LEO MESSI, DOTTOR JEKYLL e Mr. HYDE

Parlare di Calcio tramite l'ausilio stretto dei mezzi astrologici non è cosa semplice perchè siamo immersi in metodiche analitiche completamente differenti, perlomeno in apparenza, con obiettivi certamente dissonanti tra loro, dati i diversi target da raggiungere e comprendere, e, come se non bastasse, in questo campo interviene, come spesso avviene, la consueta marea informe dei soliti inutili e insignificanti pensatori pieni di pregiudizi generici che ci riempiono la vita, loro si, di futili baggianate assolutamente prive di significati su cosa sia intelligente o meno, su cosa sia importante o meno, su cosa abbia valore o meno..: come se ognuno di noi sia simile all'altro e agisse allo stesso modo nei fatti e nei pensieri..!! Crediamo di poter interpretare da soggetti il cosiddetto "senso comune"..., che è, secondo il mio parere, già di per se un'indegna rappresentazione di una realtà mistificata, auto-oggettivizzandoci: la qualcosa è impossibile perlomeno come attività di pensiero. Quello che Io Penso non necessariamente è, o dovrebbe essere, la struttura portante di un altro mio simile..Come sempre accade rischio di perdermi nei non facili meandri di una conversazione fuori tema...Riprendiamo quindi il binario dopo quest'ultima postilla. Sappiamo tutti, o almeno sarebbe bene saperlo, che, seppur simili nella specie, siamo completamente diversi l'uno dall'altro per una miriadi di ragioni che spaziano senza alcuna limitazione dal campo genetico a quello socio-culturale ed educativo, passando invariabilmente tramite le problematiche razziali e linguistiche; climatiche e religiose... L'estrazione culturale e sociale della famiglia e del gruppo di appartenenza, la cultura culinaria, la moda e chi più ne ha più ne metta...sono al centro della nostra specifica realtà che chiaramente e inevitabilmente risulta essere diversa completamente sia nel modo di pensare che in quello di agire inequivocabilmente influenzati dalla sommatoria di questi fattori esistenziali, ai quali, poi, andrebbe aggiunta anche, e direi soprattutto, la valutazione, tutt'altro che trascurabile, astrologica: quella che si può certamente definire la nostra signatura planetaria. Pertanto parlare genericamente di qualsiasi cosa, di qualsiasi argomento, credendo di poterne dare un giudizio obiettivo, da soggetti pensanti cioè, seppure ne fossimo informnati al meglio e approfonditamente, significa solo adire la propria esperienza soggettiva dove l'oggettività non è di casa..

Sarà bene che ce ne rendiamo conto..una volta per tutte...!! Anche perchè, stando alle innovazioni della quantistica, noi siamo co-creatori tramite il nostro pensiero della nostra realtà e solo noi possiamo contribuire ad ingigantirne la superficie conoscitiva del reale..,non solo di quello a noi circostante, ma anche di quello lontanissimo dai nostri effetti. Siamo nell'Universo come esso è in noi...!! Realtà che è molto diversa, anche se vissuta come simile (mai uguale..), per ognuno di noi pur se nati, chessò, nella stessa città o paese..Nulla rimane com'è, perchè Nulla è come sembra..!!! lo scrivo come base concettuale sotanzialmente in ogni articolo. Quindi parlare di Calcio come di una scemenza, come di qualcosa di futile, superficiale e di inutile e così distinguerla, ghetizzandola, dalle fonti alte del sapere, presuppone e predispone a quell'antica distonia pregiudiziale così deleteria nelle valutazioni in genere: ognuno, aldilà che ne sia interessato o meno, fosse il calcio o qualsiasi altro argomento, impari a valutare la cosa, qualsiasi argomento si tratti, secondo leggi più adeguabili ai criteri della disponibilità a comprendere l'altro, uomo, animale, oggetto o problema che sia, diverso da noi, non alimentando barriere di cui, date le innumerevoli divisioni sociali esistenti, sarebbe bene fare a meno e da cui, data la continua costruzione sia fisica che mentale, siamo sempre di più divisi, come singoli uomini e come umanità.. Ognuno ragioni, s'intende, come meglio crede ma, vuole essere solo un consiglio, prima di sentenziare sarebbe bene essere almeno informati di cosa si stia ragionando e soprattutto del come la questione venga affrontata.  

Negli anni 90' (epoca quella dove erano apparsi i primi computers, ma nessuno ne possedeva uno per scrivere: esistevano ancora le "lettera 22" dell'Olivetti e la carta carbone tra i fogli..) scrissi un articolo "famoso" (tra i miei amici chiaramente... ahahah) sulla "Voce del Lazio" (giornalino regionale sul quale avevo una mia piccola rubrica astrologica) sul Gioco del Calcio e sulle sue possibili correlazioni con il calcolo astrologico che prendeva spunto dalla straordinaria vittoria calcistica dell'Italia al Mondiale in Spagna del 1982...Articolo di cui trascriverò alcuni stralci, facilmente riconoscibili, essendo ancora rimasto custodito nei miei millenari scatoloni pieni degli innumerevoli scritti a macchina..di quegli anni ormai lontani e che, appena possibile, riporterò sul pc tra i tanti articoli del mio sito www.ilnadir.com. In realtà, a dirla tutta, mi servirebbe il "piccolo scrivano fiorentino" di antica memoria...: un ragazzo cioè di buona volontà che sappia trascrivere con una certa velocità qualche milione di pagine..!! La vedo dura...ma non bisogna disperare...!!  Sembra passato un secolo da quel mondiale spagnolo che rappresentò un magico periodo per tutti gli italiani che, in un modo o nell'altro, seppe risvegliare uno spirito nazionale assolutamente in decadenza..: la gente si abbracciava per la strada tra emeriti sconosciuti, senza il "permesso" della ...Chiesa..!! Mi sto riferendo a quel gesto liturgizzato del "datevi un segno di Pace"..!! A tal proposito, è tempo che volevo sottolinearlo, forse sto sbaglaindo, ma da quando è stato introdotto questo messaggio liturgico, la Pace è sembrata sempre più allontanarsi nel mondo.., seguendo un preciso rito esoterico: un mantra opposto..!! Ne riprenderemo la significativa valenza esorcistico-religiosa in altra sede. Può essere solo una mia personale osservazione ma sembra essere del tutto attendibile date le innummerevoli catastrofi belliche scoppiate, senza soluzione di continuità, in giro per il mondo in questi ultimi dieci anni circa, non a caso definiti astrologicamente come plutonici.

