DE ABSOLUTA POTENTIA: la perversa logica del Potere 2^parte

"Ahi, Costantin, di quanto mal fu matre,/ non la tua conversion, ma quella dote/ che da te prese il primo ricco patre!".                                                                                                         Dante Alighieri


Inizio la seconda parte di questo voluminoso escursus nato dal seme di Nicea (il mio Satus Tempus Cosmologico: vedi simbolo grafico appena reinserito) e dal suo approfondimento per ampliarne tutti i significati possibili e renderli agibili per altre ricerche astrologiche di natura previsionale, continuando sul ragionamento del Potere, della sua logica dirompente e di chi poi lo esercita, vuoi con dedizione al popolo che rappresenta, vuoi con completa ignominia, abusando illeggittimamente del ruolo di cui dispone. Trovo assurdo che nel terzo millennio ormai iniziato ci siano ancora personaggi che si possano considerare Re, Regine, qualcuno anche Imperatore, Principi, (sono inseriti nella lista degli intoccabili anche i leader burocratici, i finanzieri bancari ed economici, che senza possedere titoli regali, agiscono illecitamente come se li avessero:..un po come fanno i mafiosi, ma almeno loro sono delinquenti dichiarati..) per la cosiddetta appartenenza ad una linea di sangue che veramente stride ormai con la realtà circostante e non credo essere il solo a pensarla in questo modo: ma il mondo continua imperterrito ad essere "infarcito" di regnanti blasonati, "imparentati" tra l'altro col papato che è loro protettore e contemporaneamente protetto sin dai tempi antichi..: commistione questa che è alle fondamenta di questa cosiddetta Elite, che di elite in realtà non ha proprio nulla se non la vergognosa ed incresciosa appartenenza al mondo degli "Impunibili" (altro che "illuminati": parlo di una casta vera e propria cioè di politicanti, di regnanti, di ecclesiasti, di burocrati, di faccendieri..anche, incredibile visu, di sindacalisti -i più schifosi di tutti, di cui spero non debba spiegarne il motivo-..!), qualsiasi cosa combinino, e di guasti incresciosi, a qualsiasi livello se ne parli, questi ipotetici signori, ne hanno veramente combinati tanti in millenni di storia, sia tra loro (omicidi e ammazzamenti tra casati, principati e borghesi "piccoli piccoli.." sono stati e sono ancora all'ordine del giorno..) che nei confronti del popolo, considerato solo come manovalanza, bene che vada., utile ai loro sporchi e spesso triviali interessi personali: qualcuno infatti deve pagare per i delitti immondi di cui sono lastricate le pagine di storia, e certamente loro non pagano, non hanno mai pagato, statene pur certi, ed anche per questo motivo, non di poco conto, la STORIA VA RISCRITTA... La verità non appartiene a quei libri, scritti dai loro "servi", certamente suduci d'ingiustizie e di sangue d'innocenti, versato a "miracol mostrare", mi perdonerete l'ironia, perchè solo un "miracolo" riesce a mantenere in piedi un'organizzazione di questa portata senza che ci sia una chiara consapevolezza ormai nel mondo delle nefandezze ineguagliabili di lor signori che continuano a perpetrarle impunemente, forti della loro boria e della loro ingerenza, ma, si sa, i miracoli non esistono...!!!      
Il mio concetto si basa, come ormai sembra essere chiaro a chi mi legge, sul preciso input che la Storia, come ce l'hanno insegnata, vada riscritta sia per le informazioni deformanti che ci hanno tramandato sia per gli eventi che sono accaduti nei secoli che spesso sono stati alterati nei fatti, proprio come il Concilio di Nicea che, pur parlando una lingua ufficiale di pace, di accordi evangelici e di fratellanza, tutti parametri esteriori questi, in realtà sfornò una serie d'invidie senza precedenti tra i vescovi e lo stesso Constantino, che agendo da pseudo-arbirto in realtà pensò bene di salvare capra e cavoli, come si dice tra semplici, chiaramente salvaguardando i "cavoli" suoi e del Papa di Roma, Silvestro, che in parte stava rappresentando in qualche modo.. Quindi nulla veritas sed veritas...!! Voglio insomma sostenere che le notizie sono false sia storicamente che tecnicamente: a Nicea infatti viene riportato un motivo (le logiche teologiche sull'essenza del Cristo.. : uomo o dio) che in realtà ne copre un altro più concreto e cioè il potere che la chiesa, divisasi in quel concilio di fatto, ufficialmente, anche se non appare scritto da nessuna parte, in bianca evangelica e in nera demoniaca, ha cominciato a prendersi, diciamo per iscritto, la sua fetta di potere direttamente dall'imperatore Costantino (che la perseguitava fino al giorno prima..) che si accordò con la parte "nera" della chiesa di Alessandria, finendo male quella "bianca" di Ario che fu giudicato e condannato come eretico.  Metodo questo in uso per secoli dalle forze clericali quando qualcosa o qualcuno si avvicinava a toccarne il suo potere..La censura e l'abiura sono state e sono ancora le metodiche punitive di certa chiesa che non ammette ancora oggi che ci sia libero pensiero e soprattutto non ammette, ne ammetterà mai, che certe verità siano state volutamente deviate, se non nascoste, per alimentare il proprio potere sconfinato nel mondo e sul mondo. La lotta tra i Re, gli Imperatori e i Papi, i Vescovi è ancora oggi all'ordine del giorno, che proprio a Nicea avrebbe dovuto determinare un confine spartiacque tra i due belligeranti: confine che in raltà è servito solo a spartirsi il comando delle genti senza pensare minimamente ai loro destini umani e religiosi come invece è stato promulgato e proclamato solennemente più volte come vero scopo del Copncilio. Nicea fu un meeting utile solo per le loro diatribe: potrei dire che fu il primo vero incontro del Bilderberg...!!! 

Se il potere degli uomini è corrotto, come è corrotto certamente, o dipende dalla natura solo umana o dipende da una nostra provenienza extraterrestre, come prove determinanti ormai dimostrano ogni giorno: datazioni di eventi false o errate riportate a 2,3 mila anni orsono in realtà risalgono a 13 mila e passa anni fà (bene che vada..)e, nessuno aldilà delle solite leggere chiacchiere, ci mette mano seriamente una volta per tutte, dichiarando che la storia e i suoi libri, che ci hanno propinato per anni, non è attendibile...!! Non è volutamente attendibile aggiungerei perchè altrimenti si scoprirebbero cose che metterebbero in difficoltà tutte le maestranze sia politiche sia religiose che vivono sulle spalle di questo grande inganno da millenni. Ora, o si tratta di alieni che detengono il potere su di noi o siamo noi che ci siamo accordati con questi esseri extraterrestri che certamente sono venuti su questa nostra Terra molti milioni di anni orsono. L’universo, sarà bene rendersene conto ormai, è grande, immenso, quasi senza limiti, ospita galassie, sistemi solari, pianeti in grado di ospitare la certamente, diciamo, "altra" vita, oltre la nostra intendo.. E gli “alieni”, comunque in questo senso, sono tra noi da sempre: nel senso cioè che basta la caduta di un meteorite, (fatto di per ser normalissimo) per contaminare la terra con microbi e batteri provenienti da chissà dove. È quindi logico pensare al nostro pianeta come ad uno spazio (in mezzo a tanti altri spazi, più o meno lontani) in cui tutto è possibile e nel quale non vanno escluse possibili contaminazioni extraterrestri.
 
Per capire quanto il potere, l'insieme del potere (ABSOLUTA POTENTIA..) sia religioso che politico cioè temporale e spirituale, c'inganna e ci usa a suo piacimento.., ho analizzato, con il mio laser astrologico, il primo incontro tra questi due "mostri" ufficiale: il Concilio di Nicea, in cui, utilizzando sempre la dinamica astrologica unica in grado di approfondire la realtà, anche quella non dichiarata.., senza essere presenti, ho estrapolato i veri significatori del potere nei pianeti Giove, Urano e Plutone, congiunti in Aquario e retrogradi tutti e tre. Del Tema da un punto di vista strettamente astrologico, nonostante le mie innovazioni, ne ho già parlato. Ora parlerei più specificatamente della realtà che ci è stata negata da sempre che può rappresentare il VERO POTERE TERRESTRE..mi sto riferendo alla questione Aliena che analizzerò con l'ausilio del Centro Galattico per capire, se possibile, quanto ci sia di vero in tutta questa realtà extraterrestre. Non chiediamoci se i cosiddetti "illuminati", i mondialisti del Bilderberg, esistano o meno, potrebbe anche essere giusto, però allora chiediamoci perché i governi affamano i loro popoli per favorire le banche...!!!  

