Plutone vs il Granchio: NAPOLITANO, gli USA....e Assad

PLUTONE, contro il Granchio: NAPOLITANO, gli USA....e Assad

Inferno di DamascoL'OPPOSIZIONE DI PLUTONE AL GRANCHIO:

la Siria, nazione immolata  al Capricorno, dominata dalle invasioni barbariche di Plutone dal 2008, e dai venti di guerra alimentati da Urano in Ariete, sembra essere la classica buccia di banana, (eufemismo per l'inferno di Damasco...) dove è facile scivolare anche drammaticamente, come gli ultimi eventi ci stanno facendo chiaramente comprendere, aldilà delle notizie frammentarie e certamente incomplete dei media corrotti...   L'Indipendenza della Siria fu riconosciuta a partire dal 1º gennaio 1946 (12° Capricorno)  e le ultime truppe straniere lasciarono la Siria il 17 aprile 1946... La Siria, segno di Terra e Assad, il suo Leader, della Vergine tra l'altro, anch'esso segno di Terra, sarà l'ago della bilancia di questo importantissima configurazione planetaria che sta costruendo l'ennesima Grande Croce Cardinale, quando a fine novembre, primi dicembre, Marte entrerà in Bilancia per fare la sua sosta di sette mesi circa.
Napolitano, gli Usa ma anche l'Italia (la prima "mappa natale" dell'italia ottocentesca la genera in Granchio: mi riferisco infatti ai posibili tre temi della Repubblica italiana -l'attuale tema della Repubblica: Gemelli, 18 giugno 1946-, seguito dallo storico, quello che ho evidenziato, relativo al tema della Monarchia - Granchio, 2 luglio 1871- e da quello della dittatura fascista -Scorpione, 30 ottobre 1922-) sono figli del segno d'acqua più controverso (anche dello Scorpione...) dei tre..: il Granchio. Un segno complicato da comprendere, quindi da analizzare, che se scompensato, vive la drammatica incompletezza psicologica derivante dalla mancanza di potere acquisito del Capricorno..cioè la mancanza d'autorità, ricercata insistentemente nell'ambito familiare, quello a lui più idoneo nel bene e nel male, ma anche il più ostico in quanto la sicurezza ostentata è solo formale, è spesso frutto, cioè, di una paura ancestrale di perdere, spesso in modo "goffamente" isterico, la necessaria tranquillità...L'ambito familiare del Granchio sta a significare analogicamente la Patria, quindi la Nazione. Gli Stati Uniti sono nati il 4 Luglio, la loro dichiarazione d'Indipendenza..e sono del Granchio appunto. Plutone in Capricorno, ormai si sa, ed anche Urano in Ariete, hanno destrutturato in questi quattro anni  la prima decade del Granchio e della Bilancia ed ora si stanno "occupando" delle secondi decadi a cui appartengono sia gli Usa che Napolitano, rappresentato da un potentissimo Stellium, disteso quasi per intero su tutti i 30° del segno. Come dire che siamo al red rationem sia per Napolitano, che avrebbe fatto meglio a non riproporsi alla Presidenza Italiana, che per gli Stati Uniti d'America che dovranno combattere continuamente contro i propri fantasmi che riemergeranno dal passato...e questi eventi ne sono la migliore dimostrazione              
...“Esprimo i miei più sentiti voti per il benessere suo personale e della signora Asma”. Era il 18 marzo 2010 quando Giorgio Napolitano in visita ufficiale a Damasco pronunciava queste parole di pace e di corretta alleanza con quello che oggi sarebbe il "mostro" medioorientale più in voga...: ASSAD...!!!
ASSAD, dice Napolitano, come "Esempio di laicità e difensore della libertà"...