MESSI PERCHE' MESSI

L'Astrologia funziona e funziona bene sapendone usare le giuste dinamiche e i giusti mezzi a nostra disposizione in considerazione degli studi e delle ricerche approfondite su cui mi sto impegnando in questi anni che sento in qualche modo decisivi..(sarà l'entrata di Plutone in Capricorno di 3 anni fa, dopo il suo bagno mefistofelico nel Centro Galattico). Anni questi che astrologicamente parlando potremmo definire gli anni delle GRANDI CROCI CARDINALI che rappresentano esteriormente l'archetipo della configurazione astrologica dell'Uomo, inscritto indelebilmente nella raffigurazione della crocifissione del Cristo Come ho scritto in più parti nel mio sito e come ripeto quasi ogni mattina nella mia trasmissione "Logica Astrologica" sulle onde radio di Manà Manà, la nuova emittente romana nata proprio in questo 2011 queste Croci Cardinali potrebbero essere definite "Croci a Ripetizione" perdurando nel tempo per diversi anni a venire (almeno fino al 2016/2017) basate sostanzialmente sulla potente quadratura crescente tra Urano in Ariete e Plutone in Capricorno. Solfeggio questo dei due pianeti tra i più focosi dell'intero impianto planetario che certamente non sarà possibile trascurare soprattutto per tutti coloro che ne sono direttamente interessati sia nei gradi (per questi primi anni interessate le prime due decadi) che nei segni (interessati soprattutto e sopra tutti quelli Cardinali: Ariete,Granchio,Bilancia e Capricorno). Non sto certo a ripetere il significato dei segni Cardinali. che si può leggere ovunque, ma voglio sottolineare ancora una volta che I SEGNI NON SONO PERSONE FISICHE..Per Segno s'intende di fatto un Archetipo, un principio primo quindi una modalità specifica, una sostanzialità precisa, una forma unica che si ripete, direi, vibrazionalmente, ogni qualvolta viene transitata nei suoi gradi correlati: parlare di Ariete, Granchio ecc.ecc. sta ad indicare perciò tutti i "Valori" relativi a quei segni che saranno presenti in quella precisa vibrazione planetaria. Valori considerati di diversa importanza: dai più significativi come appunto sono l'Ascendente, il Sole, la Luna, il Nadir, il Mediocielo, ai più aderenti al sentire umano, come possono essere tuttu i pianeti veloci come Mercurio, Venere, Marte, Giove e Saturno, ai più esaltanti l'inconscio e il profondo come i lenti Urano (che ormai, dato l'allungamento della vita umana, non è più tanto considerabile tra i generazionali...), Nettuno e Plutone..Senza nominare, in questa sede "calcistica", l'eventuale (più che certa, a mio parere) presenza di altri pianeti oltre Plutone: sto pensando alle evoluzioni stravolgenti e distruttive di quel Nibiru sumerico dato transitante sulle effemiride taurina..Quindi quando si parla di segno zodiacale si deve comprendere in primis non la persona ad esso appartenente ma l'archetipo specifico che rappresenta poi semmai tutti gli altri "valori" ad esso richiamati.. Dire che un Granchio è sotto tiro, sotto pressione planetaria, in questi anni dal 2008 ad oggi (ma anche in seguito..!!), può significare certamente che i nati in questo segno -il Sole- (soprattuto le prime due decadi..per ora..) siano in quella dura e significativa vibrazione emessa dall'energia virulenta della Grande Croce Cardinale ma lo saranno anche tutti i "valori", realativi a quel Segno, presenti in quel trentesimo zodiacale di chiunque...cioè quindi, anche di chi non è nato nel segno del Granchio, ma che in esso ha domificati alcuni pianeti o angoli. Ragionamento questo che è valido maggiormante per tutte e quattro i segni Cardinali, non tutti interessati, in questo specifico periodo però, con la stessa forza energetica..pur essendo tutti e quattro coinvolti nello stesso vortice vibrazionale. Stabilendo, per fare una certa chiarezza, una specie di ordine di forza e di assorbimento all'impatto energetico, che non deve essere necessariamente inteso in negativo, solamente cioè come qualcosa di definitivamente distruttivo ma che invece, pur agendo un potentissimo disorientamento psicofisico, certamente potrà provocare, e provocherà, instabilità e cambiamenti poderosi nelle strutture pensanti e in quelle fisiche di tutti coloro (non solo persone ma anche Stati, Nazioni, Governi, Economie..ecc..ecc.. ) che sono rappresentati efficacemente nel loro Tema Natale (che invito ad approfondire..o, per coloro che non ne sanno un granchè, di redigerne il proprio al più presto..: unica autentica fonte di conoscenza del proprio Io) da questi archetipi zodiacali così da provocarne, volenti o nolenti, non necessariamente una completa distruzione ma di fatto una nuova "resurrezione" su basi completamente rinnovate (questo solo per coloro che saranno aperti al cambiamento..sia fisico che mentale, come la mia scuola del ilNadir, la TAVOLA ROTONDA insegna..: altrimenti, ditemi, a cosa servirebbe l'uso astrologico e la sua infinita sapienza..?). In ordine di difficoltà generica quindi ci saranno i valori Granchio, pressati dall'opposizione plutonica e dalla quadratura uraniana; quelli Bilancia, scossi dall'opposizione uraniana e dalla quadratura plutonica; quelli Ariete attaccati dalla quadratura crescente plutonica; infine i valori Capricorno disarcionati dalla quadratura separante uraniana, ma anche dalla congiunzione plutonica che ne chiede una precisa trasformazione su basi anche potentemente distruttive del passato che non potrà più essre lo stesso. Ripeto non confondetevi con i segni: ci può essere un Capricorno, un Pesci, un Toro ecc..ecc.., come certamente c'è, ad esempio con forti valori Granchio che è sottoposto ad una friggitura bollente della sua ambizione smodata..,così che ne venga destrutturata l'esagerata supponenza latente.., che, negli anni trascorsi, con buona probabilità, tanto male in realtà ha causato a questa ipotetica persona del Capricorno: anni trascorsi "ciecamente", senza badare all'amaore filiale, alla presenza genitoriale...ai tantissimi richiami del corpo sofferente di quelle mancanze. Spero di essermi spiegato per l'ennesima volta.. Questa mia classificazione va tradotta quindi solo come "fermo Immagine", come riferimento inerziale, scevra cioè da ulteriori transiti di altri pianeti che invece, effemiride alla mano, saranno presenti (come già è accaduto nel 2010 e in questa parte del distruttivo 2011..e come accadrà fino al 2017..!!) nei segni oggi mancanti (Granchio e Bilancia), così da poter formare in Cielo appunto la Grande Croce planetaria: vi segnalerò a questo proposito, con grande anticipo, una data sulle tante a disposizione in questi anni ruggenti, ricordatevene, perchè sarà una data fondamentale per l'umanità intera: mi riferisco al 22 aprile del 2014. Altro che quella straripante nel web, così fortemente reclamizzata dai media mondiali, sulla eventuale "fine del Mondo" concepita dai Maya alla fine del prossimo anno: il fatidico 21.12.2012. Credetemi non accadrà proprio nulla a Natale del prossimo anno..!! Non fosse altro perchè l'effemeride mi segnala la straordinaria importanza di un'altra data nel 2014.., quella del 22 aprile, il mondo sopravviverà..al solstizio del Natale 2012.., statene certi..!! Giorno prepasquale quello del 22 aprile, quindi, come spesso accade, sarà significativo probabilmente in chiave religiosa, dove s'incontreranno (o meglio scontreranno..!!), armati tra loro, quattro pianeti appollaiati ciascuno sui quattro bracci della Croce Cardinale, tutti e 4 configurati al 13° del segno di appartenenza.. Una figura geometrica d'incredibile potenza si staglierà nel cielo d'aprile 2014 che disegnerà una Grande Croce Cardinale perfetta., che inequivocabilmente rapresenterà un evento epocale.., per chi lo assisterà, indimenticabile: c'è da giurarci..!! Qualcosa che inevitabilmente entrerà nelle coscienze del mondo intero.., ampiamente rappresentato da quella Grande Croce Cardinale, statene pur certi: molto, se non tutto, cambierà per dare inizio a qualcosaltro..Un bivio per l'umanità intera.., dove si apriranno canali per ora solo ipotizzati..!! Ma avrò tempo per affrontarne il significato profondo in altri articoli più aderenti a simili tematiche.

