CHI VINCE L'ELEZIONI AMERICANE 2012...? OBAMA O ROMNEY O......!!!!

Quando lassù in alto parlano di pace, diceva Bertolt Brecht, è tempo per chi sta in basso di prepararsi alla guerra. Non per prendere Brecht alla lettera, ma il pacifismo di Romney mi è sembrato un po’ eccessivo, e dunque un po’ sospetto. D’altro canto, in queste riprese da ring-pugilistico in videoconferenza mondializzata, che hanno propinato all'intero orbe terracqueo, l’aggressività di Obama pareva soprattutto tattica, anche se non mi spingerei a dire che quando lassù in alto parlano di guerra si può star tranquilli che hanno in mente la pace.... Non dopo aver visto la brutalità con la quale Obama ha adottato la guerra dei droni, fatta via remote control. La bomba atomica è un pericolo remoto; ma che qualche nazione fuori controllo o qualche gruppo terroristico....(i soliti cattivi per i media imboniti dal potere...) raggiunga la capacità tecnica di utilizzare droni verso qualunque obiettivo è un pericolo molto più reale, eppure nessuno ne parla, nessuno nemmeno vi fa cenno. Si rimanda la discussione probabilmente a dopo le elezioni.....

D'altronde ormai dovremmo essere abituati  all'inconcepibile... che dovrebbe essere il metodo più razionale di ragionare perchè, riflettendoci, mi sono reso conto che funziona meglio del ragionamento lineare che spesso non raggiunge gli obiettivi del chiarimento...Proprio per questa metodologia potei capire il perchè e il come, nel 2009 proprio Obama vinse il Nobel per la pace, non un Nobel qualsiasi. Il presidente americano andò in Norvegia per ritirare quel Nobel che ricevette proprio pochi giorni dopo avere annunciato l'invio di altri 30 mila soldati in Afghanistan, ripromuovendo la guerra  e i suoi potenti aficionados e non demonizzandola, come aveva detto per tutta la sua campagna elettorale... Lo stesso Barack Obama ne rimase stupefatto: lo  ammise lui per primo, poche ore dopo, spiegando di sentire di non meritare quell'onore ma che lo accettava come "chiamata ad agire" e a proseguire sulla strada iniziata appena nove mesi prima.....(appunto ..quella della guerra...!!!).

premio-nobel-11Questa fu la motivazione dei meriti di Obama: è stato insignito del Premio Nobel per la Pace 2009 ..."per i suoi sforzi straordinari volti a rafforzare la diplomazia internazionale e la cooperazione tra i popoli".....tramite la guerra....aggiungo io...!! Lessi le "tenere" critiche da parte del lider maximo Fidel Castro. che usò queste parole su Obama: "Debole e cieco" nell'affrontare le oligarchie che frenano la lotta al "riscaldamento" del pianeta.....Ha chiamato con un eufemismo i metodi "HAARP" che controllano le popolazioni mondiali...  Queste le parole padre della rivoluzione cubana: "Obama non è un ignorante. E' cosciente come lo era Al Gore (ex vice presidente Usa e oggi icona ambientalista) del grave pericolo che ci minaccia tutti ...., ma esita e si mostra debole nell'affrontare l'oligarchia irresponsabile e cieca che governa  veramente gli Stati Uniti"......Inutile aggiungere altro.....!!! Comunque per dimostrarvi che il mio ragionamento sulla metodologia dell' "inconcepibile" funziona, basta osservare le metodiche attuate anche per il premio Nobel assegnato quest'anno 2012.  Il premio Nobel per la pace 2012 è stato assegnato, indovinate un po...., all’Unione Europea per “i progressi nella pace e nella riconciliazione” e per aver garantito “la democrazia e i diritti umani” nel Vecchio continente. 

ESATTAMENTE QUELLO CHE TUTTI I CITTADINI EUROPEI POSSONO CONFERMARE IN QUESTI PRECISI ANNI DI DISTRUZIONE E DI SOPRAFFAZIONE CHE STANNO SCONVOLGENDO IN REALTA'  L' EUROPA..COSIDDETTA UNITA....!! PER ULTERIORI INFORMAZIONI VEDI GRECIA, SVENDUTA E DISTRUTTA, VEDI PORTOGALLO E IRLANDA, SPAGNA E ITALIA SULL'ORLO DELLA BANCAROTTA NON SOLO ECONOMICA...(IL TUTTO PERO' VA DETTO organizzato a tavolino da un establishment di oligarchi che vuole questo stato di crisi...altrimenti inensistente...perlomeno a questo livello di disastro..a cui siamo giunti..!!!!).  L’Ue “ha contribuito all’avanzamento della pace e della riconciliazione, della democrazia e dei diritti umani in Europa”, si legge nel comunicato del premio. L’Unione e i suoi membri per oltre sei decenni hanno contribuito al progresso della pace e della riconciliazione, della democrazia e dei diritti umani in Europa”, si legge nel testo di assegnazione del premio Nobel per la pace all’Ue...Insomma si è capito che per avere un premio per la pace bisogna essere dei guerrafodai.....o no??? Ecco che le mie metodiche sul ragionamento inconcepibile sono quelle più coerenti per capire come possano svolgersi i fatti che riguardano i potenti del mondo: dicono l'esatto contrario di quello che fanno.....NIENTE MALE, NIENTE MALE come tecnica persuasiva.....ma io con il mio contro-intuitivo li ho smascherati ehehehehe!!!!!!