Fino ad allora nessun presidente della Repubblica Napolitano Assadaveva visitato la Siria. “Difficile non rimanere colpiti dalla bellezza del Paese e dall’ospitalità del suo popolo”, esordisce il Capo dello Stato durante una cerimonia, poi passa alle lodi di rito per le politiche del presidente Bashar al-Assad: “Esprimo apprezzamento per l’esempio di laicità e apertura che la Siria offre in Medioriente e per la tutela della libertà assicurate alle antiche comunità cristiane qui residenti”. Esattamente un anno dopo, il 15 marzo 2011, sull’ondata della primavera araba, iniziarono le prime manifestazioni contro il regime che poi hanno portato alla sanguinosa guerra civile. Il presidente Napolitano, in quell'incontro storico, nominava addirittura il leader siriano Cavaliere di Gran Croce... Un riconoscimento conferito al termine di una visita ufficiale in Siria in cui non erano mancati, come abbiamo letto, grandi attestati di stima....
VIDEO
Insomma per Napolitano, Assad era degno anche di una delle onorificenze più alte dello Stato italiano...!!!
Anche gli allora presidenti di Camera e Senato, Pierferdinando Casini e Marcello Pera avevano parole "al miele" per il leader siriano. I due incontarrono Assad in una cena di gala organizzata dal Parlamento Italiano. Pera durante l'incontro con Assad disse: "Sono molto lieto di accoglierla a Palazzo Giustiniani. Lo sono, in maniera particolare, perché Lei è il rappresentante di un popolo amico dell’Italia, mediterraneo come il nostro, che ha alle spalle un’antichissima civiltà. Questo rende più agevole la cooperazione tra le nostre Nazioni, a beneficio della pace e della stabilità del mondo intero. Mi riferisco alla situazione in Medio Oriente dove il suo Paese svolge un ruolo importante nel processo di pace"... La prima visita ufficiale del leader di Damasco dopo l’11 settembre 2001 (la curiosità astrale è che Assad è una Vergine nato proprio l'11 settembre...!!) è stata organizzata proprio in Italia, a Roma. Per Napolitano la Siria era l’attore protagonista nel processo di pace del Medio Oriente. Ma non finsice qui. Napolitano ha sottolineato diverse volte l'amicizia che legava la Siria e l'Italiaì con apprezzamenti per "la modernizzazione impressa da Assad al proprio Paese"... "Tiranno", "nega la democrazia", "è un dittatore". E' questo il tono attuale dei giudizi che la politica internazionale esprime oggi su Bashar al Assad. Commenti ed etichette che cominciano a farsi strada (direi che sono proprio entrati...) anche a casa nostra, con i venti di guerra che tirano da Damasco: .."gli elementi indiziari che abbiamo puntano a rafforzare l’ipotesi che siano state le forze siriane a far un uso massiccio di agenti chimici letali, in particolare il sarin”, che è “il più letale”.., afferma il minsitro degli Esteri, Emma Bonino. E aggiunge che “l’uso di armi chimiche caratterizzato da sistematicità e consapevolezza contro i civili è un crimine di guerra ai sensi dello Statuto della Corte penale internazionale”. Insomma ormai Assad ha tutte le caratteristiche del "tiranno sanguinario"... I disordini in Siria vanno avanti da ben 3 anni. Solo due anni fa, come sopra descritto, il capo dello Stato, Giorgio Napolitano, onorava il giovane presidente siriano, Bashar al Assad, della più alta onorificenza del nostro paese. L'uomo che oggi viene accusato di spargere il sangue del suo popolo in una terribile guerra civile era ancora "Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran cordone al merito della Repubblica italiana". Ventidue senatori se ne accorsero e presentarono un'interpellanza al presidente del Consiglio di allora, Mario Monti, per ritirare l'alta decorazione. Il Quirinale, purtroppo, non è nuovo a scelte imbarazzanti: in passato è stato concesso lo stesso onore al maresciallo Tito, boia di italiani, e ad altri personaggi discutibili. La decorazione al giovane Assad, pur concessa in tempi non sospetti, è così recente da diventare imbarazzante visto il bagno di sangue in Siria...Sembra impensabile che in questi anni così tecnologici un personaggio riesca a "sembrare" chi non è...!!! "Resosi conto" in ritardo dell' "errore", quindi, Napolitano lo scorso anno ha ritirato l'onorificenza concessa ad Assad. Un pò tardi a dire il vero...nonostante le lungaggini tipiche dell'Italia..!!!  