E MESSI...?

Cosa c'entra l'argentino del Barcellona Leo Messi, il più grande calciatore del mondo, paragonato a Diego Armando Maradona (Scorpione), è ritenuto uno dei migliori calciatori di tutti i tempi. Inoltre, grazie al notevole numero di gol segnati in carriera, risulta come uno dei marcatori più prolifici della storia del calcio (cfr.Wikipedia). Già pallone d'oro 2009 e 2010 (premiato a gennaio di quest'anno) e probabilmente prossimo vincitore di questo prestigiosissimo premio calcistico individuale per la terza volta consecutiva (premio che sarà consegnato ad inizio 2012) stando alle numerose segnalazioni dei giornalisti sportivi.., con l'intelaiatura astrologica? Perchè un calciatore, importante  meno calcisticamente, dovrebbe avere a che fare con la sintassi astrologica..? Che c'entra Messi con l'Astrologia..? 

Chiaramente c'entra, eccome se c'entra...!! Tutto, quindi anche Messi, infatti è significativamente immerso nella dinamica astrologica universale. a maggior ragione quando se ne può dare una precisa significanza dialettica, un corrispettivo concreto in campo astrologico, unico in grado di poter dare illuminazioni psico-fisiche e spirituali sui comportamenti, sugli eventi, sugli accadimenti che circondano gli esseri umani tutti, gli animali, le piante, tutte le cose in genere sulla Terra e nell'Universo a cui appartengono: l'astrologia ne rappresenta il classico trait d'union, il linguaggio comune, traducibile solo da chi (e sono pochi...anche tra gli astrologi..!!) ne sappia intendere le profonde connessioni ancora non del tutto intuite. Leo Messi quindi, oltre ad essere quel campione che è (nel luglio scorso è stato dichiarato "Patrimonio storico-sportivo dell'umanità" insieme a Pelé e al messicano Hugo Sánchez..), appartiene al segno zodiacale del Granchio, essendo nato il 24 giugno del 1987 a Rosario in Argentina. Per l'esattezza astrologica Messi ha il suo Sole a 2°11' del Granchio.. cioè domificato in primissima decade, direi, anche cuspide Gemelli. Un Sole che è inevitabilmente sotto pressione plutoniana sin dal 2007 e che dal 2010 ha iniziato a ricevere anche le bordate della quadratura uraniana..Ma cosa è successo di cosi grave in questi anni alla "Pulce", così denominato il campione argentico, data la sua piccola statura e la velocità di spostamento sul campo di gioco..? In questi anni ha già vinto tutto quello che c'era vincere.., diranno, come sento dire e scrivere, i competenti del calcio (un po' frettolosamente..), ed essendo ancora molto giovane, giocando nel Barcellona, è facile ipotizzare, insistono ancora i "grandi" giornalisti, senza per questo dover scomodare la sapienza degli astri, ullteriori vittorie e conquiste di Coppe.., aumenti salariari ancora più sostanziosi di quelli già altissimi che percepisce attualmente, per non parlare poi dei cospicui proventi delle pubblicità.. Insomma qual'è il problema per questo campione inestimabile: un uomo, nella fattispecie un giocatore di calcio, cosa può chiedere di più alla vita..? Leo Messi non può essere che realizzato ai suoi massimi livelli, come dico spesso, quando voglio sottolineare la vera e autentica energia utile a raggiungere i nostri obiettivi. E' indubitabile infatti che l'uomo è certamente un calciatore affermato, pieno di vittorie e di riconoscimenti a livello mondiale, possiede enormi ricchezze materiali e, dulcis in fundo, ma non ultimo nei fatti, fa, come credo certamente, come lavoro esattamente quello che avrebbe voluto fare..nella vita, cioè il calciatore professionista. Nessuno al mondo può volere di più da questo punto di vista. I suoi massimi, come insegno, i massimi di un Uomo, sono così ampiamente rispettati.. Chiaramente, se fate attenzione, mi sto soffermando solo sulla parte materiale, quella maggiormente pratica della realtà (zona unica da conoscere per coloro che non hanno nel loro bagaglio visioni più alte da concepire, considerando fama, soldi, potere come unici obiettivi da raggiungere, in molti casi anche a qualsiasi costo..!!) ma, e questo certamente è significativo (se agito con serietà di amore e sentimento..), anche se ci avviciniamo a controllare quella più animica del nostro eroe, ci accorgiamo che Messi è presente come sostegno alle persone più sfortunate. Risulta essere infatti molto impegnato nel sociale: nel 2007 ha dato vita alla Fundación Leo Messi, una fondazione che si occupa di garantire sostegno, soprattutto medico, ai bambini indigenti. L'11 marzo 2010, un anno e mezzo fa, è stato nominato ambasciatore UNICEF distinguendosi per numerose iniziative umanitarie. Devo però in questo senso sotolineare che questi consensi nel sociale hanno valore solo se agiti con piena deferenza, con amore sincero per il prossimo più sfortunato, senza voler "adescare" con questi atteggiamenti, magari plateali, anche le coscienze di chi non sa distinguere il sacro dal profano. Voi sapete che non sono queste onoreficenze che mi abbagliano..la mente..!! Anzi.., me ne distanzio fortemente, consapevole del forte inganno in esse presente. Ma, per rimanere nel tema intrapreso, non conoscendo l'anima di Messi, aldilà dei meccanismi di potere consolidati nei cosiddetti "aiuti telecomandati", va sottolineata, senza remore pregiudiziali, questa sua ampia disponibilità ed estrema sensibilità anche verso l'altro..,che, tra l'altro, la natura stessa del suo segno zodiacale d'appartenenza prevede nelle sue rime. Certo sarebbe che, se facesse queste azioni meritorie con altri scopi (risparmi fiscali, migliorie d'immagine ecc..ecc..), il suo tornaconto in campo spirituale ne sarebbe certamente leso..!! Come sempre dico: è meglio essere un vero delinquente e dichiararlo che coprirsi dietro immagini di finto perbenismo... Il primo non pagherebbe conseguenze così letali che invece aggredirebbero il secondo..:l'ignorante non può essere colpevolizzato come colui che è informato. Questa realtà i pianeti la applicano a perfezione: per questo non esiste il buono o il cattivo, genericamente