C'è poco da scherzare veramente, anzi bisogna dire che sembra incredibile ma è tutto vero......Comunque il mio ragionamento come al solito mi è scappato di mano...!!! Di che parlavo...? Giusto quasi dimenticavo, delle ELEZIONI AMERICANE DEL 6 NOVEMBRE 2012 E DI CHI LE VINCERA'.....Appunto, chi le vincerà queste elezioni il presidente in carica Barak OBAMA o lo sfidante Miit ROMNEY...?? Intanto vediamo i meriti di questi due uomini.....

Cosa ha fatto da presidente OBAMA:
 
Ha firmato l'Edward M. Kennedy Serve America Act, provvedimento che punta a portare i membri degli AmeriCorps da 75mila a 250mila entro il 2017.
  obama

Ha promosso il Social Innovation Fund, fondo che finanzia i progetti del le organizzazioni non profit e sostiene la formazione interna. 
Ha creato il White House Office of Social Innovation and Civic Participation, unità speciale interna alla Casa Bianca per la promozione del volontariato, e il White House Council for Community Solutions, una sorta di Osservatorio composto da leader del non profit che redige annualmente un rapporto sullo stato del terzo settore.
Ha presentato una proposta di legge che consentirebbe alle organizzazioni non profit di partecipare maggiormente al sistema sanitario.
Ha limitato le possibilità per i lobbisti del non profit di accedere alla pubblica amministrazione, cosa che gli viene rimproverata da alcuni  attivisti.
Ha istituito il Promise Neighborhoods program, che finanzia progetti di comunità portati avanti da associazioni e fondazioni nei quartieri disagiati, stanziando a questo scopo 60 milioni di dollari. Il programma ha finanziato finora 20 progetti.
Ha sostenuto la proposta di realizzare un grande piano di finanziamenti nazionali (previsti 787 miliardi di dollari) a favore del non profit, del servizio civile nazionale, delle arti, della sanità, dell'edilizia popolare, di Medicaid e dei servizi sociali.
Ha proposto di limitare gli sgravi fiscali sulle donazioni dei contribuenti (persone singole) con reddito superiore a 200mila dollari annui (250mila in caso di reddito familiare) per contrastare il deficit dello Stato, attirandosi le critiche di molti esponenti del terzo settore.

Cosa ha fatto da governatore ROMNEY
 
Ha sostenuto e fatto approvare una legge in materia sanitaria che è considerata un modello a livello nazionale. Secondo questa normativa la maggior parte dei cittadini del Massachusetts devono dotarsi di un'assicurazione sanitaria, versando una piccola sovrattassa per permettere la copertura anche a chi non può pagarsela perché ha un reddito troppo basso.
Nel 2003 firmò, con altri 43 governatori, una lettera aperta diretta al presidenteromney

Bush perché sostenesse finanziariamente gli AmeriCorps.
Ha sostenuto la candidatura della moglie Ann come membro del White House Office of Faith-Based and Community Initiatives, una speciale commissioni che si occupa di garantire finanziamenti alle organizzazioni religiose che si occupano di solidarietà sociale.

Obama contro Romney, a tutto campo. Il presidente Usa e il suo sfidante la pensano davvero in modo molto diverso su tutto, ma in modo particolare sul terzo settore e le politiche sociali...e un mese fa era certamente accentuata questa differenza che piano piano che il giorno si avvicina, essa si assottiglia slittando verso il centro: nessuno cioè dice cose marcatamente forti, diciamo troppo innovative  su nulla....Come invece è accaduto una quindicina di giorni fà con questa assurda dichiarazione (poi incriminata da tutto l'entourage di Romney..) di Richard Mourdock, repubblicano, che, durante un dibattito elettorale a New Albany (Indiana) al quale prendevano parte anche il rivale democratico Joe Donnelly ed il candidato liberartio Andrew Horning, ha affermato che le gravidanze, frutto di uno stupro, sono volute ugualmente da Dio....Si avete letto bene...!!! Questo genio della politica e della religione (neanche ci metto l'etica e il senso civile....che evidentemente  non sa cosa possano essere..) si è così espresso: ... “La vita è un dono di Dio e penso che anche quando comincia nell’orribile situazione dello stupro, è comunque qualcosa che Dio ha voluto accadesse...”.  Per Mourdock, infatti,  l’unica obama-and-romney-caricaturaeccezione possibile per concedere l’aborto riguarda solo i casi in cui la madre sia in pericolo di vita....Ve l' immaginate la parte femminile dell'umanità a ringraziare Dio per essere stata stuprata e per il dono che l’atto ha lasciato loro....

