, senza cedere loro il passo. Colui che nasce con questa combinazione fa involontariamente soffrire coloro che possiedono un animo molto meno temperato, a causa della loro energia invadente.Molti tra loro si interessano alla politica, al commercio, alle scienze ed alla mediazione dei beni immobiliari...Tuttavia Marte influenza in maniera diversa quando è afflitto dagli aspetti. La nobile e pura energia si trasforma allora in impulsi violenti o in testardaggini. Troppe diverse occupazioni e imprese allo stesso tempo conducono all’affanno ed al lavoro eccessivo; vi è pericolo per la propria sicurezza, a causa della mancanza di misura. Le pretese sono esagerate e l’impressione che lasciano sull’entourage è meno buona e durevole. Le promesse non vengono mantenute e la disonestà può seguire la mancanza di perseveranza accordata ai migliori progetti esposti. La disposizione di spirito è viva, appassionata, critica. I movimenti bruschi del soggetto causano frequentemente incidenti alle membra o frattura di ossa del viso, se Marte è alto nel cielo o collocato all’Ascendente....

Le simbologie di Marte

Il contatto aggressivo con il mondo esterno, La capacità di imporsi, La paura di non imporsi, La virilità, La violenza,L’impulsività,La diffidenza,Il bisogno di primato e di unicità, L’idea del nemico, La guerra, La paranoia, Il pene, La muscolatura, L’agonismo, L’angoscia di castrazione, Il rapporto con la propria virilità, Il tipo di amante, Le armi, Le ferite, Le automobili, Gli incidenti.

La storia dell’umanità è sempre stata fortissimamente influenzata dal dio Marte, e la infinita sequela di guerre che hanno caratterizzato il divenire umano nei millenni ne è la riprova. Ma, se ciò è accaduto a livello collettivo, è perché in prima battuta il singolo individuo ha in sé – impossibile negarlo – un massiccio bisogno di primato, che cela l’ingenua speranza di essere, se non l’unico, il migliore. E non importa in quale settore si vuole essere i primi, il primato – in questo nostro ciclo zodiacal-cosmico – non lo si ottiene con la ponderatezza o l’autorevolezza ma con l’aggressività. E, se non la si possiede in proprio, di solito la si delega al Capo, figura quanto mai fallica. Insomma, se sei carente su un certo piano pare sia meglio affidarsi a chi ti garantisca un qualche tipo di protezione o di immunità attraverso l’uso della violenza. Tutto sommato non è questione di ciò che può essere meglio o peggio, si tratta solo di un’ossessione fallica incistata nei geni di buona parte dell’umanità, quasi di certo perché – come ci ha insegnato Freud a partire da un secolo fa – tutto ruota intorno all’istinto di vita e di morte, e all’Eros che sottende a entrambi. E Marte rappresenta la metà maschile attivo-aggressiva dell’Eros, quella più visibile e superficiale, perché il suo socio in affari Plutone ha manifestazioni molto più sottili e sotterranee che in questi giorni vedremo all'atto pratico consumandosi la piena congiunzione dei due pianeti in Capricorno entro una decina di giorni. Una troppo superficiale collocazione astrologica ha assegnato al solo Plutone, per la sua corrispondenza con il dio degli Inferi, il monopolio sulla morte, ma non dimentichiamo che in qualche modo Marte è il braccio armato di Plutone, quello che per così dire compie il lavoro di bassa manovalanza. Il proverbio latino «mors tua, vita mea» incarna alla perfezione la doppia funzione del pianeta: uccidere gli altri, materialmente o moralmente, per avere il primato e sopravvivere. Certo, nel ventunesimo secolo pochissimi ammazzano davvero, ma possono farlo sotto infinite altre forme. Valga ad esempio la violenza impiegata ai giorni nostri nell’uso dell’automobile, “mezzo” marziano per eccellenza. Già, perché nella sua ansia di misurarsi e colpire Marte può essere fonte di incidenti di varia natura. Il pianeta ha però una sfumatura molto più piacevole – anche se poi nella realtà è fonte di angosce infinite, sia sul versante femminile sia su quello maschile – poiché indica il modo in cui ciascun uomo esercita sessualmente la propria virilità. E in quale modo la donna accoglie tale virilità, e da quale tipo di amanti è attratta. Marte infine indica anche il tipo di muscolatura, perché come cantava qualche anno fa Luca Carboni «per resistere ai colpi della vita ci vuole un fisico bestiale»… Ammesso che lo si possegga (cfr. M. Michelini).