individualizzati, essendo l'uno la faccia della stessa medaglia dell'altro. Si paga insomma in proporzione alle nostre vere nature originarie: in Europa non si mangiano gli animali da casa (cani e gati..) in Corea, in Cina assolutamente si. Nessuno dei due ha ragione o torto per default, è giusto o ingiusto. Si tratta di due realtà completamente differenti ingiudicabili dall'altro per mancanza di conoscenza, anche se a noi europei sembra assurdo e incivile una simile.."dieta"..!! Quindi si può dire di Messi, perlomeno per quello che fa sia sul campo che fuori, come di un uomo nel vero senso della parola, fortunato certamente ma capace di esserlo...e, credetemi, non è così facile realizzarlo come sembra.., solamente scrivendone..!! Ora cosa manca a quest'uomo del Granchio..? Le diaspore planetarie che vi ho descritto, le Grandi Croci Cardinali, gli aspetti durissimi di questi anni e dei prossimi a venire  sembrano indifferenti alla sua persona, dati i risultati strabilianti in termini di valore economico, di successo sportivo e di prestigio personale. Nulla manca a questo personaggio del Granchio sembra essere la risposta esatta da dare...o meglio sarebbe quella che chiunque, dotato di buon senso, direbbe.. La forza della logica astrologica quindi, stando a cotal successo, tentenna: crolla bisognerebbe dire davanti a questi risultati così eclatanti, importanti, tutti positivi e tutti concretamente appaganti ottenuti proprio a ridosso di questi ultimi due/tre anni, dal 2009 a questa fine 2011 che sto scrivendo. Le Grandi Croci Cardinali di questi anni (le due del 2010 e quella del marzo 2011), provenienti dai feroci quadrati a T , tutti rivolti verso la "vuota" dinamica del segno del Granchio (unico "vuoto" di pianeti in questo frangente tra i segni cardinali), l'opposizione plutonica dal Capricorno sin dal 2008 e la successiva quadratura di Urano dal 2010, seppur appoggiata dalla congiunzione gioviana (certamente valido salvavita..), sembrano non aver intaccato il grande campione argentino.., anzi si dovrebbe dire che ne hanno ingigantito le capacità vincenti, ne hanno consentito appieno l'en plain..!! Allora, rimarrebbe da dire che l'Astrologia fa acqua.! Come dire che l'astrologia non funziona oppure che Messi è una particolare eccezione..che in realtà confermerebbe la regola..!! Ma sembrerebbe un vero e proprio escamotage senza alcuna spiegazione plausibile...!! Nel 2010 inoltre, per dirla tutta, si è dovuta registrare la difficile quadratura da parte di Saturno, ai primi gradi Bilancia sin da gennaio, sia a Plutone in Capricorno che al Sole a 2° Granchio di Messi (quadratura che si è ripetuta nei gradi anche ad agosto 2010, così formando il pessimo quadrato a T tra Plutone, Urano e Saturno, tutti armati contro la "vuota" prima decade e dell'intero segno del Granchio: prima decade dove domifica il Sole di Messi). L'aspetto di quadratura di Saturno su Plutone, di opposizione su Urano quindi si applica contemporaneamente anche sul Sole di Messi, sul quale, nel su e giù planetario dei moti diretti e retrogradi, persiiste per ben 9 mesi nel 2010 (ed anche questi del 2011), impegnando di certo sia il Granchio che la Bilancia e distorcendo l'azione, possibilmente distensiva, propositiva di quel Saturno, in esaltazione in Bilancia, che in realtà invece di consentire un concreto progresso nel campo della giustizia e del corretto comportamento, alimenta, così leso, pensieri di grossi ostacoli da superare, soprattutto per le prime decadi, rapresentati da quei segni ..e di tutti i "valori" ad essi corrispondenti..!! Pertanto l'Astrologia sembra fallire nella considerazione e nella valutazione del Tema natale di Messi che in realtà tra l'altro presenta una forte presenza nel segno, assistita non solo dal Sole ma anche dalla congiunzione in Granchio tra Mercurio a 16° e Marte a 22°, che in questi anni di cui scrivo, non sarà toccata dalla possenza di questi transiti difficili..ma che, osservando le effemeridi, sarà ulteriore oggetto di attacco planetario nei prossi anni a venire.. Ragion per cui si potrà rilevare l'eventuale impatto, differente nelle modalità (essendo stato superato il grado del Sole), solo nei prossimi anni intorno al periodo che va dal 2015 al 2017 circa.. Però, stando ad oggi che scrivo, rimarrebbe oscuro il motivo per il quale in questi due anni di transiti decisamente violenti, stravolgenti e chi più ne ha più ne metta, peraltro diretti al Sole (nucleo centrale di ogni tema, perlomeno nell'orientamento dello zodiaco tropico) di Messi, non sembra sia accaduto nulla di particolarmente grave, ne deficitario, ne drammatico all'uomo ne al giocatore..al quale certamente non è mia intenzione portar male s'intenda..Chi sa di astrologia comprende quello che voglio intendere.., dove le mie sottolineature di sventura non sono riferite casualmente al giocatore per un qualsiasi motivo d'invidia, di tifo contrario o causate da una mia concatenata frustrazione nei confronti della abilità o notorietà di altri..o per cattiveria innata, nulla di tutto questo, ma il mio unico motivo è esclusivamente professionale in quanto la regola astrologica ne prevede una normale dichiarazione d'intenti senza fare sconto a nessuno..: non è una forma di jattura ma una evidenziazione di problematiche che se comprese in anticipo possono essere digerite più serenamente se non proprio evitate..!! Transiti così difficili al Sole, dice la regola, sono certamente complessi da superare per chiunque, Messi o non Messi che sia.. Ne si può sostenere, così senza una vera motivazione astrologica, a cuor leggero, che un passaggio su Mercurio o su Marte sia più esiziale, più duro da digerire che non sul proprio Sole..che, come dice la tradizione, è il punto nevralgico del nostro Tema, certamente il punto centrale di riferimento: più importante di fatto sia di Mercurio che di Marte o di qualsiasi altro pianeta veloce, per quanto siano pianeti di rilievo personale in quanto rappresenta la nostra interezza, il nostro Se.  