Approfondiamo quindi un po l'argomento "Progenia Aliena"in quanto, qualora fosse presente nella nostra quotidianità, sempre di Potere si tratterebbe E DI CHE POTERE
...: DIVIDE ET IMPERA..!!! Si può ipotizzare ad esempio che in fase extraterrestre il Potere si possa dimostrare con pianeti che superino l'orbita di Plutone cioè extraplutoniani quindi ragionare come fece la Morpurgo con pianeti ancora non scoperti astronomicamente. Nonostante i numerosi avvistamenti di astri e di mondi, anche simili al nostro, rilevati dai potentissimi telescopi messi a disposizione dai vari ricercatori mondiali in questi ultimi 10 anni e soprattutto in questi ultimi 5, come Morpurgo docet, possiamo per ora acontentarci di lavorare con X-Proserpina (l'improbabile ERIS, con un orbita di oltre 500 anni: oggi in Ariete) e Y-Eolo , rispettivamente signori del Toro e del Leone, secondo il codice zodiacale della grande astrologa che però non collima adeguatamente con la struttura edificata dalla grande astrologa, persistendo degli errori di posizionamento come rilevato già da alcuni anni e di cui, alcuni degli appassionati della grande astrologa italiana non vogliono prenderne atto, anzi rilanciando la veridicità dei calcoli morpurghiani. Restando volutamente fuori, per ora, da qualsiasi polemica, peraltro inutile all'argomento del mio articolo, mi astengo dal definire come giusti o sbagliati gli uni o gli altri...
Quindi, continuando il mio ragionamento, a questi poteri, per ora riconosciuti come i più grandi, a cui ci riferiamo quotidianamente per vivere, meglio dire sopravvivevere, si potrebbe tentare di sovrapporre un Potere maggiore (il mio C'E' DI PIU'..), che sarebbe quello connesso all'eventuale Verità assoluta, quindi anche storica, che ci permeerebbe da sempre (non il fantastico Dio religioso, s'intende..!!) e che ci sfugge da sempre, perchè alterata (Giove-Urano) o meglio tenuta nascosta (Plutone) volutamente da queste due potenze separate che, tramite i loro rappresentanti in Terra, Re, Regine, Imperatori, Presidenti, Ministri, e primi Ministri, Papi, Vescovi e Cardinali, Gesuiti, Massoni di 22esimo e 33esimo grado, Gran Maestri d'Oriente, Maestri Venerabile ecc..: la cosiddetta "elite oligarchica", gli ILLUMINATI (soprannome ironico..in realtà in quanto d'illuminato non hanno proprio nulla..) rappresentata dalle riunioni segretate del Bilderberg (sembra molto probabile che l’Europa ospiterà per l’ennesima volta, anche nel 2015, l’elite mondialista del gruppo Bilderberg. Quasi sicuramente la 63^esima  riunione si terrà all’ Interalpen-Hotel Tyrol, struttura a 5 stelle nascosta tra le montagne dell’Austria a metà giugno 2015). Vorrei tanto sapere il motivo per cui nessuno risponde al perchè del segreto di quelle riunioni elitarie di cui si sa il posto, la città organizzatrice, come letto poco sopra, ma non si può sapere il contenuto degli incontri..Perchè..? Per quale motivo questa necessità di segretezza, dove poi sono presenti tutti o quasi tutti i rappresentanti degli stati del mondo: quindi ognuno saprebbe i segreti dell'altro? Una risposta più che plausibile è che l’obiettivo che il gruppo Bilderberg mira a raggiungere è quello di rimpiazzare ciò che rimane degli stati nazionali con una serie di unioni regionali, da controllare tramite le Nazioni Unite, rendendo illegale ogni tipo di nazionalismo, indebolendo fino alla completa estinzione le residue incompatibilità tra sistema economico monetario e sovranità nazionale...: questo da la misura dei fatti che spesso accadono senza un "vero perchè"..Una risposta più che logica e motivata ma insufficiente a spiegarne per intero la motivazione oligarchica anche se pensare al proprio mantenimento vita natural durante è un motivo più che sufficiente ...Certamente si. Ma come si può sapere che la gente se ne resti, ab aeternum, buona e zitta, per anni se non per secoli, conoscendo, meglio intuendo, la verità vera di questo gruppo eversivo..? Io penso che a lungo andare ci sarebbero delle ribellioni e neanche di poco conto: tipo la rivoluzione francese per intenderci.., tira e ritira la corda al popolo affamato e patatarac questo s'infuria e ti taglia la testolina...!! Dietro questi diktat, a volte decisamente assurdi anche per le conseguenze spesso tremende che arrecano, in termini di danni alle cose e alle persone, è più che probabile che esistano volontà extra-umane: si sta ad esempio obbedendo a volontà extraterrestri che non possono essere dichiarate per evidenti motivi o agendone, in collaborazione, le loro volontà per mantenere salvi evidentemente i loro profitti nei secoli. Come capirete sto escludendo qualsiasi altra motivazione solo umana che proverò a precisare, se mai esiste, in altra sede, quando affronterò il tema del Bilderberg e della sua costituzione avvenuta nel 1954, se non ricordo male, in chiave astrologica. Comunque, sia decidendo da soli, sia "obbligati" a decidere, (o, essendo essi stessi extraterrestri travestiti..!!) in realtà i potenti del mondo agiscono il loro egoismo personale, non rinunciando al posto egemone in cui sono sistemati, date le origini reali, o la consanguineità con le famiglie storiche (principio questo che oggi dovrebbe far ridere, invece, incredibile a dirsi, siamo ancora pieni di re e regine sparsi per il mondo.., come se servissero a qualcosa..). Questi venditori di popoli, invece che loro rappresentanti, si mantengono vivi tra loro proprio grazie alla loro originaria divisione che li determina da sempre: DIVIDE ET IMPERA è il loro eterno motto..!! Divisi tra loro, creano divisione tra le genti proprio per mantenersi in piedi..: questa divisione gli consente il dominio su tutto. Verità assoluta, dicevo poco sopra, che inequivocabilmente chiama in causa la presenza ALIENA, contraffatta proprio da simili potenze che ne hanno oscurato la corretta conoscenza, almeno fin che lo hanno potuto organizzare impunemente...!! Ma come sempre avviene, i proverbi sono lì per tenerci svegli, (anche per addormentarci però...!), ed uno di essi dice molto opportunamente che "il diavolo fa le pentole ma non i coperchi..." ...! Cioè a dire che nonostante la forza "persuasiva" di queste Potenze, c'è sempre in natura qualcosa che sfugge ai controlli perchè la Natura ha vita propria, per quanto la si cerchi scioccamente di controllarne i ritmi e la crescita..: c'è la genialità dell'uomo che sfugge al controllo ed ecco i Giordano Bruno, i San Francesco, i Dante, i Galileo, i Copernico, gli Einstein e i tantissimi altri, spesso deceduti "inavvertitamente" per cause sconosciute, come avvenne a Tesla, al grande Tesla che, con la sua genialità assoluta, aveva ficcato il naso dove non lo doveva ficcare evidentemente, alterando il giusto equilibrio di comando, detenuto nelle mani di questa Elite oligarchica di Terrestri o pseudotali che per default non consente a nessuno, se non si sottomette, di scavalcare i loro confini..: o sei con loro o non sei..proprio come viene considerato un cittadino del popolo: un non essere...!! Però come Tesla, G. Bruno, e tanti altri nei tempi passati, ogni tanto qualcuno, per il suo specifico istinto, riesce, ormai sempre più spesso, a fuoriuscire dalla gabbia intessuta da questi organismi insani, perforando, sempre maggiormente, le maglie della prigionia e dell'asservimento mentale in cui siamo immersi, riuscendo ad esprimere o ad evidenziare, tramite libri, giornali, ma soprattutto fotografie, video, film, o altra tecnologia esistente, una verità parallela, differente da quella che conosciamo, una VERITA' ALIENA appunto. Proprio perchè si tratta di film o video, ci consentono anche di leggerli e di vederli: si può sempre dire infatti che non si tratta di realtà ne storica ne scientifica, ma di semplice immaginazione poetica o narrativa a cui pochi darebbero una validazione realistica. In questi ultimi anni sono decisamente aumentate queste personalità "geniali", comunque innovative, presenti financo in alcuni premi Nobel, legate alle tante scoperte o ad avvistamenti alieni, accaduti personalmente a innumerevoli individui di ogni estrazione sociale o "raccontate" in storie di film (ormai divenuti veri cult movie, come la serie di Alien, guerre stellari, Incontri ravvicinati, ET, Matrix e Prometheus...per dirne solo alcuni, prodotti da registi come G. Lucas, Steven Spielberg, R.Scott, Andy e Lana Wachowski, (tutti connessi, guarda il caso, al Centro Galattico, in aspetto o congiunti con i luminari o gli angoli) al punto che ad un certo momento, alcuni anni fa, anche la Specula Vaticana (www.vaticanobservatory. org/SVaticana/), il maestoso osservatorio astronomico del Vaticano, ormai di grandezza inaudita, da far invidia a quello della Nasa (sempre i due poteri uno di fronte all'altro: sempre Giove con Plutone retti da Urano.. ) ne ha dovuto ammettere la possibile esistenza. Resteranno famose in eterno le parole di Padre José Gabriel Funes, astronomo e direttore della Specola Vaticana che per primo aprì alla possibile esistenza extraterrestre in una intervista, rimasta memorabile rilasciata all' "Osservatore Romano" giornale vaticanense: alla precisa domanda (evidentemente concordata..) "e se poi scoprissimo di non essere i soli ad abitare l’universo?" il diretore gesuita rispose con naturalezza quasi irritante:  "È possibile credere in Dio e negli extraterrestri. Si può ammettere l’esistenza di altri mondi e altre vite, anche più evolute della nostra, senza per questo mettere in discussione la fede nella creazione, nell’incarnazione, nella redenzione". Insomma c'è ufficilamente, per la prima volta nella storia della Chiesa, una precisa ammissione ad altri mondi e ad altri esseri oltre l'uomo: siamo nel 2008. E continuò in un crescendo rossiniano:"Anche se molti astronomi non perdono occasione per fare pubblica professione di ateismo, rimarcò Funes nell'intervista, è un po' un mito ritenere che l'astronomia favorisca una visione atea del mondo. Mi sembra - aggiunse - che proprio chi lavora alla Specola offra la testimonianza migliore di come sia possibile credere in Dio e fare scienza in modo serio". Non contento rincarò la dose, che io vi pubblico per intero, così che possiate comprendere l'importanza del mio articolo. "Come esiste una molteplicità di creature sulla terra, - affermò padre Funes - così potrebbero esserci altri esseri, anche intelligenti, creati da Dio. Questo non contrasta con la nostra fede, perché non possiamo porre limiti alla libertà creatrice di Dio. Per dirla con San Francesco, se consideriamo le creature terrene come 'fratello' e 'sorella', perché non potremmo parlare anche di un 'fratello extraterrestre'? Farebbe parte comunque della creazione"... Avrei dato veramente una fortuna per vedere la faccia e gli occhi dell'interlocutore dell'Osservatore Romano nell'ascoltare quelle parole che si dovettero considerare delle vere e proprie rivelazioni storiche...per ciò che riguarda l'antica e ermetica visione della chiesa in chiaro contrasto nei secoli con tutto ciò che riguardasse un cambiamento...: figurarsi se si trattava sulla possibile esistenza aliena...quando per un nonnulla si finiva crocefissi arsivivi per collusione demoniaca...(la terrificante "Santa"Inquisizione..). Aprire all'Alieno non può essere un caso fortuito di un direttore ufficiale della Specula Vaticana.. Sarà un caso o questa clamorosa rivelazione, rilasciata nel 2008, la si deve all'entrata di Plutone in Capricorno, anche la sua nel 2008, viaggiante proprio sui "gradi natalizi", quindi riferibili per analogia alla chiesa, che da adito allo sconquasso del Potere costitutito per crearne un'altro ex novo...?.. La Specola Vaticana, voglio ricordare, per chi non ne fosse informato, oltre ad essere l'osservatorio astronomico del Vaticano, è anche il centro di ricerca scientifica della Chiesa cattolica, fa capo al Governatorato dello Stato della Città del Vaticano. La gestione della Specola Vaticana, voglio sottolineare vieppiù, è affidata alla Compagnia di Gesù: i Gesuiti cioè l'ordine ecclesiale di cui il neo Papa Francesco, al secolo Mario Jose Bergoglio, è nobile rappresentante nonchè il primo papa eletto sotto questo ordine antichissimo..(quindi ecco un altro Satus Tempus a disposizione da approfondire...,come seme fondamentale del potere ecclesiastico gesuita). Quindi potete intuire, meglio, comprendere come l'ipotesi dell'esistenza aliena, inscritta anche nel tema natale del Concilio di Nicea, tramite la congiunzione dell'Ascendente in Sagittario al Centro Galattico..poi non debba essere proprio così peregrina e, soprattutto agita senza un vero ragionamento strutturale su cui poter ricostruire certe dinamiche ancora troppo segretate dai media e dai governi nonostante appunto le tante ammissioni di questi ultimi anni, compresa quella straordinaria appena descritta di Funes direttore gesuita della Specula Vaticana..sulla quale veridicità nessuno può contestare, anche perchè il reverendo è rimasto al suo posto in questi sei anni.., di conseguenza è legittimo credere che le sue dichiarazioni siano state concordate anticipatamente o accettate dalle alte sfere del papato..., non solo per "abituare" i fedeli ad un prossimo evento extraterrestre da rendere indolore (soprattutto per le conseguenze nefaste che ne deriverebboro alle istituzioni religiose) alla percezione delle masse, ma anche e soprattutto per far sentire la voce alta, all'altra parte del potere...qualora qualcosa o qualcuno si muovesse scorrettamente..: insomma, una specie di "ricattino", se non fai come d'accordo io parlo, dico tutta la verità...!!
NON CONVIENE EVIDENTEMENTE A NESSUNO DELLE DUE PARTI IN CAUSA ATTACCARSI FRONTALMENTE.. Statene certi che la battaglia presente nella configurazione celeste di Nicea tra i grandi pianeti del potere (quadratura Nettuno-Spirito Sole-Costantino, obiettivo e scopo), è quella presente oggi (anche perchè nell'incontro romano Papa Francesco-Obama Giove era opposto esatto a PLutone e Urano li quadrava entrambi: una configurazione parlante da qualsiasi punto di vista la si volgia vedere), e sempre, tra i due eterni duellanti, o servi di altri padroni o padroni veri, servi comunque tra loro, che  si spartiscono, nel bene, poco, o nel male, tanto, la torta della Verità...da tenere nascosta ai più e da non far circolare neanche tra loro..!! Attachi, contatti, diatribe tra politici, diplolmatici rappresentanti gli Stati e la Santa Sede ce ne sono state in gran quantità, in quantità industriale direi, ognuno ricattando l'altro in qualche modo..., per mantenere vivo e vegeto il proprio "orticello" (che soprattutto per lo Stato Vaticano rappresenta una fortuna sconfinata in termini di immobili, terreni, partecipazioni bancarie e azionarie..) mai subordinandolo all'altro pena la perdita del proprio potere. Perdita che doveva e deve essere scongiurata in qualsiasi modo e maniera, e soprattutto senza doversi sporcare direttamente le mani, utilizzando all'uopo l'altro potere, il terzo, quello uraniano, cresciuto e divenuto determinante proprio grazie ai loro bisogni "incestuosi", mai sazi di autorità, che nelle loro mani si trasformò in autoritarismo: la "movida mafiosa"..!! 