“Il potere logora chi non ce l’ha”, sembra una frase coniata appositamente per i nati con Marte in Capricorno e non è certo un caso se l’arcinoto autore di questa storica frase, Giulio Andreotti, è un tipico esponente capricorniano.
Dotati di un carattere fermo e deciso, oltre che combattivo e tenace, i nati con Marte in Capricorno non arretrano davanti a nulla e a nessuno. Ma il vero Punto di potenza di questa tipologia zodiacale oltre alla forza di volontà è quello di saper agire sotto il controllo della ragione senza cedere a pericolosi sentimentalismi.
Marte in Capricorno si muove nell’elemento Terra - concretezza, materia - una Terra gelida, invernale, freddezza, autocontrollo,  ed è sostenuto da Saturno,  -intelligenza, razionalità pura- ; per tali motivi questi nativi riescono a dominare le situazioni senza lasciarsi coinvolgere dalle emozioni; tuttavia se da un lato questo loro modo d’essere li aiuta a vincere nella vita pratica, nella vita sociale e affettiva rischiano di diventare un po’ troppo freddi e calcolatori. Tutti comunque sono dei combattenti nati, tanto che riescono spesso, grazie all’apporto della ragione, a combattere anche le loro debolezze. Ma ciò che veramente scatena il loro lato guerriero non sono i piccoli problemi, bensì le grandi battaglie, le conquiste impossibili e soprattutto le lotte di potere; così come è che più è dura la lotta più è sicura la vittoria finale. In amore, così come in altri settori, sono attratti dalle conquiste difficili per non dire impossibili. Conquistarli non è impresa facile; loro sono dei duri, ma quando si innamorano sanno regalare emozioni fortissime..

Sapevano in anticipo che il 2012 sarebbe stato un anno di grande importanza e di riorientamento in consideazione dei moti planetari dei pianeti lenti, così forti e decisi che non lasciano scampo a previsioni leggere...Siamo nel tempo del cambiamento e del rilascio d'energia nuova: il vecchio deve lasciare per il nuovo... L'attuale crisi mondiale che ci attanaglia tutti sia da un punto di vista sociale ed economico, coi fallimenti disastrosi di alcune grosse società occidentali, che da un punto di vista naturale coi grandi eventi sismici e meteorologici di questi mesi, non accenna a concedere una tregua anzi, proprio questo nuovo assetto planetario di Marte in Capricorno, sarà foriero di grosse cause disturbanti l'andamento normale della vita di molti se non di tutti....La congiunzione con Plutone, che avverrà al grado esatto il 28 Novembre, cioè tra una decina di giorni, si aggancerà alla persistente quadratura di Urano in Ariete e, credo estremamente facile capire il motivo distruttivo di questa combinazione esplosiva senza uguali...!!! Se poi aggiungiamo che è appena trascorso l'Eclissi di Sole, (sui gradi della terza decade scorpionica)  e il 28, novembre, ancora, assisteremo ad una nuova Eclissi, stavolta di Luna, mi sembra facile estendere, la comprensione del momento, decisamente complicato, sia per la definizione del maschile (Eclissi di Sole) che per quella del femminile (Eclissi di Luna): siamo al principio del cambiamento dei valori maschili e femminili..così come li abbiamo conosciuti fino ad oggi... Moti potenti che senza sosta continuano a manifestarsi nel corso di quest'anno e certamente anche nel prossimo, e, inevitabilmente, tutte queste mosse, senza dubbio, altereranno le nostre coscienze...!!!.