Senza spingere oltre sui transiti, già ampiamente parlanti, cosa succede in questa strana storia...? Dobbiamo essere franchi e seri professionisti questo è l'imperativo categorico da rispettare, e se qualcosa non va, dobbiamo dirlo, altrimenti sarebbe troppo facile far finta di nulla ed andare avanti..senza colpo ferire ferire. Chi ci controllerebbe..?? Nessuno..!! Neanche quei rompi palle del CICAP..ciechi ed inutili assistenti-controllori (mi sarebbe tanto piaciuto sapere chi controlla looro..) appartenenti ad un Potere arrogante, quello dell'oligarchia imperante, che invece dovrebbe essere, lui si, il controllato a posto nostro..!! Se anzi neanche si citasse questa storia di Messi, solamente pochi, tra gli astrologi e tra gli appassionati, si renderebbero conto di questa forte, almeno apparentemente, defaillance astrologica. Quindi innanzitutto rimaniamo seri e obiettivi: se errore c'è, va assolutamente dichiarato nei fatti aldilà di chi ci controlla o meno..: questo è sempre stato il mio verbo, la mia etica professionale di base, il mio preciso motivo ispiratore, utile, tra l'altro, ad inseminare in me la volontà della ricerca, l'incessante bisogno di comprendere anche oltre i miei stessi mezzi conoscitivi che, come tutti, non sono e non possono essere esaustivi dell'intero scibile a nostra disposizione.

Quindi detto questo entriamo nella diatriba astrale per capirne di più del dilemma che si esprime nel diagramma di Messi. Ma siamo veramente sicuri che si tratti di errore astrologico ..? Possibile che con questa forza sconvolgente in atto, contro il dinamismo solare del campione argentino, non si realizzi nulla di destrutturante, di doloroso, nelll'uomo e nel calciatore Messi..? In realtà qualcosa avviene e avviene sotto gli occhi di tutti, solo che essendo così eclatanti le sue vittorie, i suoi successi, portandolo, agli occhi di tutti gli interessati ed anche a quelli dei profani, sulla cima del mondo che pochi si accorgono delle sue sconfitte..Le sconfitte di Messi, che sono certamente inferiori, numericamente parlando, hanno però un peso specifico enorme perchè avengono sistematicamente sul suolo della sua terra natia, in Argentina. Messi perde sistematicamente in sudamerica, in nome e per nome della sua amata Argentina che non riesce a far emergere sul tetto del mondo, come nazione, come invece riesce a fare per se stesso in Europa: in Spagna per il "suo" Barcellona, la sua seconda patria di nome e di fatto.     

MESSI VINCE IN EUROPA E PERDE IN ARGENTINA..: ECCO LA MOTIVAZIONE..

Infatti il grande Campione in Europa (in Spagna sopratutto) taglia tutti i traguardi possibili e immaginabili della storia del Calcio, destinato a divenire uno dei più forti giocatori al mondo, vincendo a ripetizione tutto quello che c'è da vincere: campionati spagnoli, Coppe del Re spagnle, Supercoppe europee, la Champions League, la Coppa del Mondo per Club conseguentemente a ciò tutti i restanti trofei personali legati al goleador, al miglior giocatore della competizione.. ecc..ecc..

Il 10 gennaio 2011, quest'anno, vince il suo secondo Pallone d'oro, valido per il 2010 (primo sotto la nuova denominazione di Pallone d'oro FIFA, nato dalla fusione tra il Pallone d'oro di France Football e il FIFA World Player). Il 28 maggio, quattro mesi fa, la squadra blaugrana si aggiudica la quarta Champions League della sua storia, la terza per Messi, battendo gli inglesi per 3-1. In questa partita il giocatore argentino è autore della rete del momentaneo vantaggio per 2-1. Quello in finale è il suo 12º gol stagionale in Champions, che gli permette così di confermarsi capocannoniere della manifestazione per il terzo anno consecutivo. Tutti traguardi straordinari realizzati a suo nome in terra europea con il marchio di fabbrica spagnolo. Dove sono quindi i transiti negativi che stanno attanagliando il suo Sole..cancerino? Quali conseguenze nefaste stanno accadendo al nostro campione...? Nessuna, per fortuna, aggiungo personalmente felice, in quanto, come detto, non auguro mai a nessuno il suo male, sia per mentalità..che per vocazione, mentre sono solito semmai comprendere il cammino migliore per come realizzare il bene..altrui ed aiutare a realizzarlo.., proprio grazie alle dinamiche astrologiche, che applico nella mia scuola per insegnare il progresso alle persone che si fidano e si affidano ai miei input psicoastrologici di riferimento.  Astrologia però, come detto, che in questo caso sembra decisamente vacillare.., stando almeno nelle regoli fondamentali che la governano..!! Dov'è quindi il dolore..., dov'è la perdita..? La spiegazione più congeniale, almeno superficialmente parlando, non è, come vedremo, sufficientemente compresa nell'antico proverbio: "nemo propheta in patria", che solo in apparenza sembra spiegarne le altalenanti vicissitudini, perchè non risponde alle reali dinamiche in atto nel caso di Messi se non solo genericamente. Maradona infatti, altro campione argentino, trasferitosi anch'esso come Messi, al Barcellona e poi al Napoli, vicendo in entrambi i "mondi", sia in Sudamerica, sua patria di nascita che in Europa, annulla il senso antico ma inconsistente di quel proverbio, risultando in quegli anni, i suoi anni, il vero profeta della sua Patria, l'Argentina. A voler essere più precisi, ancora oggi ne è profeta mondiale mi viene da dire: non a caso al mondiale 2010 era l'allenatore..dell'equipe albiceleste (l'argentina..del calcio). Proprio per questo motivo, come spesso mi viene da dire, sono contrario alla filosofia spicciola dei proverbi che invece di dare una mano a comprendere la vita spesso ne dilatano le conseguenze intuitive, obnubilandone i contorni che diventano solo fumosi e insignificanti per coloro che ne volessero seguire gli input.!! I proverbi, frasi perfette per persone incomplete, sono in realtà ingannatori della verità che vorrebbero sottendere, essendo diagnosi sbrigative e superficiali di una realtà visibile solamente in chiave generica. Diagnosi valide, neanche sempre, solo genericamente...!! Diffidate dei proverbi, della loro generica filosofia, spesso insignificante la nostra realtà personale.., sono messi lì da una falsa morale comune che comune chiaramente non è...!! L'esempio di Messi è parlante in questo senso...o no?? 

