LA "CONSUETA" MORTE..INCIDENTALE....!!!


INVENTA L'AUTO AD ARIA: POCO DOPO SI SUICIDA...Il CEO di Tata Motors si suicida poco prima del rilascio della sua auto ad aria.
La causa è collegata alla famosa sindrome dell'euforia....ahahahah!!! Mi viene da riderci su per ammporbidire i nervi...

CLASSICO ESEMPIO DI DIVERSA
INFORMAZIONE

Il Ceo della casa automobilistica indiana Tata Motors, Karl Slym (51 anni), è morto a Bangkok in Thailandia. Lo ha annunciato il gruppo automobilistico indiano. Karl Slym, 51 anni, era nella capitale thailandese per partecipare a una riunione del Consiglio di Amministrazione di Tata Motors Thailandia Ltd
 
NON CI MERAVIGLIAMO PIU' DI CERTE NOTIZIE MA LA SOTTOLINEATURA CHE VI PROPONGO E' LEGATA AL PRINCIPIO DI QUANTO SIA TENUTA IN CONSIDERAZIONE LA NOSTRA CAPACITA' INTELLETTIVA.....Agli occhi dei potenti siamo solo dei poveri coglioni... POTREMMO VIVERE CON NULLA DA SECOLI IN REALTA' E PER LO SMODATO EGOISMO DI POCHI SIAMO COSTRETTI IN SCHIAVITU', RIDOTTI ALLA FAME E ALLA SETE IN MOLTE PARTI DEL MONDO....
I NOMI SONO SEMPRE GLI STESSI......

E' stata rilasciata alla fine del 2013 ed è arrivata nei primi mesi del 2014. Ma non è un sogno, tanto è vero che alcuni paesi hanno già pianificato di tassare l'aria come la Gran Bretagna o l'Australia. L'amministratore delegato della società è morto tre giorni prima del lancio sul mercato. Ufficialmente si è suicidato..!
L'Air Car, sviluppato dal team di ex-Formula 1, l'ingegnere Guy Negro della MDI con sede a Lussemburgo, utilizza aria compressa per spingere i pistoni del motore e spostare la macchina. L'Air Car, chiamata il "Mini CAT" potrebbe costare circa 365.757 rupie in India o 8177 $ cioè 5225 €.

Il CAT Mini è un semplice veicolo urbano molto leggero con un telaio tubolare, un corpo in fibra di vetro che è incollato e non saldato, oltre ad essere alimentato ad aria compressa. Un microprocessore è utilizzato per controllare tutte le funzioni elettriche della vettura. Un piccolo trasmettitore radio invia istruzioni alle luci, agli indicatori di direzione e a tutte le altre apparecchiature elettriche sulla vettura. In realtà non molte. La temperatura dell'aria pulita espulsa dal tubo di scarico è tra i 0 e i 15 gradi sotto zero e questo la rende adatta per un uso interno come sistema di raffreddamento e senza la necessità di gas (AC) o di perdere potenza durante l'utilizzo. Non ci sono chiavi, solo una scheda di accesso che può essere letto dalla macchina dalla propria tasca. Secondo i progettisti, il consumo è inferiore alle 50 rupie (1 € = 69 rupie) per ogni 100 km, si tratta di un decimo del costo di una vettura a benzina.

Il suo chilometraggio è circa il doppio di quello della vettura elettrica più avanzata, un fattore che lo rende una scelta ideale per i conducenti urbani. La vettura ha una velocità massima di 105 km/h (perfetto dal momento che non deve superare i 90 o addirittura 70 chilometri all'ora e i 50 in città) o 60 MPH e con questa velocità di consumo hanno un'autonomia di circa 300 km o 185 miglia. Per rifornire la macchina si necessiterà di stazioni di servizio adeguate con compressori d'aria speciali. Per fare il pieno serviranno solo due o tre minuti con un costo ridicolo di 100 rupie (1 € = 69 rupie). Questa vettura può anche essere rifornita a casa propria; in quel caso il rifornimento impiegherebbe circa 3-4 ore, ma può essere tranquillamente fatto durante le ore notturne. La vettura in oggetto quindi sembrerebbe quasi essere troppo funzionale e con i costi troppo contenuti per essere reale. Inoltre non dobbiamo dimenticare che potremmo finalmente respirare aria urbana pulita.
Resta da chiedersi quindi, quali saranno le contromosse delle compagnie petrolifere e se gruppi di pressione e uomini di potere tenteranno di avere l'ultima parola. Resta da capire cosa useranno come giustificazione, i governi occidentali, per non registrare questo veicolo in Europa e Nord America.

LE INDAGINI DELLA POLIZIA

Dopo la morte del costruttore capo della Tata Motors di Bangkok, che cadde dal 22 ° piano dell'hotel, la polizia ha detto Lunedi che hanno trovato quello che sembra un biglietto d'addio nella sua stanza.

Mentre Karl Slym, 51 anni, si trovava nella capitale thailandese per partecipare ad un consiglio della Tata Motors Ltd. Thailandia, il suo corpo è stato trovato Domenica su un balcone al 4 ° piano del Shangri-La Hotel, dove si trovava. "Inizialmente, possiamo solo supporre che si sia suicidato , ha detto la polizia nella persona del tenente colonnello Somyot Boonnakaew. La finestra era piccola e ha dovuto fare uno sforzo notevole per passarci attraverso. " La lettera di presuntto suicidio, che si trovava nella stanza, è stata inviata per analisi e soprattutto per verificare che sia la sua calligrafia.

La polizia ritiene che una donna era con il CEO nella stanza al momento della sua morte, ma ha detto di essere troppo "scioccata" per rispondere alle domande degli investigatori.

Domenica, la casa automobilistica ha annunciato che il suo CEO è stato ucciso in una caduta, mentre la stampa indiana ha dichiarato che aveva perso l'equilibrio prima di cadere nel vuoto. Karl Slym era a capo della Tata Motors nel 2012 ed era il responsabile per le operazioni in India e nei mercati internazionali, fatta eccezione per Jaguar e Land Rover. Laureato all'Università di Stanford, è stato in precedenza vice presidente di una joint venture della General Motors in Cina , SGMW e presidente di General Motors in India.
La grande Corce Cardinale in azione anche in questo caso trattandosi di un Capricorno del 5 gennaio del 63 ma mancano dati certi...(l'ora di nascita è introvabile..) in più collegato alla Capricorno India.

Roma, 10.02.2014  

Dr. Claudio Crespina                                                

Naviga verso:

Logica Astrologica 

Ultime dal Blog

Monitoraggio Personale sul nadir