LA STORIA VA RISCRITTA...!!

LA STORIA VA RISCRITTA...!! o l'indegna civiltà religiosa della Chiesa Vaticana.

 

L'ANTROPOLOGO SEMIR OSMANAGICH: "LA STORIA UMANA E' TUTTA UNA MENZOGNA E NE ABBIAMO LE PROVE INCONFUTABILI!"

LA STORIA VA RISCRITTA. LO DICO ALMENO DAL 1980 QUANDO HO COMPRESO INCONFUTABILMENTE LA POTENZA ATTUATIVA DEL CODICE ZODIACALE, (meglio Astrologico) applicato funzionalmente alla natura umana, consegnandomi valori decisivi, sconosciuti ai più, che, pensai in quegli anni di ricerca forsennata, aprirmi inizialmente la strada del dubbio sulle informazioni che ci venivano date senza soluzione di continuità, successivamente la certezza della loro infondatezza sistemica e storica. La pensai veramente grossa....:                                 

il Potere ecclesiastico, è il vero e unico potere dell’umanità e sull'umanità, in qualunque modo lo si intenda “religiosamente” parlando, accorpando in se quello politico (Vedere patto di Nicea 325 d.c), quindi tutto il resto a lui direttamente dipendente, l'economia, la scienza, l'insegnamento, l'informazione, la filosofia, l'indottrinamento, esso ci ha volutamente illuso e ingannato. Come, direte..? Oltre al suo deliberato “gioco” sul’esistenza o meno di dio (assolutamente inesistente: almeno quel dio chiamato a testimonianza dell’uomo, sospeso fuori da esso, che uccide il figlio per…”salvarci”…!!! IL PRIMO CLAMOROSO INGANNO, per “infangarci”, quindi colpevolizzarci, di un delitto mai commesso) la Chiesa e i suoi ambigui rappresentanti, ci hanno ingannato (e ne sono rimasti ingannati anch’essi…: qualcuno di loro, pochi, lo è in buona fede.. ), inoltre, consegnandoci, passo dopo passo una realtà virtuale, (di cui oggi è chiarissimo il termine, tecnicamente illeggibile altrimenti), comunque passata col contagocce: la cosiddetta “realtà” scientifica, le “parcellizzate migliorie” della scienza…!!! Tutti quei “giochetti”, costosissimi peraltro in uscita, come novità, “rincoglionenti” la libertà del cervello umano legati alla parola illusoriamente fuorviante: progresso..!! Il loro progresso non il nostro. Ci mandano da una parte, ci distraggono come si fa coi bambini,  perché non vogliono farci comprendere la reale portata del nostro vero dio, il divino interno a noi: il legame straordinario PENSIERO-CERVELLO. Come il grande Gaber raccontò nel suo, quello sì, avveniristico, “POLLI D’ALLEVAMENTO”, siamo assolutamente accecati dagli illusionismi di questi “Re Magi”, più magi che re, che neanche il miglior professionista della storia, Houdini, uno dei più famosi illusionisti ed escapologi della “magia” conosciuta, reso celebre dalle sue fughe impossibili, è in grado minimamente di eguagliare coi suoi trucchi che lo resero famoso alle cronache dei suoi tempi. Sono loro i veri responsabili e con loro mi riferisco direttamente ai Gesuiti, vera arma di controllo del..normale, che abilmente trasformano, quando serve, in paranormale (altro che CICAP…)…Ci fanno giocare con le pseudo-novità della tecnica: ci lavano e asciugano i panni sempre più tecnologicamente, ci raffreddano le bevande e i cibi, ci consegnano autovetture sempre più avanguardiste, ci cucinano con le piccole onde, ci comunicano con scatolette parlanti, fotoritraenti ed auditive, c’internettizzano per farci credere giornalisti di noi stessi..(tutto regolarmente stratassato politicamente, s’intende, così la banda bassotti funziona..). CI S’INCULANO REGOLARMENTE..da secoli, (consentitemi la violenza gergale del termine ma di questo preciso atteggiamento si tratta..e di null’atro) consegnandoci stravolti nell’animo al loro inferno di cui lo stesso Dante, il sommo poeta, fu primo artefice a ben vedere…e con lui quel pagliaccetto ben pagato di Benigni, che scrostandosi di dosso, la sua in-colpevole ignoranza, è riuscito magari a guadagnarsi un posto al sole vicino ai peggiori indemoniati di tutti i tempi: le persone cosiddette "perbene"..Se si ammettesse l’esistenza di civiltà antiche più sviluppate le religioni crollerebbero nello stesso istante…. per non parlare di dogmi fisici e leggi scientifiche che verrebbero annullate. Consentimi di dire che….ai media conviene stare zitti : “l’ignoranza è un bene “...!!