Ma torniamo al processo al'Astrologia. Per capire tute le dinamiche in atto dobbiamo tornare indietro nel tempo di un anno e mezzo circa...Siamo giunti infatti al Mondiale 2010. Messi viene convocato dal CT Diego Armando Maradona, appunto, per il Mondiale 2010. La "Pulce" gioca tutte le partite della competizione, senza mai andare a segno; il 3 luglio, a Città del Capo, nei quarti di finale, l'Argentina è sconfitta per 4-0 dalla Germania ed è eliminata...senza colpo ferire.. Messi e la nazione rimangono distrutti nel morale e sopratutto nella dignità..di calciatore di altissimo livello che non è stato capace di portare l'Argentina sul podio del mondo, come invece riuscì al suo allenatore lo Scorpione Maradona..! Allora verrebbe da dire: l'Astrologia funziona di nuovo...!! E, come se non bastasse quella forte batosta, certamente inattesa, soprattutto nelle proporzioni avvilenti del risultato e dell'immagine sia del giocatore che della intera nazionale argentina, similmente a quanto accaduto al Mondiale, avviene un bis, ancor più sorprendente, durante la "Copa America" di quest'anno disputatasi a luglio 2011. Il campione, in Europa, disputa tutte le quattro partite giocate dall'Albiceleste, ma, scrivono le cronache, non riesce a realizzare alcun gol (serve comunque tre assist...: un po pochino per uno come lui, abituato a realizzare personalmente gol vincenti e decisivi..). L'Argentina, padrona di casa, è battuta addirittura ai quarti di finale dall'Uruguay ai tiri di rigore, dopo che i tempi regolamentari si erano conclusi sul risultato di 1-1. Ecco che l'Astrologia riprende i suoi antichi valori: Messi, stravolto nell'umore e dal clamore, subisce imperiosamente gli attriti di quei potentissimi transiti, sopradescritti. Messi, in chiara difficoltà, sia fisica che mentale, stando alle dichiarazioni stizzite e silenti del dopo crollo argentino, non è quindi determinante in patria come invece avviene nel suo Barcellona..Innanzitutto era importante far comprendere che l'Astrologia si potesse riprendere il ruolo che le compete..nel regno delle scienze umane..ma rimane aperta la ferita, direi ancora sanguinante, relativa alla motivazione di questa alternanza di risultato e di comportamento del grande campione argentino o, dovrei dire spagnolo..?..Perchè..c'è questa distanza incolmable di rendimento..e di risultati.., tra l'altro realizzati praticamentie negli stessi mesi..? Una delle risposte, tra le più superficiali che mi furono dette in radio dai tifosi fu quella di poter credere che le squadre sudamericane siano più forti, più competitive di quelle europee..: per cui Messi e la sua grande competenza calcistica è vincente in Europa, ma crolla quando deve confrontarsi con la maggior sapienza delle scuole sudamericane superiori a quelle europee. Anche se per un inesperto questa motivazione potrebbe essere efficace non lo è per gli esperti del gioco del Calcio ormai rappresentato a tutte le latitudini dell'orbeterracqueo. Come si sa infatti questo argomento dell'eventuale maggior forza sudamericana non corrisponde a totale verità in quanto, fatto salvo il Brasile (vera nazione faro per questo sport..e paese primario esportatore di campioni..in tutto il mondo) i risultati negli anni, dei mondiali sia per club che per nazioni, sono lì a dimostrare la forza e la competitività delle compagini europee, spesso vincenti su quelle sudamericane. Anzi col tempo, soprattutto nei club, questo divario sembra essere certamente in chiaro appannaggio delle squadre europee, che hanno vinto più volte i titoli prestigiosi sia relativi ai campionati del mondo per nazioni (l'italia 4 volte ad esempio) che a quelli riferentisi ai campioni per club, dove le squadre europee la stanno spuntando regolarmente su quelle dell'atra parte del mondo.. No, neanche questa è la giusta motivazione..: il nostro Messi crolla in sudamerica per altri motivi..!! Ed è solo l'Astrologia, come unica scienza, che ce lo può spiegare con concretezza attuativa.