Ogni tanto mi chiedo, se queste persone (insieme a chi li vota) si rendano conto di quel che dicono...ma penso che è chiedere decisamente troppo!!! RENDIAMOCI CONTO IN MANO A CHI ANDIAMO a FINIRE....QUESTI SONO PAZZI di POTERE (senza offendere chi risulta essere insano di mente),  sbadatamente RELIGIOSI, che per me è una menomazione,  BIGOTTI, OLTRE CHE VIOLENTI, CASTRATI MENTALI.....!!!  Per farvi capire l'alto livello di gravità del modo di pensare di certa politica, se così si può definire, due mesi prima questo increscioso caso,  il candidato sempre repubblicano del Missouri, Todd Akin, aveva parlato di “stupro legittimo” ritenendo che “le donne hanno la possibilità di bloccare tutto, quando realmente vengono stuprate”......, Pazzo o che????  Dichiarazioni che, seppur con qualche imbarazzo, non lo hanno fatto desistere dal ritirarsi dalla corsa elettorale per il Senato americano.....!!! Ma grazie al cielo anche con i dibattiti è quasi finita. D’ora in poi, stati come la California, il Texas, l’Illinois e New York, dove si sa già chi vincerà, subiranno un blackout completo. Tutto il divertimento (si fa per dire), tutti gli spot televisivi più velenosi saranno incanalati verso gli stati in bilico. Nei prossimi giorni bisognerà vedere quanti aerei prenderanno Romney e Obama, e dove saranno diretti, uragano Sandy sconvolgente permettendo... In Virginia, in Pennsylvania, in Colorado, in Florida, ma soprattutto in Ohio, (Ohio, e ancora in Ohio: nella storia degli USA non e’ mai successo che il candidato repubblicano diventasse presidente senza vincere nell’Ohio.). Intervistati sabato scorso dalla National Public Radio, alcuni esperti di metasondaggi (che sondaggiano i sondaggi) hanno concluso che Obama è in di poco in testa ma non può permettersi di perdere l’Ohio (cosa per la quale non occorre un esperto; lo sa chiunque perchè da sempre è lo stato che designa il possibile vincitore..).Peraltro Obama è forte nel nord dell’Ohio, dove le fabbriche di automobili sono state salvate. Romney è forte nel sud dello stato, dove i benefici del riscatto dell’industria automobilistica non sono arrivati.... Una cosa è certamente  

Insomma tutto sotto controllo il giorno si sta avvicinando...e niente più sciocchezze, bisogna essere, meglio sembrare..normali.....ed infatti le dichiarazioni dei contendenti stanno calando di tono, quasi appiattendosi l'uno sull'altro...perchè devono sembrare entrambi..normali...Manca poco più di una settimana al 6 novembre, giorno in cui gli elettori statunitensi dovranno scegliere il proprio presidente. La corsa tra il democratico Barack Obama e il candidato repubblicano Mitt Romney si fa sempre più serrata....anche se stiamo assistendo ad una sosta forzata della battaglia causa l'imperversare violento di quello che è stato chiamato l'uragano "Sandy", che proprio mentre scrivo il mio articolo, sta massacrando l'intera Est Coast, NewYork compresa....e devastata, a giudicare dalle immagini tv che imperversano su tutti i canali, con già un sessantina di morti... !!!! Chissà che questo 2012 ricominci proprio da dove tutto è iniziato secoli fà... Ma è chiedere troppo al buon dio, a cui io non credo..., profezia dei Maya permettendo...!!!
Ora, dopo questo escursus riepilogativo, ridiamo il primato alla logica astrologica che più mi appartiene....

Obama è un Leone ascendente Aquario e Romney è un Pesci ascendente Gemelli...che li per li ti fa dire, quasi senza battere ciglio, quello che, leggendo nel web, nella intricatissima rete globale,  la moltitudine di pronostici astrologici e non, pro o contro  i contendenti,  hanno scritto e cioè  che Romney è il favorito perchè Giove è in Gemelli...e lui ha l'ascendete Gemelli.. . Ora non è ipotesi da scartare tout court, anzi in considerazione delle sue vittorie sia nei primi scontri Tv o direttamente nelle piazze americane, dove, gli exit-pol lo davano per favorito con un mucchietto non indifferente di punti percentuali di vantaggio..è ipotesi piuttosto attendibile perlomeno per i primi mesi della campagna elettorale con Giove transitante sul grado del suo ascendente gemellino. comunque quadrato però, e non bisogna dimenticarlo, in quanto sarà il motivo indicatore di tutta la campagna, al Nettuno, fuorviante in pesci: illusione-delusione...  Quindi quel Giove stava funzionando però bisogna dire che in quest'utimi mesi di settembre e ottobre, sempre Giove, si è allontanato dal grado dell'ascendente di Romney (il 2° per esattezza...) giunendo fino al 16° dei Gemelli e mettendosi in sestile applicante nei confronti del Sole in Leone, e in trigono separante dell'Ascendente aquariano di Obama che inevitabilmente usufruendo di questo transito favorevolissimo è tornato in testa, superando il rivale negli ultimi scontri in tv e nelle piazze, riprendendosi tutti i punti percentuali di differenza negli exitpol. Quindi Giove sembra essere perfettamente l'ago della bilancia di questa disputa elettorale, anche perchè sui gradi dei Gemelli dov'è, in questo fine mese di ottobre, quadra vieppiù il Sole pescino di Romney...ed infatti gli ultimi sondaggi davano lievemente in vantaggio l’attuale presidente Obama. .Ora dati questi semplici transiti si può dire che, se si votasse oggi, (fine Ottobre), quasi semza tema di smentita, che il vinciitore sarebbe di nuovo OBAMA....ma, c'è sempre un ma, nei gialli che si rispettano....Il colpevole non è quasi mai quello che desta i maggiori sospetti ...direbbe qualsiasi seguace dei film di Hitchcok.!!!!  L'astrologo serio peraltro, se si vuole confrontare con metodiche statisticamente valide e quaificate, ha il dovere di affrontare l'analisi più correttamente possibile e di non accontentarsi di ipotesi, seppur consistenti, di facciata....Resta comunque ill fatto che, astrologicamente, questa posizione planetaria di Giove, mette in chiaro vantaggio Obama per il periodo relativo al giorno delle Elezioni: posizione che lo pone con un punteggio superiore del suo rivale. 

  elezioni usa-1880

GRAFICO DEL SEME O SATUS TEMPUS COSMOGONICO: PRIME ELEZIONI AMERICANE OGNI 4 ANNI. 