Pertanto ecco l'importante senso e significato della mia attuazione astrologica con la ricerca e la scoperta del Satus Tempus Cosmologico o momento seme, momento d'inizio, utile a comprenderne sistematicamente le sinergie simboliche, anche in secoli diversi e lontani nel tempo, sottostanti all'evento, in quanto, e questo è frutto del dinamismo del mio processo analitico, il tempo che noi conosciamo, in realtà non esiste ma è pura convenzione: noi "siamo ovunque possiamo essere"..., è mia precisa convinzione, con tutto quello che ne deriva anche scientificamente.. Pertanto la realtà spiegabile con la legge di causa-effetto è la minima parte del possibile reale. noi siamo dela stessa sostanza delle stelle quindi spiegabili, comprensibili, interagibili, curabili con le sostenze che si equilibrano omeostaticamente nell'universo, emesse ad esempio dal moto gigantesco delle comete  (affermazione campata in aria, credereste, ma gli studiosi e i ricercatori più accreditati di me prima o poi mi daranno ragione: non servono, come oggi viene sostenuto, millenni per andare da una parte all'altra dell'universo. Questa è un'altra delle mie ferme convinzioni..., il perchè ? Perchè so quello che dico...). La possibile ed eventuale connessione tra noi e l'universo in realtà esiste aldilà del tempo e dello spazio, che invece la nostra mente, abituata alla legge confinante di causa-effetto, pone nell'infinito del tempo e dello spazio in periodi enormemente incomprensibili, data la distanza in anni luce da colmare, che invece la quantistica, e per esattezza l'entanglement, riduce all'istante proprio come le particelle entangled agiscono, appunto istantaneamente, nonostante la loro incolmabile distanza nello spazio: si gira una e si gira istantaneamente anche l'altra. Diciamo per ora che il tutto avviene sincronicisticamente come ha dimostrato in primis Jung e poi a seguire in tanti altri esperimenti di fisici delle particelle, al punto che sono divenuti spunti o viceversa ne hanno ricevuto spunto (cosa quest'ultima che mi piace credere più vera..) per la creazione di soggetti cinematografici o di racconti letterari, di quadri o di poesie come ad esempio i film, classificati come fantascientifici, dei quali un capolavoro assoluto ed entusiasmante del cinema, in contatto stretto con l'entanglement quantico, è il film "Cloud Atlas" dove capitavano stessi eventi, meglio, simili eventi, a personaggi apparentemente sconnessi tra loro, ma in realtà connessi tra loro per situazioni analoghe, nonostante si trattasse di epoche completamente diverse, dei dejà vù secolari..: non è un caso che Tom Hanks è l'assoluto protagonista, non solo per la sua consueta bravura, ma anche perchè riveste sei o sette ruoli contemporaneamente, come personaggio presente, anche se diverso, istantaneamente in storie ambientate in epoche lontanissime tra loro ma evidentemente connesse sincrocicamente.. So che parlare del racconto di un film non è una prova, ma tanti film nella storia del cinema che parlano di realtà futuribili, che poi si sono attualizzate regolarmente, dovrebbero cominciare a far pensare..o no? Inoltre mi domanderei da dove sgorga questa forte necessità di fantascienza negli uomini, soprattutto moderni, presi come sono invece da una realtà molto confinante e concreta a cui rispondere quotidianamente. La risposta è, come direste, nella stessa domanda: Può essere, però le cose si sono avviate in tempi non sospetti, quando l'animismo degli uomini era al centro delle attenzioni del grande publico, prima dell'avvento dell'età truce e spenta del positivismo: un'altra censura inquisitoria della Storia o...chissà se ordine preventivo delle alte sfere..?   
L'Astrologia, che non è cinema, ma scienza vera e propria, checchè se ne dica, si applica e, soprattutto si spiega, con la sincronicità tra gli eventi e non con la causa effetto, ormai obsoleta, comunque ristretta, inefficace com'è a spiegare le leggi in genere e quelle dell'infinitamente piccolo in particolare, dove conta la sensazione, il pensiero, l'intuito, il controintuito più che le leggi matematiche inutili, questo è ormai accertato, a dimostrare il reale, o meglio tutto il reale...circostante!! 
Insomma un bell’esempio di come applicare la mia scoperta che ho denominato S.T.C. cioè Satus Tempus Cosmologico (o Seme d’Inizio, Momento Seme..), quello del tema natale del Concilio di Nicea che incredibilmente mette in evidenza i suoi significatori principali, i quali, quasi costantemente, col passare degli anni, sono presenti nei temi degli incontri tra presidenti e papi…, collegandosi indelebilmente ai propri pianeti significatori, presenti agli angoli o nei punti chiave del tema di riferimento originario (cioè il Satus Tempus Cosmologico): in questo caso specifico quello del Concilio di Nicea. Tema originario dove emerge con chiarezza la fraudolenza e la criminalità delle “scelte” adottate dai potenti tutte a spese del popolo-Luna, non a caso congiunta a Saturno-regole, stress e depressione, mettendo in analogia i simboli planetari presenti nella antica configurazione, rapportandoli sistematicamente nel tempo sui grafici degli incontri al vertice tra i due poteri in questione, rappresentati sempre, in questi ultimi tre secoli circa, da un presidente americano o da chi ne fa le veci (almeno negli ultimi 250 anni: rivoluzione di Plutone..) per quello Temporale e da un Papa, per quello Spirituale, o da chi ne è portavoce ufficiale.
La qual cosa inequivocabilmente continua anche oggi e, come detto all'inizio di questo voluminoso articolo, tutta la mia analisi finora descritta fin quì, si leggittima proprio grazie ad un fatto storico preciso, ormai incontestabile: tutta la diatriba tra i poteri inizia, e non poteva essere altrimenti, visti i soggetti all'opera, con un FALSO STORICO che la dice lunga sulle potenzialità umane e cristiane di siffatta chiesa..., inutile parlare di quelle divine...veramente fuori da questi livelli così scadenti di capacità trascendenti..!!
Il potere Spirituale (all'epoca anche quello temporale..) della Chiesa quindi si basa su un falso..!! Per questo ho visto Plutone come miglior testimone, il più accreditato evidentemente ad interpretarlo astrologicamente: d'altra parte Plutone è il Re degl'Inferi ed ha Potere assoluto sulla notte, su qualsiasi notte...dell'uomo, al giorno ci pensa Giove con le sue illuminazioni fulminee ed espansive pronte ad elargire doni fisicamente voluminosi a che saprà come prenderli..,molto meno animici o spirituali che la sua natura ignea, impetuosa e terrena, impedisce di toccare, appartenendo a Nettuno quella scala.

IL FALSO STORICO: LA DONAZIONE DI COSTANTINO. Secondo la Chiesa Cattolica Medioevale, i Pontefici avevano il diritto di tenere Roma e la Penisola Italiana (anche se nella pratica solo parte di essa) come una monarchia assoluta, ed avevano autorità su tutto l’Impero d’Occidente con poteri superiori a quelli dell’Imperatore, in base ad una donazione che l’imperatore Costantino, il primo imperatore a convertirsi al cristianesimo ed a rendere possibile la libertà di culto ponendo fine alle persecuzioni contro i cristiani, avrebbe fatto a Papa Silvestro I.
Il documento racconta la leggenda di una guarigione miracolosa dalla lebbra da cui era affetto il sovrano, avvenuta dopo un sogno in cui San Pietro e San Paolo dicevano a Costantino di battezzarsi per guarire. Il documento continua così con il battesimo e la cresima ricevuti dall’imperatore dal Pontefice che grato per la guarigione stabilì che i Papi dovessero avere dignità regale. Il documento, sin dal X secolo dopo Cristo venne usato dai Papi per giustificare investiture di nobili e contese territoriali, ma sin da subito suscitò perplessità e critiche tra gli intellettuali medioevali: tutta la storia raccontata in questo ampolloso scritto appariva così improbabile che fu uno dei primi filologi della storia, Lorenzo Valla, protetto da quell’ Alfonso V di Aragona che alla sua corte napoletana riuniva artisti e letterati, a smascherare una delle più grandi truffe della storia. La Donazione di Costantino infatti si presentò agli occhi dell’esperto Valla come un gigantesco falso costruito ad arte: da cultore del Latino e degli autori classici, il Valla notò che il testo conteneva frasi e termini che non erano affatto in uso nel 315 dopo Cristo (data che il documento reca). Si menzionava Costantinopoli, fondata solo nel 330, si usava il termine feudo, parola inesistente a quei tempi, ed abbondavano altri termini di origine barbarica che non rispecchiavano il latino parlato a quell’epoca. La filologia moderna tende ad attribuire l’origine del documento all’epoca Carolingia, avvalorando l’ipotesi che questo falso sarebbe stato molto utile nel giustificare l’investitura di Carlo Magno ad Imperatore e quindi sancire l’autorità, seppur simbolica, del Papa sull’Impero.
Ovviamente l’intuizione del Valla non fu accettata da tutti ed anzi la discussione durò nei secoli a venire, e ci furono tantissimi religiosi che difesero l’autenticità della Donazione anche ai tempi del Risorgimento in cui lo Stato della Chiesa era ormai finito. Oggi, seppur la falsità è universalmente accettata, restano i dubbi: si tratta di un documento composito fatto di tante parti redatte o rimaneggiate in periodi diversi o c’è una unità testuale?  E chi e quando esattamente lo compose ed in che luogo?
Del resto basterà aggiungere che Dante nel XIX canto dell'Inferno manifesta il disagio provocato dall'insano atto, anche se da uomo del suo tempo lo crede autentico:  «Ahi, Costantin, di quanto mal fu matre,/ non la tua conversion, ma quella dote/ che da te prese il primo ricco patre!».