Si tratta infatti di motivi che ridanno vigore al dettato astrologico, inizialmente appannato, in quanto evidentemente sia il cambio di nazionalità straniera, sia il trasferimento in Spagna, consentono questi differenti exploits: eccezionali risultati in Europa, disastrosi in sudamerica. Risultati che si appalesano anche nello stesso periodo, a volte con differenza di pochi giorni: qui, in Europa, vince una coppa dei campioni e li, in sudamerica, perde un quarto di finale certamente meno impegnativo...Come si spiega..questa puntuale alternanza bisbetica allora..?? L'astrologia parla chiaro quando ci descrive con somma sapienza le infinite realtà che si attivano cambiando le nostre posizioni in "mundo", se attiviamo in quel cambiamento le nostre potenzialità positive: quest è il senso della potente firma del tema rilocato..o L.S.A (tema dello Spazio Locale). La realtà dei dinamismi dei temi astrocartogeografici o A.C.G. Cioè a dire che il tema astrocartogeografico di Messi si realizza positivamente in Europa, dove si è trasferito giovanissimo, e non in Sudamerica, dove è nato: dove cioè si esternano tutti i suoi input planetari di nascita. Messi, certamente involontariamente, trasferendosi in Spagna ha cambiato l'asse portante delle case, dove riesce a realizzare certi risultati clamorosi. Si sa, o meglio si dovrebbe sapere, che i pianeti non possono essere "spostati" infatti restano chiaramente negli stessi segni di nascita, mentre possiamo intervenire sulle posizioni in "mundo": i cosiddetti Settorii o Case. Messi in Spagna infatti "piazza", inconsapevolmente s'intende, il suo Giove in Ariete in decima casa al trigono di Urano e il Sole, con la congiunzione Mercurio-Marte in prima. La stessa luna, governatrice del Granchio, si muove nella quinta, la casa degli esiti creativi connessa alla capacità di creare gioco e di realizzarlo fosse anche quello riferito al gioco del Calcio (Ad onor del vero, devo dire che non sappiamo l'ora esatta di nascita..,essendone trascritte più d'una.., ma tant'è..giochiamo d'intuito, altrimenti che astrologi saremmo..!!). La carta dell' LSA, o Astrologia dello Spazio Locale, di Messi, come spesso accade, è ancora più parlante del tema astrocartogeografico. Tema quest'ultimo più generico di per se, ma già sufficiente comunque a rendere comprensibile questo sdoppiamento del nostro campione che come il dottor Jackil e mister Hide si trasforma in un "giocatore qualunque" quando veste gli abiti della sua nazione mentre diviene il re incontrastato dei campi europei quando veste il blaugrana del Barcellona. Certamente il tempo sarà come sempre galantuomo e saprà darci le giuste spiegazioni che una simile trasformazione sia giustificata, astrologicamente o meno, al punto che sarà controllabile dalle vicende future nel proseguio della carriera di questo straordinario campione che certamente non è ancora alla fine dei suoi giorni sportivi, data l'ancor giovanissima età, nonostante i brutti e demoralizzanti risultati realizzati con l'Argentina..sua Patria d'origine a cui il giocatore si dice legato indissolubilmente...: ragione per la quale si può immaginare la ferita interiore che si porta dentro, questo divo del pallone moderno, nel non riuscire a realizzare, con quella glorioso e prestigiosa maglia biancoceleste, appartenuta a tanti campioni suoi predecessori, le vittorie e i premi che un campione come lui non può non realizzare dato che le realizza a man bassa con la sua squadra europea...!! 

