UN ALLINEAMENTO SPETTACOLARE

C'E' UNA LINEA MARCATA DI LUCE IN CIELO ...SEGUIAMOLA...

LA LUNA DA IERI NOTTE IN POI FUNGERA' COME "MASCHERA" DEI VECCHI CINEMATOGRAFI CHE CI ACCOMPAGNAVA, ILLUMINANDO LA STRADA, AL POSTO LIBERO..
BASTA SEGUIRNE IL FASCIO LUMINOSO CHE ILLUMINERA' DI VOLTA IN VOLTA UNO DEI PIANETI IN ALLINEAMENTO...

LO SPETTACOLO COMINCIA...

Come già comunicato saranno ben cinque i pianeti allineati che sarà possibile osservare dagli ultimi giorni di gennaio fino alla metà di febbraio nel cielo del mattino.

A rendere lo spettacolo più accattivante è il movimento della Luna su questa immaginaria linea di pianeti: La Luna, si sa, fa avvertire cambiamenti di umore e produce effetti a livello inconscio illumina di volta in volta le nostre forze archetipiche, prodotti formanti il nostro inconscio collettivo...

Dalla fine di gennaio,quindi, la Luna potrà essere usata come guida per l’osservazione dei pianeti in allineamento: infatti dal 29 di gennaio piano piano si sposterà vicino ad ogni pianeta, permettendo con facilità l’individuazione degli stessi. Il 28/29 gennaio sarà vicina a Giove, il 1° febbraio, all’ultimo quarto, sarà a fianco di Marte. Il 4 febbraio sarà vicina Saturno, per poi affiancarsi a Venere il 6. Una sottilissima falce di Luna sarà appena sotto Mercurio il 7...

 

Di significato analogico particolare questa danza d'accompagno planetario di cui approfondirò l'evento non comune. Si tratta di Giove in Vergine, Marte in Scorpione, Saturno in Sagittario, Mercurio e Venere in Capricorno che m'ispirano la precisa sensazione di una indicazione specifica al cambiamento ormai ineluttabile: parlano un linguaggio trasformativo per l'umanità intera: l'immagine che mi è balenata è quella tipica della pista d'atterraggio degli aerei...Questo allineamento planetario vuole indicarci una via da seguire, appunto per atterrare con sicurezza e non al buio in cui siamo immersi, dove invece in molti stanno camminando..Dobbiamo superare i limiti che ci siamo imposti per ansia, per paura, per oppressione..perchè tutto sta cambiando attorno a noi e sta a noi rendercene conto, illuminati dal fascio della madre Luna...

E’ abbastanza usuale trovare, Venere, Marte, Giove e Saturno a caratterizzare, in molteplici configurazioni, la volta celeste nelle prime ore del giorno, non ancora completamente rischiarata dalla luce del Sole, ma è la presenza di Mercurio che, seppur basso sull’orizzonte, a sud est, rende raro e spettacolare il cielo dei prossimi giorni prima dell’alba. Dopo di esso, spostando lo sguardo verso ovest e salendo leggermente, troviamo Venere, poi Saturno, Marte e, più distante ma sempre alquanto basso sull’orizzonte, Giove. Nel primo periodo di osservabilità del fenomeno Mercurio sarà il più basso sull’orizzonte, e anche il più pallido, per salire sempre più fino ad arrivare ai primi di febbraio ad essere appena sotto Venere.
I cinque pianeti saranno di nuovo osservabili tutti insieme, ma nel cielo notturno, nell’agosto prossimo.

30/01/2016


DR. CLAUDIO CRESPINA

 

Commenti (0)

500 caratteri rimanenti

Cancel or

Naviga verso:

Logica Astrologica 

Ultime dal Blog

Monitoraggio Personale sul nadir