La discussione su vero e falso continuò sino al secolo del romanticismo, quando la Chiesa perse il suo territorio, giacché mai mancò qualche religioso isolato che si arrampicava sugli specchi per difendere le ragioni di quel broglio antico. Si può poi discutere se c'è un'unità testuale o se la Donazione sia stata una costruzione realizzatasi in tempi diversi; comunque se ne fissa in genere la stesura in un periodo che corre tra il 750 e l'850, vale a dire tra Pipino e Carlo il Calvo. Qualche storico suggerisce l'ipotesi che Stefano II, andando in Francia nel 753, avrebbe portato con sé il documento. Altri, addirittura, sostengono che tale falso avrebbe preparato (e giustificato) l'incoronazione di Carlo Magno. Ma questa, come le tante in cui c’è di mezzo la Chiesa e il suo potere,  è una storia infinita.  L'argomento fu trattato inoltre in modo competente in alcune sue lezioni di "metodologia storica", dallo storico aostano Federico Chabod, che poi lo riportò in un suo libro, dato alle stampe nel 1969 dall'editore Laterza sotto il titolo “Lezioni di metodo storico”.
Dopo aver sinteticamente anticipato il suo giudizio sul Costituto, affermando che: « ... dei diplomi dei re merovingi a noi tramandati quasi il cinquanta per cento è costituito da falsificazioni; che il Costituto di Costantino è un falso, la collezione pseudo-isidoriana è un falso, il Privilegium maius dei duchi d'Austria è un falso - per non citare che qualche esempio - si avrà un'idea dell'importanza della ricerca rivolta a stabilire l'autenticità di un documento, di una cronaca ecc... » , lo storico aostano sinteticamente ricordava: « L'imperatore Ottone III, in un diploma del 1001, ripudiò il Costituto, perché non riscontrava nella pergamena, presentatagli come originale, i caratteri esteriori che garantissero l'autenticità dell'atto, e poteva anzi indicare il contraffattore nella persona del diacono Giovanni dalle dita mozze... » (F. Chabod, Lezioni di metodo storico, 1978, p. 76); per poi concludere: « Senonché, se nessuno potrebbe più oggi sognarsi di attribuire veramente a Costantino la Donatio, il Costituto conserva ugualmente una importanza di primissimo ordine per la storia dei rapporti fra lo Stato e la Chiesa nell'alto Medioevo, in questo senso: che il documento, fabbricato in epoca posteriore all'epoca di papa Silvestro e di Costantino, probabilmente nella seconda metà del secolo VIII, è preziosa rivelazione delle aspirazioni e degli intendimenti politici della Chiesa stessa in una certa fase del suo sviluppo, è sicura testimonianza della cresciuta potenza e autorità del papato, che può quindi, ad un certo punto, esigere per sé la piena parità col potere politico. Non serve a nulla per la storia del secolo IV, ma serve moltissimo per quella del secolo VIII. » (F. Chabod, Lezioni di metodo storico, 1978, p. 77).
Ecco quindi come la Chiesa si è appropriata di un potere che di spirituale ha ben poco (emerge invece con chiarezza la sua visione di grandezza geopolitica ed economica sin da quell’epoca..), che vive e si radica su un falso storico di proporzioni inaudite a cui sarebbe bene porre un vero rimedio non foss’altro per far capire ai tantissimi "fedeli", cristiani o meno che siano, di cosa sono seguaci e soprattutto di chi…
Ora forse è più semplice far comprendere a chi volesse veramente porre in essere la questione del Potere politico e spirituale, come la Chiesa non possa non essere presente nelle scelte di qualsivoglia forza politico-diplomatica a partire da quell'infausto Concilio, dove emerse chiara solamente una sconfitta: fu sconfitta quella parte della Chiesa, quella di Ario, quella Essena quindi, che meglio di altre di certo rappresentava la vera Chiesa del Cristo, quella dei rotoli di Qunram.
L’accusa di persecuzione per Ario e i suoi è simile a molte forzature usate nei secoli fino ai tempi nostri per mantenere in auge questo scellerato potere (Galileo docet..), dove la presenza di Plutone nei vari temi,  ne garantisce ineludibilmente la fraudolenza e la scorrettezza.