Resta inteso che questa mia deduzione astrologica, dettata dal tema di rilocazione, diverrà prova provata qualora nel tempo questo clamoroso sdoppiamento rimanesse costante nei fatti: cioè si riconfermerà ancora.nei prossimi anni, ovvero rimarrà rinchiuso solamente in questo breve arco temporale di questi tre anni dal 2009 al 2001. In quest'ultimo caso, quindi, non giustificandone la valenza della deduzione astrologica, che verrebbe meno come prova previsionale, se col tempo le vicende calcistiche di questo campione, espresse in Argentina e con l'Argentina, cambiassero..concretamente nei fatti, magari stravincendo finalmente anche in Argentina e con l'Argentina....!! A tal proposito, considerando, come considero la tecnica astrologica come scienza, in realtà sono così convinto di tale valutazione astralogica sulla carriera di Messi che sono pronto a scommettere (anche se non mi piace la scommessa in genere, su qualsiasi cosa si scommetta), in quanto credendo ciecamente, non fideisticamente s'intende, come chi mi segue sa, al valore astrologico e ai suoi calcoli, sono convinto che Messi non vincerà mai con la maglia dell'Argentina, proprio a causa di questo sdoppiamento personale, mentre continuerà la sua ascesa inarrestabile in Europa..facendo incetta di titoli di ogni valore calcistico:  titol prestigiosi che dall'altra parte del mondo gli verranno costantemente negati..!! Non è alimentare sfiga o gettare discredito, come ho già spiegato in anticipo, e come purtroppo la povera e piccola mente di alcune persone, illuse tra gli illusi, è subito pronta a pensare, credendo scioccamente che l'uomo possa disporre di simili forze taumaturgiche, vera espressione dell'ignoranza delle genti nei secoli e del loro sottile sfruttamento.., da parte di coloro che ne vogliono mantenere il comando..e il controllo per disporne a loro piacimento.. come accade, fin troppo chiaramente, ovunque ci sia la presenza del Potere, sia esso politico che religioso: loro si veri maghi ammaliatori e manipolitori della verità umana. Scommessa questa mia valida almeno fintanto che rimarranno sotto il tiro incrociato planetario i pianeti personali di Messi: in questi anni il Sole, poi, nei prossimi 4/5 anni, sarà il turno del Mercurio e del Marte di Messi ad essere inondati..!! Quindi, stando alle effemeridi, ne vedremo ancora delle belle su questo campione, che avrà ancora in attrito, diciamo, depressivo e distruttivo, le influenze planetarie di Plutone e di Urano (per non dire di altri pianeti..) sui suoi pianeti personali: Mercurio e Marte, domificati in Granchio. Stando così le cose, la logica della mia scommesa si avvale di quei transiti ancora presenti, non più sui primi gradi del Sole (comunque "oggettivizzato".., cioè, reso sensibile in questi anni) ma su quelli che vanno dal 14°al 23°, luogo eclittico domificato per Mercurio e Marte. Quindi in questa breve previsione (per rimanere alla mia "scommessa"-sfida..) mi riferisco al transito micidiale urano-plutonico che superati i primi gradi dei segni cardinali avanzerà nei prossimi anni a venire (dalla fine del 2014, passante per tutto il 2015, il 2016 e qualcosa anche nel 2017) su quelli della seconda decade e inizio terza..cioè passerà su quell'arco specifico dove sono accasati i pianeti personali di Messi sunnominati.. Pertanto sto esponendo ragionamenti legati alla logica non al caso: la mia scommessa si avvale del procedimento logico-deduttivo, in collaborazione stretta col simbolismo analogico connesso a quello astrologico, che fa da faro ad ogni espressione della nostra disciplina. Il caso non centra e non centrerà nulla: in quanto credo che il caso non esista nelle vicende della vita..., anche perchè nulla si potrebbe dire sulla possibilità che Messi, campione straordinario qual'è, da un momento all'altro (anche tra un mese voglio dire...) cominciasse a vincere anche in Argentina: come sportivo nessuno potrebbe pensare che non ne sia ingrado bravo com'è..Ma fino ad oggi non c'è riuscito e probabilmente non ci riuscirà neanche nei prossimi anni..!! Io non lo credo possibile, infatti, se le "cose astrologiche" restano così..domificate: Messi nei prossimi anni ripeterà sistematicamente i suoi passi.., proprio quelli finora ampiamente registrati e conosciuti..vincendo in Europa e perdendo malamente in Argentina, cioè nel suo emisfero di nascita..!! Parlo sempre di un giocatore stra-vincente s'intende, ma questo problema lo potrebbe logorare se non riuscisse a realizzare il sogno di vincere anche con la sua maglia di nascita. Non si tratta di poca cosa, s'intende, anzi è problema che potrebbe scavare nell'animo pericolose tendenze con il passare degli anni, anche se l'uomo è ricchissimo e potente, pieno di prestigio e riconoscimenti nel mondo: rimane quel cruccio, problema non indifferente, che può trasformarsi in una ferita atavica, certamente sanguinante nella sua psicologia privata.., nonostante le innumerevoli ricchezze e possedimenti che gli appartengono.. Una ferita cocente che lui vorrà certamente suturare, che un campione della sua stazza non potrà sopportare a lungo in silenzio, per quanto sia felice dei suoi risultati europei, magari fingendo indifferenza: cercherà in tutti i modi di vincere nei prossimi anni anche in Argentina e per l'Argentina statene certi..!! Ci proverà come è normale e giusto che sia..E, a dire il vero, si potrebbe pensare, stando ai favori del pronostico, che prima o poi ci riesca, bravo com'è..., ma, se la dinamica astrologica non è una sciocchezza, io sostengo e affermo che non gli riuscirà facilmente se le cose rimarranno così...!! Sarei tentato di dire, stando al computo dei transiti planetari dei prossimi anni, che almeno fino al 2017/18 rimarrà preda di queste forze contrarie..!! Il nostro eroe, novello Garibaldi, che però fu eroe dei due mondi, meglio sarà paragonarlo a un dr.Jekyll, mostro stravolgente in Europa, e a Mr.Hyde, importante giocatore argentino che non riesce e non riuscirà però a fare la differenza per il suo paese d'origine.., in quanto, come dettto, sarà preso sotto mira ancora da queste forze planetarie anche in avanti con gli anni.., e, a meno che apportasse, come già fece inconsapevolmente, un nuovo cambiamento di asse.., magari lasciando la cittadinanza spagnola, che ha ricevuto nel 2005, (per riprendersi quella argentina od un'altra.., questo non saprei..!!) dando vita, inconsapevolmente sottolineo, si può supporre, ad una nuova nascita...: quella originaria ferita rimarrà sanguinante..!! Chiaramente mi sto riferendo strettamente al campo astrologico.. Ragion per cui secondo me continuerà a vincere in Europa, in Spagna, suo paese ospitante, di cui, come detto, ha ricevuto, tra l'altro, nel settembre 2005 la cittadinanza (Momento chiave questo su cui un giorno magari analizzerò meglio il tema...) e per questo motivo, cambiando le coordinate di nascita originarie, passando da Rosario a Barcellona, involontariamente, devo credere, è intervenuto, con quel gesto, sul suo destino astrale: lo ha rilocato..,.dando un nuovo inizio, come dire, una nuova nascita; quello che mi piace definire per ora "Momento Seme" e su cui sto analizzando nuove realizzazioni astrologiche che ne diano il giusto risalto data l'importanza del dato astrologico da assumere, da non confondere però con la dinamica, incerta per le mie valutazioni, della cosiddetta Rivoluzione Solare. Messi ha rilocato il suo tema Natale spostando in "mundo" la configurazione degli assi delle case..dai gradi, per così dire, di nascita sudamericani a quelli rilocati europei (affermazioni "poetiche" le mie, non tecniche s'intenda, perchè i gradi planetari restano gli stessi cambiando solo le Case), pertanto vedrete, come scommesso, che anche nei prossimi anni rimarrà perdente con la casacca argentina e vincente con quella spagnola del Barcellona...!! Non mi meraviglierò anzi, se un giorno, non lontano, sconfortato dagli insuccessi, dai tentativi perdenti, sentisse ampliarsi il dolore, lo sconforto per questa ferita già lacerante (date le forti critiche dopo il disastroso mondiale 2010 con Marodona) Messi abbandonasse definitivamente la casacca biancoazzurra della sua nazionale..argentina, dove certamente quei due pianeti, così devastanti sul tema di nascita originario, ne infliggeranno ulteriori ferite..: Mercurio, sotto pressione neio prossimi anni, prevede il pensiero, le macchinazioni del cervello, le reazioni psichiche..,che difficilmente saranno ricomponibili.. psicofisicamente per un "tenero" Granchio, se aggiunte alle già pesanti e brucianti sconfitte, attualmente inanellate nella mente del giovane Messi, in questi anni in terra sudamericana che stanno rendendo comuinque un preciso valore, sin da oggi, all'Uomo Messi, reso certamente più riflessivo, più comprensivo, più disponibile e meno spocchioso e baldanzoso (nonostante la sua eccelsa bravura..) che i propri mezzi straordinari che gli dei del calcio gli hanno concesso a piene mani..gli consentirebbero di essere, se guardiamo come in Italia agiscono certi giocatori di nessun talento particolare, considerati campioni senza neanche aver vinto ..la coppa del nonno...!!! 

Così, già ho reso giuistizia alla sintassi astrologica che si è dimostrata utile e valida interlocutrice del problema da risolvere e al contempo si potrà comprendere il reale valore della nostra disciplina, unica in grado di spiegare, a suo modo, questa realtà ambivalente uniformatasi in un sol uomo, nello stesso uomo, al contempo.., inspiegabile altrimenti per nessuna altra ragione valida se non ci si voglia affidare solamente al caso che, come si sa, non esiste, men che meno se si parla di risultati certamente acclarati e conclamati dai fatti..finora ineludibili..Pertanto se negli anni questo nostro eroe manterrà questa altalenante realtà sarà del tutto evidente che la mia precisione di oggi potrà contribuiire a formare una precisa prova della concretezza del discorso astrologico tutto..in quanto non basata sulle istanze del caso..che semmai si dovrebbe prevedere una più che probabile inversione di tendenza.., parlando di un giocatore del calibro di Messi.. Infatti resta comunque il fatto che abbiamo a che fare con uno dei più grandi giocatori di calcio, quello che piace a me, per intenderci: il calcio sublime dei fantasisti, quello dell'arte del ritmo e del tempo, quello impresso dalla musicalità alta delle sfere celesti, quello cioè dei cosiddetti numeri 10.

CHI VIVRA' VEDRA'...LA SCOMMESSA E' APERTA..

Roma 07.11. 2011                                            Dr, Claudiio Crespina           


        

Naviga verso:

banner-logica-cosmologica 

Monitoraggio Personale sul nadir