Questo è un momento molto critico nella storia del genere umano. Come si sa da tempo ormai, le previsioni dei Maya hanno sottolineto che il mondo sta finendo nel modo in cui lo conosciamo oggi....: la FINE DEL QUINTO SOLE...!!!  Ma, come dicono gli anziani Maya, il mondo non finirà: L'INIZIO DEL SESTO... per cui molti dei significati passati dovranno "morire" per lasciare lo spazio ai nuovi modelli di riferimento utili alle nuove generazioni che si stanno già formando sotto la spinta planetaria di questi ultimi anni, legati con forza alla formazione delle tre Grandi Croci Cardinali avvenute anno per anno dal 2010 al 2011 al 2012....toccando i valori dei Segni Zodiacali preposti all'incipit dei nuovi moti:Ariete, Granchio, Bilancia e Capricorno...

IL MONDO DOVRA' CAPIRE OBBLIGATORIAMENTE CHE STA CAMBIANDO ED E' DEL TUTTO EVIDENTE CHE CHI NON SI ADEGUERA' VERRA' TRASCINATO VIA DAGLI EVENTI TRAUMATICI DI QUESTI TEMPI DECISAMENTE IMPORTANTI PER RIDEFINIRE LA MAPPA DEL DNA UMANO E UNIVERSALE...

Il 28 novembre 2012: un altro allineamento planetario si verifica, abbastanza significativo come preambolo per il 21 dicembre 2012.... La congiunzione di Marte che è l'archetipo dell'energia e dell' azione, con il pianeta Plutone, il cambiamento trasfigurante il mondo fenomenico, darà luogo ad importanti trasformazioni sia nel segno del Capricorno,  che indica la società, la politica, l'autorità, il potere, la struttura, il denaro, le leggi , l'ambizione, l'ego... Le Congiunzioni in astrologia rappresentano un momento importante nel rapporto tra i pianeti che hanno tra loro un aumento magmatico legato ad una fusione energetica: esse perché rappresentano l'inizio di un ciclo, in cui mettono a disposizione dello scopo da raggiungere e rappresentare, entrambe le funzioni che loro rappresentano, per espletare un obiettivo comune.  Questa combinazione è molto potente: Plutone e Marte congiunti. Si uniscono nel raggio di azione sia il lampo che canali dei processi di morte e rinascita. Plutone è una forza primordiale, associato al rinnovamento della vita. I suoi punti di azione si ricollegano ai processi di annientamento finale, legati indissolubilmente ai principi governati appunto da Plutone. Ci potrebbe essere la sua influenza sulle forme di governance globale: il modo di usare il denaro, il potere, l'autorità, il comando, le riforme, le leggi... E Monti già si è presentato agli arabi (Plutone) per vendere (Marte) l'Italia..... Per non dire le sommosse nella striscia di Gaza tra Israeliani e palestinesi, iniziate proprio con l'entrata di Marte (guerra) in Capricorno...Queste forze primordiali sono nel profondo significato della natura, che da sempre rappresenta il livello finale della soluzione che si frappone tra l'Universo e l'uomo. Plutone rappresenta questo potere. Si tratta di una forza che va ben oltre la volontà umana... La congiunzione Plutone-Marte, in chiave individuale inizia un ciclo che definisce la capacità di rigenerazione della persona. Definisce la fenice, che vive nel profondo di ogni essere umano.. Quando queste due energie si uniscono si creano le condizioni necessarie per trasformare l'energia  emotiva e passionale di ciascuno di noi, generando una grande forza d'azione, difficilmente controllabile nelle normali condizioni mentali.. Non è facile gestire questa congiunzione perchè la produzione di energia che alimenta è fuori dall'ordinario...scatenando le volontà impulsive sia dei sentimenti esteriori che di quelli interiori...c'è unione di forte propensione alla passionalità e all'irruenza aggressiva nelle relazioni di qualsiasi genere, sopratutto nei soggetti particolarmente marziali e plutoniani (arietini e scorpionici.) anche perchè non bisogna dimenticare che entrambi sono collegati ad Urano in Ariete, da una quadratura ulteriormente esplosiva che inevitabilmente eliminerà ogni forma di riflessione in questi specifici soggetti. Tutta questa combinazione energetica culmina con un'eclissi lunare nei primi gradi del Sagittario, segno visionario, la saggezza, la nobiltà, la sapienza e il movimento spirituale ed è proprio di questa energia "alta" di cui abbiamo bisogno per contrastare gli effetti troppo materiali del vortice Marte-Plutone. Questa nuova Eclissi di fine mese, relativa alla luna, sottolinea  un momento cruciale di riflessione per tutti i segni proprio per riflettere ed imparare dagli errori del passato, e andare alla ricerca di un nuovo orizzonte spirituale, (non di religione s'intende ...) utile e insostituibile per risvegliare e sviluppare un autentico cambiamento in ciascuno di noi, che è presente  solo all'interno del nostro io interiore, se riuscissimo, una volta per tutte, a capire le nostre vere necessità primarie....

