Corso D'Astrologia

PROVIAMO A DEFINIRE L'ASTROLOGIA  di Claudio Crespina

 

L'Astrologia è un linguaggio simbolico che evoca la storia e i suoi meccanismi.

          Essa, lontano dall'essre l'unica legge che possa spiegare la realtà,  vero problema degli scienziati di tutti i tempi, tramite il suo corretto uso, vuole essere una ricerca che colleghi il mondo personale e interno della psiche a quello collettivo ed esterno degli eventi e dei fenomeni fisici.Lo studio dell'astrologia necessita di uno spazio proprio, che non falsi la sua prospettiva, che non alteri il suo punto di vista, che non neghi la sua esistenza. L'astrologia, dipinta dagli storici, non è altro che un'accozzaglia di superstizioni obsolete, essa invece è ed ha, un sapere che funziona al di fuori dei limiti della ragione discorsiva e del pensiero dualista, al di là della semplice interpretazione del visibile a partire da sollecitazioni mentali, e che nasce da un ricorso a una ragione più vasta, da un'apertura dello spirito a tutto il potenziale psichico. L'Astrologia si occupa della continua relazione che esiste tra un individuo, persona o essere vivente animato e inanimato, e l'Universo che lo circonda.

          Pertanto si evidenzia una correlazione determinante : l'organismo umano individuale,  col suo primo respiro entra, in modo "autonomo", in contatto con l'Universo e con tutti i corpi celesti,che girano intorno a lui ininterrottamente e ciclicamente.

          Niente nello universo è fisso e costante, ma in realtà tutto si muove e parla, anzi.... urla!!!!

          E' evidente che tale continuum di moto sarebbe senza significato se non si fosse trovata una struttura di riferimento che, come l'essere, sia "relativamente stabile", per dirla come D. Rudhyar; e l'Astrologia, ha appunto, la sua struttura "relativamente stabile" di riferimento: lo Zodiaco.

          L'astrologia e le sue tecniche d'indagine sono gli strumenti adatti a farci intuire il senso della nostra Totalità perduta: il ricordo universale del giardino dell'Eden e il desiderio di ricrearlo, sono la prova che la cacciata dell'Uomo dal Paradiso lo ha portato ad uno stato unitario e indifferenziato, che viola il concetto primario di unione nella Totalità da cui tutto proviene. È essenziale comprendere che l’Astrologia non può essere soggetta a derisioni o denigrazioni superficiali per il solo fatto che afferma di poter “prevedere le cose”, bisognerebbe capirne il profondo significato mantenedo un giusto e corretto rispetto. In realtà la previsione astrologica è spesso confusa e lucrata perché nessun metodo, in quanto tale, può predire il futuro, visto che il futuro non si presta a predizione ma a conoscenza e l’astrologia porta l’astrologo a conoscere il divenire attraverso lo studio della meccanica celeste e delle simbologie cosmiche, questo conduce alla conoscenza e apre quindi la visione consapevole di ciò che può divenire. Tutto ciò non è predizione del futuro anche perché “futuro” come “presente” e “passato” sono costanti convenzionali inventate dall’uomo visto che il TEMPO si presta più ad un concetto di circolarità, come il cerchio zodiacale, o meglio si presta più a relatività, come il grande EINSTEN fece notare. Dopo tutto “eadem sunt omnia semper, nec magis id nunc est neque erit mox quam fuit ante”, tutte le cose sono sempre le stesse, né quello ora è né sarà in seguito più di ciò che fu prima (De Rerum Natura, Lucrezio)....

          Il fattore comune alle scienze tutte (Astrologia, Fisica, Psicologia Arte, Astronomia, Chimica ecc..) è il TEMPO, che è elemento essenziale per tali discipline: Einstein correlò materia, energia e tempo, in sincronia con gli approfondimenti di Freud e Jung che correlavano la psiche e la fisiologia.

          La relativtà einsteiniana indicò che il tempo, appunto, è circolare, come la curvatura dello spazio: l'universo comincia con un "evento" e procederà fino a terminare in un "evento", esattamente come la vita di un uomo, poichè lo spazio e il tempo sono un..... continuum.

          Jung, intuì analogamente l'esistenza d'informazioni che "precedevano" l'esperienza individuale - l'inconscio collettivo - cioè una storia di tutti gli uomini trasmessa tramite archetipi, sogni, visioni e altri meccanismi inconsci: l'esistenza dà accesso alla totalità, così come l'inconscio collettivo dà accesso alla psiche universale.                                                vortice temporale

          Le memorie dell'intero universo, dello spazio e del tempo, sono in ognuno di noi per essere finalmente tradotte tramite simboli e linguaggi comprensibili universalmente.