Fraudolenza e scorrettezza che a maggior ragione oggi, ai nostri tempi,  non può non esserci in una città come Roma, la sede del Vaticano, e nei rappresentanti la sua politica…e la politica tout court italiana e mondiale a cui si riferisce. Perché quindi meravigliarsi di queste rinnovate accuse di Mafia capitolina.., di queste connessioni Stato-Mafia che fanno parte della storia del clero e dei governi da millenni..? Napolitano e Mancino, aldilà della loro verità e della vera verità delle telefonate intercorse tra loro, non fanno altro che rappresentarre fisicamente, de facto, quello che è il centro, il nucleo di questo difficile articolo, della cui complessità, converrete anche in fase previsionale.., non ci sono dubi data l'ampiezza del problema sondato..Il laser astrologico, con cui mi aiuto da sempre, mi consente certi cunei centrali dove poter affondare i fuochi della luce incendiante del laser..così da poter meglio cogliere le istanze più efficaci che servono alla migliore comprensione dell'evento. Il vero problema consiste semmai innanzitutto nel rendersi conto che chi presiede il Potere in genere e sulle sponde del Tevere, a Roma, sede non casuale del Vaticano in primis, oltre che storica rappresentante dell' "Impero".. romano in particolare, è direttamente colluso con certa storia millenaria alla quale sarà legato, volente o nolente, altrimenti, credetemi, non viene chiamato ad agirlo neanche fosse l'uomo della provvidenza in persona: come dire che comandi solo se sei in grado di delinquere, quindi sarai ricattabile, (Giove congiunto a Plutone..docet..!!), altrimenti, state tranquilli, neanche ti eleggono…ovvero, finisci in disparte, bene che vada, in modo che non si possa nuocere sui loro sporchi giochi: Papa Luciani docet...!! Se viene fuori uno scandalo, un segreto, state pur certi che c'è qualcuno che sta manovrando nell'ombra, a che qualcunaltro cambi rotta, si dimetta o perisca..!! Non è cioè frutto di una autentica indagine portata avanti, che so, dalla magistratura o come avviene ogni tanto in America, da giornalisti-investigatori che giungono a verità complicaqte da dirsi anche a riguardo di presidenti (Gola profando su Nixon, il wathergate ed anche a Clinton-Levinsky con il famoso atto sessuale..passato alla storia americana ): almeno, anche in quei fatti, però si potrebbe dire che ci sia stato un possibile intervento della parte avversa..o di chi, comandando veramente su tutto e su tutti, vuole far finire un potere o cambiarne le leve...! I possibili motivi sono molteplici, ma certamente non fanno capo alle, spesso assurde e ridicole, motivazioni che vengono rilasciate dalle fonti ufficiali per spiegare i fatti e gli eventi drammatici, come nel caso tragico delle Torri Gemelle di New York, le cui spiegazioni rilascate dalle maestranze ad oggi sanno di ridicolo e di assurdo..
Però, ormai dico che sarebbe bene che si aprissero gli occhi ed anche le orecchie, in quanto ogni qualvolta si viene a sapere qualche verità scomoda, o meglio, ogni qualvolta cade qualche pezzo da novanta, denunciato pubblicamente dai giornali prima, cosa vergognosa di per se, ma motivante tutto il concetto sotenuto, che dall'autorità giudiziaria, come invece legge civile vorrebbe, c'è in realtà dietro lo scandalo qualche necessario cambio di potere, qualche spostamento di equilibri. Non è amor di giustizia, come si vorrebbe far credere (quadratura di Saturno, congiunto alla Luna-popolo, al Mediocielo nel tema di Nicea), state certi che si tratta inequivocabilmente di un cambio di regime organizzato dietro le quinte. Morto un papa se ne fa un altro, si dice, ed è il caso di non considerarlo solo un gioco di parole...Quando cade un governo, come sta di fatto avvenendo sistematicamente in questi ultimi anni in Italia (quattro governi per quattro Grandi Croci Cardinali..!!), tra l'altro riformando il nuovo entrato dalle stesse ossa del precedente, senza neanche andare a rivotare (addio democrazia..!!), significa, aldilà del pensiero politico di parte, che sotto c'è un accordo preciso che tende a superare la volontà del popolo, che invece per la costituzione è l'unico in grado di poter decidere la realtà politica di un paese..sia stato, nazione, che amministrazione della città o della regione.. Tutto quello che la cronaca racconta in questi accadimenti certamente non corrisponde a verità: vedi crollo del governo Berlusconi per un controllo sullo Spread (parola fino a quel momento sconosciuta anche ai tecnici finanziari...figuriamoci al popolo: Nettuno trigono alla luna..) tra i titoli italiani e quelli tedeschi. E' stata certamente una trappola utile per far cadere il cavaliere.., a favore di qualcosaltro (vedi articolo su Napolitano e la sinistra bersaniana): l'antichità e la sua storia ancora c'insegna la lezione da apprendere che lo schema astrologico conferma in pieno guarda il caso..!! Ed io ne cerco spiegazioni plausibili perchè quelle che ci vengono date evidentemente fanno acqua da tutte le parti, anche se non fossi preparato, come sono, a capirlo e a tradurlo in immagini astrali connesse a simboli precisi che aiutano a parlare un linguaggio criptato ma comprensibile a chi sa di astri e dei loro moti. Deve passare, non perchè lo dico io s'intende, ma perche frutto di un esame astrologico approfondito, un concetto fondamentale senza il quale non si ha in mano la reale situazione che ci governa tutti, sia politica ed economica, civile e comportamentale, sia religiosa e fideista, razziale e omosessuale, libertaria e anticlericale, ma neanche quella di giustizia sociale: qualsiasi governo di Roma, questo è il concetto fondamentale, fosse connesso sia al governo della nazione, sia quello della semplice città (che però in questo caso non si può definire proprio semplice, parlando di Roma, Caput Mundi..), non si regge se non c'è l'accordo con il Papa e i gli enti amministratori dello Stato Vaticano in auge...: il tutto sempre nel rispetto della logica dei due Poteri congiunti a Nicea da un violento e mafioso Urano. Nulla quindi avviene a Roma, senza l'accordo preventivo col "regime" ecclesiastico: questa è una legge, magari silenziosa, ma una vera e propria legge. Non credo che la si possa discutere, come ben disse, facendone comprendere perfettamente il potere e il comando, la storica trilogia filmica di Magni sul potere della Roma papalina: IN NOME DEL PAPA-RE....!! Nulla è cambiato anzi..: non è un film è verità storica ineludibile... 
Così che, se appaiono sui giornali certe denunce improvvise, certe dichiarazioni lesive di qualcuno, state pur certi che si cambiando solo padrone: sta a significare in realtà che qualcuno che oggi comanda, o si sente finito o si vuole sbarazzare di qualcun altro che sta perdendo o prendendo credito o che ha "mangiato" fin troppo..: insomma è solo una guerra tra ladri..in cui la giustizia non centra nulla in verità, è bene rendersene conto una volta per tutte..!! Una guerra su tutti i fronti a cui partecipa da sempre certamente il Vaticano, perché a Roma, ma direi nel mondo, non si muove nulla se non si è inseriti con la potenza economico-finanziaria e governativa del clero (Cei, Opus dei, Caritas e Gesuiti sono le macchine del potere della Santa Sede, capitolino e mondiale: confederazioni queste, tra l'altro spesso in guerra tra loro, coperte da false immagini di partecipazione evangelica alle opere di bene, agli aiuti umanitari, all'assistenza di poveri, derelitti senza tetto e degli ammalati). Non si tratta di credere ciecamente alle mie parole, peraltro dettate da analisi astrologiche di valore, ma basterebbe usare un filtro, cercare di vedere oltre le notizie, fuorvianti e affabulatorie, che regolarmente la stampa, anch'essa al soldo dei due poteri, pubblica proprio su ordine di questi poteri che pensarli occulti o addirittura innocenti ancora oggi, con tutto quello che sta accadendo, quasi quotidianamente, sta a significare solo un forte grado d'ignoranza altrimenti si deve parlare di commistione certa ad un simile sistema che si sta sgretolando, spero, proprio per le lotte intestine che i due poteri, mai sazi di comando, stanno organizzando uno contro l'altra armato: solo così si spiega il cambio epocale dei due Papi, pochi mesi fa, anticipando, guarda il caso di pochissimo, la morte del senatore a vita Andreotti, l'UOMO DELLE DUE CUPOLE..., (non devo dire spero a quale cupole mi stia riferendo..!!) che ormai non era più in grado, già da qualche anno per la verità, di reggere, data l'età avanzatissima e gli acciacchi della vecchiaia incipiente, il peso di questo connubio incestuoso STATO-CHIESA-Mafia, che solo lui, bisogna certificare, oltre che dire, ha saputo tenere saldamente in pugno, in questi ultimi 50 anni, come deus ex machina incontrastato...Chi ne dubitasse, è solamente colluso...: non ho infatti il tempo ne la voglia di considerarlo ignorante..! (Vedi all'uopo il mio articolo sul tema astrollogico del leader DC redatto e analizzato all'indomani della sua mortei:- http://www.ilnadir.com/astrologia-e-politica/216-andreotti-la-morte-di-un-gerarca.html). I tanti accadimenti, iniziati da anni, direi con certezza da secoli, nel 2013 hanno avuto un picco estremo appunto con la pseudo dimissione di Ratzinger (sacralizzate tra l'altro dallo stesso Papa addirittura con l'ora esatta, oltre che il giorno, della fine del mandato papale su cui nessuno, che io abbia letto, ne ha spiegato il corretto significato, lasciato cadere, anch'esso, nel polverone dei clamorosi clamori suscitati all'indomani della notizia dell'incredibili dimissioni), ma anche per la malattia di Andreotti, l'uomo delle due cupole, che è morto a due mesi scarsi dal cambio del Papa. Fatto questo non casuale certamente, data la certissima connessione Stato-Chiesa, acclarata dai secoli, in quanto Andreotti era stato l'uomo che dava credito al mandato dello stato e incarnava anche l'autorità religiosa date le forti conoscenze e relazioni intime con le più grosse autorità papaline (papi compresi..come spiego nell'articolo del suo tema natale) e che ha dato il via alle danze di rinnovamento negli ambienti vaticani, restii per default, al cambiamento nei secoli, assistiti e garantiti come sono da secolari e inoppugnabili istituzioni governative. Lotta di potere interne ed esterne nell'ambito della Città-Stato del Vaticano che da sempre inevitabilmente condizionano Roma e i romani, ma anche tutti gli italiani e tutti i cristiani nel mondo ma anche i credenti di altre religioni. Data la congiunzione dei significatori in Aquario è sciocco credere che quello che accade ad uno dei due poteri sia svincolato dall'altro, ed anche se Giove è configurato in seconda casa-denaro, patrimonio e Plutone in terza casa-comunicazione, c'è Urano nel mezzo che fa trait-d'union tra i due connettendoli alle stesse dinamiche. Quello che accade a Roma, come capitale d'Italia, non può non essere riflesso sul potere vaticanense al punto che arrivo a dire con certezza lapalissiana che nulla si può muovere nella Roma capitolina senza il permesso del Papa, chiunque sia il Papa e soprattutto chiunque sia, in chiave politica, il Presidente della Repubblica, il primo ministro, il sindaco della città, che dovranno uniformarsi obbligatoriamente alle volontà silenti del papato e alle sue direttive politico-organizzative, che saranno la condizio sine qua non del rapporto Stato-Chiesa: il PAPA, per come la penso io, E' L'UOMO PIU' POTENTE DEL MONDO IN ASSOLUTO se addirittura non è il vero rappresentante di qualcosaltro, come detto e spiegato, collegato all'extraterrestre (non alla trascendenza divina come invece fanno credere....), certamente presente nella storia dell'umanità da sempre: loro, i Papi e i loro seguaci, lo hanno chiamato Dio e ne hanno cambiato i valori di conoscenza umana e divina. Quindi, come detto, mi sembrerebbe incredibile pensare che quando a Roma scoppiasse uno scandalo, come ad esempio la clamorosa fuoriuscita di notizie Napolitano-Mancino, sulle telefonate "mafiose", il fatto scaturito, sia dipeso da una azione isolata senza una supervisione politico-diplomatica di enti vicini al Vaticano.. State certi che il Papa, e/o chi ne fa le veci, governa anche sul territorio italiano come su quello mondiale.. (Nettuno quadrato al Sole del tema di Nicea).
QUESTA LUNGA PREMESSA STORICA PER FARVI COMPRENDERE, soprattutto per chi ne rimpiange le gesta, ANCHE COME LA FIGURA DI UN UOMO COME ANDREOTTI NON SIA CERTAMENTE STATA CASUALE NELL'EQUILIBRIO DI QUESTI DUE POSIZIONI DI POTERE ASSOLUTO e PREMINENTE: Il potere, diceva il senatore a vita Giulio Andreotti, logora chi non ce l'ha... e sapeva perfettamente cosa intendesse dire