Marte in Capricorno, diviene imposizione: Plutone stratega in Capricorno elabora la distruzione di una stabile situazione attuale, per ricostruirla, stravolgendola, in una nuova direzione su solidi basi che gli assicuri il pieno potere di gestione e di controllo..insieme a Marte assume forza di volontà all’azione, al fine di ottenere ciò che vuole.. Tra l'altro la congiunzione Plutone-Marte si coniuga in un armonico sestile a Saturno appena entrato in Scorpione: acquisisce una complice alleanza, attinge e rilascia energie in una sorta di scambio reciproco di forze, in quanto Plutone-Marte e Saturno sono  governatori uno dell’altro (di primo domicilio tra Plutone e Saturno e di secondo domicilio Scorpionico di Marte). Inoltre, come abbiamo visto, tale configurazione, di per se già consistente, si pone in una dinamica quadratura, come in una sorta di corto circuito, con Urano in Ariete: anche in questo aspetto siamo in uno scambio di potenti energie, in quanto Urano e Plutone-Marte sono governatori uno dell’altro, di secondo domicilio tra Urano e Plutone e di primo domicilio Arietino di Marte... Lotta per il potere quindi e che lotta direi, stravolgente ed esplosiva e lotta anche tra scelta razionale dettata da Saturno, lo stratega zodiacale, o impulsiva dettata da Urano, deciso ma irriflessivo: il passato e il futuro.che si scontrano per rinnovarsi..

LA CONFIGURAZIONE ESPLOSIVA NEI SEGNI ZODIACALI

Gli influssi nei segni zodiacali di queste potenti energie, saranno differenziate in base alle posizioni e disposizioni planetarie individuali come vuole la legge astrologica. Nel Segno del Capricorno quindi, inevitabilmente, queste energie influiranno maggiormente e specificatamente nella prima decade cioè  sui nati a fine dicembre e primi giorni di gennaio: segno che da tempo già sente e risente della pressione dal Transito di Plutone,  contrario per natura alle situazioni statiche, preferite invece dai capricorno doc. Il Capricorno già destabilizzato dai cambiamenti risolutivi, imposti dal drastico Plutone e soggetto alle dinamiche di Urano, con l’entrata di Marte acquisisce la capacità di reazione, assume la forza del combattivo Marte che userà con la sua proverbiale fredda razionalità, aiutato dall’alleanza del suo stesso governatore Saturno, che sta interagendo con le potenze rigenerative di Plutone, nel contempo gli si pone l'opportunità di acquisire maggior scaltrezza nel difendersi dai colpi di Urano, improvvisi e soprattutto imprevisti, in aspetto dinamico dall’Ariete, dato che Urano nel suo secondo domicilio già gli è familiare e Marte gli porge la combattività arietina, combatterà questo avversario praticamente con le sue stesse armi....   

Il segno dello Scorpione segue, quale segno che godrà maggiormente di questo transito e dei vantaggi della visione positiva che ne avrà, assorbita dalle energie che influiscono sul segno tramite queste configurazioni planetarie. Dal transito di Marte, che va a congiungersi a Plutone nel Capricorno, riceve un aspetto di armonico sestile dai suoi stessi governatori: ciò che si trasforma o che viene “totalmente distrutto per essere costruito meglio”, non può che avere la sua approvazione, quale segno di “morte e rinascita”.  La presenza di Saturno nel suo segno, sarà strettamente coinvolta nel sestile con Marte-Plutone, armonico per lo Scorpione, in quanto complice per la tipica prerogativa di “gettare i rami secchi”.  Una combinazione efficace per lo Scorpione che rafforza notevolmente le naturali tendenze, senza escludere il magnifico scambio di energie planetarie dei governatori di entrambi i segni, in transito nel segno alleato con questo armonico aspetto di sestile...