A cosa servirebbe altrimenti la Specola vaticana..? Ricordo che è l'osservatorio astronomico e centro di ricerca scientifica della Chiesa cattolica: fa capo al Governatorato dello Stato della Città del Vaticano. La Specola Vaticana (nella foto Funes, attuale responsabile, con il papa Francesco) può essere considerata una delle istituzioni più antiche al mondo nel panorama degli osservatori astronomici. La sua origine risale infatti alla seconda metà del secolo XVI: nel 1578, papa Gregorio XIII fece erigere in Vaticano la Torre Gregoriana (o Torre dei venti) e vi invitò gli astronomi e i matematici gesuiti del Collegio Romano a preparare la riforma del calendario poi promulgata nel 1582.. DECIDONO SEMPRE TUTTO LORO…, non c'è che dire: con sostanziale continuità, la Santa Sede non ha cessato di manifestare interesse e di dare il proprio appoggio alla ricerca astronomica…!!! Chissà per quale motivo, mi sono sempre domandato, chi, come è presumibile credere, abbia trovato il suo Dio, lo continui a cercare nello spazio intergalattico…!!!??.  Questa antica tradizione raggiunse il suo apice nel secolo ventesimo con le ricerche compiute presso il Collegio Romano dal famoso astronomo gesuita, sottolineo gesuita, Angelo Secchi, che per primo classificò le stelle in base ai loro spettri. Operante per quasi 40 anni, sotto la direzione e con dipendenti membri di diversi ordini religiosi come Barnabiti, Oratoriani, Agostiniani e Gesuiti, obiettivo principale della Specola fu la partecipazione al grande progetto internazionale per la stesura della carta fotografica del cielo. Progetti nobili, senza alcun dubbio, che però in realtà spetterebbero assolutamente ad altro tipologia di ricercatori: gli astronomi e io aggiungerei gli astrologi… A causa del dilatarsi continuo della città di Roma e dei suoi dintorni, il cielo di Castel Gandolfo, dove era ubicata l’Osservatorio originale, si fece così luminoso da costringere ancora una volta gli ..“astronomi” ad andare altrove per le loro osservazioni. Perciò nel 1981, per la prima volta nella sua storia, la Specola fondò un secondo centro di ricerca, il "Vatican Observatory Research Group" (VORG), a Tucson in Arizona: chiaramente per aiutare l’umanità e la sua evoluzione…s’intende….!!! Non, come dissero i maligni, per controllarla da vicino…ci mancherebbe!!  Nel 1993 la Specola, in collaborazione con l'Osservatorio Steward, ha portato a termine la costruzione del Telescopio Vaticano a Tecnologia Avanzata (VATT), collocandolo nell'Osservatorio internazionale del monte Graham, in Arizona, il migliore sito astronomico del continente nord-americano..Praticamente è il maggior organo di controllo mondiale dell’Universo. Significativo è il testo della targa apposta sulla nuova struttura per l'inaugurazione: "Questa nuova torre per studiare le stelle, dotata di un grande nuovo specchio capace di captare le minime e più lontane tracce di luce, regnando Papa Giovanni Paolo II, l'anno XV, è stata eretta in luogo molto adatto e serenissimo. Tu che di giorno e di notte scruti i cieli più lontani, servitene felicemente con l'aiuto di Dio."….Certamente, ma se dio mi aiuta a che serve il cannocchiale…?? Risposta per polli: aiutati che dio ti aiuta…!!! Il triste che la diciamo anche noi convinti che sia vera… Il VATT è il primo telescopio ottico-infrarosso facente parte dell'Osservatorio internazionale del Monte Graham: un progetto che sarà completato nei prossimi anni con la costruzione di telescopi tra i più grandi e sofisticati del mondo. Avendo a disposizione un proprio telescopio, gli astronomi della Specola potranno finalmente sviluppare a Tucson, come hanno potuto fare negli anni passati a Castel Gandolfo, programmi continui di ricerca a lunga scadenza. Così dai suoi due centri, Castel Gandolfo e Tucson, l'Osservatorio Vaticano continuerà i suoi studi che comprendono tra l'altro modelli cosmologici, classificazione spettrale di stelle peculiari, distribuzione di stelle ricche e povere in metalli, stelle binarie con scambi di materia, materiale presente nelle nubi oscure in cui si formano nuove stelle, polvere che avvolge stelle giovani, storia della scienza. Insomma tutta roba inerente con l’esegesi religiosa s’intende…: lo capiscono proprio tutti….che grazie al Vaticano l’uomo ha potuto progredire..!! Dimenticavo, perdonatemi la piccola disattenzione..: la gestione della Specola Vaticana è affidata alla Compagnia di Gesù…. Suo direttore dal 1978 al 2006 è stato padre George Coyne, noto anche per il suo intervento nel dibattito sull'evoluzione. L'attuale direttore è padre José Gabriel Funes noto per aver aperto, una decina d’anni fa, l’afflato di dio agli extraterrestri, altrimenti impronunciabili negli anni passati a queste latitudini religiose, ma si sa la misericordia del Signore (mi riferisco al Papa Nero….chiaramente) è infinita…!!!