L'Astrologia però non è una favoletta del momento, cioè non è quella povera rappresentazione avvilente, che alcuni astrologi continuano a pubblicizzare, rappresentandola come divertimento salottiero per le scommesse di famiglia....e per le sciocchezze giornalistiche degli oroscopi segnosolari che non parlano minimamente di astrologia ma scherzano con il fuoco non rendendosi conto del male che creano a questa disciplina che invece è estremamente seria...se la si applica seriamente....!!!

L'Astrologia ha delle regole serie, che vanno rispettate, sopratutto per capire esattamente come applicarla correttamente. Quando si parla di previsione in molti parlano di Transiti, di Direzioni, di Progressioni, di Rivoluzioni Solari, di Armoniche ecc.. che badate bene sono indispensabili per capire le dinamiche del tempo che vogliamo analizzare: sono i mezzi per poter analizzare le particolarità del tempo che c'interessa scandagliare... Il vero PRINCIPIO su cui si fonda questa analisi (o meglio su cui si dovrebbe fondare...ineludibilmente!!!) sia per "capire" una persona, sia per un evento e/o qualsiasi altra realtà possa interessarci (macchina, animale domestico, apertura di una Società, un Matrimonio.....eccc...) è legato a quello che ho chiamato SATUS TEMPUS COSMOGONICO (o S.T.C.)  ...cioè il "SEME", IL MOMENTO PRIMO, l'INIZIO, appunto il SEME, che una volta seminato, inizia la sua vita e dà il senso e il significato alle generazioni future che verranno, per qualsivoglia genere si tratti, tutte originate da quella radice fondamentale: diciamo il tronco su cui, nel tempo, cresceranno i vari rami, tutti aderenti alla "famiglia-seme" originaria. Sto proponendo, con la mia necessità animosa e irrefrenabile di ricerca, per aderire meglio alle finalità di una scienza che non può rimanere immobile SE VUOLE ESSERE CREDIBILE COME SCIENZA, QUAL E' CERTAMENTE, anche se usa parametri concettualmente differenti da quelle congetture obbligate in cui è chiusa la cosiddetta scienza ufficiale, ormai anch'essa, violata dal di dentro dai suoi stessi figli, i fisici quantistici, costretta ad aprire quei ferrei portoni blindati dal tempo e dalla cecità di un newtonismo superato.., un nuovo valore analogico di riferimento da poter controllare: IL SATUS TEMPUS COSMOGONICO o PARADIGMA DEL SEME ORIGINARIO. 

Qualcuno disse, molto opportunamente, che l'Astrologia è LA SCIENZA DEGLI INIZI: come in biologia si sa che nel dna di un essere umano, di un animale, di un vegetale  è inscritto il suo codice di riconoscimento unico che si esplica nella sua particolare "genetica" iniziale, così in astrologia, per comprendere i nostri principi fondamentali, dobbiamo riferirci costantemente al "seme iniziale" che li ha costituiti, a maggior ragione quando analizziamo un evento o un accadimento storico...: esattamente come facciamo quando analizziamo i transiti planetari che ci riguardano personalmente, li confrontiamo sistematicamente con il Tema di Nascita che altro non è se non il nostro SEME ORIGINARIO che ha impresso nella sua struttura psicofisica l'imprint planetario del momento esatto in cui siamo nati all'universo che ci ha accolti. Quindi dobbiamo essere in grado di estrapolare innanzitutto il "Seme" iniziale, nucleo vero dell'analisi, riferimento primo e insostituibile per comprendere le logiche che sottendono la nostra analisi astrologica, qualsiasi analisi astrologica: in questo senso l'ANALOGIA, è il vero mezzo di sussistenza tecnica che serve all'astrologia per tradurre i simboli del suo messaggio. L'Analogia consiste in una conoscenza indiretta di un qualcosa in base al suo rapporto con qualcos'altro, stabilito tramite confronto diretto: si usa quando ciò che si deve conoscere, analizzare, non è conosciuto in se stesso, ma presenta rapporti e schemi con un altro soggetto (qualsiasi tipologia di soggetto) già conosciuto che funge da organo di riferimento. Il ragionamento per analogia, fondamentale punto di riferimento della scuola astrologica, consiste quindi in un' operazione mentale atta ad affermare qualcosa relativa di un soggetto (qualsiasi soggetto) in stretta correlazione con ciò che si è osservato in un soggetto (qualsiasi soggetto..) simile. Lo dico da sempre nella mia scuola (denominata inizialmente nel 1990 "il Cenacolo"), oggi "La TAVOLA ROTONDA", la scuola del Nadir: per capire veramente la particolarità di un aspetto tra due o più pianeti di un tema natale, bisogna risalire al momento della congiunzione iniziale (...il "seme" appunto) dei due o più pianeti in questione. Quell'attimo, grado, minuto e secondo esatti, relativo alla congiunzione è il Seme iniziale, la cui dialettica, inscritta nei moti planetari, tramite gli aspetti che li riguardano, ci dirà come saranno tutti  i suoi..."figli"...!!! Quindi, tornando all'analisi del nostro evento, le ELEZIONI AMERICANE, e capire chi potrà vincere le elezioni americane, tra i due contendenti in lizza, rappresentanti i due schieramenti politici maggiori: democratici e repubblicani, sono andato a cercarmi il Seme-riferimento delle elezioni americane, o meglio, la data-seme riferita a questo tipo specifico di elezioni, l'incipit americano (e solo americano.. non di altri paesi o nazioni..) del loro modo di eleggere il loro presidente...Tecnica questa ineludibile se vogliamo affrontare, sempre seriamente, qualsiasi discorso d'analisi sia psicologico-comportamentale, sia previsionale o elettiva, legate all'individuo, agli eventi, alle cose in genere, agli animali...agli Stati ecc....in chiave astrologica. Perchè, per chi non lo avesse ancora chiaro nella sua mente, appassionato, studioso o professionista che sia, l'ASTROLOGIA è la SCIENZA DEGLI INIZI.. 