Ora bisogna sapere che poiché nell’Universo tutto è in movimento, per poter definire il moto di un oggetto qualsiasi è indispensabile fissare un sistema a cui fare riferimento cioè stabilire rispetto a che cosa questo moto deve essere esaminato. A seconda di come si scelga il sistema di riferimento, si ottengono valori diversi degli spostamenti degli oggetti in movimento: quando, ad esempio, prendiamo in esame lo spostamento di un’automobile, consideriamo ferma la Terra, anche se sappiamo che in realtà essa gira su sé stessa e si muove intorno al Sole. Se invece che la Terra, considerassimo fermo il Sole, i movimenti della nostra automobile lungo la strada risulterebbero più complessi, ma non per questo errati. In altri termini, il sistema eliocentrico non deve essere ritenuto più preciso di quello geocentrico, ma solo più comodo; pertanto, il voler ritenere la Terra fissa al centro dell’Universo non è in sé un errore né una scelta che possa portare a risultati inesatti.

          L'osservatore esterno che guardasse il sistema solare nel tempo, lo vedrebbe come un brillante filamento centrale, a forma di spirale, circondato da altri piccoli filamenti colorati, che ruotano anch'essi intorno, formando un'altra spirale.

          Questo spettacolare insieme, di Sole, Luna e pianeti, contribuisce a formare una immagine spettacolosa e ineguagliabile di luce concentrica che, nella sua interezza viaggia nel tempo con una forma a spirale cilindrica che, stilizzandola, potrebbe assomigliare ad un grande imbuto che si muove nel tempo ininterrottamente, in quanto tutti i corpi celesti si muovono ta loro, allontanandosi alla velocità della luce. 

          Mi piace pensare a questo imbuto gigantesco come ad un calice, un grande e fulgido calice (Graal...), che raccolga nel suo grembo materno, intrisi nel liquido amniotico cosmico, tutti i simboli e le tradizioni (Astrologia....), dove, alla nostra nascita, ci immergessimo, come fonte battesimale, assorbendone i significati profondi; e che, alla fine dei nostri giorni terreni, sazi e.......  "intelligenti"...... disciolti in quel vortice d'acqua furente, esalando l'ultimo respiro, ci sentissmo pronti per poter..."ri-vedere"... finalmente!!!

 

C I C L O  della   M A N I F E S T A Z I O N E -   -    -  ARGOMENTI DEL CORSO

1° STEP:  Conoscenza e approfondimento della storia della astrologia. La tradizione. Cenni d'Astronomia.Segni, pianeti, case: domicili,esaltazioni, esili e cadute.
toro 2° STEP:  Il mito e gli archetipi: schemi rivelatori in astrologia. Il senso del ciclo come archetipo primo della "manifestazione": il rapporto di luce tra il Sole e la Luna come archetipo ciclico assoluto.    
Gemelli 3° STEP : 4 Elementi, 3 Modalità, 2 Emisferi (nord-sud // est-ovest). Logica del Numero e delle Armoniche.
Granchio 4° STEP: Costruzione del Tema Natale. Gli angoli come motori energetici: Ascendente-Discendente; Mediocielo-Fondocielo.
5° STEP: Il Nadir come Sezione dell'essenza,  prima casa dell'anima spirituale: vita e morte inerenti al concetto di Profondità

*Vedi spiegazione alla sezione IL NADIR : i suoi significati ancestrali e i suoi parametri astrologico-psicologici

6° STEP: Assi zodiacali come sintesi della dualità opposizione- complementarietà.
7° STEP: Configurazioni astrologiche. Il simbolo costellato: I blocchi, le frustrazioni, i complessi. Dall'Alchimia alla Psicologia come analisi del profondo. 
8° STEP: Tecniche previsionali. Transiti, Progressioni secondarie, Armoniche,Rivoluzioni solari,Oraria,Monitoraggio.
9° STEP: Vertex e Antivertex: asse dell'anima come asse relazionale del simbolismo del Nadir.
10° STEP: Simboli significativi. Nodi Lunari e Planetari, Lilith, Kirone e Punto di Fortuna.
11° STEP: Tema Astrocartografico. Tema dello spazio locale. Le culminazioni planetarie.
12° STEP: Aspetti quantistici della decodifica del tema. Controintuizione e Movie psichico.

Naviga verso:

banner-logica-cosmologica 

Monitoraggio Personale sul nadir