Ho iniziato dicendo: LA STORIA VA RISCRITTA..e sono scappato, come sempre faccio, sui miei lidi, quasi fuori tema, per cercare di farvi comprendere, a chi non è così attento, come e perché va riscritta..: il motivo dominante cioè, che suscita inevitabilmente per molti purtroppo, ancora dubbi, (per me solo certezze…) che ne è la causa determinante appunto: il controllo sistematico e secolare della Chiesa con la sua capillare organizzazione. I mass-media sono complici di un insabbiamento di proporzioni epiche”. L’antropologo Semir Osmanagich, fondatore del Parco Archeologico Bosniaco, il sito archeologico più attivo del mondo, dichiara che le prove scientifiche, ‘inconfutabili’, venute alla luce, sull’esistenza di antiche civiltà con tecnologia avanzata, non ci lasciano altra scelta se non quella di riscrivere la nostra storia, la storia dell’Umanità Terrestre… Prima di lui ce ne sono stati altri, tantissimi altri, in ogni campo del sapere, che hanno chiaramente messo in discussione le “verità” che ci venivano propinate (e continuano incessamente a propinarcele..): alcuni sono stati accorpati (comprati..), altri sono stati messi a tacere, i metodi lascio a voi immaginarli, uno su tutti, un certo Tesla (ma la lista è lunga, a partire dall’infamia perpetrata su Galileo al quale la Chiesa domandò perdono 500anni dopo in nome del papa polacco: meglio tardi che mai…!!!).

“La storia dell’umanità su questo pianeta è la più grande menzogna mai raccontata e scritta. Non vedo l’ora che la verità venga esposta e che i falsi libri di storia vengano bruciati! I mass-media sono complici di un insabbiamento di proporzioni epiche”. Dichiara senza peli sulla lingua l’antropologo americano.

L’antropologo, Dott. Semir Osmanagich, fondatore del Parco Archeologico Bosniaco, il sito archeologico più attivo del mondo, dichiara che le prove scientifiche, ‘inconfutabili’, venute alla luce, sull’esistenza di antiche civiltà con tecnologia avanzata, non ci lasciano altra scelta se non quella di riscrivere la nostra storia, la storia dell’Umanità Terrestre. Un attento esame, su l’età di alcune strutture, rivela definitivamente che sono state costruite da civiltà avanzate di oltre 29.000 anni fa.
“Riconoscere che siamo testimoni di prove fondamentali dell’esistenza di antiche civiltà avanzate risalenti a oltre 29 mila anni fa, e facendo un attento esame delle loro strutture sociali, costringe il mondo a riconsiderare totalmente la sua comprensione sullo sviluppo della civiltà attuale e della sua storia”, spiega il Dott. Semir Osmanagich. “I dati conclusivi del 2008 riguardanti il sito della Piramide Bosniaca, e confermati quest’anno da diversi laboratori indipendenti che hanno condotto test al carbonio radiofonico, hanno rilevato che il sito risale a più o meno 29.400 anni fa, minimo”.
La datazione delle prove al radiocarbonio è stata fatta dal RadioCarbon Lab di Kiev, in Ucraina, su materiale organico presente nel sito bosniaco della Piramide. Il fisico Dr. Anna Pazdur dell’Università polacca di Slesia, ha annunciato la notizia in una conferenza stampa a Sarajevo nell’agosto del 2008. Il professore di Archeologia Classica presso l’Università di Alessandria, Dott. Mona Haggag, ha descritto questa scoperta come “scrivere nuove pagine della storia europea e mondiale”. La data di 29.000 anni del Parco Archeologico Bosniaco, è stata ottenuta da un pezzo di materiale organico recuperato da uno strato di argilla che si trovava all’interno dell’involucro esterno alla piramide. Ne consegue una data campione ottenuta, durante la stagione 2012, dai test fatti su materiale che si trova sopra il calcestruzzo, di 24,8 mila anni, il che significa che questa struttura ha un profilo di costruzione che risale a quasi 30 mila anni.  
“I popoli antichi che hanno costruito queste piramidi conoscevano i segreti della frequenza e dell’energia. Hanno usato queste risorse naturali per sviluppare tecnologie, e per intraprendere la costruzione di scale che non abbiamo visto in nessun altro posto della terra”, ha detto il dottor Osmanagich. “Le prove dimostrano chiaramente che le piramidi furono costruite allineandole con la griglia energetica della Terra, ed erano come macchine che fornivano energia al potere della guarigione”.
 