Qual'è l'idea-seme relativa alle elezioni americane? Presto detto. Il giorno consacrato delle elezioni americane (Election Day) è sempre il martedì che segue il primo lunedì di Novembre: così dice la regola. Pertanto il giorno delle elezioni  sarà inevitabilmente collocato  tra il 2 e l'8 di Novembre per qualsiasi anno si riferissero le elezioni.. Nel nostro caso, essendo stato apportato un cambiamento (agli inizi si andava alle elezioni ogni 3 anni..), ci dobbiamo riferire alla prima  elezione quadriennale della Storia Americana, cioè la prima elezione  che diede inizio (Seme) alla pratica elettiva quadriennale (elezioni ogni 4 anni e non più ogni 3 anni..) dando l'incipit al regolamento in auge attualmente negli States, ..."benedicendone" il ritmo quadriennale: quindi quest'anno le votazioni si apriranno il 6 novembre 2012, alle ora 06:00.  Pertanto la data della prima  elezione americana, regolata in tal modo, è:  Martedì  2 novembre del 1880 alle 06,00 a.m. di Washingthon, città rappresentativa del governo degli Stati Uniti. Il giorno era di martedì in quanto era il martedì che seguiva il primo lunedì di novembre del 1880 e di qualsiasi altro anno fosse capitato.  Ora anche in questo caso a prima vista us election i pianeti su whashigntonsi evidenzia una caratteristica interessante a dir poco: l'asse mediocielo-fondocielo del Tema del seme americano,è legata ai segni zodiacali del Leone e dell'Aquario, esattamente quelli che governano il tema natale di Barack Obama : Sole Leone e Ascendente Aquario. Questo è certamente stato il motivo principale della sua prima elezione nel 2008, come dire che Obama ha il DNA astrologico per essere eletto alla predenza degli Stati Uniti (peraltro già consacrato tale nel 2008...) perchè in lui, nelle sue chiavi astrologiche, quelle cioè legate al suo Tema Natale, esiste l'asse vocazionale (IV^- X^) del primo tema elettivo degli Usa... che vede stagliarsi al meridiano del cielo seminale l'ASSE tipica del potere iniziatico: LEONE-AQUARIO.. Però, non si può cantare vittoria anche stavolta, per questa prominenza astrologica di Obama, perchè, e non può essere un caso, anche il TN di Romney presenta ques'asse (IV^- X^) in perfetta sincronia col tema-seme: Leone-Aquario, però rovesciata, e non è particolare da poco...., cioè In X^, Romney ha l'Aquario e in IV^, il Leone...  

Per definizione il significato delle elezioni per un popolo, per qualsiasi popolo, si lega indissolubilmente ai due significatori astrologici che riguardano il progresso sociale o meno di una nazione, come di un uomo: essi sono SATURNO e GIOVE. . Quindi  analizzerò per primo la posizione, comunque destabilizzante per entrambi, del pianeta in assoluto delle difficoltà e dell'impegno: SATURNO. Saturno sta transitando dall'inizio di ottobre in Scorpione quindi quadra perfettamente l'asse Aquario-Leone del tema del seme americano in primis..che perciò, significa un periodo complesso per le operazioni tecniche delle elezioni...che saranno presumibilmente poco chiare...comunque difficoltose, (e dato il clima da uragano, vedi Sandy, mi pare che quel Saturno abbia già iniziato a dare segni di violenza distruttiva...) e a voler essere anticipatori, dato che ci sono dentro fino al collo, non saranno certamente rose e fiori per chiunque le vincesse queste elezioni 2012: Obama è avvisato...:o farà sul serio o sarà .."decapitato"...!!!!) Saturno che, oltre il tema del seme, attacca sia le posizioni significatrici il comando, il successo sia del tema di Romney, che i valori principe di Obama.... !!!!

