UN SATURNO DI TROPPO...CONTRO BIG PHARMA...!!

“Se ti sta a cuore il tuo cuore fallo proteggere dal tuo medico contro i rischi di infarto, chiedigli il Lipitor“, si può sentire nello spot publicitario del Lipitor...

COLESTEROLO: LE STRATEGIE PER ALLARGARE IL MERCATO DEI FARMACI

Finalmente, e ancora non riesco a credere ai miei occhi ne alle mie orecchie, ho ascoltato su RAI 3, sottolineo la RAI, una serie di dichiarazioni esplosive che solitamente non si sarebbero neppure potute immaginare..., nel sentirle da emittenti storicamente "codificate" alla logica del potere (anche Rai 3 ne è parte integrante da anni nonostante la "finta" nomea popolare...) al punto che ancora dubito di averle ascoltate veramente (peraltro siamo in una Matrix, è bene non dimenticarlo mai..!!).

 

Colesterolo: il terrore indotto dalle lobbies farmaceutiche...: ECCO LA NOTIZIA, difficile da dire in una emittente ufficiale nazionale..

Le lobbies delle case farmaceutiche inducono terrore nei consumatori per aumentare i propri ricavi. È quanto denunciato da Silvio GARATTINI, fondatore dell’istituto di ricerca Mario Negri in merito all’allarmismo fatto sul colesterolo..udite, udite o meglio leggete, leggete: “C’è una seconda strategia, HA DETTO LO SCIENZIATO, che anche quella vira ad aumentare i consumi, ed è quella di giocare su quelli che si considerano i livelli di normalità. Il problema riguarda il colesterolo: una volta la colesterolomia normale era considerata 240, poi è diventata 220, poi è diventata 200 e adesso, si dice, bisogna avere il colesterolo più basso possibile“. Lo scienziato ha spiegato che l’ipercolesterolomia è diventata “una delle principali paure per la salute di milioni di persone, le quali, spaventate dal rischio di infarto si sono riversate in farmacia, facendo diventare il Lipitor, con vendite per 10 miliardi di dollari l’anno, il farmaco con obbligo di ricetta medica più venduto di tutti i tempi“.

Comprendo che di per se la notizia non è così innovativa in quanto, almeno per coloro che hanno un po di sale in zucca, non si può trattare di una informazione ne nuova ne straordinaria, perchè, se ancora non si è capito che siamo immersi in un mondo falcidiato dagli interessi delle multinazionali e dalle lobbies conseguenti, veri comandanti del potere politico mondiale, significa che siamo messi male di "comprendonio", così proferiva mio nonno, molto poco simbolicamente ma sufficentemente schietto nella sua durezza esplicativa. La notizia straordinaria è che una rete nazionale ufficiale, non un blog o un canale privato, abbia trasmesso questa VERITA' ufficialmente, dichiarata inoltre da una personalità scientifica di riconosciuto rispetto nel campo medico. Si siamo al redde rationem come spesso ho detto in questi anni di cambiamento epocale imposto dai moti planetari checchè la gente comune non intenda come veridico questo linguaggio..!!

Il vero problema è che i consumatori non vengono informati adeguatamente, infatti il colesterolo alto c’entra molto poco con il rischio di infarto.Recentemente sono stati pubblicati due studi che indicano che questi farmaci possono abbassare il livello di colesterolo, ma non riducono il rischio di problemi cardiaci. È questo è incredibile se pensiamo che sono stati spesi centinaia di migliaia di dollari in pubblicità per indurre la gente a pensare che questo, il lipitor, era il farmaco giusto per chi era a rischio di infarto“, ha spiegato un esperto del settore alle telecamere Rai....E questo non è l’unico stratagemma utilizzato dalle lobbies farmaceutiche, infatti “la strategia per allargare il mercato dei farmaci non è solo quella di rivolgersi alle persone con rischi cardiaci, ma anche di considerare a rischio le persone semplicemente con colesterolo alto“. Negli anni ’90, secondo le direttive degli istituti nazionali per la salute, 13 milioni di americani avrebbero avuto bisogno di curarsi con le statine per abbassare il colesterolo. Nel 2001 una commissione di esperti ha riformulato queste direttive facendo salire il numero a 30 milioni. Nel 2004, spiega il servizio di Rai Tre, un’altro comitato di esperti ha aggiornato ancora le direttive: oggi sono 40 i milioni di americani che avrebbero bisogno di curarsi per abbassare il colesterolo: “Ci sono disturbi che vengono veramente commercializzati, dei quali fino a poco tempo fa nessuno aveva mai sentito parlare. Per esempio il disturbo d’ansia sociale, prima avrebbe potuto essere definito ‘timidezza’, mentre oggi viene diagnosticato e ci sono farmaci specifici per combatterlo“, ha concluso l’esperto...!!!
 
ASTROLOGICAMENTE PARLANDO siamo all'epilolgo della quadratura di Saturno in Scorpione all'asse dell'apparato circolatorio Leone-Acquario. Giorni fa, vi voglio ricordare, è esplosa un'altra bomba con la dichiarazione altrettanto straordinaria che LA POSIZIONE ASTRONOMICA DEL PIANETA TERRA INFLUENZA L’ORGANISMO UMANO...rilasciata, anch'essa "incredibilmente" e straordinariamente, dal dr.Paolo Sassone Corsi, direttore del Center for Epigenetics and Metabolism della University of California Irvine (Usa), alla cerimonia di apertura dell’anno accademico 2014/2015 dell’Università Roma Tor Vergata: quale migliore platea per siffatta affermazione....? Affermazione che, badate bene, ha significati profondi che toccano il dettato principale della logica astrologica, anche se viene accuratamente tenuta fuori dalla comunicazione ufficiale.  