Piramide Bosniaca: Prova di civiltà avanzate di oltre 30.000 anni fa

Ormai è l’ottavo anno di scavo nel sito della Piramide Bosniaca, che si estende sui sei chilometri quadrati del bacino del fiume Visoko, 40 km a nord ovest di Sarajevo. Composto da quattro antiche piramidi quasi tre volte più grande di Giza, e da un vasto complesso di tunnel sotterranei situati sotto la piramide. La colossale piramide centrale del Sole è alta ben 420 metri e ha una massa di milioni di tonnellate rendendo le piramidi bosniache le più grandi e antiche piramidi conosciute sul pianeta (quella di cheope è alta ‘solo’ 146 metri). Il Dr. Osmanagich ha stupito l’intera comunità scientifica e archeologica con la raccolta e formazione di un team di ingegneri interdisciplinari, fisici e ricercatori da tutto il mondo per condurre un’indagine aperta e trasparente del sito e per cercare di scoprire la vera natura e il vero scopo di questo complesso piramidale.

“Questa è una cultura sconosciuta che ci presenta arti e scienze altamente avanzate, in grado di formare strutture veramente enormi e noi crediamo in questo processo dimostrando una capacità di sfruttare le risorse energetiche pure”, commenta Tim Moon, che ha recentemente aderito al team di Osmanagich.

Studiosi di storia antica negli Stati Uniti, hanno notizie altrettanto sorprendenti su qualcosa trovato negli angoli più lontani del globo. Per esempio la scoperta di Rockwall al di fuori di Dallas, Texas, è solo un esempio di come stiamo riesaminando antichi misteri che rivelano molto sul nostro passato. Il sito Texano è un complesso e poderoso muro di dieci miglia di diametro costruito oltre 20.000 anni fa e coperto dal suolo sette piani sotto terra. La domanda è: da chi è stata costruita questa struttura e per quale scopo e, soprattutto, la conoscenza data da queste civiltà del passato, in che modo può aiutarci a comprendere il nostro futuro?