Bisognerà analizzare chi tra i due avrà i gradi sensibili del loro rispettivo tema compresi nella morsa saturnina....e controllare il rispettivo Saturno radix per capire come si pone nell'economia del tema stesso. Anche in questo particolare caso i due contendenti hanno un Saturno particolarmente motivato, direi politicamente (aldilà dei soliti luoghi comuni...sul fatto che tutti sanno che sono in politica...!!! Che poi a vedere bene non è il lavoro principale di nessuno dei due..) attivo... , perchè quello di Obama è congiunto a Giove, dando inizio al ciclo ventennale tipico dei due pianeti, e quello di Romney è congiunto a Plutone: il Saturno di Obama, congiunto al suo Giove si può dire che, lavora concretamente per gli assetti civili e sociali di un popolo, mentre quella di Mitt Romney è una congiunzione maggiormente politicizzata quindi con interessi maggiormente privati con quel Plutone congiunto a Giove che in qualche modo ha bisogno d'intrigo per realizzarsi...Ora proviamo a capire che combina Saturno, il pianeta della raggiunta responsabilità o meglio dela responsabiità da raggiungere..., che si sa, fa cadere i rami secchi: esso transita dall'inizio di ottobre sui primi gradi di Scorpione, quadra i primi gradi di Aquario e di Leone e si oppone ai primi gradi del Toro creando negatività e depressione. Che cosa troviamo su quei gradi nei temi dei nostri eroi...?? In Obama entra nella sua 9^casa e quadra in applicazione, il suo Giove al primo grado dell'Aquario, e quadra in separazione quasi esattamente il suo Mercurio, e un po largamente il suo Sole...In Romney entra nella sua 6^casa e quadra in separazione il suo stesso Saturno congiunto a Plutone al fondocielo e in applicazione la sua Venere congiunta al Mediocielo. Non stanno bene nessuno dei due: significa che si avrà un'elezione sul filo di lana anzi con problematiche di conteggi o di brogli (Mercurio retrogrado proprio il giorno delle elezioni ...). Certo il significato della sesta casa rigurdante il lavoro dipendente,  è più aderente al significatore dell'elezione in quanto chi vincerà sarà eletto Presidente degli Stati Uniti d'America, ma sarà comunque una carica legata al principio del servizio per gli altri, in questo caso il proprio popolo,  tipico della sesta (cosignificante della first-lady-obama-romneyVergine...che ha nel suo incipit proprio il "servizio" verso gli altri...).  Ora vediamo GIOVE, il pianeta dell'espansione, della crescita, come si comporta nei confronti dei due leaders politici.Giove transita retrogrado a metà dei Gemelli, nella IV^casa di Obama, veleggiando con una larga congiunzione alla Luna (popolarità, fama) gemellina di Obama, trigona piuttosto potentemente l'Ascendente a 18°Aquario, è sestile al Sole in leone, quadra la sua congiunzione Nettuno-Plutone in Vergine, ed è sesquiquadrato a Giove stesso. Ora analizziamo il Giove di Romney: un Giove ptente anch'esso in quanto nasce congiunto ad Urano governatore del MC in Aquario, (congiunzione che sente il colpo improvviso di fortuna...nel lavoro sopratutto) navigando nella prima casa I^casa in gemelli di Romney, ma c'è un'altra valenza ed è la congiunzione, sempre in prima,  con il Nodo Nord destinico.... Insomma grande chanches per la vittoria, ma, in astrologia c'è sempre un ma, e che ma... Quel Giove così affascinante diventa terribile perchè quadra lo stellium radicale in Pesci dei pianeti personali del repubblicano, composto da Marte, Mercurio governatore dell'Ascendente e Sole e si riprende nei lenti col sestile con Plutone e il trigono con Nettuno in applicazione e un altro trigono separante con la Venere aquariana.... Insomma un Giove di tutto rispetto che altrimenti non sarebbe potuto minimamente presentarsi per una carica così alta, la più alta ad oggi, per governare il paese più importante del mondo attuale in tutti i sensi...Anche Romney non scherza quindi, direi che ha un Giove leggermente superiore a quello di Obama che vince invece col suo Saturno..., ma siamo sempre sui livelli di grande parità sostanziale...

Per capire  chi possa vincere vedremo questi valori, significanti la realizzazione nel sociale, come si inseriscono nel grafico del tema-Seme relativo all'elezioni americane, che hanno a 9°39' del Leone il Mediocielo (Punto più alto che indica vittoria, successo e vocazione) e l'Aquario al fondocielo all'esatto grado opposto....e a 3°,47' Scorpione l'Ascendente, congiunto con uno Stellium di Luna a 5°,Marte a 8°, e Sole a 10° Scorpione...Giove in sesta a 11°Ariete, Saturno  in sesta anch'esso a 25°Ariete. Il Nodo Nord a 28° Sagittario (nel Centro Galattico...) in seonda casa, in congiunzione larghissima all'ascendente degli Stati Uniti (13* Sagittario..in considerazione del grafico relativo alla dichiarazione d'indipendenza del 4/7/1776 firmata alle h.17,13 a Philadelphia. Ora questa, peraltro contestata da altri astrologi che sostengono le 12,14' con un altro ascendente in Bilancia..ma a veder bene gli americani come popoli sono più sagittariani, avventurieri e sognatori che non bilancini, diplomatici, eleganti e equilibrati.. ).         