Meno compiaciuto dagli influssi della congiunzione Marte-Plutone, ma non meno strettamente legato a queste configurazioni, è il Segno dell’Ariete. L’Ariete si trova svantaggiato dal transito di Marte in capricorno in quanto va a formare un aspetto dinamico di quadratura col suo stesso governatore, posizione non congeniale alla sua natura combattiva, che per quanto non ammortizzi questa sua tendenza ma anzi la incita, al tempo stesso gli pone come un freno nelle “battaglie” che si troverà a intraprendere. L’Ariete insolitamente si sentirà in difficoltà nel combattere le sue “battaglie quotidiane”, vedrà che dovrà impegnarsi nelle sue azioni con maggiore energia, e certamente non si tirerà indietro, ma anzi più attratto nella sua natura intraprendente. La presenza di Urano nel suo segno lo incita maggiormente in azioni impulsive, decise anche improvvisamente e messe in atto velocemente, ma Urano in Ariete si trova in aspetto dinamico di quadratura col Transito di Marte in Capricorno congiunto a Plutone: quindi la sua tendenza a eventualità impreviste, avrà la funzione di ulteriore ostacolo che mentre lo ostacola con eventi inaspettati, incita l’Ariete ad reagire assecondando la sua natura. L’Ariete dovrà porre attenzione alle dinamiche di Urano, tenendo i riflessi pronti e agilità a scansarle come in una sorta di slalom, o ad affrontarle con azioni non troppo veloci e impulsive senza un minimo riflessione come Urano predispone, al fine di evitare che queste sue azioni vadano in “frantumi”.      

Tra i segni meno colpiti dal dinamismo Marziano vi è in apparenza il segno del Toro, in apparenza in quanto Marte entrando in capricorno si pone in armonico aspetto di trigono, ma per gli aspetti dinamici del pianeta in congiunzione a Plutone, e il dinamismo dell’opposizione a Saturno in Scorpione, il segno del Toro potrebbe essere coinvolto da stati d’ansia, in determinate circostanze dissonanti con se stesso, e in cui dovrà impegnarsi notevolmente per ristabilirne l’equilibrio, che i transiti predispongono ma non senza fatica per il suo raggiungimento.


Il segno dei Pesci pare quasi essere esente dagli aspetti dinamici di questo Transito: Marte in Capricorno si pone in armonico aspetto di trigono e il segno dei Pesci si sente sicuro delle sue azioni, sente di potersi affidarsi ciecamente alle sue innate intuizioni caricate dall’energia intraprendente di Marte. Il pesci sogna, e nei suoi sogni immagina e vede la realizzazione dei suoi stessi sogni, in sintonia e perfetto equilibrio con se stesso. Le sue facoltà percettive vedono e prevedono, e gli aspetti planetari in atto sono benevoli, deve solo porre attenzione che un’eccessiva immaginazione non lo ponga in circostanze dove le sue stesse percezioni potrebbero “stravedere” un esito illusorio.


Il segno del Granchio può essere quello che risente maggiormente degli influssi dinamici dell'intera configurazione. Il Transito di Marte in Capricorno, il pianeta dell’azione si pone opposto a se stesso, già di natura poco combattivo anche se dall’apparenza dura e tenace, ma interiormente profondamente sensibile. Quindi più che in uno stato d’animo alterato, può sentirsi melanconico, specie se negli eventi recenti è stato costretto inaspettatamente a cambiamenti radicali nella sua vita, che non avrebbe mai voluto cambiare perché considerate le sue “radici” e quindi inaccettabile estirparle. Gli effetti del Transito possono far sentire il segno del Granchio molto provato nella sua sensibilità, già messa a dura prova da eventualità inattese che lo hanno lasciato frastornato e perplesso, per la sua alta considerazione di determinati valori della sua vita che ha visto sfumare.