Nuove tracce rivelate o antiche civiltà ri-scoperte hanno acceso una innata curiosità per le origini umane, come risulta dalla recente copertura nei media mainstream. Il numero di novembre 2013 di National Geographic: I 100 più grandi misteri rivelati delle Civiltà Antiche dice, “A volte le culture si lasciano dietro misteri che confondono coloro che vengono dopo di loro, dai menhir ai manoscritti codificati, ci indicano che gli antichi hanno avuto uno scopo profondo”.
Scienziati lungimiranti continuano a perseguire la conoscenza del nostro passato che è utile per determinare un futuro migliore. Il rinomato autore Michal Cremo, nel suo libro Forbidden Archeology, teorizza che la conoscenza dell’avanzato Homo-sapiens è stata soppressa o ignorata dalla comunità scientifica (che io assumo come comunità religiosa..) perché contraddice le attuali opinioni sulle origini umane che non vanno d’accordo con il paradigma dominante…Mi sembra chiaro il concetto non credete?? Il paradigma dominante è la Chiesa, tutta la chiesa a qualsiasi religione faccia finta di appartenere. perchè nessun essere umano, se è umano, può adre il trascendente da umano: ne un papa cristiano, ne un pope ortodosso, ne un buddista, ne un mussulmano, ne un ebreo, ne un vedico, tutti assolutamente umani, per adire ad altre vie che, se conosciute, liberano il pensiero da certi legami illeciti come quelli re-ligiosi (lego due volte: imprigiono cioè!!).
Ad esempio, se esempio ancora serve, il Gobekli Tepe che si trova nella Turchia orientale, è un vasto complesso di enormi cerchi di pietre megalitiche, con un raggio tra i 10 e i 20 metri, molto più grandi di quelle del noto sito di Stonehenge in Gran Bretagna. Agli scavi di Gobekli Tepe che hanno avuto inizio nel 1995, sono stati fatti dei test al carbonio radiofonico i quali hanno rivelato che la struttura risale almeno a 11600 anni fa. L’archeologo tedesco Klaus Schmidt dell’Istituto Archeologico Tedesco di Berlino in Germania, con il supporto dell’ArchaeoNova Institute di Heidelberg, sempre in Germania, ha condotto lo scavo di questi preistorici circoli megalitici scoperti in Turchia. “Gobekli Tepe è uno dei più affascinanti luoghi neolitici del mondo”, ha sostenuto il Dott. Klaus Schmidt. Ma, come spiega in un recente rapporto, per capire le nuove scoperte, gli archeologi hanno bisogno di lavorare a stretto contatto con gli specialisti di religioni comparate, con i teorici dell’architettura e dell’arte, con i teorici della psicologia evolutiva, con i sociologi che utilizzano la teoria delle reti sociali, e altri ancora.
“E’ la complessa storia delle prime, grandi comunità insediate, la loro vasta rete, e la loro comprensione comune del loro mondo, forse anche delle prime religioni organizzate e delle loro rappresentazioni simboliche del cosmo”, come riportato da Klaus Schmidt .
Oltre alle strutture megalitiche, sono state scoperte figure e sculture, raffiguranti animali di pre natura storica, come i dinosauri e altri animali selvatici. Dal momento che gli scavi iniziarono nel 1995, quattro dei circoli sono stati parzialmente ripuliti, ma si pensa che ci siano ancora fino a 50 ambienti nascosti sottoterra. Questi enormi monoliti svettanti, di sette metri di altezza e 25 tonnellate di massa a Gobekli Tepe, sono situati proprio nel cuore di ciò che percepiamo come l’origine della civiltà. Questo offre ai ricercatori, delle nuove linee guida per la vera storia della terra e delle nostre antiche civiltà.
“L’obiettivo della ricerca archeologica non è quello di scoprire semplicemente tutti i circoli megalitici, ma sopratutto cercare di capire il loro scopo”, ha aggiunto Schmidt. E state pur tranquilli: questa seconda parte dell’affermazione dell’archeologo tedesco rimarrà inevasa…in quanto è la vera essenza della ricerca.e del suo naturale principio..

Il Dr. Osmangich sottolinea che è giunto il momento di condividere liberamente la conoscenza, in modo che si possa capire e imparare dal nostro passato.

“E’ tempo per noi di aprire le nostre menti alla vera natura della nostra origine. La nostra missione è quella di riallineare la scienza con la spiritualità, al fine di progredire come specie, e questo richiede un chiaro percorso di conoscenza condivisa”.