tema-natale-obamaConsideriamo in primis il MEDIOCIELO DEL SEME. Obama mette il suo Sole, insieme all'intero Stellium in leone (comprendente Mercurio, Sole,Urano e Nodo) a cavallo del suo discendente tra sesta e settima casa radicale,  perfettamente congiunto al Mediocielo del Tema-Seme e certamente è più di un sospetto di vittoria.. Romney, non è da meno però, incredibile a dirsi, mette la sua asse genitoriale-vocazionale (IV^- X^) rovesciata nei segni zodiacali, sull'asse meridiana del tema seme, ma i gradi sono praticamente congiunti (MC a 6°43' in Aquario, FC a 6°43' in Leone) con 3° solo d'orbita...Riferimenti all'Ascendente scorpionico e allo Stellium del Seme: Obama mette il suo Nettuno in nona, congiunto all'Ascendente del Seme nella sua nona casa e Venere in granchio in trigono, e il politico Plutone in sestile reggente ma ha l'asse Leone-Aquario e tutti i suoi pianeti (Sole e Mercurio da un lato e Giove e Saturno dall'altro) in perfetta quadratura...sconfortante. Romney non ha nulla...in congiunzione all'Ascendente.scorpionico del Seme  che si piazza nella sesta casa radicale ed è un buon segno, trigona il suo Stellium con Marte, Mercurio e il Sole, quadra però la sua congiunzione Saturno-plutonica applicante in Leone e Venere separante in Aquario   aspetto questo decisamente scompensato...Analizziamo il Giove a 11° Ariete del Seme. Nel tema di Obama viaggia in seconda casa e piazza il suo Stellium in Leone in perfetto trigono a quel Giove, precisamente Mercurio e il suo Sole innanzitutto. Nettuno in quinconce, il suo Giove è quintile al Giove del seme, e la Luna è settile. Nel tema di Romney transita sulla cuspide tra l'11^ e la 12 ^, trigono alla congiunzione Saturno plutonica, sestile a Venere  e opposto al Nettuno bilancino.e sesquiquadrato a Giove.. Ora tocca a Saturno a 25° Ariete del Seme che per Obama transita anch'esso nella sua seconda casa, prevede il trigono separante della congiunzione Nodo N.-Urano, attivante una grande crescita di responsabilità oculata, il quinconce con Marte e la brutta quadratura alla congiunzione Saturno-Giove radicaLe di Obama abbattendo quanto di buono sembrava evidenziare. Il Saturno di Romney viaggia nella sua dodicesima e non è un buonsegno in assoluto, in aggiunta quadrando, come in Obama, il Saturno radicale, quinconce della congiunzione Giove-Luna...Questo Saturno così determinante ci fa capire che spesso si giudica l'astro, governatore del Capricorno, in modo superficiale...SATURNO E' IN LINEA CON IL POTERE ASSOLUTO..ed è maggiormente funzionale, per questo preciso obiettivo, tema-natale-romneypiù di Giove che è troppo spesso un pianeta ..."giocarellone", divertendosi a saltellare qua e là (sopratutto in Gemelli...) espandendo e dilatando visioni facilmente alterabili: Saturno, governatore severo del Capricorno, sa cos'è la RESPONSABILITA' DEL POTERE...proprio perchè ne sa condizionare il successo, eliminando sin dall'inizio i facili entusiasmi, tipici delle dichiarazioni sparate per convincere il popolo (Luna) impreparato a questi livelli di discernimento. Questa sfida saturnina è decisamente in vantaggio per Obama.. La Luna popolarità, del seme a 3° 39' dello Scorpione (messa per ultima perchè non ho l'ufficializzazione dell'ora d'inizio di quellle antiche elezioni.. )  configurata sempre nella nona casa, vede la congiunzione a Nettuno, il trigono alla Venere cancerina, il sestile a Plutone, suo governatore, la forte quadratura delle due congiunzioni Mercurio-Sole e Giove-Saturno  di Obama.  La Luna di Romney viaggia nella sua sesta casa al trigono di Marte e Mercurio pescini, quadrata alla congiunzione Saturno-Plutone e alla Venere aquariana non brilla per particolari spettacolarità... Obama è più popolare e più convincente di Ramney...

Insomma un'analisi approfondita che crea tanti stimoli raziocinanti per capire chi possa essere il vincitore di queste elezioni particolarmente complicate, e, in questo contesto di vaòori simili, Michelle,  la moglie di Obama è certamente un'altra carta vincente in quanto del segno del Capricorno..., convinta di primeggiare proprio dal suo archetipo zodiacale, maggiormente forte per ciò che riguarda la gestione del potere di quello leonino del marito sicuramente troppo umorale e magnanimo. Obama quindi nel complesso sembra avere più punti a favore del suo sfidante: anche se si tratta veramente di punteggi ...pugilistici ...!!!!.  Questa mia affermazione non perfettamente decisa, non vuole essere una evidente maniera per non rispondere con sicurezza, anzi, proprio da questi conteggi, decisamente approfonditi, si può capire l'alto grado d'incertezza dei contendenti: siamo a pochi punti percentuale di differenza almeno in questi calcoli astrologici... Obama ha inoltre il vantaggio di essere comunque il presidente in carica quindi assestato sulla X^ casa, raggiungimento del successo, (28°53' Scorpione)  ed è chiaro che il suo sfidante si pone sulla IV^ (6°43' Leone) la casa opposta alla decima, prova per raggiungere il successo,...e delle due posizioni sembra ancora in vantaggio Obama che rispetto all'ascendente del Seme...ne incorpora i significati potenziali, assimilandoli nel suo tema, ed è cosa di rilievo, se stiamo alle leggi astrali che indicano nelle caratteristiche basilari del Seme la via da seguire...per compiere l'opera alchemica della "coniunctio oppositorum" che libera inequivocabilmente il prodotto puro che sarà il frutto perfetto per quel Seme originale.....Vittoria di Obama quindi che, per una ulteriore volontà di corretta valutazione, si evidenzia ancor di più in relazione alla quadratura pesantisima e obnubilantemente fuorviante di Nettuno sia all'Ascendente e al Nodo N. in Gemelli che alla perfetta congiunzione Luna-Giove a fine Scorpione inizio Sagittario di Romney e certamente questa configurazione, legata com'è al Tema Natale del "Seme" fa pendere decisamente l'ago della bilancia sulla vittoria di Obama, aumentandone considerevolmente il conteggio ai punti (si direbbe pugilisticamente...) per differenza, anche sostanziosa, se così si può dire...in politica..