La congiunzione planetaria a Nicea si riflette nel tempo, direi aldilà del tempo, per verificare l'azione del Potere, di qualsiasi Potere, nei confronti dell'umanità e se in quel mio Satus è emersa chiaramente una commistione malvagia e fraudolenta tra le parti, dove la spiritualità Nettuniana avrebbe dovuto rappresentare la reale posta in palio che la quadratura al Sole-Costantino prima e il suo decentramento in XI^ poi ne hanno compromesso la vera funzionalità dando spazio ai poteri nascosti di Giove, Plutone e Urano che continuano a rappresentare nel tempo quel tipo d'incontri..che oggi si chiamano Stato-Chiesa, Stato-Mafia e Chiesa-Mafia: quest'ultimo connubio velato, meglio coperto, da movimenti massonico-templari, come i cavalieri di Malta ad esempio, i cavalieri di Cristo, ad esporsi in nome del papato che rimane al sicuro nelle segrete stanze vaticane, dove tutto invece viene deciso..Quel Nettuno in XI^ e non in X^, sua sede opportuna, per un meeting dei massimi esponenti religiosi, la dice lunga sul fatto che in quella sede non andava in scena la Spiritualità o le autentiche logiche di fede, ma ben altri presupposti religiosi che in undicesima si trasformano in opportunistiche visioni, anche di fratellanza, ma non solo..: c'è un chiaro intento affaristico personale che l'undicesima disegna tra i suoi simboli.., c'è si un desiderio da realizzare, ma si nasconde dietro la maschera plutonica dell'affare a tutti i costi.. QUESTO E' IL SIMBOLO NICENO CHE E' ANDATO IN ONDA IN QUEL LONTANO 325 d.c.: la chiesa si divide inesorabilmente e solo una parte, quella realmente demoniaca (non sono io a dire che il "demonio" si è impossessato della santa sede, lo ha detto in una clamorosa intervista, l'anno scorso, l'esorcista vaticanense per eccellenza Padre Amorth..!!), va al comando del potere spirituale, così falsandone il significato profondo che esso porta con se, divenendo la parte plutonica del potere quella più fraudolenta e più violenta tra le due parti principali: quella gioviana in confronto è roba da educande comunque...quand'anche si apoggi speso alla capacità di mostruosità uraniana, proprio per poter competere su un piano accettabile con la parte plutonica. Nettuno, secondo la mia analisi, rimane il re incontrastato della Spiritualità assoluta, quella bianca, che rimase sconfitta in quella sede: la parte Essena di Ario e dei rotoli del mar morto..che da almeno 20 secoli combatte contro l'altra parte per averne la meglio.
Ma andiamo per ordine, così che si possa comprendere che le mie analisi critiche  non sono congetture senza costrutto ma fanno parte di veri e propri approfondimenti sia astrologici sia culturali: non accuso senza prove e senza verità dimostrabili. Se la Chiesa nasce, o si appoggia ad un falso documento significherà pur qualcosa..o no? Falso storico non provato astrologicamente ma agito con le metodiche della storia tramite le ferree analisi del Valla, che non visse a lungo, dicono le cronache, per vedere in pieno premiate le sue qualità di uomo onesto e probo, grazie al suo attaco frontale alla Chiesa, a certa Chiesa...che con i principi evangelici aveva ben poco a che fare evidentemente se era avvezza a falsità così gravi per mantenere in piedi il suo carrozzone..: la falsità non si addice ai giusti...o è una massima superata..?
Se la fama di Lorenzo Valla è dovuta principalmente al fatto che, dimostrando la falsità della presunta “donazione di Costantino”, egli ha “smascherato” la Chiesa, che con quel documento, badate bene, giustificava il proprio potere temporale e rivendicava privilegi nei confronti dell'Impero (asse Giove-Plutone,..), il mio approccio astrologico, il mio laser astrale, non sarà da meno per chi abbia la giusta volontà a comprenderne la reale efficacia, senza lasciarsi prendere dai soliti istinti pregiudiziali che tanto inficiano ogni ordine di critica e di giudizio, non consentendo serenità di visione ne d’intenti. Quello di Valla, è bene intenderlo nei suoi caposaldi, non intende essere un lavoro esclusivamente di tipo filologico, ma anche una analisi dell'epoca storica in questione. Importante è capirne l'atteggiamento di fondo, che è quello di un uomo moralmente indignato di fronte alla menzogna e alla truffa perpetrate per secoli…cioè esattamente il resoconto di quello che stiamo subendo ancor oggi, da quelle stesse maestranze che vestite, meglio travestite, in abiti talari, per la parte religiosa, in abbigliamenti pseudo-“civili”, per la parte governativa, si sono appropriati, grazie al ruolo che occupano e del loro potere, piccolo o grande che sia, di cui dispongono, per invadere la nostra realtà quotidiana con le loro sozzure…: si tratti di preti, vescovi, cardinali financo di Papi, di segretari, di portaborse e faccendieri, sottoministri, ministri o Presidenti…, tutti amministratori di qualcosa che infangano ogni giorno la delega, fosse civile, fosse spirituale, che il popolo ha messo nelle loro mani fidandosi ingenuamente delle loro competenze. La Chiesa fu capace di crearsi potere, artatamente derubando l’ingenuità popolare per secoli: la donazione è un falso palese e vergognoso, a maggior ragione perpetrato dalla chiesa (c minuscola..) che ne gode impropriamente nonstante il suo mandato evangelico che dovrebbe avere come principio primo la correttezza, la lealtà e l'onestà...!! 
Lorenzo Valla, è un personaggio di eccezionale importanza non solo per la cultura italiana, ma soprattutto quale rappresentante del più puro umanesimo europeo. Con le sue spietate critiche alla chiesa romana dell'epoca fu un precursore di Lutero, ma fu anche il promotore di molte revisioni ideologiche e stilistiche di testi cattolici. La sua opera si basa su una profonda padronanza della lingua latina e sulla convinzione che sia stata proprio un'insufficiente conoscenza del latino la vera causa del linguaggio ermetico ed ambiguo di molti filosofi. Valla, anticipando di qualche secolo la new age, è convinto che l'uso corretto della lingua sia l'unico mezzo di comunicazione ed acculturazione: la grammatica ed un appropriato modo di esprimersi stanno alla base di ogni enunciato e, prima ancora, della sua formulazione intellettuale. Studioso ed assistente papale, tra l’altro, esaminò il documento accuratamente nel 1440, dimostrandone inconfutabilmente la falsità. Valla, a differenza delle nostre maestranze attuali, lo dimostrò allo stesso pontefice, spiegandogli che il papa all'epoca della donazione non era Silvestro, ma Milziade... Spiegò inoltre che Costantinopoli non portava quel nome, ancora da venire, ma era chiamata ancora Bisanzio. La forma della scrittura non era latino classico (quello dell'epoca presunta) ma un latino bastardizzato utilizzato secoli dopo. In cento diversi modi Valla fece letteralmente a pezzi il documento falso, risalendo anche ai probabili falsari: la curia Laterana, come ti sbagli, poco prima del viaggio di Stefano III presso i Franchi…Insomma non ci sono dubbi sulla falsità del documento che inevitabilmente sancisce un chiaro e inequivocabile comportamento altamente scorretto in misura magiore se riferito alla rappresentanza ecclesiastica che dovendo rispondere dei principi religiosi di carità, di compassione, di aiuto e soprattutto di fede ha fondato il suo potere sul ladrucinio e sulla falsità testimoniali..Chi vuole discutere su queste argomentazioni non è corretto intellettualmente è solo un facinoroso che è al servizio di tali poteri occulti e diaboòlicidi una chiesa imperante e sprezzante in realtà dei suoi veri obblighi, tesa com'è a racimolare prebende e onori tuti materiali dove lo spirituale fa estrema fatica ad affacciarsi (Nettuno quadrato al Sole di Nicea). 
A leggere questi appunti storici sembra di essere immessi in pieno ai tempi nostri: nulla è cambiato di fatto, cercate di comprenderlo...!! QUEL FALSO E' PRESENTE NELLE STANZE VATICANE COME SE NON FOSSERO PASSATI 7/800 ANNI da quando il Valla demolì la veridicità di quella scrittura falsata dalle maestranze religiose indecorosamente per acquistare maggiori poteri materiali e di comando..Oggi, parte della neo Curia romana è in guerra per svellere le precedenti posizioni della curia di Ratzinger, con le innovazioni, non religiose, ma geopolitiche di papa Francesco..La “guerra fredda” iniziata subito tra il Cardinale Bagnasco e Papa Francesco..: fu su tutti i giornali, per non parlare poi del cardinal Bertone..(e lo è ancora)..: ex segretario di Stato sostituito da un uomo di fiducia di Francesco il Rev. Parolin. E quando un fatto del Vaticano va sui giornali, come spiegatovi, c'è qualcosa che deve accadere nel senso opposto a quello che si può immaginare). Comunque qualcuno viene avvisato..: la fine del Cardinal Bertone ad esempio come segretario di Stato..di Ratzinger..è da considerarsi in quest'ottica, aldilà del suo normale pensionamento..!! L'attuale Curia è in guerra contro quella estromessa con la caduta di Ratzinger, che a sua volta sta cercando probabilmente di riprendersi il potere perduto con l'elezione di Papa Francesco e i suoi seguaci gesuiti. Non mi meraviglierei affatto se tra non molto si leggessero sui giornali attacchi da una parte all'altra, del Vaticano intendo, vero potere incentratore. Attacchi, scandali, certamente non portati col nome e cognome di chi li ordina, ma fatti accadere improvisamente (Urano..) nelle varie giunte capitoline, all'interno dei governi, di destra o di sinistra, connesse tutte inesorabilmente alla manovalanza "mafiosa" da sempre.., utile a risolvere questioni di "forza maggiore", dive evidentemente, il Sindaco di turno, il Presidente della Repubblica o del consiglio dei Ministri, non esponendosi direttamente, fa muovere, pagandoli profumatamente s'intende, concedendo loro proprietà e appalti decisivi, le maestranze malavitose che da anni in realtà partecipano attivamente ormai alla realtà politica del nostro e di tanti altri paesi al mondo..Come è risaputo nel caso Moro la politica, certa politica DC (Andreotti su tutti..), trattò certamente con la mafia capitolina (la famosa "Banda della Magliana") per dirimere tutta la terribile vicenda, comunque conclusasi con la morte angosciosa dello statista democristiano. Scrivo da anni, dal 2008 cioè, oltre alle implicazioni ab aeterno Stato-Mafia, da quando Plutone entrò per la prima volta in Capricorno e si scagliò, camminando in su e giù sullo zodiaco invernale, su quelli che mi è piaciuto chiamare GRADI NATALIZI, quelli cioè che circondano la data del Natale di Cristo, che la Chiesa sarà distrutta, riorientata o ridimensionata: certa chiesa, quella "nera" s'intende, che dovrà lasciare il passo al "nuovo" che avanza e l'azione, quella esteriore perlomeno, di Bergoglio papa gesuita, ha dato a vedere sin dall'inizio del suo mandato, nato in condizioni perlomeno singolari date le dimissioni inopinate e incredibili di Ratzinger (peraltro ancora papa emerito e presente all'interno delle mura Vaticane..), proprio questa forte accelerazione innovativa, che però vorrei ricordare, essere rappresentata da un gesuita con i pro e i contro che questa qualifica possa rappresentare..in termini storici ed anche religiosi..anzi direi soprattutto religiosi..!! Insomma non mi fido e l'attacco a morte di quel falco alle due colombe liberate dal Papa, nella domenica prepasquale delle palme, sta lì a far risuonare un antico monito, non credo infatti volesse essere una manifestazione del caso, come a molti è piaciuto credere..: l'articolo pubblicato su ALCHIIMIE al riguardo è un altra efficace e decisiva opera d'ingegneria astrologica... Plutone dal 2008, entrando e transitando su e giù, sui gradi natalizi, col suo moto, a dir poco estenuantemente stravolgente, ha smosso le acque in modo clamoroso, se consideriamo le abituali lentezze politiche di cambiamento per la santa sede, dovremmo dire che è stato straordinariamente stravolgente (d'altronde servoassistito da Urano in Ariete..) sconquassando i ritmi lenti a cui le decisioni del papato erano basate da secoli..: la fine di Ratzinger (Vedi articolo) con le dimissioni storicamente incredibili.. e il nuovo papato gesuita nascente dalle ceneri, ancora calde, del precedente papa tedesco: quello del papa nero Francesco, il primo papa gesuita.. Nero perché gesuita e non perché di colore.. Beh non proprio una sciocchezza bisogna dire..!! Dal 2008 peraltro è successo di tutto alla chiesa e alle sue maestranze ratzingeriane: siamo infatti nel pieno degli scandali di pedofilia, di ruberie varie, di furti e di ammazzamenti all’interno del Vaticano che solo un pianeta della potenza di Plutone può spiegare significativamente la forza distruttrice presente, tra l’altro, come detto, aspettato sistematicamente in quadratura crescente da quell’Urano arietino, che forma con Giove il trittico dei significatori del Potere assoluto: quindi non poteva non accadere qualcosa di "straordinario" e d'impensabile agli occhi del mondo con siffatte configurazioni planetarie, attivanti all'unisono un processo di cambiamento epocale senza precedenti. Il Vaticano difatti, anche se nessuno ne da la giusta menzione (forse è ancora troppo presto essendo passato solo un anno..!!) è soggetto e governato, per la prima volta nei secoli, da DUE PONTEFICI (evento incontestabile, non proprio normale, men che meno per le abitudini ecclesiastiche: se si pensa che la Chiesa in questi lunghi secoli ha fatto cambiamenti politico-amministrativi, certamente di rilievo meno importante di questo, con la velocità esecutiva di un elefante..). Ratzinger, infatti, nonostante la sua dimissione incredibile, checchè se ne possa ancora pensare, è rimasto all’interno delle mura vaticane, non ha per nulla ne cambiato, ne restituito, l’abito bianco talare, ne tantomeno "restituito" il suo nome da pontefice, Benedetto XVI°, per riprendersi, come sarebbe normale e giusto, data la sua decisione dimissionaria dal ruolo di papa (almeno così ci hanno informato..i vari portavoce della sede papalina), il suo nome originale, mantenendo a tutt'oggi il nome prescelto da Papa. Queste particolarità, tutt'altro che insignificanti, non possono essere sottaciute, come l'informazione vaticanense invece ha pensato bene fare. Nei giorni successivi all’annuncio del ritiro, prima che egli precisasse la sua nuova situazione, anche “Civiltà Cattolica”, come padre Lombardi, aveva fatto una gaffe. Pubblicò infatti un saggio del canonista Gianfranco Ghirlanda dove si affermava: “È evidente che il papa che si è dimesso non è più papa, quindi non ha più alcuna potestà nella Chiesa e non può intromettersi in alcun affare di governo. La rivista dei gesuiti di Roma che è stampata con il previo controllo e con l'autorizzazione della segreteria di Stato vaticana, è uscita quindi con un lungo e dotto articolo sulla "Cessazione dall'ufficio di romano pontefice" scritto dall'illustre canonista Gianfranco Ghirlanda, già rettore della Pontificia Università Gregoriana, che esclude tassativamente che si possa continuare a definire "papa" chi ha rinunciato a tale ufficio...Mi sono spiegato..? Sto parlando di fonti precise vaticane non di ipotesi: si tratta di fatti accaduti l'anno scorso. Interrogato in proposito, padre Lombardi, il portavoce vaticano, ha risposto, aggiungo io pateticamente, che l'articolo su "La Civiltà Cattolica" è sì uscito dopo, ma è stato stampato prima dell'indicazione da lui data, in riferimento al ruolo nuovo di Ratzinger, che continuerebbe a valere. Ci si può chiedere che titolo conserverà Benedetto XVI. Pensiamo che gli dovrebbe essere attribuito il titolo di vescovo emerito di Roma, come ogni altro vescovo diocesano che cessa... In ogni caso non “papa emerito”. Così finiva il pezzo dell'articolista di Civiltà Cattolica. E invece Benedetto ha scelto di essere proprio “papa emerito”. Deve esserci una ragione assai seria per decidere di “permanere” così. E le conseguenze sono evidenti. I suoi sono segnali molto importanti mandati a chi deve intenderli e a tutta la Chiesa. Segnala probabilmente che egli continua a difendere il tesoro della Chiesa, sia pure in un modo nuovo. Sembra ripetere in quell'attegiamento quanto disse nella sua messa d’insediamento: “Pregate per me, perché io non fugga, per paura, davanti ai lupi”. È evidente che la rinuncia di Benedetto XVI ha posto gravi problemi sulla costituzione della Chiesa, sulla natura del primato del papa nonché sull’ambito ed estensione dei suoi poteri dopo dopo la cessazione dell'ufficio. Non comprendere questo aspetto significa cercare di coprirne i significati veri..Prima di parlare di una “ridefinizione” del papato sarebbe però necessario tenere conto della complessa sua elaborazione teologica e canonistica. 