Il segno della Bilancia rientra, insieme al Granchio, nei segni più colpiti dall' aspetto fortemente dinamico della configurazione astrale, con la quadratura di Marte in Capricorno e la sua conseguente congiunzione a Plutone, la Bilancia si trova a combattere una “guerra” con se stessa scaturita da eventi dinamici e imprevisti che hanno portato un profondo cambiamento nella sua vita. L’effetto dinamico di Marte-Plutone in quadratura a Urano in Ariete, dinamico in quanto opposto al segno della Bilancia mette in evidenza le contrarietà da affrontare generate da eventi non previsti che possono essere stati sia fortuiti sia causati da azioni impulsive e irriflessive di Urano in Ariete opposto, e dettate dalla troppa sicurezza in se stessi da Plutone in Capricorno. L’azione armonica della congiunzione Marte-Plutone in aspetto di sestile a Saturno in Scorpione, impone al segno della Bilancia di affrontare gli effetti dinamici con razionalità e responsabilità.


Il segno della Vergine non risente di effetti dinamici, il transito di Marte in Capricorno volge benefico con un armonico aspetto di trigono, segno favorito in qualsiasi azione voglia intraprendere, e con la congiunzione Marte-Plutone in special modo nelle azioni che si vogliano intraprendere in conseguenza a eventuali recenti cambiamenti. E’ possibile che a causa di cambiamenti imprevisti il segno della Vergine abbia dovuto affrontare delle perdite in determinate situazioni, in questi casi non è stata certo la razionalità a mancare e il senso di responsabilità. Ora è tempo di agire concretamente, ogni azione intrapresa sarà ben gestita e costruttiva.


Al segno del Sagittario l’entrata di Marte in Capricorno infonde una nuova forza, questo segno avrà la capacità di saper affrontare con decisione ostacoli e problematiche che può incontrare e saper intraprendere le azioni adeguate per affrontarle, anche se tali problematiche possono essersi verificate quanto meno se l’aspettava, il segno del Sagittario saprà cogliere il lato migliore di ogni evento inatteso e volgerlo a suo favore.


L’Aquario saprà sfruttare con intelligenza le occasioni che si presentano, anche se il dinamismo della congiunzione Marte-Plutone in quadratura a Urano in Ariete, potrà far pensare a eventi dinamici inattesi, per l’Aquario potranno essere vere e proprie opportunità donate dall’armonico sestile di se stesso con Urano suo governatore dal segno dell’Ariete. Potrebbero verificarsi difficoltà impreviste a realizzare determinati obiettivi, ma nel caso dell’Aquario questo segno se la saprà cavare benissimo.


I cambiamenti che possono essere avvenuti nel segno dei Gemelli, possono aver lasciato questo segno un po’ destabilizzato nel suo equilibrio psichico. Il transito di Marte in Capricorno spinge il segno dei Gemelli all’azione più pratica che intellettualizzata. Nella vita di tutti i giorni sarà bene che il Gemelli adotti un’intraprendenza più decisa nelle azioni, anche rapida come spesso preferisce, ma basata su un pensiero razionale realizzabile piuttosto che su un’idea intellettuale o intuitiva che potrebbe rivelarsi un’utopia più difficilmente realizzabile.


La posizione planetaria di Marte in Capricorno non si può definire del tutto congeniale al segno del Leone, abituato com’è a posizioni di comando, la congiunzione Marte-Plutone potrebbe metterlo in circostanze da dover cambiare certe sue direttive. Diciamo che farà “buon viso a cattivo gioco”, elaborando intellettualmente gli eventi circostanti e volgendoli a proprio favore. La sua forza sarà la sua calma apparente indipendentemente da ciò che gli accade intorno.

P.S. Inutile dire che si tratta di valori generici che non possono sostituirsi alla lettura profonda del tema pesonale che può presentare variazioni sensibili alle dinamiche qui proposte solo in chiave archetipica riferita esclusivamente ai segni solari.

Naviga verso:

banner-logica-cosmologica 

Monitoraggio Personale sul nadir