Punti che sono sembrati essere, agli inizi della campagna elettorale, in equilibrio sostanziale (secondo i primi dati degli exit pol giornalistici -regolarmente falsi peraltro o imprecisi ad essere benevoli-.) tra le parti, ma, che alla fine sarano evidenziati da una buona differenza di voti. Nonostante, se a voler continuare a fare tutti i "conti" perbene, si possa vedere come quello stesso Nettuno pescino, quadri perfetamente anche la Luna in gemelli e il Plutone in Vergine di Obama, e quindi può essere ingannevole per la sua popolarità e perdere preferenze... Con Plutone, astro legato indissolubilmente al ragionamento politico, però gli aspetti positivi possono avere significati negativi e viceversa per cui non ne ridurrà le potenzialità (e,qualora vinca, come credo, la lettura migliore dl transito è che il popolo veda lucciole per lanterne nella figura dell'attuale presidente in carica...: cosa probabile anzi probabilissima...!!! : OBAMA NON E' CHI SEMBRA DI ESSERE...legato com'è a quel Plutone materico pieno di sfumature perniciose, di falsità e d'intrighi di potere, per il potere...!!!! ). Anche per queste ultime note, poco edificanti, (ma siamo in politica, e per di più di valore mondiale, non solo nazionale... ) MI PRENDO OBAMA....vincente ai punti, (più sostanziosi che agli inizi..).

Vince, vince obamama non per ko.., direi, a voler restare al gergo pugilistico che ho inaugurato per questa sfida...politica. Fermo restando il fatto che, riassumendo l'intero lavoro analitico, penso comunque che siamo di fronte ad un caso veramente complicato di calcolo pevisionale, dati gli intrecci degli aspetti planetari così intersecati tra loro, da non rendere definitivamente leggibile, un vantaggio chiaro, dell'uno nei confronti dell'altro candidato...!!! Lavoro tecnicamente e ineccepibilmente statisticizzato questo che però è legato decisamente a "sfumature matematiche", se mi si consente l'antinomia, per poter dare un verdetto sereno, relativo ad un'attenta lettura previsionale. Sfumature che, giunti a questo punto così intrigato, planetariamente parlando..., inevitabilmente sono legate all'esperienza intuitiva dell'astrologo, più che ai veri e propri conteggi: ma in astrologia anche le "sfumature ...pesano" se toccano punti vitali del Tema analizzato...  La capacità intuitivo-valutativa deve "mischiarsi" con i calcoli logaritmici degli esiti planetari in quanto, in astrologia, è fatto obbligo la sinergia continua tra parte materiale e parte immateriale che si sublima nella fusione di entrambi gli emisferi cerebrali di cui disponiamo in natura: unico parto possibile per poter parlare di scienza esatta e di qualsiasi scienza che si voglia definire ..."esatta", secondo le mie precise convinzioni, suffragate da centinaia (se non migliaia..) di esperienze sul campo...SERVONO ENTRAMBI LE VISIONI ....per poter vedere il MIRACOLO !!!

Che ne dite se alla fine pareggiano...(ma solo .in prima istanza...)...?? Sarebbe divertente dopo tanto discernimento astrologico: in politica le regole ferree non esistono e noi, cittadini italiani, ne sappiamo qualcosa, abituati come siamo, agli "inciuci" dei nostri politicanti, che non mi sento di chiamare politici, visto l'andazzo irriguardoso dei loro comportamenti, decisamenti scorretti, per usare un linguaggio accettabile, nei confronti del popolo, di cui dovrebbero essere rappresentanti, onorati di esserlo....!!! I nostri "Duellanti", rappresentanti antichi dei due partiti che controllano da sempre  l'America, democratici e repubblicani, al dunque dei fatti rivaleggiano su tutto, quasi alla pari, con pochi punti, ehm, aspetti, di differenza ..dove l'uno, Obama, è intriso di enfasi democratica l'altro parla di legge repubblicana, capaci entrambi di far emergere perlomeno una precisa differenza d'intenti che da noi, in Italia, furbi come crediamo di essere, ormai è inpensabile anche riuscire a sperare di poter avere...!!! Chiarezza e intento  che dovrebbe essere alla base di ogni iniziativa politica. quando ascoltiamo le dichiarazioni mediatiche dei nostri esimi rappresentanti...ma tanrt'è, siamo italiani e dobbiamo continuare ad esserlo...

Obama, voglio dire la mia previsione senza indecisioni, ha quel quid in più... e VINCERA'... Lo affermo sia secondo i calcoli astrologici che secondo la mia capacità intuitiva, legata indissolubilmente alla logica di risonanza che pervade ogni movimento astrale :tecnica sinergica questa, unica utile per poter accettare la sintesi astrologica come validissima rappresentante scientifica nel novero delle scienze tutte, aldilà della correttezza o meno della sua dinamica previsionale ..  In God we trust..continuano a dire gli americani...!!!

                                                                 REDAZIONE ilNADIR  Claudio Crespina

Naviga verso:

banner-logica-cosmologica 

Monitoraggio Personale sul nadir