cena-usa-assadMa a "stimare" Assad non era solo Napolitano...ad onor del vero...: lo zio Sam d'America, nel 2009, un anno prima cioè, nei panni del democratico J. Kerry, in qualità di segretario di Stato, ci andava a cena (peraltro immortalata da una foto decisamente "scomoda"...per le attuali condizioni diplomatiche !!)  con il nemico e futuro mostro, Assad. Lo scatto risale al 2009 e ritrae Kerry e la moglie a cena intorno a un raccolto tavolino tondo insieme ad Assad e signora. La location sembra essere il ristorante Naranj di Damasco. La foto "incriminata" era piuttosto eloquente del dialogo, come dire, amichevole tra i due personaggi politici. Incriiminata perchè  spunta a "tradimento" sul Daily Mail la questa foto della cena intima e amichevole tra il capo della diplomazia statunitense e l'allora «amico» leader della Siria...Non ci sarebbe nulla di male nella foto in se.., se non fosse stata pubblicata a sole 24 ore dalle interviste rilasciate, appunto, dal segretario di Stato Usa John Kerry in cui viene paragonato il presidente siriano Bashar al-Assad a Hitler e Saddam Hussein.... J. Kerry è Sagittario ascendente Sagittario e i transiti del 2009 vedevano Giove, il suo pianeta governatore, quadrato a questa configurazione di nascita, inoltre opposto al suo Mediocielo bilancino: quindi non fu una conversazione diplomaticamente corretta..cioè non portò certamente gli esiti previsti... Intanto mentre il presidente Barack Obama continua a tentennare e prendere tempo, nel suo discorso di venerdì scorso (apertamente "elettorale"..), il segretario di Stato ha accusato apertamente Assad, definito «delinquente e assassino», di essere il responsabile di quell'attacco: «Sappiamo, sottolinea Kerry, che il governo siriano ha ucciso almeno 1429 persone civili, tra cui almeno 426 bimbi, con armi chimiche». Di certo Kerry avrebbe preferito che, in un momento così delicato, il cassetto da cui è saltata fuori la foto imbarazzante della sua cena con il nemico restasse ben chiuso....non credete?? Kerry allora era un semplice senatore del Massachusetts e guidava la delegazione Usa in viaggio in Siria per discutere proprio di idee e progetti per favorire la pace nella regione. Due anni dopo avrebbe avuto inizio la guerra civile che ha causato finora, secondo le stime dell'Onu, oltre 100mila morti. E quattro anni dopo la cena della fotografia ci sarebbe stato l'attacco col gas nervino alla periferia di Damasco che ha innescato le minacce e i preparativi di guerra degli Stati Uniti contro la Siria..
Non mi meraviglerei che qualche benpensante, (purtroppo ancora esistente in questo mondo disperato,  abitante nel paese delle favole, e residente nel mondo meraviglioso di Alice...) chiedesse lumi sugli eventi, convinto che qualcuno glieli spiegasse correttamente...!!! La versione ufficiale parla della crisi in Siria, iniziata nel marzo del 2011, e pone diversi interrogativi sulle sue cause e i suoi effetti. La Siria, governata dal presidente Bashar Al-Assad, un dittatore autoritario che ha ereditato la carica dal padre, Hafiz Al-Assad il quale ha guidato la Siria per trent’anni soffocando ogni opposizione, sta affrontando la crisi politica più pericolosa e potenzialmente deflagrante da quando il partito Ba’th, unico partito di governo, controlla il Paese; cioè dal colpo di Stato del 1963 che lo ha portato al potere...La causa principale in breve di questa crisi è di natura politica: l’opposizione, che ha ricevuto alcune assicurazioni, negli ultimi anni, dal regime su riforme e cambiamenti strutturali nella forma dello Stato, ha chiesto maggiori libertà e la possibilità di avere libere elezioni ma le risposte del regime sono state insufficienti. Le prime protesteCrisi in siria sono avvenute nella città di Dar’a nella Siria meridionale dopo che 14 ragazzi sono stati arrestati e torturati per aver scritto su un muro uno slogan che ha accompagnato spesso le rivoluzioni della Primavera araba: “The people want the downfall of the regime”. Le proteste sono iniziate a metà marzo del 2011 e mentre aumentavano di numero, moltiplicandosi nel paese, gli oppositori aggiungevano altre richieste tra cui maggiore libertà,  più democrazia e le dimissioni del presidente Assad. Le forze di polizia e l’esercito, facendo leva sul divieto di manifestazioni pubbliche in vigore dal 1963, ha represso duramente le manifestazioni ferendo e uccidendo centinaia di persone. Il presidente Assad ha rifiutato di dimettersi preferendo una resistenza ad oltranza, mentre assicurava riforme strutturali e cambiamenti radicali nella forma istituzionale e nel limitato e repressivo corpo legislativo dello Stato..