In primo luogo va detto che il papato è un ufficio rivestito da una persona e non,  propriamente, una persona che investe un ufficio, anche se ne diventa titolare. “Persona” e “ufficio” nella costituzione materiale della Chiesa sono e devono essere distinguibili. Questa è anche la condizione perché “morto un papa se ne fa un altro” o perché un papa possa, in casi davvero eccezionali e per il bene superiore della Chiesa, “rinunciare all’ufficio” senza cadere in colpa grave davanti a Dio. Con tale distinzione diviene chiara anche l’attribuzione della sacralità, della infallibilità e delle altre prerogative giurisdizionali od onorifiche. In quanto derivano dall’ufficio (per essere più precisi: dalla potestà di governo che è differente dalla semplice potestà di ordine, anche se inseparabile da quest’ultima) tali prerogative si perdono completamente con la morte o con l’eventuale rinuncia... Chiaro? Sono leggi canoniche, non mie deduzioni, che sono state bellamente superate...: secondo voi per quale oscuro motivo..? Certo non per la stanchezza fisica di Ratzinger, come fu riferito in prima istanza, che come Papa non può dimettersi dal suo compito per stanchezza.., come peraltro qualsiasi lavoratore.., pena la perdita secca dei suoi stipendi..!! Il Vaticano infatti se n'è guardato bene dal dare spiegazioni più accettabili e dal dire qualcosa di più orientativo in riferimento alle leggi vigenti che regolano la spinosa vicenda delle dimissioni di un Papa in auge: non ha sostanzialmente preso posizione. Il silenzio delle stanze vaticane ha un preciso intento: quello di far passare tutto nel dimenticatoio popolare, senza lasciare strascichi pericolosi che poi i responsabili delle alte sfere decisionali sarebbero costretti ad affrontare in qualche modo, proprio come già la clamorosa gaffe di Lombardi fa comprendere chiaramente. Ha deciso probabilmente di non sottolineare certi comportamenti papalini, credendo così di poter far passare il tutto come comportamento normale, puntando sulla vivacità del Sagittario Bergoglio, impegnato su più fronti, da bravo gesuita qual è, a rinverdire gli allori della Chiesa, decisamente caduta in disgrazia negli anni bui del governo Ratzinger.., sia come noviziati evangelici (caduti al minimo storico in questi ultimi dieci anni come segno preciso di allontanamento della gente  dalle istituzioni religiose), sia come presenze dei fedeli negli incontri ufficiali vaticani (Berrgoglio in un anno le ha raddoppiate: da 2,5 milioni con Ratzinger agli oltre 5 milioni, con le conseguenze economiche che tutti possono intuire..!!) che come attacchi politico-finanziari ed etico-morali, inscritti a fuoco sulla sua immagine pubblica, sempre più stravolta ed offuscata al suo interno dall'orrenda questione pedofila e dagli scandali dello IOR, la banca d'affari gesuita. Ratzinger in realtà, più che un papa "Emerito", come è stato chiamato, sembra un ESILIATO, sotto attento controllo o, e non è da escludere, lui stesso è un "controllore".., data l'altissima posta in palio..!! Mi ricorda tutto questo, l'atteggiamento dei potenti nei confronti di Napoleone all'Elba.., ed anche in questo caso, se si trovassero i riferimenti astrologici, troverremmo certamente i significatori del Potere in azione nei punti chiave dei temi che analizzeremmo.., statene certi..(questione questa che proverò più in la coi mesi ad approfondire.. utilizzando il mio Satus Tempus anche su Napoleone).
In realtà la Chiesa-potere Spirituale non è quel centro religioso ed evangelico che si vuol far credere, quel centro messianico di opere pie, di aiuti umanitari, di sostegni ai poveri, agli affamati, ai senza tetto, agli ammalati, ma bensì in essa converge un centro di Potere Assoluto, pregno di politicizzazione e di diplomazie governative ed economiche che lasciarebbero di stucco ogni tipo di organizzazione militare, anche tra quelle più avanzate in termini di operatività bellica...E' inteso che questo mio ragionamento, questo mio specifico "J'ACCUSE", non è riferibile agli uomini di chiesa tout court ovvero a tutti gli uomini di chiesa, in quanto esistono certamente tra di loro personalità di sicuro valore cristiano -anche se sono in chiara minoranza- in confronto all'oceano di bassa manovalanza ecclesistica che si è esteso a macchia d'olio un po ovunque, pronto a maramaldeggiare sui suoi stessi figli. Una inaccessibile macchina da guerra, la dinamica eclesiale, coperta, mascherata, come migliore tradizione militare vuole, da migliaia di sotterfugi e di trucchi, da diplomazie e pubblicità ingegnose, così che appaia solo la parte "pulita", la parte ufficiale cioè quella mostrata al mondo intero nelle cerimonie ufficiali. Una macchina ancestrale insomma in continua sinergia pugnandi contro chi ne disturba inopinatamente il cammino, l'avanzata, la crescita: agita, questa macchina, sistematicamente più che contro il suo rivale naturale di sempre, tenuto comunque sotto stretto controllo, e utilizzato qualora servisse alle esigenze ecclesiali, chiunque lo rappresenti: mi riferisco al potere temporale (rappresentato una volta dagli Imperatori, dai Re, dalle Regine, ed oggi dai Presidenti, dai Primi Ministri degli Stati nazionali, dalle loggie massoniche e dai burocrati internazionali), direi invece, e questa è la mia precisa accusa forte, agita contro i suoi veri rivali, quelli cioè rappresentanti altre "opinioni" religiose, diverse nel loro fondamento e sparse in tutto il mondo..in quanto rappresentate da una vasta moltitudine di "fedeli", che evidentemente ne dimostrano  la forza rappresentativa, pronti, come sono sempre stati, ad armarsi e a combattere in nome di un dio, di un allah, di un maometto anche morendo. Sulle numerose e differenti forme religiose emergono le tre religioni Monoteiste, (per religione monoteista si intende quella religione che crede in un solo Dio): Il Cristianesimo, l'Ebraismo e l'Islamismo. Il Potere Spirituale contro il Potere Spirituale...quindi: una lotta senza quartiere, che lontano dall'essere un semplice gioco di parole, incendia, infiamma, distorce gli animi di milioni di fedeli, chi più chi meno, assoggettati ai diktat obbliganti, molti dei quali pronti ad immolarsi per fini certamente non religiosi, ne evangelici ma assolutamente demoniaci.., nonostante la furba e spietata pubblicità moraleggiante, estetizzante che la sapiente organizzazione religiosa mondiale, ha saputo e sa vendere come suo miglior prodotto: far credere gli altri i demoni, i cattivi, gli approfittatori e distogliere così gli sguardi sulle vere responsabilità di certi eccidi, di stermini veri e propri, di violenze inaudite, di certi comportamenti, oramai da considerarsi coatti, assurdi e incomprensibili che la chiesa, qualsiasi chiesa, ha saputo agire in questi lunghi secoli di guerre incessanti, consumate nella ferocia più inenarrabile che uomo possa immagginare..Questo mio J'accuse, forse troppo crudamente espresso, rappresenta la pura e semplice verità riscontrabilissima sia dalle dinamiche storiche che da quelle diplomatiche svoltesi sia apertamente sia nascostamente in questi lunghi secoli di battaglie sostanzialmente scoppiate per motivi esclusivamente religiosi, di predomino religioso..Nel mio piccolo, consentitemi una ripetizione concettuale anche noiosa che però funziona come una validazione di concetto, legata al mio profondo scetticismo sulla vera anima della natura umana, in quanto penso che pochi uomini, e non milioni, come la storia in questi millenni ci avrebbe insegnato, siano pronti a sacrificarsi, per loro esclusiva e spontanea volontà, per meri motivi religiosi, mettendo a repentaglio la loro vita e quella dei loro gruppi famigliari se dietro non ci fosse un qualsiasi espediente più che significativo per convincere a rischiare la pelle, se non addirittura a donarla, per la causa religiosa: perchè in tutti questi anni i Capi religiosi non hanno mai dato l'esempio ai proprio "sudditi" in realtà (e non fedeli..) richiando loro la vita..? Perchè c'è sempre qualcunaltro che li sostituisce quando si tratta di agire i sacrifici sul serio..? Come sempre faccio, provo a dimostrare meglio le mie asserzioni, per quanto dure e decise sembrino ad un semplice approccio indagativo. Come detto credo quando parliamo di Papato, parliamo di una Istituzione fra le più antiche al mondo se non la più antica, specie se relazionata alla sua dimensione messianica. Ora domandatevi il perchè un ente messianico abbia bisogno di uno staff di prim'ordine in ogni branca del suo organigramma: ovunque volgiate lo sguardo trovereste un'organizzazione perfetta fin nei minimi particolari, e quindi certamente non preparata solamente per divulgare la parola del Cristo, suo dichiarato leit motiv principale...C'è tanto, direi troppo, di più per avere solo quel compito evangelizzante. Domandatevi perchè ad esempio al servizio di sua Santità c'è un puntuale ed efficace Ufficio per i "Servizi Segreti".. denominato molto esotericamente "ENTITA'". Informazione questa disponibilissima in quanto fu fatto oggetto di ricerca giornalistica qualche anno fa. Si chiama ‘Sodalitium Pianum’, (storicamente fu essa, "Entità", a organizzare l’assassinio di Enrico IV re di Francia), così tanto per gradire...!! Il suo motto è ‘Per la Croce e con la spada’ e serve a difendere l’integrità dell’Istituzione pontificia...: tutto fatto per la pace tra i popoli s'intende!!! In relazione al loro funzionamento, si tratta di una rete di preti senza paura, pronti a tutto, anche a morire, soldati nell’ombra agli ordini del Papa: avete presente le regole ferree dei Gesuiti...soprannominati dal suo fondatore, Ignazio di Loyola, spagnolo, basco per la precisione non proprio insignificante, nato a Azpeitia, 24 dicembre 1491 -quindi è Capricorno- i militari di Cristo.. Storicamente fu Pio V, nel 1566, a fondare il primo Servizio segreto, ufficiale e organizzato; la necessità di tutto stava nel dover agire contro il protestantesimo che stava montando in Europa. Per arginare quella corrente religiosa nacque dunque la ‘Santa Alleanza", che di santo, come potete ampiamente comprendere ha ben poco..., ma tant'è..!! VOLEVO CHE NE PRENDESTE VISIONE...così per non passare per un parolaio, venditore di fumo.. A cosa serve, vi vorrei chiedere, tutto questo apparato militare, sopratutto a cosa può essere utlie,  questa funzionalissima e straordinariamente organizzata, macchina da guerra per colui che deve esprimere, come suo mandato originario, solo il concetto di bene, di amonia, di pace e di fratellanza tra i popoli tutti della Terra...?? 
La tutela del Cristianesimo e della fede cattolica sono stati ritenuti indispensabili, non tanto per svellere il pericolo silente dell'ateismo, o per ammansire l'eventuale Capo di Stato intollerante o anarchico di turno,  ma soprattutto per difendersi dagli altri leader religiosi: in un mondo nel quale le religioni sono in contrasto: a volte in modo palese, a volte in modo silenzioso. Mi pare incontestabile...o no? Pensate, se proprio ve la racconto tutta, come se non bastasse, che questi signori, apostoli del bene organizzato a tavolino, usufruiscono anche di una rete di controspionaggio. Per circa cinquecento anni tale sorta di avanguardia della fede ha ubbidito ciecamente all’autorità dei Pontefici: diffamando, cospirando, avvelenando, uccidendo in nome di Dio. Negli anni di pontificato di Giovanni XXIII si ebbe una sorta di sospensione. Il Papa li costrinse a periodi di inattività, lui del resto era colui che ambiva al dialogo. .., da ciò e per questo motivo fu chiamato il Papa Buono..!! Diverso fu con i suoi successori, Paolo VI e Giovanni Paolo II. Papa Luciani fu ucciso proprio perchè voleva chiudere i ponti con tutto questo "apparato militarizzato": il Sodalitium Planum. Questa è la verità, la mia verità s'intende, suffragata dalle attente analisi astrologiche che mi consentono approfondimenti altrimenti impensabili. D'altronde, ad ulteriore verifica dei miei studi,secondo il celebre Simon Wiesenthal, conosciuto cacciatore di criminali nazisti, quelli vaticani sono i “Servizi” migliori del mondo....!!   
QUESTO è IL SIGNIFICATO  DEL POTERE ASSOLUTO, DEL VERO POTERE (Congiunzione in Aquario di Giove, Urano in II^Casa-Toro e Plutone in III^casa-Gemelli sulla cuspide .., come da analisi già approfondita nella prima parte..). SONO LORO LE VERE CAUSE DELLA MORTE E DELLA DISTRUZIONE NEL MONDO E SUL MONDO SE NON LO SI FOSSE ANCORA COMPRESO. Sono loro, le dominanze religiose, cristiane, islamiche ed ebree, per parlare dei più grandi come imagine e rappresentatività, e per le loro esclusive motivazioni ci sono stragi, ammazzamenti, violenze, soprusi senza pari: sono il motore principale dell'inseminamento dell'odio e dell'invidia tra i popoli. Sono loro e il loro scritti, che coperti da parole affabulatorie, creartrici d'immagini benefiche ammalianti, nelle loro rime falsate invece di creare armonia e pace creano solo separazione, distruzione e morte. CERCHIAMO DI COMPRENDERE CHE I VERI MOTIVI DI QUESTO BISOGNO DI RELIGIOSITA', non solo sul piano teorico ma anche, e di più, su quello pratico, sono stati veicolati ad arte per divergere, per separare la mente e gli esseri umani tra loro. Uomini, che a causa di altri UOMINI, ne più ne meno, CHE IN TUTTA LA LORO VITA HANNO AGITO AL CONTRARIO DI CERTI VALORI e SI NASCONDONO DIETRO LE FALSE PIEGHE DI UNA VILE SUBLIMINAZIONE COATTA e VIVONO GRAZIE ALLA PAURA VEICOLATA DA FALSE CREDENZE (come tutte quelle espresse dalla chiesa di cui ne ho piene le tasche), SONO PRIVATI DELLA LORO ANIMA DIVINA..., come hanno potuto dimostrare quei pochi, come G. Bruno, Tesla, San Francesco e altri, che sono riusciti a sfuggire, anche immolandosi, alle grinfie di questi esseri maledetti...Maledetti innanzitutto dal Cristo che dicono di venerare e che, nella sua semplicità, voleva solo essere amato esattamente come lui amava...: a questo personaggio illuminante io credo, voglio credere ..: esitente o meno nella realtà storica.
Tutto questo almeno all'apparenza della dinamica ufficiale connessa a quella congiunzione, ma se chiamiamo in causa, come già ampiamente sottolineato, l'Ascendente in Sagittario, congiunto al Centro Galattico, allora potremo meglio vedere di che lacrime grondi e di che sangue.., partendo però da un preciso principio, PER ME INELUDIBILE, inscritto in quell'incontro storico di Nicea e tradotto dal mio laser astrale: IL PAPA E' IN ASSOLUTO L'UOMO PIU' POTENTE DEL MONDO TERRACQUE E...!!!
SU QUESTO NON CI SONO DUBBI NE LI VOGLIO ASCOLTARE: fino a quando infatti non ci sveglieremo e capiremo in quale direzione puntare veramente il dito, andremo sempre peggio...!! Non è pessimismo gratuito è realismo tra l'altro collegato a profondi ricerche sui transiti e le progressioni secondarie planetarie. Ne vedremo ancora delle belle a causa di queste guerre chiamate erroneamente di religione, ma appartengono, ci crediate o meno, invece a quelle di Potere, di POTERE ASSOLUTO, vestite in abito talare magari ma di potere e per il potere: stando ai pessimi transiti di Plutone in Capricorno aizzato in quadratura crescente, ancora e sistematicamente, da Urano in Ariete fino almeno a marzo/aprile 2015, scossi ancora dai violenti transiti di Marte in Capricorno prima e in Aquario poi, di fine anno/inizio anno nuovo..C'è un progetto mondiale al quale tutto ciò fa riferimento. Oscuro (e nemmeno più di tanto ormai), che fa leva su certe situazioni di odio e di guerra per potersi imporre definitivamente..Purtroppo si: questa è la cruda realtà e la verità indiscutibile..,lo crediate, lo capiate o meno. Ci sono ormai milioni di persone che piangono altrettante milioni di persone che non ci saranno più, che sono morte innocentemente e se continuiamo a credere alle favole che ci vengono raccontate da millenni, creeremo ancora morti inutili. Ciò serve per capire che non dobbiamo correre alla guerra, qualsiasi guerra s'intende, ma quelle veramente pericolose sono quelle organizzate da questi poteri pseudo-religiosi che religiosi non sono, spero che la mia analisi lo abbia sviscerato: armarsi contro gli ebrei o contro l'islam o viceversa l'islam contro i cristiani, gli ebrei contro l'Islam o i cristiani..o i palestinesi. non servirà a nulla anche se è il motivo dominante di questi secoli e di questi ultimi 100 anni, perché sia noi che loro abbiamo un comune nemico che si nasconde ormai, secondo me, dietro ad un dito. Vuole uno scontro finale tra cristiani e musulmani, tra israeliani e palestinesi, vuole uno SCONTRO DISTRUTTIVO DEFINITIVO e, noi inconsapevolmente partecipando per uno o per l'altro, stiamo facendo di tutto per portarci verso questa terribile direzione che è purtroppo quella da lor Signori desiderata: certi della loro sopravvivenza...!! Non mi meraviglierò se nel 2015 riparleremo ancora di guerre tra religioni, di attentati e di morti atroci come quelle viste in questa estate perpetrate dall'ISIS che ufficialmente è un gruppo jihadista attivo in Siria e in Iraq, il cui attuale leader, Abu Bakr al-Baghdadi, soprannominato il Califfo del Terrore, ha unilateralmente proclamato la rinascita del califfato nei territori caduti sotto il suo controllo..: in realtà poi bisognerebbe comprendere come sia nato, e chi lo foraggia veramente. Siamo in mano ad un uomo, il neo Califfo che dice di voler attaccare il vaticano, quindi a ragion veduta vedrete che ci saranno azioni tendenti a creare zizzania e odio, come se già non ce ne fosse abbastanza  e i morti caduti per questi esseri immondi non siano già sufficenti. Svegliamoci e apriamo gli occhi..
 