Il cuore e l’apparato circolatorio sono adeguatamente rappresentati dal Leone e dal suo dirimpettaio Aquario-circolazione venosa, che stando alla complementarietà tra gli opposti, mai scindibile in astrologia, come professo da sempre, questo ultim, l'Aquario, rappresenta un “ritorno venoso”, significatore specifico delle arterie quale è, così mettendo in perfetta omeostasi l’equilibrio del circolo arterioso smosso da quella pompa inesauribile che è il cuore-Leone. In questa estenuante ed infinita dialettica l’apparato circolatorio risulta essere un sistema determinante per consentire e mantenere la vita in quanto è il trasportatore instancabile del sangue, dell’ossigeno e del nutrimento a tutti i tessuti e a tutti gli organi del nostro corpo consentendo le successive reazioni chimiche di cui l’essere umano usufruisce per vivere e sopravvivere. Ma il suo compito non termina con questo moto continuo nel senso che il moto circolatorio mentre da una parte, diciamo positivamente, attiva i nostri organi e li rende vivi, dall’altra, e qui “casca l’asino” (consentitemi questo tipo di linguaggio .. ),  delle case farmaceutiche, opera un ulteriore lavoro determinante ed efficace: nel suo continuo fluire, infatti, permette ulteriormente di raccogliere, come agisce qualsiasi sistema di raccolta di rifiuti organizzato per la società, le scorie, i residui che vengono scartati e che dovranno essere eliminati tramite i reni (Bilancia, esaltazione di Saturno), polmoni e fegato, governati da Giove che è compagno di saturno nel ciclo del sociale che li riguarda da vicino. Pertanto inevitabilmente anche un ignorante comprende come siano comprese e interessate arterie, vene (Aquario) e soprattutto il cuore (Leone).
Quindi si può comprendere bene come questo Saturno, in transito d’epilogo in Scorpione, ormai presente da 2 anni, stia “ripulendo” tutto il sistema che insiste sulle significanze cardiocircolatorie investendo in quadratura sia il Leone che l’Aquario, così consentendo una visione più socialmente corretta (Saturno agisce, come detto, in sinergia continua con Giove nel sociale dell’uomo..), si direbbe "politically correct", delle storture medico-farmaceutiche perseguite in questi terribili anni di nefandezze d'ogni genere, connesse al dio denaro, in riferimento all’apparato sanguigno dell’asse circolatorio Aquario-Leone.

Pertanto l'anima dei tempi pervasa del CAMBIAMENTO EPOCALE imposto da Plutone in Capricorno, tra l'altro appoggiato in Sestile, con una più che significativa Mutua Ricezione, proprio dal Saturno scorpionico che inevitabilmente sta cercando giustizia nei nascondigli più reconditi dell'animo sociale (riferimento preciso ai governanti politici e a quelli economico-finanziari che nulla hanno a che fare con le dinamiche di cura e di guarigione che certe lobbies dovrebbero rappresentare) e impone limiti anche a chi comanda, quando il suo compito ufficiale si è esposto al tradimento e al cambiamento di linea corretta da seguire. Quando cioè il suo comando non è stato lungimirante e illuminante, come si conviene ad un rappresentante di un popolo (di qualsiasi popolo...), in misura dell'uomo che dovrebbe costantemente rappresentare. Come sappiamo è avvenuto e sta avvenendo l'esatto contrario da troppi anni: quindi le storture, le frodi, le violenze e qualsiasi altra nefandezza stanno emergendo grazie all'azione combinata dello scardinante Urano arietino in quadratura crescente su Plutone in Capricorno e del sestile, propulsivo giustizia, di Saturno, che, come sua natura vuole, sta bloccando con la sua rigidità le INGIUSTIZIE INGIUSTE, facendo emergere dal profondo dell'animo rigurgiti di coscienza (Saturno in Scorpione..) evidentemente a chi ne ha approfittato in tanti anni, usufruendo e abusando illegittimamente del suo ruolo sociale preminente, se, come è certamente accaduto, ha disseminato ingiustizia e sopraffazione tra le genti a lui sottoposte.

LE  NOTIZIE STANNO VENENDO A GALLA...anche tramite chi era impensabile che le trasmettesse, solo fino a poco tempo fa: il "nascosto" non sarà più nascondibile..., se mi si consente il giochetto di parole, con questi pianeti forti in azione tra loro (in aspetto si dice astrologicamente..parlando..) che, come nel caso di Saturno, sono all'epilogo (a fine dicembre se ne va dallo Scorpione..) del loro mandato: il grande vecchio, con la sua falce inesorabile, vuole e cerca una sistematica ed edificante ri-pulitura....dei contenuti e delle scorie impudridite dai comportamenti indegni e indicibili, per certi versi allucinanti, di certi personaggi e di certe potenze politico-lobbistiche.., per default, direi, di natura fraudolenta..!!!

Roma 27.11.2014

Claudio Crespina 

Naviga verso:

Logica Astrologica 

Ultime dal Blog

Monitoraggio Personale sul nadir