Questa è la versione ufficiale per cui Assad è il mostro...!!! Sembra difficile crederci, dopo la visione di certi riconoscimenti ufficiali, agiti con quelli che oggi sono i suoi maggiori detrattori... Poi c'è la versione diciamo legata ai complottisti della controinformazione che sostengono più verosimilmente che l'America stia creando prove "false", confortata dai suoi alleati storici (inglesi su tutti...), per far aderire, cioè asservire, anche l'economia siriana in quella della FED...La Siria infatti batte liberamente la sua moneta..e, il suo Pil, grazie alle politiche di Assad, negli ultimi anni è addirittura triplicato (Assad sarà pure un mostro.., ma bisogna vedere in riferimento a cosa ....!!!), a leggere le informatived economiche delle agenzie di rating internazionali.
Il Laser astrologico in realtà dice che siamo in piena bagarre planetaria in quanto appunto si stanno muovendo i bracci potenti della Grande Croce Cardinale (Ariete, Granchio, Bilancia e Capricorno), immessi così profondamente nelle vicende umane sopradescritte, da poterne leggere gli esiti anticipatamente qualora si sappiano con esattezza i parametri astrologici che contraddistinguono gli uomini o gli Stati segnandone l'individualità e l'unicità. La Siria è assegnata al Capricorno, come abbiamo visto, (come peraltro la Russia di Putin -Bilancia-: il primo ad opporsi alle velleità belliche americane..) e in quei gradi sta navigando Plutone, il re degli inferi, colui che distrugge tutto quello che c'è esistente, sia moralmente che fisicamente,  per ricreare dalle ceneri il nuovo...,supportato da 3/4 anni in quadratura crescente da Urano arietino, il prometeo divino, il catalizzatore di potenza distruttiva, sopratutto quando si allinea a Plutone nei segni cardinali..del comando, del potere e del'aggressività..Questi due pianeti di lungo corso sono uniti contro il Granchio e la Bilancia..(guai berlusconiani..docet..!!!). Come visto gli Usa sono del Granchio (ed anche l'italia dell'800'..la si può considerare  cancerina..) e Napolitano è un figlio primario del segno, ancor più legittimato perchè il suo Sole in Granchio è inserito in uno Stellium di notevoli proporzioni..su cui inevitabilmente stanno insistendo, e insistono, quei due pianeti legati agli istinti primordiali di potere e di guerra: sono la dimostrazione in azione dell'archetipo dionisiaco per eccellenza.. Archetipo dionisiaco che in questi ultimi anni si è visto al lavoro con estrema chiarezza negli anni a cavallo del 68' (dal 64' al 70', anni della rivoluzione culturale e politica in tutti gli stati e gli strati del mondo moderno, attivata con le armi e con la guerra -Vietnam...!!!-) agito, in perfetta congiunzione in Vergine (non fu un caso dell'esplosione in quegl'anni dei moti operai e sindacali, che sono governati dalla Vergine: oggi sono in chiara difficoltà, appunto la quadratura... ), dai due leader planetari di cui sopra...che ora, al contrario di allora, sono armati uno contro l'altro aizzandosi a vicenda, contrastando entrambi potentemente il Granchio che, nella sua analogia con il popolo, ne rappresenta la miglior vittima principale e sacrificale da mettere sull'altare del cambiamento e dello stravolgimento relativo a questi anni..!!! Senza tema di smentita alcuna, mi pare proprio che i tempi di questi ultimi anni 2011, 2012, 2013 e certamente anche di tutto il 2014 e il 15 sono stati, sono e saranno testimoni di sofferenze, di rinuncie, d'impoverimento sopratutto per le classi sociali popolari, sia quelle già decisamente povere che quelle cosiddette medie (media borghesia...), cioè le più indifese, più esposte ai cambiamenti determinati dai rialzi o dai