Questa attenta e lunga disamina spero sia servita per far comprendere come l'Astrologia possa essere utile ad analizzare le vicende anche quando esse sono accadute millenni orsono e soprattutto a capire cosa in realtà bolliva in pentola aldilà delle solite dichiarazioni ufficiali, edulcorate, anche in quei secoli, come oggi, evidentemente dai quei poteri, gli stessi che anche oggi decidono sulla verità delle popolazioni a loro soggette e quindi sulla loro vita. Il Satus Tempus di Nicea fa emergere chiaramente i simboli dei significatori del potere che basterà ripetere nel tempo, come si evidenzia anche nel tema di Andreotti stesso, per confrontarne adeguatamente l'evoluzione e, come spesso accade nei casi che si analizzano nei temi, si vede perfettamente in azione la sinergia sincronicistica e analogica di quei pianeti-significatori tra loro proprio come è avvenuto nell'incontro Obama-Potere Temporale e Papa Francesco-Potere Spirituale a Roma, pochi mesi orsono, agli inizi di aprile nel pieno dell'ennesima Grande Croce Cardinale, la cui onda magmatica sarà lungi dall'affievolersi nel proseguio di quest'anno e fino almeno ad aprile, maggio 2015. Ne vdremo ancora delle belle ...!!!

Roma 18.07.2014                                       Claudio Crespina 








Naviga verso:

banner-logica-cosmologica 

Monitoraggio Personale sul nadir