Ecco proprio questa semplice frase legata all’allineamento con la religione (che lui chiama ingenuamente spiritualità..) lo condannerà.., in qualsiasi modo finisca la sua esistenza che, credetemi, non potrà eccedere oltre il consentito… perchè innanzitutto inizierà il discredito, come sempre è stato fatto su chiunque abbia attentato al potere occulto di questa mafia informe, di questa massoneria deforme che ci condanna a vivere la loro esistenza e non la nostra. Leggerete certamente a breve, semmai ne daranno ancora risalto, qualcosa di simile: tutte le indagini scientifiche concludono che le “piramidi” altro non sono se non formazioni naturali e non c’è traccia in esse di intervento umano: per cui "l’idea" che la collina potesse essere una piramide è stata divulgata da Semir Osmanagić...Insomma passerà il concetto che la piramide è una semplice collina.. Egli ha affermato che lo scavo aveva coinvolto una squadra internazionale di archeologi provenienti da Australia, Austria, Bosnia, Scozia e Slovenia. Molti degli archeologi da lui citati hanno però affermato di non aver partecipato allo scavo e di non aver mai visitato il sito (fatto che già sta accadendo..tra l'altro). Insomma si dirà con certezza disarmante che si tratta dell’ennesima truffa....!!! Un pò come fecero con Z. Sitchin e le sue traduzioni delle tavole sumeriche: lo hanno lasciato parlare solo come narratore mai come scienziato...!! Neanche, in punto di morte, dandogli la soddisfazione di repertare, su sua insistente richiesta, i resti dell'Annunaki, l'uomo alieno secono il "narratorre", esistenti nel museo antropologico di Londra: facendo le esami richieste magari, avrebbero potuto comunque dire che non si trattasse di nulla di extraterrestre...Non si sono mossi per non creare un precedente..,che, ne avrebbe accomunati altri senza alcun dubbio...!! Ecco un valido esempio che potrete trovare scritto tra non molto se non già esistente in qualche rivista di settore. Chi nega da sempre, e continuerà a negare, anche e spesso, per partito preso, tali evidenze antropologiche, archeologiche e scientifiche, lo fa consapevolmente, non perché non crede a quanto ammettono i ricercatori, ma perché non può la sua debole natura ammettere una evenienza simile, che porterebbe a riscrivere interamente la storia dell’umanità, e ad annientare consapevolezze, culture e forme mentali consolidate nei millenni dall'aparato religioso costiutente.. Confermare notizie del genere, è del tutto evidente, andrebbe a generare un vero pandemonio, quindi ben venga che trapelino timidamente e che solo i più forti, queli che si chiamavano e si chiamamno "iniziati", coloro che sono dotati di una Natura aperta e pronta al cambiamento, ne prendano coscienza ed atto. Saranno costoro a dover contenere, un giorno, il démone della paura che la verità sulla nostra origine genererà in gran parte dell’umanità. Molti di noi sono pronti ad elevare le proprie coscienze ad un altro piano evolutivo, spirituale e razionale. Altri non lo faranno, e solo il tempo e il suo passo potrà consolarli. Quindi, il mio semplice consiglio, consiste nel non sprecate energie psichiche e fisiche, spirituali e razionali, per contrastare una natura che non può ammettere, per paura e terrore, evenienze simili. Fa comodo, per molti bambini, (se non addirittura ai genitori...!!) continuare a credere a Babbo Natale, per ricevere il dono ambito sotto l’albero. Ma prima o poi il bambino dovrà accettare l’idea di venire allo scoperto, e ad abbandonare credenze inutili per il suo nuovo e prossimo status di adulto...se mai ci accederà.. Vera o non vera che sia questa scoperta, sappiate che per questo motivo ho iniziato sia quest'articolo, che l'intera mia ricerca, sottolineando la potenza iniziatica del linguaggio astrologico, esistente inconfutabilmente, e significante senza dubbio alcuno, altrettanto precisamente, una realtà d'altri mondi senza i quali l'uomo antico, direi antichissimo delle valli caldee e mesopotamiche, non poteva comprendere certi messaggi (e sopratutto certi funzionamenti..) celesti ad occhio nudo (cosa che ancora oggi è ampiamente sconosciuta ai più, nonostante il progresso dell'informazione scientifica anche scolastica..) e a mente impreparata, per poterne avere prova consistente e intelligente utile a creare un codice perfetto che si è trasmesso nei secoli, senza avere alcun ente propagatore costituito..all'uso specifico.   

E l’uomo, continuerà a giocare nel suo orticello coi suoi giocattoletti sempre più sofisticati, sempre più rincoglionenti.. 

                                                                        22.11. 2013 © tutti i diritti riservati
                                                                           Claudio Crespina ilNadir

 

N.B.  Il pezzo gironalistico (la fonte) è stato ripreso dal sito: Affari italiani.it  

Commenti (1)

500 caratteri rimanenti

Cancel or

  • Hama
    I've already reievced mine - and read it. Think it would be a brilliant book if you were just starting out in the 'business', but can't say I learned anything new really.Della makes it all sounds so easy, but it isn't for most of us. Not many writers have the 'X' factor like she does - her stories have moved me tears in the past!

Naviga verso:

Logica Astrologica 

Ultime dal Blog

Monitoraggio Personale sul nadir