crolli indiscriminati, imposti dalle classi dirigenti (Capricorno plutonizzato..) tipici dell'opposizione uranico-plutonica, cioè i colpi improvvisi, i crolli economici e finanziari, le condizioni climatiche violentmente avverse, gli tsunami oceanici e i terremoti su tutto il territorio terracqueo (a macchia di leopardo, come scrisse e predisse Bendandi..) Sconvolgimenti questi che stanno inevitabilmente causando l'impoverimento sia fisico che mentale di tutte le popolazioni del mondo (Granchio...), legato com'è allo scoraggiamento e alle crisi depressive invadenti l'animo umano non avvezzo ad un simile bombardamento.. Giove che sta navigando in Granchio da giugno, se da una parte sta dando una boccata d'ossigeno ai malcapitati cancerini, sta però dall'altra facendo da acceleratore delle componenti urano-plutoniche proprio perchè non è un buonista tout court, sciocco e giocarellone ma vuole impegno a risolvere anche le proprie istanze (tra cui il processo di socializzazione..in armonia con Saturno) e ne usa le plusvalenze planetarie di cui può disporre... La Croce di agosto scorso, formata dal transito di Venere in Bilancia, ha dato un primo esempio di questa azione gioviana che espande i suoi significati, instaurando la crisi su Assad, per ora solo a livello diplomatico (con venti di guerra pronti ad esplodere...!!!). Quella peggiore sarà certamente quella che si formerà a dicembre quando Marte, il dio della guerra, sarà in Bilancia e farà la sua lunga sosta:la guerra mi sembra proprio inevitabile..!!! Il Granchio, anche se aiutato da Giove, ne rimarrà coinvolto: gli americani, gli italiani datati, e  Napolitano che, come abbiamo visto, è già su quella rotta di collisione.
Astrologicamente parlando il Presidente della Repubblica non dice la verità, e sa di non dirla da un pezzo, con la potenza indiscussa dell'opposizione di Plutone e della quadratura di Urano al suo Stellium non ci sono dubbi.Dovrebbe"esorcizzare"
la verità (il controintuitivo del ilNadir): pensare cioè veramente utile ed efficace il sacrificio violento e nefasto (opposizione di Plutone-potere al Granchio-popolo) imposto al popolo italiano..come unnica vera soluzione dei guai in cui siamo caduti, espresso in un violento cambiamento di vita drastico che ha reso poveri anche famiglie della medio-alta borghesia..Sacrifici che però si sta accollando solo il popolo, per ora silenziosamente,(ma non durerà...proprio per la presenza di Giove-oralità in granchio!!!) e non l'Elite di cui Napolitano fa parte.. Come unico vera soluzione..sembra difficile da credere diciamoci la verità..!! Loro, l'Elite politico-economica non si è minimamente ridimensionata ne lo stipendio ne i benefici...questo è un fatto inequivocabile che in altre nazioni invece è stato messo in atto..fattivamente proprio per dare un esempio efficace..Insomma dovrebbe agire su di se un Mantra di proporzioni inaudite che solo pochi iniziati sanno officiare (però al suo livello non mi meraviglierei di nulla s'intende...) e fra questi c'è certamente Papa Francesco (anch'esso ascendente Granchio, in piena opposizione plutonica..:quindi poco sincero nelle motivazioni..!!) che non è un caso che in questi giorni, direi solo tardivamente in questi giorni, si sta accorgendo della deriva bellica e delle povere genti che soffrono..!! Napolitano, Gli Stai Uniti stanno correndo incontro al loro destino finale: la classica buccia di banana chiamata Assad...        
Poi vedremo di che guerra si tratterà...., ma questo è un altro tema per un altro articolo...

Dr. Claudio Crespina IlNadir

© tutti i diritti riservati

Naviga verso:

banner-logica-cosmologica 

Monitoraggio Personale sul nadir